storia locale

Storie magistrali

Il seguito naturale del precedente "Storie della Val Bormida" è questo "Storie Magistrali", nato ragionando su una certa quantità di fonti disponibili, adatte ad un approfondimento. Il v0lume raccoglie infatti le trascrizioni di alcune interviste di uomini e donne valbormidesi, studenti durante il ventennio fascista. Si trovano inoltre le trascrizioni dei registri di classe di alcune scuole, sempre dello stesso territorio. Singolare è la storia del "Maestro Milano", insegnante girovago vissuto tra i boschi a cavallo tra XIX e XX sec.
Davide Montino "cuce" con appunti mirati le fonti, le contestualizza e crea, con questo, un'opera esemplare di storia locale, partendo da fonti pressochè inedite e niente affatto utilizzate.
Con Alessandro Marenco. Edito dalla Comunità Montana Alta Valle Bormida, Millesimo 2008.  Pagg. 195.

 

Storia sociale del Liceo scientifico "O. Grassi" di Savona

Una scuola, la sua città. Il Liceo scientifico "O. Grassi" a Savona: 1948-2008

Edizioni De Ferrari, Genova, 2008. Pagg. 231, isbn 978 88 6405 007 2

Il libro ripercorre le tappe più significative della storia del Liceo scientifico "O. Grassi" di Savona, lette sullo sfondo della storia dell'Italia repubblicana e delle vicende cittadine. Emerge, da un punto di vista microstorico, la complessità dei rapporti tra l'istruzione scolastica e l'amministrazione pubblica, da un lato, e tra docenti ed allievi dall'altro, nel quadro dei profondi mutamenti che hanno interessato gli ultimi decenni. Attraverso la documentazione d'Archivio, le testimonianze orali, i giornali scolastici, le Relazioni degli insegnanti la vicenda dell'istruzione scientifica savonese si intreccia con la storia dei giovani e dell'educazione, fornendo uno spaccato delle reali pratiche pedagogiche e dei contenuti del sapere forniti in un contesto ben definito, così come dell'immaginario collettivo che si è formato nel succederesi rapido delle generazioni. Non una storia minore, dunque, ma un tassello di questioni e rilevanze più generali, e con esso la memoria di un Istituto che è stato parte, da protagonista, delle vicende cittadine degli ultimi sessan'anni, diventando un interlocutore imprescindibile nel panorama formativo provinciale.
(dalla IV di copertina)

Storia sociale del liceo Chiabrera di Savona

Quelli del classico… Storia sociale del Liceo G. Chiabrera di Savona

Selene, Milano 2004. ISBN 88-86267-90-8; pagg. 407

Il ruolo sociale attribuito in Italia al liceo classico ne fa un "luogo" privilegiato per lo studio della formazione dei ceti dirigenti e delle elite culturali del nostro paese, dall'età liberale fin quasi ai giorni nostri. La dimensione locale è quella che consente di verificare come le dinamiche di formazione delle elite risentano delle resistenze che a livello sociale incontrano i processi di modernizzazione. Ciò che accade nelle "aule" del liceo "G. Chiabrera", però, non è solo la dimensione locale di quanto avviene "altrove" quanto, piuttosto, un terreno d'indagine per capire meglio, attraverso la “specificità” di un’istituzione scolastica, come e in che misura si affermino i processi di modernizzazione sociale. Come cambia nel corso del tempo la stratificazione sociale e di conseguenza le elite che la rappresentano, come si ridefiniscono gli obbiettivi educativi e formati in relazione al murare della situazione economica e politica del paese, qual è il ruolo che nel variare del contesto politico-istituzionale viene attribuito alle classi dirigenti. In che modo il contesto locale riflette le dinamiche del cambiamento nazionale e che tipo di risposte di adeguamento/resistenza propone.

(dalla IV di copertina)

La Storia dietro l'angolo

Sottotitolo: "Luoghi e percorsi della ricerca locale".  Con questo lavoro il professor Montino riteneva di aver dato un sufficiente impulso al panorama della storia locale valbormidese. Nessuna presuzione in questo, come sa chi lo conosceva bene. Semplicemente sentiva di aver concluso un percorso, una fase. Era tempo di approfondire, ma ad un livello più alto, complesso e nel preciso contesto della sua professione. Questo libro nasce come una sorta di modello, anzi, di modelli a cui ispirarsi sul come procedere nello studio della storia locale. Una questione di metodo e non di merito, come dimostrano gli interventi e gli autori, provenienti da ambiti ed esperienze diverse. Il professor Montino ha voluto coinvolgere l'istituzione storica locale per antonomasia: la Società Savonese di Storia Patria, nonché l'altra istituzione territoriale: l'Istituto Internazionale di Studi Liguri (sez. Val Bormida). E' grazie a loro e alla fondazione De Mari che è stato possibile arrivare a questa pubblicazione.
Scritti di D. Montino, F. Caffarena, F. Ciciliot, A. Marenco, G. Musso, C. Prestipino, I. Vasile.
Il libro si può richiedere al curatore del sito.
Tutti soldi ricavati dalla vendita di questo libro saranno impiegati nel fondo che sarà impiegato per un premio alla tesi di laurea in Storia delle Istituzioni Educative, in fase di realizzazione.

Quaderni savonesi N.19

La necessità era data dal fatto che mancava, per la Val Bormida, un'opera efficace, anche se non esaustiva, sulla Storia Industriale Sociale. Negli anni sono stati pubblicati copiosi e rilevanti studi sulle varie industrie, la loro storia, i capitali impiegati. Mancava un primo sguardo sommario sulle persone che avevano vissuto la lenta trasformazione tra epoca preindustriale e postindustriale. Il professor Montino ha qui coordinato diversi studiosi che hanno indagato nell'ambito della gente comune, aspetti relativi alla religione, alla scuola, al cibo, al linguaggio, alle vie di comunicazione, ai flussi elettorali. Tutto il lavoro si è reso possibile grazie all'Istituto Storico per la Resistenza e l'Età Contemporanea di Savona, (ISREC) che ha fortemente sostenuto il progetto.
La pubblicazione è scaricabile in .pdf a questo indirizzo.
Contiene scritti di: M. L. Paggi; D. Montino; C. Barbiero; S. Berretta; A. Billia; A. Marenco; A. Pastore; F. Astengo; S. Tringali; I. Dematteis; F. Musizzano; E. Miniati; E. Bonifacino; M. Baracco.
Edizioni ISREC Savona, 2010.

Storie della Val Bormida

Sottotitolo: "Riflessioni e ricerche sulla Storia Locale tra XIX e XX secolo".
Oltre alla storia locale celebrativa del territorio, alla storia locale celebrativa dello stesso autore, alla storia locale che ricopre tempi remoti, personaggi "famosi" o centri di potere, ci deve essere un'apertura, un passaggio dove far intravedere la possibilità di guardare alla storia locale con gli strumenti cartteristici della storia sociale, delle storie della gente comune, seguendo le tracce storiografiche battute con tanta chiarezza dalla scuola degli Annales.
Davide Montino ha curato questa edizione con la volontà precisa di dimostrare che la Storia Locale ha molto da dare in quanto a materiali inediti (fonti e memorie), campi di studio, metodi e approcci poco consueti. Ha raccolto diversi saggi di giovani studiosi, storici titolati o semplici appassionati, ed ha realizzato questo libro, edito dalla Comunità Montana Alta Val Bormida per la collana "I libri dell'olmo" diretta da Giannino Balbis. Prefazione di Antonio Gibelli.
Pagine 254. Scritti di: F. Caffarena; A. Aramini; S. Zinola; D. Rubino; F. Musizzano; A. Marenco.
Comments