Frittelle alla ricotta, profumate all'arancia, all'anice e vaniglia



Per circa 20 frittelle
  • 150 g di farina 00
  • 120 g di ricotta
  • 4 cucchiai di zucchero di canna chiaro
  • 2 uova ( separate)
  • 2 cucchiai di burro ( circa 50 g)
  • 2 cucchiai di liquore all'anice
  • un pizzico di sale
  • la buccia grattugiata di una arancia
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di lievito

Olio per frittura

Procedimento:

Setacciare la farina con il lievito ed il pizzico di sale.
Sciogliere il burro e farlo raffreddare.

Separare le uova. 
In una terrina sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la ricotta, la buccia dell'arancia grattugiata, la vaniglia, l'anice ,il burro fuso e la farina, mescolando bene con le fruste a mano.

Montare gli albumi.
Versare un terzo degli albumi nell'impasto precedente, mescolare con una spatola, versare successivamente il resto integrando delicatamente in modo che resti ben spumoso.

Preparare una pentola a bordi alti, versando olio sufficiente per la frittura.

A fiamma media ( termostato della piastra elettrica a 7 ). Prendere con un cucchiaio da gelati piccolo, o anche un cucchiao, impasto e versarlo nell'olio caldo. Mettere fino a 4/5 palline non oltre e non meno altrimenti si rischia di assorbire troppo olio. Fate friggere girando le frittelle spesso e per 4 minuti per parte.Potete verificare la cottura pizzicandoli con uno stecchino.

Posateli su foglio di carta assorbente per sgocciolare l'olio eccessivo, poi ancora caldi, ricopriteli di zucchero semolato.

piccola nota: queste frittelle sono buone anche idopo tre giorni e fredde, a differenza di altre che ho testato.

Credit, Patrizia Miceli blog Via delle rose
Comments