Lettura del book

Originariamente la principale differenza tra lo scalping classico e quello dinamico risiedeva nella modalità di lettura del book (lineare nel primo caso, dinamica nel secondo) ma ultimamente anche gli scalper classici si sono “evoluti” abbandonato la lettura del book  lineare a favore di una metodologia ibrida, per alcuni versi simile all’approccio dinamico.

Come illustrato precedentemente il book è una maschera informativa che visualizza in tempo reale la distribuzione della domanda e dell’offerta sui 5 livelli più prossimi al prezzo di scambio attuale: leggere lo strumento in modo lineare significa attribuire una valenza direttamente proporzionale a questa domanda ed a questa offerta, deducendo la futura direzione del titolo dall’ equilibrio di questi due fattori.



Osservando il book della figura a lato, uno scalper classico di vecchia scuola probabilmente comprerebbe, notando che sul denaro vi è un livello particolarmente carico che funge da supporto (in realtà prima di considerarlo valido osserverebbe anche  il numero di proposte,). Purtroppo sia le quantità che il numero di proposte sono valori facilmente alterabili (chiunque che volesse influenzare il comportamento di altri operatori potrebbe inserire ordini finti al fine di catalizzare le loro azioni basate su un'analisi lineare del book..) e quindi uno scalper che ragionasse così attualmente, con tutta probabilità perderebbe.

Una volta compreso che, essendo il book uno strumento facilmente alterabile, spesso ciò che vi appare è solo quello che alcuni grossi operatori hanno interesse a mostrare, diventa possibile attuare una strategia del tutto inversa: cercare di individuare tali strumentalizzazioni per sfruttare il movimento che ne scaturirà. La lettura del book quindi risulta imprescindibile per lo scalper, che grazie ad essa potrà  comprendere le reali dinamiche di prezzo che si stanno per sviluppare sul book: lo scalper dinamico è paragonabile quindi alla remora, quel pesce che rimane attaccato agli squali accontentandosi di raccogliere i rimasugli del loro pasto.

Riuscire a distinguere in ogni istante il posizionamento degli shark sul book e comprendere al contempo il tipo di strumentalizzazione che stanno attuando è praticamente impossibile, ma fortunatamente non necessario: la lettura del book infatti permetterà riconoscere le manovre più evidenti, e solo quando si è sicuri di aver compreso le loro intenzioni,  prendere posizione o fare un'operazione di scalping. Imparare a leggere il book non è una cosa semplice ma basterà acquisire dimestichezza nella lettura del book, esercitandosi ogni giorno , studiando i rapporti di causa effetto tra quantità sul book, modifiche delle stesse e dinamiche di prezzo per incominciare a farsi un'idea di che vantaggio può derivare dal saper leggere il book.