L'ARCHIVIO DI UNOTEATRO


Presentazione

Tutte le nostre imprese hanno la necessità di reperire e consultare una ampia gamma di documenti, per essere in costante aggiornamento, tanto su temi giuridici e regolamentari, quanto su temi culturali.
Questa vale, naturalmente, anche per Unoteatro. Abbiamo allora pensato di condividere gli esiti di tali ricerche e, anche in ragione dei contributi pubblici che riceviamo, di metterli a disposizione di chi, per dimensione di impresa, con più difficoltà può dedicarsi a questo compito.
Beninteso, il nostro mestiere non è quello di un Centro Studi e dunque ciò che pubblicheremo non sarà esaustivo di quanto appare. Piuttosto, sarà la proiezione degli ambiti ritenuti strategici nell'azione della nostra impresa teatrale e degli sforzi della Compagnia di documentarsi.

L'Archivio è organizzato così: in questa pagina sono messe in evidenza Le ultime acquisizioni.  I documenti sono organizzati ne Le sezioni attive, di cui è riportato l'elenco. Esse cresceranno a misura dell'aumento del fondo di documenti.

Infine, per accedere all'archivio vero e proprio basta cliccare sul link Accedi all'archivio, scegliere il documento e visualizzarlo.
L'archivio si presenta in una veste grafica molto semplice e ciò in virtù della sua natura di strumento tecnico.

A voi che leggete, confidando nell'utilità dei documenti qui ricoverati, diamo il nostro più caldo benvenuto!

Torino, dicembre 2018



Le ultime acquisizioni

"Il teatro per i ragazzi oggi in Italia: due studi per una geografia sensibile". Questo il nuovo documento del nostro archivio. Un testo difficile da trovare, anche in rete. Si tratta dell'ultima indagine, a nostra limitata conoscenza, del teatro per l'infanzia e la gioventù in Italia. Uno sguardo su scala nazionale - non a caso promossa dall'Ente Teatrale Italiano, ora soppresso - in grado di analizzare, sotto il profilo della qualità e della quantità, un segmento del teatro italiano, valorizzando la natura di stretta correlazione con i suoi pubblici, i suoi destinatari.
In un momento nel quale gli spettatori sono al centro della progettazione culturale e artistica, questo lavoro ricorda che tale tensione è, per il teatro ragazzi, un elemento identitario profondo. Ma lo studio ci parla del 2005. Sono passati quattordici anni. Un testo dunque che a buon diritto rientra tra le fonti di una possibile storia del teatro ragazzi ma circa il presente varrebbe come secondo elemento di comparazione, orfano però del primo, della fotografia della relatà del Teatro Ragazzi nel 2019.


Le sezioni attive

1) Teatro_Ragazzi_Studi
2) Teatro_Scuola_Atti Istituzionali
3) Teatro_Scuola_Documenti



Pagine secondarie (1): L'Archivio di Unoteatro
Comments