Bologna-Raticosa
 

 

La Trastullo e Tritolo campioni regionali UDACE

Domenica 12 Luglio 2009 si è svolta la Bologna Raticosa con partenza dal Circolo ARCI Benassi di San Lazzaro. Qui si sono presentati 3 alfieri del nostro Team: Elisabetta Trastullo, Massimo Russo ("Tritolo") e Roberto Giacomelli ("Mello"). La semplice visione della divisa della nostra squadra destabilizza gli avversari, lo si nota dalle espressioni di timore e preoccupazione che traspaiono dai loro visi.

I nostri 3 atleti decidono i ruoli in gara prima della partenza e per questa gara Mello farà da gregario, mentre Tritolo e la Trastullo si contenderanno la vittoria finale. Alle 9 pronti via e subito comincia la bagarre, con gli atleti delle altre squadre sono impegnati in vari tentativi di fuga, annullati con irriverente facilità da Giacomelli.

E' al decimo chilometro che si decide la gara: Tritolo si alza sui pedali e produce una accelerazione devastante a cui riescono a rispondere solo gli altri 2 nostri atleti. Gli avversari nulla possono contro una tale dimostrazione di potenza e si devono arrendere all'evidenza.

Da qui in poi è una cavalcata trionfale, Mello da bravo gregario qual'è trascina il gruppetto fino ai piedi della salita; il vantaggio sul gruppo degli inseguitori è abissale. Qui i 3 decidono che non serve più continuare a tirare a quei ritmi e salgono di buon passo. A pochi chilometri dall'arrivo posto al confine con la Regione Toscana, la Trastullo stringe i laccetti delle scarpe. E' un avvertimento per Tritolo, l'arrivo sarà arrivo vero. Tritolo preoccupato da quel gesto comincia allora a forzare l'andatura, mentre Mello si estranea dalla lotta, come deciso in precedenza. A poche centinaia di metri dall'arrivo la Trastullo esce dalla scia di Tritolo e e con una progressione mostruosa si invola verso il traguardo. Tritolo prova a rispondere ma nulla può, la Trastull è partita troppo forte. Solo in Totò al Giro d'Italia si era vista una dimostrazione di strapotere simile ! La Trastullo taglia il nastro tra due ali di folla entusiasta e vince a mani alzate. E' un trionfo per il Team Garmin-Salieri.

Ma passato il traguardo i nostri 3 eroi non sono domi e decidono di darsi battaglia fino al Passo della Raticosa. Saltano i giochi di squadra e ognuno correrà per se stesso. Mello è libero di fare il suo gioco e decide di dimostrare che non è un semplice gregario. Mello comincia a scattare a ripetizione con fiammate impressionanti. La classe non è acqua e all'ultimo scatto nessuno riesce a rispondere, neanche le moto riescono a stargli dietro. Giunto solo in cima alla vetta lo accoglie la fanfara della banda e una moltitudine di tifosi strabiliati. 

Al rientro dei nostri 3 atleti al Circolo Benassi li attendono le premiazioni di rito. Giornalisti di varie testate sportive, e quotidiani, si contendono l'ambita intervista. Gli avversari in gara si mescolani a una moltitudine di tifosi per avere un autografo da mostrare ovviamente a tutti.

Oggi abbiamo visto l'alba di 3 nuovi campioni che domineranno la scena ciclistica negli anni a venire.