MOSTRE

"Klimt Experience" | Mostre | dal 26 luglio 2017 al 7 gennaio 2018 | Mudec Eventi a Milano


Dove: Mudec , Via Tortona, 56

Quando : Dal 26/07/2017 al 07/01/2018

Lunedì 14:30-19:30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9:30-19:30; giovedì e sabato 9:30-22:30

Prezzo :Intero 12 euro; ridotto 10 euro

Altre Informazioni : Sito web : mudec.it

Klimt Experience, l'installazione multimediale dedicata al pittore austriaco (1862-1918), sarà ospitata al Mudec dal 26 luglio al 7 gennaio.

Il pubblico si troverà immerso nelle riproduzioni delle tele di Klimt, di cui potrà inoltre approfondire la vita attraverso materiale fotografico e ricostruzioni in 3D della Vienna di inizio '900, una capitale all'epoca in pieno fermento.

Un'esperienza immersiva a 360° consentirà di sperimentare, attraverso immagini, suoni e musiche, la dimensione pittorica, culturale e sociale in cui visse e lavorò Gustav Klimt. 700 opere verranno proiettate su tutte le pareti, dal pavimento al soffitto, andando a creare un unico suggestivo flusso. Ad accompagnarle brani di Strauss, Mozart, Wagner, Lehár, Beethoven, Bach, Orff e Webern, gli stessi che influenzarono ampiamente la produzione di Klimt.

Tecnologie all'avanguardia, con 30 proiettori laser e una definizione di 40 milioni di pixel, garantiranno una visione più che mai dettagliata dell'universo klimtiano, pieno di simboli, rappresentazioni enigmatiche e atmosfere sensuali.

"Kuniyoshi - Il visionario del mondo fluttuante" | dal 4 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 | Museo della Permanente Eventi a Milano

DOVE:Museo della Permanente , Via Filippo Turati, 34

QUANDO: Dal 04/10/2017 al 28/01/2018

9:30-19:30

PREZZO: Intero 13 euro; ridotto 11 euro

Altre Informazioni :Sito web:kuniyoshimilano.it

L'esposizione Kuniyoshi - Il visionario del mondo fluttuante sarà ospitata al Museo della Permanente dal 4 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018.

165 silografie policrome del pittore e disegnatore giapponese Utagawa Kuniyoshi (1798-1861) evidenziano la sua straordinaria capacità tecnica e inventiva. Le opere, tutte provenienti dal Giappone, sono raccolte in diverse sezioni tematiche: Mushae (immagini di guerrieri ed eroi), Fantasmi e creature immaginarie, Beltà femminili, Paesaggio, Giochi e ombre. Due ulteriori approfondimenti sono inoltre dedicati agli eroi del Suikoden e ai gatti, entrambe grandi passioni di Kuniyoshi, che li rappresentò ripetutamente.

Utagawa Kuniyoshi è considerato uno dei maestri dell'ukiyo-e, il genere di stampa artistica su carta fiorito nel Giappone del periodo Edo (1600-1900), e le sue immagini sono state fonte di ispirazione per manga, anime e disegni in tutto il mondo. Celebre soprattutto per le rappresentazioni di guerrieri, in particolare quelle del romanzo Suikoden, best seller in Cina e Giappone, l'artista rappresentò anche figure femminili, attori kabuki, paesaggi, bambini e fantasmi.

Umorismo e satira attraversano la produzione di Kuniyoshi, che si cimentò spesso anche con giochi illusionistici, figure composite e parodie. I suoi disegni sono ricchi di colore, estremamente dettagliati, dall'atmosfera sospesa e barocchi, con personaggi possenti e gesti enfatici.

"Chagall. Sogno di una notte d’estate" | dal 14 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 | Museo della Permanente Eventi a Milano

Dal 14 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 il Museo della Permanente ospita la mostra-spettacolo Chagall. Sogno di una notte d’estate.

La vita e le opere del pittore bielorusso Marc Chagall (1887-1985) vengono raccontate attraverso teatro, immagini e musiche (colonna sonora di Luca Longobardi) a partire dalla regia di Renato Gatto e Massimiliano Siccardi. L'obiettivo è di coinvolgere i visitatori travolgendoli ed emozionandoli.

Dodici le tappe del percorso espositivo che illustra il mondo onirico di Chagall: Vitebsk, villaggio natale di Chagall, La vita, La poesia, I collages, La guerra, Le vetrate, L’Opéra Garnier, Daphnis e Chloé, I mosaici, Il circo, Le illustrazioni per fiabe, La Bibbia.

Di origine ebraica, Marc Chagall, nato in un villaggio della Bielorussia che all'epoca faceva parte dell'Impero Russo, visse a San Pietroburgo e a Parigi, per poi trasferirsi negli Stati Uniti durante la Seconda Guerra Mondiale e infine ritornare in Francia. La sua arte, che si ispira alla cultura popolare russa e a quella ebraica, ha frequenti rimandi a episodi biblici e, come i pittori fauves, si serve di colori vivaci e brillanti. Rimasto ai margini delle avanguardie artistiche europee, come cubismo e fauvismo, Chagall non riunuciò mai al suo stile unico, fiabesco e sognante.