Migranti e migrazioni.

Decodificare il presente per educare alla cittadinanza

Corso di aggiornamento per docenti (Codice corso S.O.F.I.A. 21948)

Il percorso formativo, rivolto ai docenti di scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, intende offrire un quadro conoscitivo della complessa questione dei migranti e delle migrazioni affrontata attraverso lo studio di dati storici, sociologici e legislativi, per una decodifica del presente attendibile ed adatta a costruire con gli studenti percorsi didattici, metodologicamente validi, finalizzati alla promozione della cittadinanza.

PROGRAMMA

8 Novembre 2018, ore 15,30-19,30

IPSEOA “De Cecco” Pescara

Aula Magna

Via dei Sabini , n. 53

Ore 15.30-16.30 Dal colonialismo alle migrazioni: lineamenti di Storia dell’Africa (Prof. FEDERICO CRESTI, docente ordinario di Storia dell’Africa, Università di Catania, Dipartimento di Scienze Politiche)

ore 16.30-16.45 Pausa

Ore 16.45-18.00 Ilcontrollo dei migranti come strumento di dominio sul Mediterraneo e sul continente africano (Prof. ANTONIO MAZZEO, insegnante, Peace Researchere giornalista)

Ore 18-19.30 Discussione e confronto

9 Novembre 2018, ore 15,30-19,30

IPSEOA “De Cecco” Pescara

Aula Magna

Via dei Sabini , n. 53

Ore 15.30-16.30 Cambiamenti ambientali e migrazioni umane: il quadro politico e normativo (Avv. NICHOLAS TOMEO, avvocato, esperto di politiche migratorie)

ore 16.30-16.45 Pausa

Ore 16.45-18.00 La percezione dell’alterità: riflessioni sociologiche sulla rappresentazione dei migranti (Dott.ssa ANGELA BAGNATO, sociologa, mediatrice culturale ed esperta di immigrazione)

Ore 18-19.30 Discussione e confronto


16 Novembre 2018 ore 15.30-18.30

Liceo Statale “G. Marconi”

Via Marino da Caramanico, 26

Pescara

ATTIVITÀ LABORATORIALI

organizzate per ordine di scuola finalizzate a condividere strumenti, metodologie e strategie didattiche per la ricerca azione


I laboratori saranno coordinati da docenti membri del Cesp di Pescara-Chieti


29 Novembre, ore 15.30-18.30

Liceo Statale “G. Marconi”

Via Marino da Caramanico, 26

Pescara

ATTIVITÀ LABORATORIALI

organizzate per ordine di scuola finalizzate a condividere strumenti, metodologie e strategie didattiche per la ricerca azione


I laboratori saranno coordinati da docenti membri del Cesp di Pescara-Chieti


5 APRILE 2018, ore 15.30-19.30

Liceo Statale “G. Marconi”

Via Marino da Caramanico, 26

Pescara

WORKSHOP

Presentazione delle attività svolte dai singoli docenti frequentanti il corso

Coordinano

Prof. ssa Stammati Anna Grazia

Prof. Antonio Mazzeo


Bibliografia di riferimento

Prof. Federico Cresti

Calchi Novati G. P. - Valsecchi P., Africa: storia ritrovata. Dalle prime forme politiche agli Stati nazionali, Roma, Carocci, 2016 (Studi Superiori, 1034) [In particolare la seconda parte: cap. VI-XI. Soprattutto il cap. X "Processo di decolonizzazione e indipendenza" e il cap. XI "La storia si fa politica"].

Bellucci S., Storia delle guerre africane. Dalla fine del colonialismo al neoliberismo globale, Roma, Carocci, 2006 (Quality Paperbacks).

Slide dell'intervento prof. Cresti

Chi finanzia le guerre in Africa? (articolo citato dal prof. Cresti durante l'intervento)

Investimenti cinesi in Africa (cartina)

Operation Barkhane (cartina)

Prof. Antonio Mazzeo

Mazzeo A., La "nostra" Africa. Missioni italiane e guerre ai migranti a sud del Mediterraneo

Mazzeo A., Le guerre per procura contro i migranti e le migrazioni di Roma, UE e NATO.

Il trattato Italia-libia di amicizia, partenariato e cooperazione, a cura di N. Ronzitti, "Contributi di Istituti di ricerca specializzati" 108 (2009).


Cutitta P., Il controllo dell’immigrazione tra Nordafrica e Italia, pp 169-199 .

Mattiello A., Libia: tra ricerca di soluzioni politiche e interventi anti-terrorismo, "Servizi affari internazionali" 19 (2016).


Jones C., The EU’s military mission against Mediterranean Migration: what”deterrent effect” Statewatch, December 2016.

Mixed Migration Trends in Lybia: Changing Dynamics and Protection Challenges, February 2017.

L’inferno, al di là dal mare le politiche dell’Unione Europea, la realtà vissuta dai migranti in Africa.

Avv. Nicholas Tomeo

Crisi ambientale e migrazioni forzate. L'ondata silenziosa oltre la fortezza Europa, a cura di S. Altiero-M. Marano, Associazione A Sud – Ecologia e Cooperazione ONLUS, Roma, 2016 (si consiglia la Terza parte: "Cenni giuridici sulla normativa in materia di migrazioni ambientali").

Myers N.-Kent J., Environmental Exodus. An Emergent Crisis in the Global Arena, Washington DC, Climate Institute, 1995.

Favilli C., Lo status di rifugiato nella Convenzione di Ginevra, in Procedure e garanzie del diritto di asilo, a cura di C. Favilli, Padova, Cedam, 2011.

Jacobson J.L., Environmental Refugees: A yardstick of habitability, “Worldwatch Paper” 86 (1988), Worldwatch Institute, Washington D.C., pp. 37-8.

McAdam J., Climate Change, Forced Migration and International Law. Oxford, Oxford University Press, 2012.

Reuveny R., Climate change-induced migration and violent conflict, “Political Geography”, 26(6) (2007), pp. 656-673.


Slide dell'intervento avv. Tomeo

Dott.ssa Angela Bagnato

Bauman Z., Voglia di comunità, Laterza, Roma, 2004.

Decolonizzare le migrazioni. Razzismo, confini, marginalità, a cura di Bellinvia T.–Toguisch T., Milano, Mimesis Edizioni, 2018.

Dal Lago A., Non Persone, Milano, Feltrinelli, 1999.

Sassen S., Globalizzati e scontenti, Milano, Il Saggiatore, 2002.

Sayad A., La doppia assenza, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2002.

Todorov T., La conquista dell’America, Torino, Einaudi, 1984.

Slide dell'intervento dott.ssa Bagnato

Materiali per i laboratori

Strategia italiana per l'educazione alla cittadinanza globale, Provincia autonoma di Trento-AOI/Concord Italia 2018

Educazione alla Cittadinanza Globale. Temi e obiettivi di apprendimento, - Unesco-Centro per la Cooperazione internazionale 2018

Commissione europea/EACEA/Eurydice, 2017. L’educazione alla cittadinanza a scuola in Europa – 2017. Rapporto Eurydice. Lussemburgo, Ufficio delle pubblicazioni dell'Unione europea, 2017.

Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile - 2015

Si ricorda che le attività dovranno essere concluse entro e non oltre il 30 marzo 2019. Il modello per rendicontare le attività individuali, debitamente compilato, dovrà essere consegnato nell'incontro del 5 aprile 2019.

È possibile scaricare qui il documento.

Il Corso è organizzato dal CESP (Centro Studi per la Scuola Pubblica) sede di Pescara-Chieti.

Il CESP nasce nel 1999 per iniziativa di lavoratrici e lavoratori della scuola di area Cobas. L’intento è quello di affiancare all’attività politica e sindacale uno spazio specificamente dedicato alla riflessione culturale e didattica sulla scuola, realizzata attraverso seminari, convegni, attività di aggiornamento e pubblicazioni. I principi di riferimento del CESP sono la difesa della scuola pubblica statale, l’opposizione alle diverse forme di privatizzazione, alle vecchie e nuove forme di mercificazione del sapere e ai processi di aziendalizzazione che stanno avanzando da alcuni anni a ritmi inediti e preoccupanti. Parallelamente ad un circuito di iniziative coordinate a livello nazionale, anche localmente stanno crescendo articolazioni dell’Associazione che organizzano attività a livello provinciale e regionale.

Direttore del Corso è il prof. Ettore D'Incecco.

Per informazioni contattare l'indirizzo cespchipete@libero.it oppure il numero ‭328 2121068‬.