GPS e mappe libere

Aggiornato il 01/02/2015

Licenza

Creative Commons License
Questa guida è protetta da licenza Creative Commons di tipo "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Italia License" e appartiene a Stefano Droghetti. Significa che potete copiare, diffondere, modificare, pubblicare liberamente ogni contenuto a patto che:
1) sia sempre citata la fonte (o il nome dell'autore o un link a questo sito)
2) non sia utilizzato per scopi commerciali. Se intendete utilizzare alcuni contenuti di questo sito per attività commerciali o che comunque producano profitto economico, dovete contattare l'autore per definire eventuali nuove licenze.
3) non venga modificato o, se modificato, lo sia solo per produrre contenuti con la stessa licenza (attribuzione / non commerciale / condividi allo stesso modo)

Donazioni

Eventuali e facoltative donazioni potete inviarmele premendo il tasto qui sotto. La transazione è certificata e garantita da PayPal.


Introduzione

Con questa guida, vi spiegherò come usare offline (quindi direttamente sul dispositivo senza bisogno di collegarsi a internet) le mappe gratis e open source di OpenstreetMap sul vostro Garmin e/o sul vostro smartphone o tablet Android.
Le mappe libere di OpenStreetMap sono un po' come Wikipedia, ma per le mappe: tutti possono contribuire aggiungendo strade, segnalando sensi unici e punti di interesse. Pian piano sta diventando enorme e molte zone sono mappate molto meglio di quelle a pagamento e di quelle di Bing e Google.
Per usare mappe su Android, non importa il sistema operativo che usate. Per il Garmin, occorre Linux.
Infine, vi spiegherò come realizzare voi stessi le mappe di OpenStreetMap e come contribuire a questo straordinario progetto.
Questo sito non è in alcun modo affiliato né correlato a Garmin né a TomTom né ad alcun'altra azienda.
La guida è testata su un Garmin Nuvi e su un cellulare Android (2.2, 2.3, custom ROM e non, LG P500).


Assistenza

Mi trovate sul forum di Ubuntu, basta aprire un nuovo argomento nella sezione Multimedia: http://forum.ubuntu-it.org/viewforum.php?f=73&sid=55b5c3683c58f0977cb785080811681e dopo esservi accertati che l'argomento non sia già stato trattato.
Se usate Windows, siete abituati a pagare (o a rubare) quindi non chiedetemi assistenza gratuita. Installate Linux e poi chiedete... Grazie ^_^




1 - Mappe gratis per Garmin

N.B.: questo capitolo è solo per Linux (Ubuntu e derivate). Se non usate Linux passate al Capitolo 2
I passaggi sono semplici ma dovete usare il terminale. Qui si suppone che lo sappiate già un po' usare, comunque basta che vi facciate spiegare da un amico in 10 minuti o che facciate un po' di pratica con le mille guide che ci sono in giro.
Prima di tutto dobbiamo scaricare l'occorrente. I file da scaricare sono 4: il mio script, il file con il mare, il file con i confini, e ovviamente la mappa.

1.1 - Installazione

- Installate Java e Zenity. Basta aprire il terminale e digitare::
sudo apt-get install openjdk-7-jre zenity

- Scaricate da qui il mio script:
Nella nuova versione 2.5 del 4/sett/2014 ci sono le seguenti novità:
> Nuova versione di mkgmap e splitter, più veloci
> Gli indirizzi si possono ricercare finalmente anche per parte del nome della via!
> Aggiunti moltissimi punti di interesse alla possibilità di ricercarli
- Salvatelo o spostatelo nella vostra home.
- Scaricate il più recente sea......zip da qui:
http://osm2.pleiades.uni-wuppertal.de/sea/
- Scaricate il più recente bounds......zip da qui:
http://osm2.pleiades.uni-wuppertal.de/bounds
- Salvateli o copiateli nella vostra home.
- Ora, mi raccomando dovete avere avere tutti e 3 i file nella vostra home: i due zip e Garmux. La vostra Home è la cartella che si apre per prima quando premete sul file manager, quella che si chiama col vostro nome insomma, o "Casa" in alcuni Ubuntu. Non scompattate nulla, più avanti vi do i comandi per scompattare tutto nel posto giusto.
- Scaricate da qui la mappa della Nazione in cui dovete andare (o anche di tutta Europa, ma è una cosa lentissima e per PC potentissimi):
http://download.geofabrik.de/
Ovviamente i paesi europei sono sotto "Europe" e via dicendo. Mi raccomando scaricate il file .pbf, il mio script prende anche i file .osm.bz2 ma sono molto più lenti e grandi da scaricare e da trasformare in mappe Garmin.
Al posto di tutta una nazione, potete anche scaricare singole zone con JOSM e salvarle in .osm.bz2 (vedi il capitolo 4)
Oppure scaricate una regione italiana da qui: http://geodati.fmach.it/gfoss_geodata/osm/italia_osm.html (mi raccomando il file obf)
- Tornate al terminale. Se siete nella vostra home e i file sono copiati nella vostra home, non dovreste avere problemi.
Scompattate Garmux:
tar -zxvf ./Garmux.tar.gz
- Scompattate il primo zip:
unzip ./bounds* -d ./Garmux/bounds
(attendere un po')
- Scompattate il secondo zip:
unzip ./sea* -d ./Garmux/sea

1.2 - Uso

Ogni volta che vorrete usare lo script:
- scaricate nuovamente la mappa che volete da Geofabric (il file pbf). OSM viene aggiornato ogni giorno, quindi potenzialmente, se avete tempo e voglia, potreste fabbricare una nuova mappa qualche ora prima ogni volta che dovete andare da qualche parte.
- Facoltativo: scaricare ancora i file sea e bounds come detto nel paragrafo precedente: i file sea e bounds vengono aggiornati con una certa frequenza (circa una volta ogni due o tre mesi, ma cambia poco: qualche provincia, qualche costa)
- Aprite la cartella Garmux
- Tasto destro sul "bianco" della finestra → Apri Terminale da qui
su Ubuntu - non su Xubuntu e Lubuntu - è possibile che non abbiate la funzione "Apri il terminale qui" nel tasto destro. Per aggiungerla installate nautilus-open-terminal, così:
sudo apt-get install nautilus-open-terminal
- Nel terminale, lanciate lo script:
./Garmux.sh

Lo script vi chiederà quanta RAM dedicare ai due passaggi (divisione della mappa e trasformazione). Per esperienza, sul mio PC con 4GB di RAM, con Ubuntu a 32 bit devo mettere 1.0GB a entrambe le domande, mentre con Ubuntu a 64 bit devo rispondere 2.0GB a entrambe le domande.
Se durante la compilazione vedete dei messaggi di "stack overflow" e non trovate nessun file gmapsupp.img, rilanciate lo script e provate con altri valori.
Poi vi chiede dove avete salvato il file .pbf (o .osm.bz2) e a qual punto incrociate le dita e aspettate (moltissimo tempo, anche ore se la mappa è davvero grande e il PC non è un fulmine).
Alla fine se tutto è andato bene avrete un file gmapsupp,img da copiare nella SD del Garmin, in una cartella chiamata map.
Vedi il capitolo 5 per sapere come dire al Garmin di usare quella mappa invece di quella interna.

2 - Mappe gratis offline per Android

Per Android usiamo OsmAnd, open e libero. La versione su Google Play è limitata a 10 download. Per la versione full occorre pagare (pochissimo, e ve lo consiglio). Altrimenti ecco come installare gratis e legalmente la versione full di OsmAnd:
- Installare F-Droid
- Aprire F-Droid, aggiornare la lista di software (tutti liberi!) e cercare OsmAnd
- Installarlo

Per installare una mappa gratis offline su OsmAnd potete 1) scaricarla dall'app, 2) scaricarla dal sito, 3) fabbricarla voi stessi

2.1 - Scaricare la mappa

In OsmAnd trovate tutto il necessario per scaricare tutte le mappe che volete. Sono tratte da OpenStreetmap e aggiornate ogni 15 giorni circa. Attenzione perché la versione non full vi permette al massimo 10 download (nel paragrafo precedente abbiamo scritto come installare la versione full).

Volendo, invece che dall'applicazione, potete scaricare le mappe dal computer e poi caricarle in OsmAnd. Ecco come:

- Andate sul sito http://download.osmand.net/rawindexes/, e scaricate la mappa o le mappe che volete. Vi scaricherà un file download.php
- Rinominate il file download.php in quello che volete .zip. Per esempio download.php → Italia.zip
- Scompattate. Otterrete un file .obf
- Copiate il file .obf nella cartella osmand nella SD del telefono.

2.2 - Fabbricare la mappa

- Prima di tutto scaricate Osmand Map Creator da qui: http://download.osmand.net/latest-night-build/OsmAndMapCreator-main.zip
- Scompattatelo
- Su Linux rendete eseguibile il file OsmAndMapCreator.sh (basta cliccarci sopra col destro → Proprietà → Permessi → Rendi eseguibile)
- Dovete aver già installato Java. In Windows basta scaricarlo e installarlo, in Ubuntu basta aprire il terminale e scrivere:
sudo apt-get install openjdk-7-jre
- Per lanciarlo, basta fare doppio click su OsmAndMapCreator.sh (se usate Linux) oppure su OsmAndMapCreator.bat (se usate Windows).

A questo punto scaricate una mappa da Geofabric (son aggiornate giornalmente) meglio se in formato pbf, oppure fate la vostra mappa con JOSM e salvatela come .osm oppure scaricate una regione in formato obf da http://geodati.fmach.it/gfoss_geodata/osm/italia_osm.html. Caricatela in Osmand Map Creator e lui ve la convertirà in .obf, che potrete salvare sulla SD del vostro cellulare, nella cartella osmand.


3 - Modifica/crea percorsi, "Mie destinazioni" e POI

Molto utile prima di fare un viaggio, segnarsi già le destinazioni in "Mie destinazioni" sul Garmin. Molto faticoso da fare sul dispositivo, si può fare con Ubuntu in maniera comodissima.

È inoltre possibile creare dei tracciati, dei percorsi, in modo che alcuni modelli di Garmin (non tutti: il mio no, per esempio...) possano vederli e seguirli.

Si possono poi aggiungere gli autovelox e i vari punti di interesse (punti pericolosi, dossi, eccetera) con segnalazione acustica. Vediamo come.

3.1 - Aggiungere Autovelox, ZTL, punti pericolosi, eccetera

Per il Garmin basta scaricarli da qua:
http://www.alex61.it/content/view/19/57/ (prima bisogna registrarsi gratuitamente)
Gli autovelox sono contenuti qui http://www.alex61.it/content/view/28/72/ e tutto il resto nel file "Utility Guida". Ma potete scaricare anche tutti gli altri, sono interessanti e utili. È un file zip che va scompattato e copiato nella cartella "POI" nel vostro Garmin.
Se avete un Garmin 1xxx, scaricate la "versione 2xx". Va bene e vi aggiunge l'avviso vocale.
Per OsmAnd non importa alcun file aggiuntivo perché i velox sono già su Openstreetmap. Se uno non è segnalato, aggiungetelo voi (vedi capitolo 4).

3.2 - Modifica "Mie destinazioni"

Per Garmin prima vi conviene fare un backup delle vostre destinazioni: è nella cartella /media/Garmin/GPX e si chiama current.gpx
Per Osmand dovete fare il backup di favourites.gpx (nella cartella osmand sulla SD del cellulare).

Ci sono due software con cui mi trovo bene: gpsprune e Viking. Sono multipiattaforma. Le istruzioni che qui vi do sono per Linux ma non dovrebbero essere diversissime per Windows.
GPSprune non è molto bello da vedere, ma è molto funzionale per alcune cose specifiche. Viking invece fa di tutto ed è graficamente molto curato, ma è più complesso.

Con questi due software potete anche creare o modificare i tracciati, come gite o percorsi da seguire. Su Osmand basta salvare i tracciati .gpx (prodotti dai programmi dei prossimi due paragrafi) nella cartella /sdcard/Osmand/tracks Poi: Impostazioni → Strati mappa, selezionare "Percorso GPX", selezionare il percorso desiderato  visualizzare il tracciato desiderato, poi ancora impostazioni, Indicazioni, "Vuoi usare...?" → Sì. I Garmin che io sappia non hanno la funzione di seguire i tracciati gpx. Ma vediamo come modificare e creare i "Preferiti" o le "Mie Destinazioni" col proprio PC:

3.2.1 - GPS Prune

Lo trovate nel software Center di Ubuntu ma è una versione obsoleta. Vi consiglio di scaricarlo da qui:
http://activityworkshop.net/software/gpsprune/download.html
È un file .jar (Java) e dopo averlo scaricato si lancia premendoci sopra col tasto destro del mouse e scegliendo "Apri con Java Runtime" (se non avete Java, lo installate cercandolo nel Software Center)
Poi andate su PreferenzeConfigura percorsi programmi e ci mettete:
Path gpsbabel: /usr/bin/gpsbabel
Path gnuplot: /usr/bin/gnuplot
Path exiftool: /usr/bin/exiftool
Quindi: PreferenzeSalva configurazione
A questo punto potete andare su FileApri , scegliete /media/Garmin/GPX/current.gpx e modificate i punti o ne aggiungete. Per modificare un punto, lo selezionate e andate su PuntoEdita Punto (modificate il valore "Nome" ovviamente, nel caso). Per aggiungerne uno, tasto destro e scegliete "Crea nuovo punto".
Poi salvate tutto così: FileEsporta in GPX, dategli un nome a caso e scegliete solamente "Waypoints" (se l'avete backuppato, sovrascrivete direttamente Current.gpx). Scegliendo solo "Waypoints" perderete il tracciato di dove siete andati (le linee blu), che è cosa molto buona per la privacy, e renderete il file compatibile con Osmand (vedi sotto).
Questo software inoltre importa senza problemi i file kmz di Google Earth, e li esporta in gpx.

3.2.2 - Viking

Per averlo sempre aggiornato su Ubuntu:
sudo apt-add-repository ppa:rw-norris/viking
sudo apt-get update && sudo apt-get dist-upgrade
sudo apt-get install viking
Per riferirsi alle solite mappe "Mapnik" a cui siamo abituati basta selezionare "Default map" a sinistra e andare su Livelli → Proprietà, quindi selezionare "Mapnik" dall'elenco. Ci sono anche le immagini satellitari di Bing e tanto altro.
I percorsi da far seguire al GPS si creano come "route", c'è un'icona apposta. Vi consiglio di creare un nuovo livello di tipo "TrackWayPoint", di creare il percorso su quel livello con l'icona "create route", e poi a sinistra di cliccare col tasto destro sul livello se avete aggiunto dei punti di interesse o semplicemente sol route creato e di esportarlo come GPX. L'unica cosa che non fa Viking, che io sappia, è la conversione kmz→gpx, che potete fare con GpsPrune.

Quindi create da zero dei punti, o caricate direttamente favourites.gpx o Current.gpx e li modificate.
Per salvare i punti preferiti, basta selezionare il livello "Waypoints", tasto destro, Salva come gpx.
Poi lo rinominate in Current.gpx se lo volete per Garmin, o favourites.gpx se lo volete per OsmAnd. Quindi lo sostituite a quello originale.

Divertitevi, questo programma è molto potente e complesso :-)


4 - Contribuire a OpenStreetMap

Se andate in una zona e notate che le mappe open non sono molto precise, o mancano nomi di vie e strade, o mancano proprio delle strade, allora potreste partecipare alla scrittura delle mappe. Secondo me è decisamente divertente e dà molta soddisfazione. Vediamo come fare.

Prima di tutto, iscrivetevi al sito di OpenStreetMap. Una volta iscritto potete direttamente cambiare la mappe a mano premendo su "Modifica", ma l'editor è alquanto farraginoso. È molto utile però se volete soltanto aggiungere qualche punto di interesse, come ristoranti, musei, stazioni eccetera.
Vediamo ora però come contribuire davvero:

4.1 - Installare il software

- Prima lo scaricate da qua:
http://josm.openstreetmap.de/
(Scaricate dove c'è scritto "Tested JOSM", è il file josm-tested.jar)

- Dovete aver installato Java:
sudo apt-get install openjdk-7-jre

- Poi dovete dargli i permessi di esecuzione. Se l'avete salvato nella vostra home, aprite il terminale e scrivete:
chmod +x ./josm-tested.jar

Per farlo partire basta cliccarci sopra col destro e scegliere "Apri con OpenJDK Java7 Runtime"

La prima volta che lo avviate, inseritegli la possibilità di visualizzare le belle mappe aeree libere del PCN, ancora più recenti, dettagliate e meglio georeferenziate di quelle di Bing:
- Modifica → Preferenze
- Nell'elenco di icone a sinistra cliccate su quella verdognola quadrata "WMS TMS"
Aggiungete il PCN (è nell'elenco)

Inoltre dovete inserire le credenziali per l'upload di dati:
- Modifica → Preferenze
- Nell'elenco di icone a sinistra, premere quella con il mondo (Impostazioni di connessione)
- Sotto "Autenticazione", inserite email e password con cui vi siete iscritti a OpenStreetMap

Infine, installate il plugin per lo scaricamento da mirror:
- Modifica → Preferenze → Plugin
- cercate mirrored_download e installatelo.

Riavviato JOSM, sotto "File" apparirà anche "Scarica da copia OSM". Inoltre tra "Immagnii aeree" apparirà anche PCN, su cui potrete ricalcare le strade. Inoltre potrete fare l'upload delle vostre modifiche sul server principale.

4.2 - Creare il tracciato

- Avviate JOSM.
- premete su File → Scarica da copia OSM... e scaricate la zona di vostro interesse.

Come per magia, vedrete visualizzato sulla mappa il vostro percorso. A questo punto imparate a editare le mappe open con maestria, leggendovi questa guida:
http://www.learnosm.org

Una volta sicuri delle vostre modifiche, premete il tastino di upload. Il software vi dirà se avete fatto degli errori. Mi raccomando, leggete benissimo la guida e fate tanta pratica prima di fare upload di schifezze!
Se volete divertirvi, contattate il Linux User Group della vostra città (sì, anche se usate Windows, sebbene vi tratteranno giustamente con malcelata compassione) e chiedete di organizzare un bel mapping party, ossia una di quelle giornate in cui si va tutti in giro in bici a mappare allegramente la città.

Dopo poche ore vedrete i cambiamenti nella mappa.
Se invece volete provare subito i vostri cambiamenti, leggete il capitolo 1.

E se la mappa satellitare è vecchia e c'è una rotonda nuova o una strada di nuova costruzione? Potete usare il tracciato del vostro Garmin. Ecco come:

4.3 - Ricalcare tracciati registrati con Garmin

Sui Garmin Nüvi non c'è la possibilità di seguire il tracciato della mappa preimpostata (in realtà ci sarebbe un semplice hack, ma non ce n'è bisogno): basta semplicemente disattivare le mappe.
- accendete il Garmin 
- andate su Strumenti → Impostazioni → Mappa → Info
- deselezionate tutte le mappe.

In altri navigatori satellitari è necessario specificare l'opzione di tracciamento sulla mappa. È importantissimo disattivare la mappa precaricata quando create dei tracciati, perché altrimenti infrangete il copyright e rovinate tutto il lavoro di chi costruirà le proprie mappe libere sulle vostre. Mi raccomando!

Ogni volta che volete aggiungere dati a OpenStreetMap, portatevi sul posto che volete mappare, fermatevi, accendete il Garmin e andate su Strumenti → Dati utente → Cancella registro di viaggio.
A questo punto viaggiate in tutti i posti non segnati sulla mappa open (vi può essere utile visualizzare la strada fatta: Strumenti → Mappa → Registro di viaggio → Mostra). Finito il viaggetto, spegnete il Garmin.

A questo punto tornate a casa, collegatelo al PC e lanciate JOSM.
- premete su File → Scarica da OSM... e scaricate la zona di vostro interesse.
- andate su File → Apri e dirigetevi nella cartella della memoria del Garmin che si chiama GPX, e selezionate il file Current.gpx

A questo punto avete una linea con il tracciato che avete fatto, da ricalcare e da caricare sul sito.

4.4 - Raccogliere informazioni con Osm Tracker

Semplicemente, installate Osm Tracker da Google Play e cominciate a raccogliere dati. Finito il tracciato, a cui potete aggiungere note audio, video e di testo, tenete premuto sul suo nome e scegliete "Esporta come gpx". JOSM lo aprirà senza problemi. Lo trovate nella SD nella cartella "osmtracker". Per copiarla sul computer potete usare Airdroid o il cavo USB o ES File Explorer (funzione "Controllo remoto").

4.5 - Raccogliere informazioni con OsmAnd

Mentre state seguendo una strada indicata da OsmAnd, potete prendere una nota audio (o video) al volo per poi correggere meglio quando siete su JOSM a casa. La cosa è un po' complicata ma ci si riesce.
Prima di tutto dovete andare nelle impostazioni di OsmAnd, sotto Plugin, e abilitare "Registra i tuoi viaggi" e "Note Audio/Video". Poi tornate indietro nelle impostazioni, scegliete "impostazioni audio/video", "Azione predefinita del widget" e scegliete "Registra audio", altrimenti ogni volta vi chiede cosa volete registrare e non fate a tempo a prendere una nota al volo. A questo punto quando navigate, vedrete due tasti in più sul visore, un "GPX" e un "Avvia". Premete "GPX" per registrare il viaggio, e "Avvia" per prendere una nota. Terminato il viaggio premete su GPX per fermare la registrazione.
Per esportare il tracciato bisogna fare qualche passaggio complicato. Vediamo quali:
- Con Airdroid (o con il cavo USB, o con ES File Explorer con la funzione "Controllo remoto") copiate sul PC le cartelle "tracks" e "avnotes" della cartella "osmand" sulla SD card.
- Sul PC, copiate i file della cartella "avnotes" nella cartella dove ci sono i file gpx (dovrebbe essere "osmand/tracks/rec").
- Aprite con un editor di testo il file gpx e lanciate il comando "Trova e sostituisci...".
- Sostituite tutte le occorrenze di
<name>
con:
<link href="
- Sostituite poi tutte le occorrenze di
</name>
con:
"><text>File</text></link>
- Salvate con un altro nome.

A quel punto se aprite il file gpx così modificato con JOSM, potrete vedere il tracciato e le note sulla mappa, così potete fare tutte le modifiche che volete.

Suggerimento: con Geany (presebte nel Software Center) potete fare il trova-sostituisci su più file, basta aprirli tutti contemporaneamente, andare su Cerca → Sostituisci e premere su Sostituisci tutto → Nella sessione.


5 - Guida veloce per il Garmin Nuvi

5.1 - Passare alla mappa Garmin:

- Strumenti → Impostazioni → Mappa → Info
- Selezionare “CN Europe NT”
- Deselezionare “OpenStreetMap: Italy”
- Premere la freccia in basso a sinistra 4 volte

5.2 - Passare alla mappa libera

- Strumenti → Impostazioni → Mappa → Info
- Deselezionare “CN Europe NT”
- Selezionare “OpenStreetMap: Italy”
- Premere la freccia in basso a sinistra 4 volte

5.3 - Andare in un posto salvato

- Dove si va? → Mie Posizioni → andare su e giù nella lista con le frecce su e giù in basso a destra
- Toccare la destinazione
- Vai!

5.4 - Cercare un posto in cui andare

- Se non si è sulla mappa libera, passare alla mappa libera (punto 5.2)
- Dove si va? → Punti di inter. → Scrivi nome
- Digitare parte del posto desiderato o il nome della via seguito dalla città (per esempio: “Malga Paù”, “Cavour Ferrara”)
- Premere “Fatto”
- Attendere molto tempo (più è lontano il posto, più impiega tempo a trovarlo)
- Selezionarlo dall'elenco.
- Premere “Salva” se lo si vuole aggiungere alle proprie posizioni preferite (punto 5.3) oppure:
- Premere “Vai!” se ci si vuole andare direttamente
- Se il posto non è presente nella mappa, provare con l'indirizzo (punto 5.5) o andarci a mano esplorando la mappa dall'alto. Individuato il punto, basta toccarlo. Dopo un po' appare anche l'opzione "Salva". Per cambiargli nome, vedi il punto 5.6

5.5 – Cercare un indirizzo e un numero civico specifico

- Dove si va? → Indirizzo
- Se dice “dati mappa non disponibili”, vuol dire che non avete scaricato la versione 2.0 o successive di Garmux.
- Scrivere la città, poi l'indirizzo e quindi il numero, poi premere “Fatto”

5.6 – Modificare il nome di una posizione salvata

- Dove si va? → Mie posizioni
- Selezionare dall'elenco la posizione che si vuole modificare
- Premere il fumetto
- Premere “Modif.” → Cambia nome
- Scrivere il nome desiderato e premere “Fatto”
- Premere la freccia in basso a sinistra fino a ritornare alla schermata principale

5.7 – Eliminare una posizione salvata

- Dove si va? → Mie posizioni
- Selezionare dall'elenco la posizione che si vuole modificare
- Premere il fumetto
- Premere “Elimina” → Sì
- Premere la freccia in basso a sinistra fino a ritornare alla schermata principale

5.8 – Escludere strade a pagamento, superstrade, tratti di traffico intenso, eccetera

- Strumenti → Impostazioni → Navigazione → Attivato
- Selezionare e deselezionare quello che si vuole (usare la freccia a destra per scorrere l'elenco). Conviene sempre tenere selezionato “Inversioni a U”, “Traghetti”. “Corsie Carpool” e “Strade Sterrate”
- OK
- Premere la freccia in basso a sinistra fino a ritornare alla schermata principale

5.9 – Prendere le strade principali o usare le scorciatoie

- Strumenti → Impostazioni → Navigazione.
- Premere sul bottone sotto alla scritta “Pref. Percorso”
- Scegliere “Minor tempo” per andare sulle strade più dritte e larghe, scegliere “Distanza più breve” per andare sulle stradine anche più strette e sconosciute. Quest'ultima opzione è sconsigliata, a meno che non vogliate testare la mappa per vedere se rispetta le ZTL, i sensi unici e i divieti di svolta.
- Mai selezionare le altre opzioni
- OK
- Premere la freccia in basso a sinistra fino a ritornare alla schermata principale

5.10 – Passare alla modalità pedonale

- Strumenti → Impostazioni → Sistema → Modo d'uso
- Ricordarsi di tornare su “Automobile” quando si è finita la passeggiata!

5.11 – Abbassare o alzare il volume

- Premere la freccia in basso a sinistra fino a ritornare alla schermata principale
- Premere sull'altoparlante in basso a destra (“Volume”)
- Variare il volume e premere OK


ċ
Garmux.tar.gz
(4705k)
Stefano Droghetti,
04 set 2014, 09:58