Cappella del Santo ROsario

Cappella del Santo Rosario

Nella navata di sinistra la penultima cappella prima del presbiterio è dedicata alla Madonna del Rosario.

La sua fondazione risale intorno al 1580 dopo la battaglia di Lepanto, quando in tutta Europa si innalzavano chiese e cappelle dedicate alla Madonna del Rosario come segno di ringraziamento dei cristiani alla Vergine per la vittoria contro la flotta turca.

In questa cappella nel 1665 dal Vescovo Angelucci fu istituita una fiorente Confraternita del Rosario.

Sulla parete della cappella un grande affresco dai colori vivi di autore ignoto del sec. XVII offre un singolare motivo dell’iconografia mariana, i quindici misteri del rosario magistralmente rappresentati e racchiusi un mirabile intreccio di rami di rose.

Sull’altare una delicata pala che rappresenta la Vergine con il bambino che porgono il rosario e una rosa ai santi Domenico e Caterina, la tela è di autore ignoto databile al XVIII secolo.

Ultimamente nei pennacchi della cupola si sono scoperti sotto alcuni strati di vernice affreschi che rappresentano i dottori della Chiesa: è stato riportato alla luce per il momento solo uno San Girolamo, attribuito al Frezzi di Parma.