home-page


Sito ufficiale di Su Canale



 



Benvenuti in Gallura!


Benvinuti in Gaddhura!


 
Benvenuto a Su Canale!

 Quì scoprirai quanto è facile raggiungere il nostro paese, infatti esso dista pochi km

da Olbia, da i suoi centri più importanti e dalla Costa Smeralda. Tutti gli avvenimenti del paese li trovi quì.

 


 
 
 
Esso è un posto adatto per chi vuole trascorrere una vita tranquilla in un paesino senza

 essere troppo lontani da servizi essenziali.

Il paese è sito nel Comune di Monti in Provincia di Olbia-Tempio.

Su Canale, sorge in una splendida vallata, tra il monti 'Ncappiddhatu, in territorio comunale di Telti, e il monti Ultulatu, in quello di Monti. Il territorio della frazione è circondato da boschi di sugherete, inoltre il paese è attraversato dal torrente "Rio Aghiloia"; esso prende origine dal vecchio toponimo della località. Nota caratteristica della frazione e che essa e distribuita in un vasto territorio, infatti la borgata de "La Piana" è compresa nei comuni di Telti (in piccola parte) e Loiri Porto San Paolo. Il restante territorio è suddiviso nelle borgate di "La Palazzina" (anticamente chiamata Frati Rui), il cuore della frazione, infatti oltre ad essere la borgata più grande del paese vi si trovano tutte le strutture che servono la zona; "Frades Berritteddos", geograficamente situata nel versante opposto a quello de "La Palazzina", vi si trova la stazione ferroviaria, nella linea Olbia-Sassari; infine "Frades Tilignas" la borgata più piccola della frazione, da quì possiamo ammirare tutta la piana di Olbia e parte della città e la vicina Enas, piccola frazione di Loiri.
 
Patronale Santa Maria della Pace - Su Canale.

Per segnalare eventi o feste inviate un email
sucanale@gmail.com

Per inserire la vostra attività commerciale su questo sito, inviate un email 


Pubblicazione gratuita!
 
 
Spazio attività
 
 
Diego FRESU - Agrotecnico
 
Progettazione, gestione e manutenzione giardini - Gestione e manutenzione parchi -
Consulenze per aziende agricole e miglioramenti fondiari
 
Cell. 320.21.19.317 - e-mail. diegofresu@gmail.com - diego.fresu@pecagrotecnici.it
 
Località Su Canale - 07020   M O N T I  (OT)



Eventi


Nessun evento

In primo piano

La rivolta dei genitori: "Non chiudete la scuola, chiediamo aiuto a tutti"


La rivolta dei genitori: «Non chiudete la scuola, chiediamo aiuto a tutti»
MONTI. Non vuole perdere la sua scuola, la frazione di Su Canale. È lì da 85 anni, e ci sarebbe stata ancora se la logica dei numeri non avesse prevalso su quelle sociali di una comunità: nel piano di dimensionamento scolastico regionale, la pluriclasse è stata già depennata. Undici alunni sono troppo pochi per tenerla in piedi. Da settembre, si chiude. Questo, perlomeno, è quanto previsto. Ma i frazionisti non ci stanno. E annunciano che faranno di tutto per salvare la loro scuola. «Da oggi portiamo avanti la nostra battaglia di cittadini, una lotta che parte dal basso: ci attiveremo con la Provincia, con la Regione, con chiunque possa aiutarci a riavere la scuola», hanno detto i rappresentanti del comitato di zona Su Canale-Chirialza, Diego Fresu e Rita Padre, riuniti in assemblea con i residenti della frazione. Comitato che ha raccolto la protesta dei genitori. «Siamo stati interessati dalle mamme di questo problema, che non riguarda solo loro, ma l'intera comunità: ci aspettavamo che venisse affrontato in consiglio comunale», ha sottolineato Rita Padre. Da più parti, è stato lamentato l'intervento tardivo da parte del Comune. «Non è stata fatta la pressione necessaria per evitare questa chiusura», hanno detto. «Non siamo stati neppure coinvolti come opposizione», ha rimarcato il consigliere comunale Pierpaola Isoni, presente insieme a Giuseppe Asara. Così, come è stata lamentata l'assenza all'assemblea di un rappresentante dell'amministrazione comunale. «Non vogliamo fare muro contro muro, ma trovare una soluzione, e chiediamo al Comune di stare al nostro fianco - ha detto ancora Rita Padre -: è vero, che gli alunni sono pochi, ma ci sono anche tre disabili, con tutte le problematiche e i disagi conseguenti allo spostamento in un'altra scuola».  Durante l'assemblea è stato affrontato anche un altro spinoso problema: il disservizio nel recapito postale, «che continua ancora oggi, dopo 3 mesi», lamentano i cittadini. A qualcuno, sono state già staccate luce e telefono per bollette non pagate, ma mai ricevute. «Sollecitiamo il Comune perchè chieda al direttore delle Poste di riportare il servizio smistamento e consegna a Monti, fino a quando l'amministrazione non completerà lo stradario».

La Nuova Sardegna


Impediamo la chiusura del plesso scolastico di Su Canale

La scuola elementare di Su Canale

ATTENZIONE! E' previsto per l'anno scolastico 2011/2012 la chiusura dopo 60 ANNI DI AUTONOMIA del plesso scolastico di Su Canale. Dopo i tanti sacrifici che i nostri avi hanno dovuto sostenere per ottenere l'istruzione nel nostro paese, reputo GIUSTO che tutta la popolazione residente si mobiliti per impedire ciò, per evitare che Su Canale diventi una sorta di "paese dormitorio"! Mobilitiamoci, anche con una raccolta di firme!

Su Canale, la frazione dimenticata



SU CANALE. Viabilità, illuminazione pubblica, segnaletica stradale. Gli abitanti di Su Canale e Chirialza mettono sul tappeto le priorità delle frazioni, carenze e servizi da migliorare. L’incontro con l’amministrazione comunale per affrontare le problematiche delle due borgate in programma l’altro ieri sera, è slittato. Se ne riparlerà la prossima settimana.  In attesa dell’incontro, il comitato di zona di Su Canale-Chirialza, nato a febbraio, ricorda l’elenco dei disagi e rivendica maggiore attenzione per i propri territori.  In primo piano, a Su Canale, la viabilità, con la necessità di predisporre un’adeguata toponomastica che indichi il nome delle vie, vecchie e nuove (molte ne sono prive) e il potenziamento della segnaletica stradale sia all’interno dell’abitato che in prossimità degli svincoli. «Da potenziare anche l’illuminazione pubblica», sottolinea il presidente del Comitato Diego Fresu. Nell’incontro con l’amministrazione comunale, gli abitanti parleranno pure del problema del sottopassaggio che si allaga a ogni temporale: nei giorni scorsi, un anziano era rimasto intrappolato con la sua auto nell’acqua, arrivata fino ai finestrini, e salvato dai vigili del fuoco. Interventi di ristrutturazione vengono, inoltre, richiesti per la scuola elementare. Infine, si sollecita l’allaccio alla rete fognaria del distributore di benzina della frazione.  A Chirialza, il problema principale sono le strade interne, molte delle quali ancora prive di asfalto e troppo strette, appena sufficienti per il passaggio di una sola macchina. «Vista anche la presenza di agriturismo e l’aumento del traffico, le stradine di comunicazione interna dovrebbero finalmente diventare percorribili in entrambi i sensi di marcia», spiega il Comitato. Che evidenzia pure la necessità della messa in sicurezza dello svincolo principale della frazione, in direzione Monti-Olbia: un incrocio a raso, già teatro di gravi incidenti stradali.  Queste, in sostanza, le principali esigenze delle due borgate. «Da quando si è costituito, il Comitato non ha ancora incontrato la nuova amministrazione comunale - conclude il presidente -. Rinnoviamo, pertanto, il nostro invito a partecipare all’incontro previsto per la prossima settimana al sindaco Emanuele Mutzu e ai due consiglieri eletti nelle frazioni». 

"Sotto quel ponte una trappola mortale"

Su Canale, il maltempo ha rischiato di provocare un annegamento

SU CANALE. Gli abitanti della frazione hanno avuto molto paura per quanto accaduto l'altro ieri nel sottopassaggio che conduce verso la ferrovia e allo svincolo per la statale Olbia-Sassari, dove Giuseppe Meloni, un anziano di 80 anni ha rischiato di annegare intrappolato con la sua macchina, con l'acqua che arrivava fino ai finestrini. L'uomo è stato salvato dai vigili del fuoco. E' tutto finito nei migliori dei modi, fortunatamente. Ma sulla vicenda interviene il Comitato di zona Su Canale-Chirialza che sollecita chi di competenza a intervenire nel sottopassaggio per ripulire la pozzetta, così che l'acqua possa defluire regolarmente evitando allagamenti. "Cosa che si verifica a ogni temporale ormai da anni, anche se l'acqua, a quell'altezza non l'avevamo mai vista finora - dice il Presidente Diego Fresu - . Siamo solo a ottobre e di piogge torrenziali così c'è ne saranno tante altre, per questo chiediamo a chi di dovere di ripulire la pozzetta, sicuramente ostruita da rami e altro. Rifiuti che impediscono all'acqua piovana di scorrere e raggiungere il fiume. Martedì pomeriggio, in quel tratto, c'era un metro d'acqua. Non vogliamo che quanto successo a zio Giuseppe Meloni si ripeta ancora, o peggio, che accada una tragedia". Il sottopassaggio di Su Canale è una strada trafficata, utilizzata soprattutto dai residenti ma anche dagli automobilisti di passaggio che dalla frazione devono immettersi nella statale.

La Nuova Sardegna

Su Canale, esibizione dei cori

SU CANALE. Ha suscitato emozione l'esibizione del coro liturgico e del piccolo coro della parrocchia di Santa Maria della Pace di Su Canale. Dinanzi a numerosi parrocchiani, Domenica scorsa dopo la messa vespertina i cori, diretti da Eleonora Padre, Antonella Ruiu e Graziella Occiganu, hanno ricevuto calorosi applausi. I brani proposti sono stati tratti dall'ultimo cd di Maria Giovanna Cherchi. Ma l'apprezzamento per l'iniziativa sta soprattutto nel fatto che hanno cantato assieme genitori e figli.

La Nuova Sardegna

L'Università di Cagliari studia la nuova Chiesa di Su Canale



SU CANALE. La chiesa di Santa Maria della Pace di Su Canale è stata inserita in un progetto di ricerca portato avanti dal dipartimento di scienza della terra dell’Università di Cagliari. Lo ha comunicato il ricercatore, Gianluca Cuozzo al parroco, specificando che si tratta di un progetto “ sull’applicazione di metodologie termografiche alla diagnosi e propensione al degrado di edifici storici in Sardegna”.  «Sono rimasto particolarmente sorpreso dalla notizia - dice il parroco don Renato Iori -. Anche perché fra le migliaia di chiese ubicate nella nostra isola non avrei mai immaginato che la mia parrocchia potesse essere oggetto di tanta attenzione e di studi circostanziati a questo tipo di applicazioni termografiche. L’ho comunicato subito ai miei parrocchiani che con me hanno espresso soddisfazione, dopo i tantissimi sacrifici fatti per la sua costruzione».  Di fatto lo studio che porta avanti il dipartimento di scienze della terra dell’università degli studi di Cagliari vede coinvolti solo dieci edifici ecclesiastici in tutta la Sardegna, ricadenti in tre arcidiocesi: due di Oristano; quattro di Cagliari e quattro di Sassari. Unica nella diocesi Ozieri la nuovissima chiesa di Su Canale. Il progetto di ricerca, approvato dalla Regione e cofinanziato con fondi por, tende a valorizzare attraverso uno studio termo-fotografico, dieci edifici ecclesiastici che per rilevanza storica e caratteristiche intrinseche rivestono un ruolo fondamentale nello scenario isolano. La chiesa, che sorge al centro dei quattro agglomerati che costituiscono la frazione di Su Canale: Frades Tilignas, Frades Berritteddos, La Palazzina e Sa Piana, fu consacrata alcuni anni fa, dall’allora vescovo di Ozieri, mons Sebastiano Sanguinetti, costata circa ottocentomila euro è a forma di croce bizantina, frutto dell’inventiva dei progettisti dello studio Muzzu, e del lavoro di un impresa costruttrice entrambi di Olbia. Secondo il ricercatore Cuozzo «La salvaguardia e la conservazione dell’insieme dei beni esistenti in Sardegna, che per particolare rilievo storico, culturale ed estetico sono di interesse pubblico e costituiscono la ricchezza di un luogo e della relativa popolazione, deve diventare un obiettivo di primaria importanza».

La Nuova Sardegna

 
Comitato di zona Su Canale - Chirialza


e-mail comitato.sucanale.chirialza@gmail.com



Ultime News


Le ultime notizie

Il gadget che hai aggiunto non è valido

Mappa

 

07020 Su Canale Olbia-Tempio, Italia


Meteo

Olbia METEO



Segnalazione

In queste ultime settimane sono pervenute delle lamentele da parte di cittadini di Su Canale che si ritrovano cumili di immondizia per strada al di fuori dei contenitori! Si prega la cittadinanza di rispettare gli orari di conferimento e di porre i rifiuti negli appositi contenitori della differenziata. Per i materiali ferrosi si può contattare il comune il quale lo ritira il sabato mattina GRATUITAMENTE!

RISPETTA IL PAESE COME SE FOSSE CASA TUA!

Con preghiera di diffusione.



 

 

Informazioni utili sul paese



Altitudine: 88 m s.l.m.
Num. abitanti: 600
C.A.P. : 07020
Prefisso: (+ 39) 0789
Codice Catastale: F667
Nome abitanti: Canalesi
Patrono: Santa Maria della Pace
Festa Patronale: Maggio
Targa: OT
Municipio di Su Canale: Su Canale, Via La Palazzina, 39 - tel. 0789.47113.
Ambulatorio: Su Canale, Via La Palazzina, 39b.
Guardia Medica: Monti, Via Regione Sarda tel. 0789.44024.
Polizia Municipale: Monti, Via Regione Sarda tel. 0789.44133.
Ufficio Postale: Monti, Via don Sturzo tel 0789.44023.
Scuola Elementare e Materna: Su Canale, Via La Palazzina, 37 - tel. 0789.47064.
Stazione Ferroviaria F.S. : Su Canale, Via Frades Berritteddos.
Centro Sociale: Su Canale, Via La Palazzina, 41.
Parrocchia M. della Pace: Su Canale, Via La Palazzina.
S.S. Su Canale calcio: Su Canale Via La Palazzina.
Campo Sportivo "comunale La Palazzina": Su Canale, Via La Palazzina.
Bar, ristorante, pizzeria, edicola, tabacchi: Su Canale, Via La Palazzina.
 

SU CANALE SU FACEBOOK


 
 
P.S. NON E' IL SITO DEL COMUNE.



OFFICIAL WEB SITE
E' VIETATA LA RIPRODUZIONE PARZIALE O TOTALE DEL MATERIALE E FOTO PRESENTI IN QUESTO SITO.


Su Canale - 2011
                                                                             
QUESTO SITO HA IL SOLO SCOPO DI VALORIZZARE, UNIFICARE E FAR SCOPRIRE IL NOSTRO TERRITORIO. CHI E' INTERESSATO A INSERIRE ARTICOLI, O FAR CONOSCERE MEGLIO IL TERRITORIO O LA PROPRIA ATTIVITA', PUO' MANDARE UNA E-MAIL sucanale@gmail.com. LA PUBBLICAZIONE E'COMPLETAMENTE GRATUITA.


C.A.P. 07020 - SU CANALE
Provincia di Olbia Tempio (OT)
 
Sito web a cura di Diego Fresu