The Toms (web)House


All about me & The Others (on the Net, on Earth & everywhere).

Where no specified, all contents are copyright of Stefano Farina

posted Oct 24, 2011, 12:35 AM by Stefano Farina   [ updated Oct 24, 2011, 12:36 AM ]

RIP SIC

Io dice, tu clicca

posted Sep 30, 2011, 3:44 AM by Stefano Farina

Queste persone che si credono dei geni informatici ma sono dei grandissimi lamer, io non so se adorarli per la loro ingenuità o temere la loro scellerataggine. Costoro saranno d'ora in poi chiamati gli ILLUZER.
Dunque, la storia è questa: due giorni fa $illuzer mi spiega con aria tronfia come collegherà le sue apparecchiature alla rete aziendale tramite dei router per filtrare e separare le connessioni, garantendo il NAT per l'applicazione di acquisizione dati.
Mi chiama oggi: "Sulle mie macchine ci sono dei virus"
$me: "la nostra rete ne è piena, certo, ma com'è possibile? Non c'era il router di mezzo?"
$illuzer: "Sì ma il computer PLC è un pc windows (senza antivirus)"
$me: "..."
$me: "ma come avete configurato il router?"
$illuzer: "dalla porta 0 alla 9999 vai sull'indirizzo 1"
$illuzer: "dalla porta 10000 alla 10002 vai sull'indirizzo 2"
$illuzer: "dalla porta 10003 alla 65535 vai sull'indirizzo 1"
$me: "..."
$me: "cioè, se non mettevi il router facevi prima, no?"
Illuzer!

Nuovo inchiostro su queste pagine

posted Jan 18, 2011, 3:24 AM by Stefano Farina

Ho rinnovato le pagine della T0ms Webhouse dopo la morte di GooglePages ed il subentro della nuova applicazione Sites.
Beh direi che il risultato non è male ma peccato che si sia persa la personalizzazione spinta e la possibilità di programmare. Devo però ancora studiarci sù.
Le date ed i commenti dei post, ovviamente, sono falsati, in quanto copia-incollati dai precedenti.

Precari, sfruttati o Service Oriented?

posted Jan 13, 2011, 1:08 AM by Stefano Farina

Siamo precari. È uno stato mentale generalizzato. Come le macchine ormai siamo talmente specializzati che siamo diventati usa e getta. Possiamo fare solo un lavoro; ci insegnano a fare solo quello e non siamo capaci di fare altro. Non sappiamo più usare il cervello.

Morale matematico

posted Jan 13, 2011, 1:07 AM by Stefano Farina

Sono triste in questo periodo. Mi sembra di non evolvere mai, mi sembra di non avere possibilità di crescita. Ho paura di essere fermo.

Allora mi è venuto in mente Albert Einstein. Ho pensato alla fisica ed alla relatività. Ho pensato a E=mc².

La Terra compie una rivoluzione ogni 23 ore, 56 minuti e 4,01 secondi.
Ne consegue che un punto sulla superficie, per fare un giro completo alla nostra latitudine, viaggia alla velocità di 1073 Km/h.

Che poi sono 106.000 Km/h per il sistema Terra-Sole.
Che poi sono 3.600.000 Km/h per il sistema Terra-Via Lattea.

Mi consolo: proprio fermo non sono.

Pensavo fosse formaggio

posted Jan 13, 2011, 1:07 AM by Stefano Farina

Ogni giorno, in tv, o sui giornali: storie di ordinari sprechi di denaro pubblico, mala vita, maleducazione, malasanità, mal di vivere.

Non è solo la politica ad essere corrotta, ma tutta la nostra civiltà italiana.

Viviamo proprio in un Bel Paese,
in cui vive la Bella Gente,
che fa la Bella Vita.

Poi non dite che non ve l'avevo detto!

posted Jan 13, 2011, 1:03 AM by Stefano Farina

Scrive Aldus Huxley, nella raccolta di saggi Ritorno al mondo nuovo (l'inizio fa riferimento a giochi, modi di fare, abitudini al divertimento, trasmissioni ed altri "reality" immaginati nel libro):

<<Questo flusso inarrestabile di distrazioni, nel mio Mondo Nuovo veniva usato deliberatamente quale strumento di politica, per impedire alla gente di badare troppo alla realtà della situazione sociale e politica. L'altro mondo della religione è diverso dall'altro mondo del divertimento; ma si somigliano molto in quanto ambedue sono un "altro"mondo, e non questo.
Ambedue sono distrazioni e, per chi ci vive dentro con troppa continuità, possono trasformarsi, come diceva Marx in "oppio del popolo" e quindi in una minaccia alla libertà. Solo chi è vigile può serbare le proprie libertà, solo quelli che stanno sempre all'erta, col cervello ben desto, possono sperare di governarsi con strumenti democratici. Ma quando i membri di una società passano gran parte del loro tempo non all'erta, col cervello ben desto, qui e ora, o nel futuro immediato, ma altrove, nell'altro mondo dello sport e della canzone, della mitologia e della fantasia metafisica, allora sarà ben difficile resistere all'assedio di chi vuole manipolare e controllare la società.
Oggi, per la loro propaganda, i dittatori si avvalgono soprattutto di tre mezzi: iterazione, soppressione e razionalizzazione: ripetizione di frasi fatte, che essi vogliono fare accettare per vere; soppressione dei fatti, che essi vogliono ignorati; suscitamento e razionalizzazione di passioni che possono poi usarsi nell'interese del Partito o dello Stato.
Poiché si approfondiscono l'arte e la scienza della manipolazione, i dittatori di domani sapranno certamente unire a quelle tecniche il flusso continuo delle distrazioni, un elemento che già oggi, in Occidente, minaccia di far affogare in un oceano di fatuità la propaganda razionale, indispensabile per la conservazione della libertà individuale e la sopravvivenza delle istituzioni democratiche.>>

Huxley scrive queste parole nel 1958, rielaborando i concetti che aveva espresso nel romanzo Il Mondo Nuovo (Brave New World) del 1932.

Avis: con una donazione salvi 3 vite!

posted Jan 13, 2011, 1:02 AM by Stefano Farina

Se siete egoisti o semplicemente non interessati al volontariato, pensate almeno che ogni sei mesi potreste farvi gli esami del sangue gratuitamente, andando a donare. Iscrivetevi!

Per maggiori informazioni Vedi sito di AVIS Lissone

La legge del cerchio

posted Jan 13, 2011, 12:57 AM by Stefano Farina

Domenica 3 dicembre 2006: ero in mezzo a tanti altri simpatici tamarri ed eravamo tutti con il naso all'inSù a guardare gli altri 6 Tamarrissimi (gli Iron Maiden) che suonavano come loro sanno fare.

Sotto il palco, la masnada di persone che si spingono, si pressano, si scontrano; in parole povere e gergali POGANO.

Ma è incredibile, e veramente mi meraviglio sempre, come questa gente che appare aggressiva nel loro abbigliamento nero, con le borchie, i capelli lunghi e i teschi, sia in verità altruista e gentile.

Nella bolgia del concerto si instaura la LEGGE DEL CERCHIO: sono tutti schiacciati ma si formano dei vuoti rotondi, i cerchi in cui si poga con maggior impeto. Ma se uno cade subito due cercano di rialzarlo.
Un perfetto sconosciuto mi si è appoggiato cercando di sistemarsi gli stivali che gli stavano uscendo e un paio d'altri li abbiamo tirati su prima che un'altra ondata li investisse.

Ah, come adoro stare in mezzo al popolo rock!

Cos'è il Web 2.0

posted Jan 13, 2011, 12:54 AM by Stefano Farina   [ updated Jan 13, 2011, 12:59 AM ]

Copio la notizia apparsa su Punto Informatico oggi, 6/feb/2007, con il link ad un video che non mi dispiace definire fantastico.


Ecco spiegato cosa si nasconde dietro la sigla WEB 2; ecco cosa si nasconde dietro la teoria accademica; ecco che ci troviamo sempre le solite applicazioni, quelle belle, quelle fighe, quelle che funzionano e davvero ci cambiano la concezione delle cose. C'è Google in tutte le sue forme, c'è YouTube, c'è Flickr e Delicious.
C'è tanta roba che finché resterà pubblica funzionerà benissimo. Internet è veramente il mondo perfetto, l'Utopia, la terra parallela dove trovare la piena libertà così come ci veniva descritta dai romanzi cyberpunk di Gibson e Dick? Beh là si immaginava gente con lo spinotto nel collo o in altri orifizi e il mondo descritto in Triangoli Verdi... Noi ci accontentiamo di avere mail, immagini, calendario sito web collegati, interoperanti e raggiungibili in lettura e scrittura da qualunque aggeggio collegabile ad Internet.

1-10 of 12