Citazioni di Giorgio Parisi

È facile, forse è anche possibile

(parlando di un problema da risolvere durante la costruzione del supercomputer APE)

Spesso il merito di una scoperta va all'ultimo scopritore e non al primo. È giusto così. L'ultimo è riuscito a far sì che dopo di lui nessuno potesse rifare di nuovo la stessa scoperta.

Io sono fermamente convinto della separazione tra scienza e fede. La prima si occupa del mondo fisico, la seconda di qualcosa che lo trascenda.

Io sarei un pessimo teologo se cercassi di fare un'esperimento per dimostrare l'esistenza di Dio e sarei un pessimo scienziato se cercassi di spiegare i miei dati sperimentali ipotizzando l'esistenza di Dio. L'esistenza di Dio non può essere usata alla stregua di una qualsiasi ipotesi scientifica: è qualcosa di diverso che trascende la scienza.

Io sono sempre un poco infastidito quando nelle interviste mi domandano le mie opinioni religiose. Non mi pare che lo domandino mai a calciatori, cantanti, modelle. Implicitamente l'intervistatori assumono che gli scienziati hanno una conoscenza privilegiata di Dio, ma non è vero.