1990

(1990)

un augurio per il 1990: Andreotti muore sfracellandosi con l'elicottero appena decollato dalla villa di Licio Gelli. Vengono ritrovate sul posto carte compromettenti

(1990)

lunedė 1 gennaio 1990: primo giorno della settimana, del mese, dell'anno, del decennio, dell'ultimo decennio del secolo e del millennio. Oggi ho 26 anni. Tra 10 anni ne avrō 36. Allora la mia vita sarā decisa o non sarā ("La Repubblica sarā socialista o non sarā" Pietro Nenni). Oggi solo una notizia, una "buona notizia": grazie alla "paziente opera" del nostro ministero degli esteri sono stati liberati i due tecnici italiani ostaggi dei guerriglieri del fronte di liberazione nazionale somalo. Gli sporchi interessi dell'Azienda Italia, rappresentati dal nostro governo (Andreotti) assistito dalla "paziente opera" del ministero degli esteri (De Michelis) si leggono tra le righe delle notizie di questi non infrequenti rapimenti di tecnici italiani in Africa Orientale, rapiti non si sa mai perché

(1990)

5 febbraio 1990: a casa Ricci compare la televisione a colori

(1990)

gli antiproibizionisti sostengono che liberalizzando la droga la criminalitā organizzata perderebbe la sua maggiore fonte di redddito. Suppongo che pensino anche che cosė molti malviventi abbandonerebbero la delinquenza per vivere rettamente. Non č invece pių ragionevole pensare che, spiazzata sul mercato della droga, la mafia si potenzierebbe nel settore degli appalti, delle rapine, delle estorsioni?

(1990)

lunedì 1 gennaio 1990. Oggi solo una notizia, una "buona notizia": grazie alla "paziente opera" del nostro ministero degli esteri sono stati liberati i due tecnici italiani ostaggi dei guerriglieri del fronte di liberazione nazionale somalo. E già: gli sporchi interessi dell'Azienda Italia, rappresentati dal nostro governo (Andreotti) assistito dalla "paziente opera" del ministero degli esteri (De Michelis) si leggono tra le righe delle notizie di questi non infrequenti rapimenti di tecnici italiani in Africa Orientale, rapiti non si sa mai perché