1987

(1987)

vorrei essere una nuvola di gas tossico e aereare il Parlamento, le carceri, gli stadi, le spiagge affollate, le discoteche gremite, le chiese

(1987)

ci sono dei periodi nella vita in cui apriresti la porta alla morte, in vestaglia e pantofole, per sorseggiare insieme un cognac seduti in salotto, ascoltando un valzer sentimentale di Schubert, prima dell'amplesso fatale

(1987)

c'č una forza nell'uomo che lo spinge nel mondo. Il mondo offre una resistenza direttamente proporzionale che reprime l'uomo. La mia volontā ha inibito la mia forza: sono sulla strada che conduce alla soppressione del mio Io da parte del mondo. Mi sono svegliato ora e ho capito che che la mia morte č sbagliata per me. Sono rabbioso, contratto, esploderō impazzito per imprimere di nuovo il mio Io nel mondo. Il mio tempo dovrā essere visto al centesimo di secondo