Home

Rovigo, 13 marzo 2010

Cari ambientalisti polesani, il progetto legato alla nuova costituente ecologista, si presenta agli elettori muovendo i primi passi.

Alle elezioni regionali del 28-29 marzo p.v. i verdi del Veneto insieme a Banca Etica e al mondo eco e solidale hanno dato vita alla lista IDEA Veneto .

Anche nella provincia di Rovigo la lista ha ottenuto le 1000 firme necessarie, per partecipare all'elezione di 3 consiglieri: Guido Romanin - Antonio Milani - Alfredo Giacon.

Non perdiamo l'occasione per fare fronte comune, per il bene della Terra e del nostro futuro.

Inserisco comunicato relativo alla conferenza di presentazione della Lista:

Spett. Redazione,
siete cortesemente invitati

Lunedi 15 marzo alle ore 11 in via Don Minzoni 6/d a Rovigo, sede dei Verdi, dove si svolgerà la conferenza stampa di presentazione dei candidati della lista Idea (Italia Democratica Etica Ambientalista) della provincia di Rovigo per le prossime elezioni regionali: Guido Romanin (docente e consigliere comunale del comune di Rovigo), Antonio Milani (pensionato) e Alfredo Giacon (scrittore e velista).

Per l’occasione saranno presenti anche i fondatori della lista Idea, Fabio Salviato, presidente del Movimento Etico Solidale e di Banca Etica, Gianfranco Bettin consigliere regionale dei Verdi e capolista a Verona e Venezia e Alfredo Giacon, capolista a Padova.
Idea propone un programma politico nuovo che punta sulle energie rinnovabili e rifiuta il nucleare, difende i beni comuni non mercificabili, promuove politiche sostenibili, favorisce progetti e pratiche solidali ed è contraria alla distruzione del territorio.
Tra i sostenitori della lista Idea l’architetto Sergio Los, luminare della bioarchitettura e Jacopo Fo promotore di iniziative ecologiche e applicazione di energie alternative, fondatore della Libera Università di Alcatraz.

Per info www.listaidea.org
Cordialmente

Guido Romanin

__._,_.___
 
__._,_.___

 

 

 

 

 

INDICAZIONI DI VOTO

Rovigo, 5 giugno 2009

  I VERDI INVITANO A VOTARE “LISTE CIVICHE PER IL POLESINE”

Alle elezioni provinciali gli elettori non troveranno il simbolo dei Verdi. Il sole che ride è un pezzo di storia non solo in Italia ma che accomuna l’ambientalismo in tutta Europa. E’ vero anche che siamo un “partito” anomalo, che guarda più alla società civile e al volontariato che al Palazzo. Così, a gennaio, abbiamo iniziato un percorso comune con realtà e persone a noi affini ma che non si riconoscevano direttamente nei Verdi. Ne è nata l’esperienza di “Liste civiche per il Polesine”, al plurale, appunto, per evidenziare questo percorso collettivo che fa dialogare soggetti diversi ma accomunati dall’amore per la nostra terra e il nostro ambiente.

Nella Lista troverete alcuni Verdi “storici” provinciali; alcuni giovani che provengono dall’impegno sociale nei meet up di Beppe Grillo; persone impegnate in vari Comitati ambientalisti e persone impegnate anche in due liste civiche per le elezioni provinciali di Adria (Lista civica 15 aprile) e Lendinara (Alleanza civica). Il Presidente è Vanni Destro, che viene anch’egli da esperienze nei Comitati ambientalisti.

La Lista non appoggia né il centro-destra né il centro-sinistra, proprio a sottolineare l’autonomia della proposta.

La Lista è interamente autofinanziata, economicamente sobria e basata sul volontariato. Si è privilegiata la diffusione delle idee contenute nel programma alla politica “spettacolo”. Non avendo grandi mezzi, probabilmente la proposta non sarà arrivata ovunque, ma confidiamo nel tam-tam delle relazioni di affinità.

E’ naturalmente una scommessa, come tutte le cose nuove: saranno gli elettori, con il loro voto, a dirci se la proposta è stata compresa.


FEDERAZIONE PROVINCIALE DEI VERDI

In aggiunta, qui di seguito, la dichiarazione data alla stampa del presidente di "Liste Civiche per il Polesine", Vanni Destro   leggi 

 

 

INIZIATIVA DI GREENPEACE ASSIEME AI COMITATI

Carbone Pulito? Una Sporca Bugia

Carbone pulito? Una sporca bugia.
Questo è il titolo ed il messaggio chiaro che Greenpeace lancia al Polesine e al mondo, nella mostra fotografica che si svolgerà presso la Sala della Gran Guardia a Rovigo dal 15 al 17 maggio.

 

 

 

 

 

 

 

UNA LIETA NOVELLA

Rovigo, sabato 09 maggio 2009

Cari Verdi Polesani,

quello per cui si è lavorato in questi mesi, ha prodotto i frutti sperati. Dalla collaborazione del gruppo dei Verdi polesani e di diverse associazioni di cittadini della provincia di Rovigo ambientaliste, e che raccolgono le istanze del mondo democratico e lavorano quindi dal basso, è nata una Lista Civica che si presenterà alle elezioni provinciali di Rovigo il 6-7 giugno prossimo, ieri sono stati presentati al tribunale di Rovigo tutti gli atti necessari, comprese le 468 firme raccolte. Ringraziamo per questo tutti coloro che ci hanno aiutato apponendo la propria firma.

Credo questo possa essere l'imput per unire le forze e fare così massa critica, per strappare il potere o perlomeno contrastare in maniera incisiva la politica nefanda delle lobby dell'energia, che stanno mettendo a ferro e fuoco il Polesine e tutto il suo ecosistema.

Metto qui il link della Lista, le pagine del sito andranno mano mano completandosi ed ottimizzandosi.

Leggete, mi raccomando! Non dobbiamo farci trovare impreparati al momento debito! 

Parola d'ordine :"LA BATTAGLIA CONTINUA"

 

 

PORTO TOLLE (15 Aprile 2009)

La procura mostra tutte le falle della riconversione a carbone della centrale Enel.

Leggete il comunicato delle associazioni ambientaliste

qui il file completo della perizia: http://www.speedyshare.com/913188993.html

 

 
 
 
Parte il 14° APIDA incontri - giornate sull'ambiente
La manifestazione si terrà dal 4 al 13 aprile 2009, presso la sala civica B.Gidoni, a Badia Polesine. La manifestazione è molto importante, da valorizzare il più possibile! Di seguito trovate il link alla locandina leggete
 
 
Si riparte, con fiducia!
I Verdi polesani, al cospetto di associazioni ambientaliste e impegnate nel sociale, alla ricerca di vie condivise e di nuova luce sul mondo reale, con una lettera (inviata il 19 gennaio 2009), invitano alla collaborazione ed alla condivisione delle competenze. Leggi
 
 
 
 
 
 I Verdi polesani, augurano a tutti  Buone Feste !!!, ed un 2009 all'insegna del ripristino ambientale, e dell'impegno per la salvaguardia della biodiversità.
 
Il Polesine si dibatte ancora nello spettro del carbone "Pulito" !!
Nuova  presa di posizione dei Verdi polesani. Leggi comunicato stampa (10.12.08)
 
 
 
 
Gianni Mattioli a Porto Viro su energia, clima e nucleare

Gianni Mattioli a Porto Viro venerdì 20 giugno alle 20.30. Introdotto da Gianluigi Ceruti, il celebre fisico già presidente dei Verdi parlerà sul tema: "Energia e sconvolgimenti climatici. Il futuro è nel nucleare?". L'appuntamento - da non mancare, data la straordinaria competenza del relatore - è organizzato presso la sala Eracle dal Coordinamento dei comitati per l'ambiente. Guarda la locandina




La scelta nucleare: né possibile né vantaggiosa. Dopo alcune esternazioni a vanvera di nuclearisti anche polesani, un documentato intervento del consigliere comunale verde di Rovigo Guido Romanin.

 


La relazione dell'agronomo adriese Gabriele Zecchin sulla riconversione della centrale di Porto Tolle, presentata ad Adria il 21 aprile 2008: tecnicamente assurdo ed economicamente in perdita parlare di biomasse, meglio il gas; indispensabile il risparmio energetico.

 

 

I risultati elettorali in provincia (dal sito Prefettura di Rovigo)

I risultati delle amministrative di Porto Tolle: Claudio Bortolotti della Sinistra Arcobaleno entra in consiglio (dal sito Prefettura)



Anniversario della sentenza di condanna dell'Enel

Un comunicato della Sinistra Arcobaleno polesana ricorda il secondo anniversario della sentenza di condanna dei vertici ENEL per l'inquinamento e il danneggiamento pluriennale da parte della centrale di Porto Tolle.  Contro gli inquinatori, necessario l'ambientalismo "del fare bene".



Conferenza europea sul clima a Rovigo: coerenza tra enunciazioni e politiche energetiche anche in Polesine

Un comunicato di Luana Zanella, Gianfranco Bettin e Paolo De Marchi sulla Conferenza europea sul Clima apertasi a Rovigo il 2 aprile: gli amministratori locali favorevoli agli impianti produttori di CO2 facciano autocritica per le politiche energetiche che portano avanti.





Come i Verdi hanno fermato gli impianti pericolosi all'Interporto di Rovigo - Borsea

Il consigliere comunale verde Guido Romanin descrive qui come è riuscito a far approvare dal Consiglio gli emendamenti che vieteranno l'insediamento nella frazione di Borsea di impianti nocivi. Importante l'aiuto tecnico fornito dall'avvocato Matteo Ceruti. Soddisfazione dai comitati ambientalisti locali.

 

 


Sinistra Arcobaleno: la 194 non si tocca

La Sinistra Arcobaleno provinciale si schiera per le donne e contro le strumentali pressioni per la messa in discussione della Legge 194.



Buon terzo Compleanno, Kyoto

16 febbraio 2008: il protocollo di Kyoto sulla riduzione dei gas serra, tra cui in particolare l'anidride carbonica, è in vigore da 3 anni. Pur con evidenti limiti, rappresenta uno dei pochi strumenti internazionali per affrontare l'emergenza cambiamento climatico.  

 Anche i Verdi aderiscono all'iniziativa "M'illumino di meno" della trasmissione Caterpillar di RadioRai.



 


Per i rifiuti non ceneri tossiche ma riduzione, recupero e riciclaggio

 Il consigliere comunale di Rovigo Guido Romanin risponde dettagliatamente all'ex sindaco Avezzù che sostiene l'idea di costruire un inceneritore di rifiuti in Polesine: la soluzione non è incenerire rifiuti (creandone di nuovi e più pericolosi) ma ridurre, riciclare, recuperare.

Leggi il rapporto conclusivo (aprile 2007) della Commissione per le migliori tecnologie di gestione e smaltimento dei rifiuti (dal sito del Ministero dell'Ambiente).

 

 

Emergenza rifiuti in Campania

Si tratta senza mezzi termini di un linciaggio mediatico quello di cui i Verdi sono oggetto in questi giorni. I più ci insultano come se la colpa delle malefatte di chi convive con il malaffare e l'incapacità progettuale fossero nostre. E' un delirio collettivo che ... (leggi tutto lo Speciale)

  

 

Delta del Po verso il Parco nazionale ?

I Verdi polesani accolgono con speranza e favore la notizia dell'intenzione da parte del Ministero dell'Ambiente di avviare l'iter di istituzione del Parco Nazionale del Delta del Po, in attuazione di quanto previsto oltre 16 anni fa dalla legge sui parchi del 1991all'articolo 35 e in assenza delle conseguenti azioni da parte delle regioni Veneto ed Emilia-Romagna.

Leggi il comunicato dei Verdi polesani del 12 gennaio.

Leggi l'intervista a Gianluigi Ceruti, l'ex deputato verde rodigino padre della legge sui parchi.

Leggi il comunicato di un anno fa dei Verdi polesani che chiedevano al ministro di intervenire.



Rischio estrazioni di gas in Adriatico

Con un decreto il governo concede una proroga alla Commissione di studio sulla subsidenza, con il rischio di estrazioni di gas e del conseguente disastroso abbassamento dei fondali e della costa dell'intero alto Adriatico. Con un comunicato i Verdi veneti chiedono ai propri rappresentanti in parlamento di non votare l'articolo incriminato.



"Progetto" Euroworld nel Delta 

Il consigliere regionale verde Gianfranco Bettin ha presentato un'interrogazione sullo sbalorditivo progetto chiamato Euroworld che dovrebbe sorgere nel Delta del Po. Per Bettin non si tratta dell'Europa in miniatura ma di una colossale speculazione fondiaria.

Novità Le maggiori associazioni ambientaliste al massimo livello nazionale prendono posizione contro il "progetto". Leggi il comunicato di presentazione e la lettera indirizzata a politici e all'Unione Europea dai presidenti nazionali di Legambiente, Italia Nostra, WWF e Lipu.



Caccia fuorilegge nel Delta

La moria di fenicotteri rosa e la mattanza nelle valli del Delta hanno reso necessaria una ferma presa di posizione dei Verdi polesani.

Interviene a livello regionale il consigliere Bettin con una interrogazione a risposta immediata.

Qui un sito per approfondimenti.

 

 

 


Sulla riconversione della centrale di Porto Tolle il capogruppo dei Verdi alla Camera Angelo Bonelli ha dichiarato: “Siamo pronti a presentare una mozione parlamentare perché costruire una centrale a carbone tra l’altro nel Parco del Delta del Po è assurdo dal punto di vista ambientale e del rispetto del Protocollo di Kyoto. Il Parlamento deve prendere una decisione: dire un no secco al carbone a partire dalla centrale di Porto Tolle." L'intera dichiarazione è leggibile sul sito nazionale dei Verdi.

 

 

I Verdi di Ferrara contro il carbone a Porto Tolle: su loro iniziativa il Consiglio Provinciale ferrarese approva un ordine del giorno contro la conversione.

 

 

Un articolo di Erasmo Venosi, responsabile nazionale Energia dei Verdi, sul nucleare, il carbone e il gas: alti costi e alto impatto ambientale. E la riconversione di Porto Tolle è "irragionevole".


Per vedere l'Archivio di tutte le notizie pubblicate



Dai Verdi dei comuni polesani

 

 Rovigo. Il consigliere comunale Guido Romanin descrive come è riuscito a far approvare dal Consiglio gli emendamenti che vieteranno l'insediamento nella frazione di Borsea di impianti nocivi. Importante l'aiuto tecnico fornito dall'avvocato Matteo Ceruti. Soddisfazione dai comitati ambientalisti locali.

Rovigo. Il consigliere comunale Guido Romanin risponde dettagliatamente all'ex sindaco Avezzù che sostiene la costruzione di un inceneritore di rifiuti in Polesine: la soluzione non è incenerire rifiuti (creandone di nuovi e più pericolosi) ma ridurre, riciclare, recuperare.

Taglio di Po. Su proposta del consigliere Verde Beppe Grandi, il consiglio comunale ha conferito la cittadinanza onoraria all'ecologista colombiana Ingrid Betancourt, aggiungendovi la pachistana Benazir Bhutto e il premio Nobel birmano Aung San Suu Ky.

Rovigo. Proposta dal consigliere comunale Verde Guido Romanin una mozione per la biodiversità e l'agricoltura di qualità. Un'altra mozione (firmata con i consiglieri di PRC) propone l'adesione del comune alla campagna "Un futuro senza atomiche".

Rovigo. I Verdi chiedono che l'ARPAV e le autorità competenti ricerchino la fonte delle emissioni maleodoranti in città e vi pongano rimedio (ottobre 2007).

Taglio di Po. Su iniziativa dei Verdi, il consiglio comunale di Taglio di Po ha votato nella seduta del 12 giugno un documento contro la riconversione a carbone della centrale di Porto Tolle.

Rovigo. Il Consiglio Comunale il 22 maggio ha votato all'unanimità la mozione contro l'impiego del carbone per la centrale di Porto Tolle presentata dal consigliere Verde Guido Romanin.

Rovigo. I Verdi con un comunicato intervengono sulla bozza del regolamento di tutela degli animali, ora in discussione nelle commissioni consiliari: attenzione a circhi, mostre e negozi di animali.




Per vedere l'Archivio di tutte le notizie pubblicate


Dal Nordest, dall'Italia, dal mondo

Presentazione del Patto per il Clima a Padova

La sintesi del rapporto presentato a Valencia dal Gruppo Intergovernativo di esperti sui Cambiamenti Climatici (IPCC) delinea un futuro allarmante.

Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha lanciato l'ennesimo allarme da Parigi "I mutamenti climatici sono reali, e noi esseri umani ne siamo la causa principale. Eppure, ancora adesso pochi si rendano pienamente conto della gravità della minaccia, o della sua immediatezza. Ho sempre ritenuto che il surriscaldamento globale debba essere una questione della massima urgenza".

I Verdi del Veneto organizzano a Padova venerdì 23 novembre la presentazione del Patto per il Clima con il Ministro Pecoraro Scanio presso il Municipio.

Programma:

ore 19.30: incontro - tavola rotonda con amministratori locali protagonisti di buone pratiche di risparmio energetico e riduzione delle emissioni di CO2, imprenditori ed operatori del settore delle energie rinnovabili.

ore 21: dibattito pubblico con Francesco Miazzi responsabile veneto Patto per il clima, Gianfranco Bettin consigliere regionale Verdi Veneto, Francesco Bicciato assessore ambiente del comune di Padova, Franco Zecchinato presidente regionale Aiab veneto, Sergio Lironi Legambiente Padova, Tiziano Tempesta dipartimento territorio e sistemi agroforestali università di Padova. Coordina: Omar Monestier direttore de il Mattino di Padova. Microfono aperto per interventi di comitati, associazioni ed esperienze locali.

 



Solare? Sì grazie

La manifestazione a Roma del 10 novembre contro il nucleare, cui ha partecipato una delegazione dei Verdi polesani, insieme a ... (leggi tutto lo Speciale)




Un comunicato congiunto dei responsabili nazionali ambiente di Verdi, PdCI, PRC, SDI e SD esprime soddisfazione per il successo della raccolta firme per la legge di iniziativa popolare sull'acqua bene comune, terminata a luglio. La campagna continua con l'iniziativa "Io bevo acqua di rubinetto". Referente per Rovigo è Luciano Marangoni, dei Verdi (tel. 338 8128643).

 

Aderisci al Patto per il clima, l'appello promosso dai Verdi ma aperto a tutti per la riconversione ecologica dell'economia e della società.

 

Iscriviti ai Verdi per Pace, Ambiente e Diritti. E se hai meno di 27 anni, ci vogliono solo 15 euro. Per informazioni visita la nostra pagina oppure la pagina nazionale con tutti i dettagli.

 

Per vedere l'Archivio di tutte le notizie pubblicate



Ċ
verdirovigo,
19 gen 2009, 13:56
Ċ
verdirovigo,
03 apr 2009, 14:55
Ċ
verdirovigo,
12 lug 2009, 14:46
ċ
IVERDIINVITANOAVOTARE.doc
(23k)
verdirovigo,
05 giu 2009, 01:15
Ċ
verdirovigo,
05 giu 2009, 07:01
Ċ
verdirovigo,
13 mar 2010, 13:26
Comments