Home

 

 
 
 
   
 
 
 

Un modello innovativo di Sicurezza Integrata: Il Vercellese Occidentale
 
 
Il progetto “Un modello innovativo di Sicurezza Integrata: il Vercellese Occidentale” è stato finanziato dalla Provincia di Vercelli a valere sul  Bando “Sicurezza Integrata” (Legge Regionale 23/2007, D.C.R. n° 215-43-184 del 14 ottobre 2008, D.G.R. n. 14 – 10194 del 28.11.2008). In armonia con la legislazione di riferimento il progetto intende affrontare i seguenti  problemi:
  • Atti di criminalità e microcriminalità sul territorio, insicurezza sociale conseguente, aree degradate e abbandonate
  • Il bullismo
  • I pericoli della Rete e dell’internet e il cyberbullismo.
  • Il vandalismo.
  • Truffe, raggiri e microcriminalità ai danni degli anziani
  • Violenza sui bambini all’interno delle famiglie
ENTE CAPOFILA E SUE CARATTERISTICHE
Il progetto viene presentato da un gruppo di Comuni del Vercellese Occidentale, alcuni dei quali già collaborano su servizi integrati di Polizia Municipale.
Il territorio si presenta omogeneo nella sua struttura e nelle sue caratteristiche e conseguentemente le problematiche evidenziate risultano simili se non identiche nei vari comuni partner del progetto.
L’aggregazione di popolazione risulta di dimensioni significative: circa 17.000 persone
La dimensione dei singoli Comuni coinvolti varia da qualche centinaio a poco meno di cinquemila abitanti, rendendo il progetto un laboratorio per provare strategie diverse a parità di condizioni di partenza, per individuare quali di queste sono più efficaci, esaminando i risultati finali.
Il numero di scuole presenti sul territorio si limita a Scuole Elementari (7) e Scuole Medie Inferiori (5), costringendo i ragazzi dopo i 14 anni a spostarti nelle cittadine vicine per frequentare le Scuole Medie Superiori.
Il numero di anziani presenti sul territorio è particolarmente significativo (oltre il 35% della popolazione)
Queste due fasce di popolazione sono quelle su cui si vogliono indirizzare le principali attenzioni nelle azioni preventive e educative, di attuazione di politiche di sicurezza integrata.

 

Il Comune capofila è:

Tronzano (3519 abitanti)

 

I Comuni che partecipano al progetto sono:

Bianzè (2038 abitanti)

Cigliano (4523 abitanti)

Crova (434 abitanti)

Livorno Ferraris (4320 abitanti)

Olcenengo (607 abitanti)

San Germano (1811 abitanti)

I comuni del progetto