Antipasti 

 

Presuttu  (prosciutto)

sartizzu  (salsicce) 

grandula  (guanciale)

Accompagnati 

con pane carasau o pistoccu 

(Sfoglia di pane)

infustu e arridu 

( bagnato o croccante) 


Sa tratalia 

(interiora di agnello o di porcetto fatti allo spiedo o in padella)

 

Formaggi 

casu de brebei 

(pecorino fresco da arrosto 

o pecorino stagionato)

 

casu e craba 

(formaggio di capra)

 

casu marzu

(formaggio marcio con i vermi) 

 

arrescottu di brebei e de craba 

 (ricotta di pecora e capra)

Caggiu sardu 

caglio di capretto 

(cremoso da spalmare) 

casu e fitta 

(formaggio fresco acido 

di 3 giorni, cagliato a freddo)

 

  

I primi piatti 

 

Culurgionis 

specialità  nata in ogliastra

 agnolotti (pasta ripiena con patate e formaggio, chiusi a mano )

culurgionis de arrescottu

 ravioli di ricotta fresca

 Maccarronis de ungra
( pasta in 
bocconcini schiacciata con le dita ( gnocchetti )


Minestroni de casu e fitta  

minestrone con formaggio salato, verdure e pasta


Pane frattau e pistoccu incasau

( carta musica bollita nel brodo e stesa a strati con sugo, formaggio e l’uovo in camicia)

 Pasta a sa sarda 

spaghetti con pecorino sardo e

 sugo alla sarda con salsicce


Malloreddus

 gnoghetti sardi al sugo

 di carne di cinghiale 



Sa cocoi prena

 sfoglia infornata a mo di pizza con ripieno di patate e formaggio

 

Pasta asciutta cun butariga

 spaghetti conditi con uova di cefalo grattuggiate

 

 

 

Secondi piatti

L'arrosto allo spiedo è il re dei piatti,  senza condimenti, al naturale, salatura a fine cottura. Richiede tempo e impegno ma il risultato è eccellente.

La carne e saporitissima, sana e nutriente. 

  

Copieddu orrostiu

maialetto arrosto 

 

angioni  orrostiu o a cassola 

agnello arrosto o in padella

 

 Sa cassola 

agnello o vitella in umido con patate e spezie

 

Sa pezza de brebei 

o craba arrostia

Arrosto di pecora o capra






i dolci ogliastrini
 

 
amarettus
 amaretti sardi di mandorle
bianchinus  
meringhe sarde con all’interno mandorle
 gattou 
croccante di mandorla zucchero e bucia di arancio
ciambellas
biscotti di pastafrolla e marmellata 

 
papassinas
 (dolci con vino cotto  e frutta secca)
pardulas 
formagelle di formaggio fresco 
(casu e mattula) o ricotta
 mustazzolus
biscotti a forma di rombo con uva passa ,mandorle 

pistoccus
 
 biscotti savoiardi sardi
 
culurgionis
 de arrescottu durci

 ravioli di ricotta fresca 

fritti  e conditi con zucchero 

 

pane conciu

  pagnotte dolci con miele mandorle e vin cotto

(pane di S. Antonio)
 

Carapigna

 sorbetto al limone

 





Verdure

 grigliate o conservate sott'olio

o sottaceto

olive in salamoia 






Maccarronis de ungra









 Is culurgionis

  

 

 

 

sa coccoi de ou

pane che si prepara in occasione della Pasqua

 




Porchetto allo spiedo 

aromatizzato con rami di mirto

  

 

Arrosto di pecora e capra 

 

Pecora in capotto

Bollito di carne di pecora 

arrichito con lardo e  tante verdure 

(patate, cipolle, carote,  finocchi, sedano, verza )

 

 

Torroni di mandorle, noci e nocciole

aromatizzati al cioccolato, al mirto o altri liquori

 

Sebadas al miele 

una sfoglia tenue e dorata avvolge un formaggio fresco con bucia di limone , 

con sopra goloso miele amaro

 

Ingredienti per 4 persone:

600 gr di farina, 400 gr di pecorino sardo fresco, 80 gr di strutto, 6 uova, miele amaro ( es. castagno ), olio per fritture.

Preparazione:


Su una superfice piana formate una fontana con la farina, aggiungete le uova e lo strutto ed amalgamate molto bene fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea. Stendete la pasta con un matterello in fogli molto sottili: ritagliate dei quadrati e al centro mettete dei pezzetti di pecorino fresco. Ripiegate su se stessi i quadrati di sfoglia e premete sui bordi, poi ritagliate nuovamente con le forme che preferite. Friggete le sebadas in una padella con molto olio. Una volta cotte passatele su carta assorbente da cucina, cospargetele con abbondante miele amaro o dolce secondo i gusti ma  servitele ancora calde.  

 

gueffus
palle di mandorle macinate e liquore 
ricoperte di carta colorata