ACCADEMIA DI ARGOMENTAZIONE E DEBATE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

'DeA FVG'

UDINE - ITALY

Benvenute e benvenuti nel Sito ufficiale dell'Accademia di Argomentazione e Debate del Friuli Venezia Giulia - DeA FVG

"Il cambiamento non è mai stato così veloce e non sarà mai più così lento" - Graeme Wood, 2019 (Giornalista canadese-americano, The New Yorker)

"In passato la scuola e la formazione delle studentesse e degli studenti richiedevano un processo lento, che corrispondeva ad un sistema scolastico da riformare con cautela. Questa lenta trasformazione, che probabilmente è stata funzionale ad un periodo della nostra storia, era giustificata dalla necessità, per lungo tempo percepita, di veicolare conoscenze e abilità utili soprattutto nel contesto scolastico. Tutto questo è rimasto inalterato per molto tempo in quanto i valori e le nozioni trasmesse erano durevoli e molto stabili."

Se però si continuasse per questa strada si finirebbe per chiudere le aule al futuro e questo non è più accettabile..." - Annalisa Filipponi, 2019 (Insegnante di scuola secondaria di I e II grado, attualmente Presidentessa, fondatrice e teorica dell’Accademia di Argomentazione e Debate del Friuli Venezia Giulia)


Leggi l'articolo completo.

Cos'è il Debate?

Secondo le parole di Alfred Snider, il grande teorico del Debate nella Scuola - in "The Code of the Debater - Introduction to Policy Debating":

"Dibattere è Cambiamento: noi tutti siamo costantemente impegnati nel tentativo di migliorare - le nostre vite, la nostra comunità, il nostro Paese, il nostro mondo, e il nostro futuro. Non dovremmo mai essere soddisfatti dello 'status quo' - e sicuramente qualcosa nelle nostre vite necessita di miglioramento.

Dibattere è Processo: contribuisce a determinare le modalità secondo cui il cambiamento dovrebbe avvenire. Dibattere fornisce una giustificazione del cambiamento delle modalità in cui noi normalmente pensiamo e viviamo. Si dibatte nelle riunioni delle amministrazioni scolastiche come nelle riunioni delle famiglie attorno alla tavola della cena. Alcuni dibattiti sono formali, come quando l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite discute se sanzionare l'Iran per il suo programma nucleare. Altri sono informali, come le discussioni con i genitori quando i figli iniziano a guidare la macchina. Le regole che governano il dibattito possono differire, e tuttavia il Processo rimane lo stesso: una discussione che ruota attorno all'idea che uno specifico cambiamento debba avvenire."


International Debate Education Association - New York • Amsterdam • Brussels - Published by: International Debate Education Association (400 West 59th Street New York, NY 10019)

CHI SIAMO

Una Associazione culturale, educativa e formativa, senza scopo di lucro formata da un nutrito gruppo di professionisti, docenti, studenti e dirigenti scolastici che amano la Scuola e desiderano portare vera innovazione e partecipazione attiva e responsabile nel processo di costruzione di una nuova cittadinanza attiva.

I NOSTRI PROGRAMMI

L''Accademia di Argomentazione e Debate del Friuli Venezia Giulia' opera sulla base di programmi concordati e struttura percorsi di formazione e aggiornamento per gli Istituti scolastici e convenzionati e per le persone, docenti, studentesse studenti interessati.

IL 'NOSTRO' DEBATE

"Il modello attraverso il quale introdurre il Debate a scuola come reale innovazione didattica si fonda sul riconoscimento della necessità di educare il pensiero al confronto con la complessità delle esperienze in un mondo in cui il pensiero appare sempre più a rischio di riduzioni, di banalizzazioni..."

I CLUB


LE NOSTRE SCUOLE


AREA RISORSE


RIFERIMENTI NAZIONALI


RIFERIMENTI INTERNAZIONALI


DIVENTARE UN DEBATER


Perché il Debate?

"Benché impegnarsi in un dibattito formale possa implicare tempo e sforzo notevole, milioni di studenti nel mondo hanno capito nel tempo che lo sforzo vale la pena di essere intrapreso per molte ragioni:

• Dibattere è divertente. Il Debater e i membri della squadra diventano una vera e propria 'comunità', in cui si lavora per e con l'Altro - per vincere. Si diventa amici nel Debate, e si incontrano persone interessanti. Ci si impegna in emozionanti competizioni e si può viaggiare al di fuori dei confini del proprio territorio.

• Dibattere è uno sport. Nel dibattere si compete utilizzando la propria mente e la propria voce. A differenza di alcuni sport, che implicano capacità fisiche, non è necessario essere veloci, alti e forti per avere successo nel Debate. E non è nemmeno necessario essere brillanti lettori o campioni scolastici per essere un buon Debater. Il Debate è per tutti... Chiunque ha la possibilità di vincere, ed anche quando non si vince, si apprende e si migliorano le proprie capacità.

• Il Debater controlla il dibattito. Il Debater determina la propria strategia e sceglie i propri argomenti. Il Debater non viene mai istruito su cosa fare, su cosa dire, su cosa studiare, ma crea il proprio progetto di apprendimento e segue idee e problematiche che sono di suo interesse.

• Dibattere promuove le abilità di cui abbiamo bisogno per il successo, ovunque la vita ci conduca. Dibattere sviluppa quelle capacità di comunicazione orale che le Scuole, Università e Datori di lavoro cercano. Studi scientifici mostrano come le persone con buone capacità comunicative orali sono identificate come Leader e più facilmente ottengono promozioni e riconoscimenti sul lavoro...

• Dibattere ci fornisce il potere e la forza di cambiare il nostro mondo e noi stessi. La voce può essere un potentissimo strumento di cambiamento — nella scuola, nella comunità , nel proprio Paese e nel mondo. Tuttavia, prima ancora che produrre un cambiamento nel mondo, dibattere produce un cambiamento nella Persona: dibattere fornisce le abilità e capacità che si possono utilizzare per promuovere e ottenere i cambiamenti che si desiderano.

• Dibattere è per tutti. Dibattere non è per i fanatici, per i 'secchioni'. Oprah Winfrey, Ted Turner, Hilary Clinton, Kofi Annan, Nelson Mandela... e molti altri amano il dibattito, e non si può dire che siano fanatici o secchioni. Nei secoli passati il potere derivava dalla spada o dalle armi: nel ventunesimo secolo il potere deriverà dalla voce umana e dall'intelletto. Dibattere fornisce le abilità di cui abbiamo bisogno per cambiare in meglio le nostre città, i nostri Paesi, e il nostro mondo...".


International Debate Education Association - New York • Amsterdam • Brussels - Published by: International Debate Education Association (400 West 59th Street New York, NY 10019)