bici elettrica

progetto dicembre 2013

PREMESSA: da dove nasce l’idea

Questo progetto nasce dal notare che:

  • l’uso della bicicletta, in citta’ e fuori, e’ sempre piu’ diffuso, sia per allenamento che per spostamento;
  • le bici elettriche sono sempre piu’ appetibili e utilizzate, ma ci sono premesse per un loro sviluppo esplosivo;
  • lo sviluppo delle bici elettriche dipende: dal loro perfezionamento tecnico, con batterie sempre piu’ efficienti; dalla loro maggiore accettazione, con modelli sempre piu’ vari e adatti a ogni esigenza; dalla possibile sostituzione dei motorini con un mezzo ritenuto piu’ ecologico; dallo status di mezzo alla moda e salutare;
  • le bici elettriche non si possono lasciare per strada e il loro utente tipico non e’ generalmente un appassionato di meccanica, ma preferisce dedicarsi piu’ ad attivita’ intellettuali o sociali;
  • chi e’ pronto a passare alla bici elettrica puo’ essere convinto a percorrere brevi tratti a piedi con tempi certi e noti.

IDEA: cosa realizzare

Cio’ premesso, la mia idea e’ di creare una rete di negozi/garage per bici elettriche distribuiti in quartieri selezionati, ove:

  • il cliente trova un venditore appassionato ed esperto di meccanica che gli presenta il modello piu’ adatto alle sue esigenze;
  • il venditore offre non solo il mezzo, ma il ricovero notturno, la ricarica della batteria, la manuntenzione, e - perche’ no? - la possibilita’ di un aperitivo serale convenzionato nel bar di fronte con altri clienti;
  • servizi accessori possono essere abbigliamento antipioggia tenuto poi ad asciugare in negozio; armadietto privato; etc.
  • il corrispettivo puo’ essere un prezzo di acquisto del mezzo molto competitivo se affiancato ad un contratto pluriennale di ricovero/manutenzione con canone mensile;
  • o addirittura di acquisto rateale comprensivo di ricovero/manutenzione;
  • un braccialetto di silicone giallo indentifichera’ nella citta’ il membro di questa comunita’.

SVILUPPO: come realizzare l’idea

  • Acquistare la disponibilita’ di una rete di locali su strada o a livello strada. Possono essere negozi con passo carrabile, garage convenzionati con supermercati di quartiere, garage privati.
  • Trovare 3 o 4 giovani entusiasti che gestiscano a turno il negozio/garage con un orario di apertura dalle 6 alle 24.
  • Trovare sul mercato un produttore affidabile, cool, smart di cui acquisire la distribuzione e manutenzione esclusiva sul territorio.

BUSINESS PLAN: costi

  • Il negozio/garage deve venire prevalentemente acquistato: e’ l’asset messo a disposizione dell’impresa dal socio. E’ il suo patrimonio immobiliare che quindi non grava - almeno inizialmente - sui costi dell’impresa. L’asset si svalutera’ o rivalutera’ seguendo le tendenze del mercato immobiliare, non seguira’ il rischio d’impresa. In sintesi: e’ una modalita’ di investimento del patrimonio personale del socio.
  • Le bici elettriche vanno acquistate per essere rivendute. Consideriamo per semplicita’ una partita a risultato pari.
  • Il personale, giovane, va assunto o comunque remunerato.
  • Diciamo che ogni sede costa di personale e costi vivi 100mila euro l’anno.
  • Con un giro di 20 bici che pagano 50 euro netti al mese, ci sono 1000 euro al mese