- LE NOTIZIE DEL GIORNO‎ > ‎2010‎ > ‎5 - Maggio 2010‎ > ‎1 maggio 2010‎ > ‎

PRIMO MAGGIO UGL A POMIGLIANO D'ARCO


www.ugl.it


Conclusa la Festa del 1° maggio dell’Ugl a Pomigliano d’Arco che ha visto la presenza in piazza di oltre 10.000 partecipanti tra lavoratrici e lavoratori, giovani, immigrati e pensionati dell’Ugl.
Tanti gli interventi dei segretari confederali, tra i quali Marina Porro, Paolo Varesi, Cristina Ricci, che ha rilanciato ai manifestanti e fatto proprio nel suo intervento l’appello del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a favore della lotta contro il lavoro sommerso e per la sicurezza sul lavoro. Tante le categorie presenti: dai Metalmeccanici ai Chimici, dai Trasporti alle Forze dell’ordine, dal Terziario agli Immigrati. Uniti nella crisi ma anche nella richiesta di investimenti per lo sviluppo le Regioni del Sud e del Nord: dalla Campania al Piemonte, dalle Isole, Sicilia e Sardegna, al Lazio, dall’Abruzzo al Friuli Venezia Giulia. Dal palco di piazza Primavera a Pomigliano d’Arco si è parlato di riforme a cominciare da quella del fisco, della necessità di una nuova politica industriale e di maggiore sicurezza sul lavoro, di legalità e di lotta al lavoro sommerso, di unità tra Nord e Sud dell’Italia perché sviluppo non ci può essere escludendo una parte del Paese, di solidarietà tra immigrati, che contribuiscono alla ricchezza del nostro sistema economico, e cittadini italiani, preoccupati per il dilagare della disoccupazione e per una situazione economica che li pone in uno stato di grande difficoltà.
Da Pomigliano d’Arco un messaggio di attenzione ai tanti problemi irrisolti ma anche di speranza per il futuro.

Comments