Home page‎ > ‎Ricorsi‎ > ‎

Passaggio di ruolo docenti in possesso di laurea/diploma valido all'insegnamento e che da accesso alle Graduatorie di III fascia d'Istituto

Ricorri per ottenere il passaggio di ruolo su diversa CDC per la quale sei in possesso di diploma/laurea che da accesso alla III fascia delle Graduatorie d'Istituto e ingiustamente ritenuta 'non abilitante' dall'amministrazione, senza dover oltrepassare ulteriori percorsi formativi abilitanti (PAS, TFA ecc..)


1. OBIETTIVI DEL RICORSO:

Secondo la normativa viegente, e quanto contenuto nel CCNI mobilità del comparto scuola, il passaggio di ruolo verso diversa classe di concorso per la quale il richiedente risulti in possesso di valido titolo all'insegnamento, di quelli che danno accesso alle Graduatorie di Circolo e d'Istituto di III fascia e ritenuti ingiustamente 'non abilitanti' dall'amministrazione, non è ammesso per per quelle classi di concorso che inizino con la lettera 'A' (es. A032), o per le classi di concorso di 'Arte Applicata' (di cui alla tabella D del DM 39/1998), mentre può avvenire per tutte le altre classi di concorso...

Premesso che risulta inesatta la convinzione secondo la quale i titoli che danno accesso alle Graduatorie di circolo e d'Istituto di III Fascia non debbano ritenersi abilitanti, e che l'Europa ha di recente confermato questo concetto, si chiarisce che qualsiasi qualifica che dia accesso ad una professione regolamentata, quale è quella di insegnante, debba ritenersi abilitante in quanto tale.

Va infine precisato che tale discriminazione risulta tanto più irrazionale e assurda, se si pensa che essa colpisce sopratutto i laureati. L'accesso a quelle 'classi di concorso che iniziano con la lettera A', quasi sempre prevede infatti il possesso di un diploma di laurea. I semplici diplomati, purché in possesso di valido titolo per l'inserimento in III fascia d'Istituto, quasi sempre possono effettuare il passaggio di ruolo.

Facendo leva sull'evidente irrazionalità intrinseca di tale norma, nonché rivendicando il valore abilitante di tutti i titoli che danno accesso alla III fascia d'Istituto, si chiederà per i ricorrenti il passaggio di ruolo su diversa classe di concorso, per la quale siano in possesso di valido titolo all'insegnamento, ovvero che dia accesso alla III fascia d'Istituto, senza che i ricorrenti debbano sottoporsi ad alcun percorso formativo aggiuntivo, ovvero senza dover frequentare i TFA, i PAS o altri percorsi abilitanti.

2. REQUISITI PER POTER PARTECIPARE:

Possono aderire i docenti di ruolo impossibilitati ad operare il passaggio di ruolo verso altra classe di concorso per la quale possiedono valido titolo all'insegnamento, ovvero all'inserimento nelle Graduatorie di Circolo e d'Istituto di III Fascia, ed elencati all'art. 1, comma 2, 'TERZA FASCIA del DM 62/11.

3. COSTI DEL RICORSO:

Il costo del ricorso varia in base al numero di pre-adesioni che riceveremo

Al fine di garantire la massima trasparenza, si invita ognuno a leggere con attenzione questo documento che spiega dettagliatamente a quali spese aggiuntive e quali rischi potrebbe comportare l'adesione al ricorso in oggetto.

Il nostro statuto si fonda sul principio di trasparenza e democrazia. Ogni aderente ha pertanto diritto di accedere a tutte le scritture contabili e il bilancio annuale è approvato dagli aderenti. Gli amministratori che utilizzano il denaro dell'associazione per fini diversi da quelli stabiliti dallo statuto o approvati dagli organi statutari, oppure senza il preventivo consenso degli organismi interni, sono tenuti al risarcimento dei danni e delle somme illegittimamente spese. L'associazione consta inoltre di un organismo imparziale di vigilanza, eletto democraticamente ogni anno, il collegio dei probiviri, con il compito di vigilare sul rispetto delle norme statutarie e sulla corretta gestione del denaro.

4. MODALITÀ' E TEMPISTICA DI ADESIONE:

MODALITA' DI ADESIONE: l'associazione è ancora in fase di raccolta delle preadesioni, al fine di poter effettuare una valutazione dei costi del ricorso. Chi è interessato a partecipare è pregato pertanto di compilare questo modulo. Successivamente verrete ricontattati e vi verrà fornito un preventivo del costo del ricorso a cui sarete liberi di scegliere se aderire o meno.

TEMPISTICA PER L'ADESIONE: Non è ancora stata fissata la data di scadenza, si consiglia ad ogni modo ognuno di dare la propria preadesione quanto prima.


5. PRESUPPOSTI E MOTIVAZIONI GIURIDICHE SU CUI SI BASANO LE RICHIESTE/CENSURE OPERATE NEL RICORSO:

Come spiegato al punto 1, il ricorso basa le sue richieste sull'irrazionalità della norma, che prevede la possibilità di poter effettuare il passaggio di ruolo su alcune classi concorso e non su altre, nonché sull'illegittima concezione del MIUR, secondo cui i titoli e le qualifiche che diano accesso alla III fascia delle Graduatorie d'Istituto debbano ritenersi non abilitanti.

Sul secondo va detto che gli esponenti dell'associazione, hanno in passato approfondito tale argomento ribaltando completamente la concezione che si aveva rispetto tale personale, scoprendo in realtà che tutti i titoli che danno accesso alla III fascia d'istituto debbano ritenersi abilitanti per i seguenti motivi:
  • Sono di certo abilitanti ai sensi del TU della Pubblica Istruzione, de DI ... i diplomi di scuola e Istituto Magistrale conseguiti entro l'a.s. 2001/2002;
  • Secondo la direttiva 36/2005, che equipara a titolo formativo abilitante, un'esperienza professionale di almeno tre anni, debbono ritenersi abilitati tutti i soggetti che abbiano raggiunto tale anzianità di servizio;
  • Devono più in generale ritenersi abilitati tutti i docenti in possesso di titoli validi all'accesso alle graduatorie d'Istituto di III fascia delle scuole dell'Infanzia, Primarie e secondarie di primo e secondo grado, in quanto tali titoli sono definiti dagli stessi decreti che hanno istituito e periodicamente aggiornato le Graduatorie di Circolo e d'istituto, validi all'insegnamento, nonché all'accesso ai corrispondenti posti di ruolo.

Nell'invitare chi volesse approfondire a visionare i testi, i video e i documenti presenti in questa sezione, si informa che il Parlamento Europeo, in risposta ad una Petizione/Denuncia, alla cui stesura hanno partecipato alcuni membri dell'associazione riconoscendo pienamente il valore abilitante del diploma magistrale, ha inoltre ribadito il principio secondo cui tale titolo deve considerarsi tale in quanto da accesso alla professione regolamentata di insegnante in Italia, convalidando indirettamente la tesi che anche i titoli che danno accesso all'insegnamento nelle scuole secondarie, debbano ritenersi abilitanti, in quanto così come il diploma magistrale, sono definiti validi all'insegnamento, dando pienamente l'accesso a tale professione.

NB: in ogni caso si invita chiunque abbia dei dubbi o quesiti in merito a quanto riportato in questa pagina a contattare direttamente l'associazione.

6. CHI SONO GLI AVVOCATI CHE CONDURRANNO IL RICORSO E QUALI SONO LE COMPETENZE GIURIDICHE DEI MEMBRI DELL'ASSOCIAZIONE:

Premesso che l'associazione, al fine di garantire ai propri aderenti la massima efficienza e professionalità, consapevole della complessità e importanza della questione III fascia, ha scelto di avvalersi della consulenza e collaborazione non di un solo avvocato, ma di ben due studi legali, al fine di dare chiara ed esaustiva risposta a questa domanda, si invita ognuno a visionare il seguente documento

7. TEMPI GIURIDICI PER LA CONCLUSIONE DEL RICORSO:

Purtroppo non è possibile stabilire con certezza i tempi necessari per la conclusione del ricorso, si fa però sapere che in caso di risoluzione positiva dell'azione legale, sarà possibile, nel caso sia dimostrabile che il mancato riconoscimento dei diritti abbia portato i ricorrenti a danni economici o di punteggio, procedere ad un'apposita richiesta di risarcimento del danno (che verrà calcolato a partire dal momento della proposizione del ricorso).