home‎ > ‎

Novità

Lo sciopero di Vettignè del 1882

pubblicato 29 nov 2012, 02:00 da Marco Roggero

Martedì 4 dicembre 2012, alle ore 21.00, presso la Biblioteca Civica di Santhià il professor Francesco Rigazio terrà un incontro in cui si parlerà dello sciopero di Vettignè avvenuto nel 1882. In riferimento a questo preciso episodio, il relatore illustrerà la situazione e la trasformazione socio-economica della campagna vercellese a fine Ottocento.

 

Nella seconda metà dell’Ottocento, a conclusione di un secolare lavoro di livellamento dei terreni e di imponenti opere idrauliche, la quasi totalità del circondario di Vercelli si caratterizzava per la diffusione della moderna azienda agricola e della coltivazione del riso.

 

In questo contesto, i “disordini” spontanei, scoppiati a Vettignè nel 1882, suonarono come un “campanello d’allarme”, a testimonianza di come i problemi legati alla “questione sociale”, su cui nove anni dopo interverrà Leone XIII, cominciassero ad affacciarsi anche nelle campagne vercellesi. Evidenziarono anche che il “mutuo soccorso” appariva sempre meno idoneo a rispondere in modo adeguato al montante disagio sociale del proletariato.

 

Da qui, la ricerca di risposte nuove, rappresentate dal movimento cooperativo e dalle leghe di resistenza, nonché dall’utilizzo dell’arma del voto per la conquista dei Comuni e della rappresentanza parlamentare, con l’obiettivo di una graduale trasformazione della società.

La ciclostrada Canale Cavour

pubblicato 29 nov 2012, 01:57 da Marco Roggero   [ aggiornato in data 29 nov 2012, 01:58 ]

Mercoledì 5 dicembre, dalle ore 9:30 alle 13:00, presso il Museo Regionale di Scienze Naturali, Via Giolitti 36, si terrà il Seminario "La ciclostrada del Canale Cavour. Una via a bassa velocità Torino Milano per Expo 2015".
Il Seminario raccoglie gli Enti di gestione del territorio intorno alla discussione degli scenari emergenti dal progetto della Ciclostrada del Canale Cavour, sviluppato dal nostro gruppo di ricerca nell’ambito di una convenzione stipulata con l’Ente Parco del Po e della Collina Torinese.
 

Santhià - Com'era… com'è

pubblicato 29 dic 2011, 09:33 da Marco Roggero

Nell'augurare a tutti un felice Natale e un buon avvio di Anno Nuovo, la Compagnia dell'Armanàc informa che ha realizzato il calendario 2012 "Santhià - Com'era… com'è", che presenta, per ogni mese, uno scorcio della nostra città, mettendo a confronto una foto d'epoca e la corrispondente foto attuale. Le foto storiche appartengono alla collezione di Gian Carlo Conti, mentre quelle attuali sono state scattate dai soci. I calendari possono essere acquistati presso la biblioteca o direttamente dai soci, a offerta libera.

Regalateli a parenti e amici!
Il ricavato sarà devoluto al missionario santhiatese padre Renzo Adorni.
Per saperne di più visita il sito www.armanac.it

Macchine, invenzioni, scoperte

pubblicato 29 dic 2011, 08:06 da Marco Roggero

Scintille

pubblicato 5 dic 2011, 07:34 da Marco Roggero   [ aggiornato in data 5 dic 2011, 07:35 ]

Sabato  10 dicembre - ore 21,00   - Sala Associazione Popolare , Via Puccini 4
 
'Scintille' ovvero l'invenzione di
* GALILEO FERRARIS *
parole, danza, musica,  immagini 
Ideazione e messa in scena Renzo Bellardone
Vocianti Licia di Pillo e Giuseppe Sabatino
Violino e pianoforte Eugenio Sacchetti
Coreografie  Cristina Molinari - Compagnia Balletto 'Molecole'
Tracce audio e ripresa video  Studenti ITIS Santhià, coordinamento Prof. Sandro Bellone
 
INGRESSO GRATUITO

Valledora, terra di cave

pubblicato 1 dic 2011, 02:18 da Marco Roggero

REPORTAGE DI VALENTINA ROBERTO
VENERDI' 2 DICEMBRE 2001 - BIBLIOTECA CIVICA

"Valledora, terra di cave". È questo il titolo della video-inchiesta curata da Valentina Roberto e Marta Manzoni del Master in Giornalismo di Torino, che sarà proiettata venerdì 2 dicembre alle 21 nei locali della biblioteca di Santhià nell'ambito del programma dell'Autunno Culturale Santhiatese.

Il reportage è a tutti gli effetti  un cammino guidato all'interno dell'area della Valledora, territorio tra Vercellese e Biellese, costellato da cave e discariche, ma è soprattutto il tentativo di raccogliere le voci di amministratori, tecnici e cittadini sulla gestione di questa zona, già molto compromessa dal punto di vista ambientale.

Infine, obiettivo dell'inchiesta è quello  di far emergere un fenomeno esistente da anni a cui raramente è stata data risposta: una cava spesso e volentieri una volta sfruttata, se non viene ripristinato l'ambiente, diventa una discarica. Questo in barba a una legge nazionale che regola le attività estrattive già dal 1927. Lo Stato poi, circa 40 anni fa,  ha trasferito alle Regioni le competenze per meglio regolare il fenomeno. Ma ancora oggi c'è chi non ha realizzato il piano per le estrazioni sul proprio territorio. Non c'è in Piemonte dove le cave sono concentrate tra la provincia di Biella e quella di Vercelli, e dove, nonostante siano una zona dove avviene il ricambio delle acque  della falda,  si permette di scavare fino a 50 metri di profondità per estrarre ghiaia e sabbia.
L'argomento è di grande attualità poiché proprio martedì scorso si è deliberato nell'ambito del Consiglio comunale santhiatese sulla richiesta di concessione di coltivare una nuova cava in un'area particolarmente delicata per il futuro possibile sviluppo di Santhià.

Alla serata si prevede la partecipazione di Amministratori di alcuni Comuni coinvolti dal reportage.

Il cammino di Mont St. Michel

pubblicato 1 dic 2011, 02:11 da Marco Roggero   [ aggiornato in data 1 dic 2011, 02:13 ]

Camminata d'autunno da Santhià a Carisio

pubblicato 1 dic 2011, 02:09 da Marco Roggero

La povertà incombente, con Ernesto Olivero

pubblicato 24 nov 2011, 04:03 da Marco Roggero   [ aggiornato in data 24 nov 2011, 04:04 ]

Venerdì 25 novembre, salone parrocchiale, ore 21
 
Serata con Ernesto Olivero, fondatore del SERMIG di Torino e la Caritas di Santhià

Il tema della povertà incalzante e assai presente anche nella nostra città ci induce a confrontarci con i grandi temi degli squilibri economici e sociali di oggi e con il senso etico che li accompagna. Chi meglio di Ernesto Olivero e dei suoi collaboratori impegnati all'Arsenale della Pace può stimolarci a questa riflessione?


 

Domenica alla casa degli alicesi

pubblicato 28 ott 2011, 00:53 da Marco Roggero

Dall'Associazione La Voce di Alice Castello:
 
Carissimi, durante la Collettiva di Pittura dal 28 al 31 ottobre ad Alice Castello  alla Casa degli Alicesi, Piazza Cagliano (piazza del mercato)
ed in promozione delle attività della Biblioteca Comunale di Alice Castello, segnaliamo il  programma di massima per domenica 30 ottobre 2011 che si presenta con un pò di alternanza nelle proposte fermo restando che ragionevolmente si potranno apportare modifiche a secondo delle varie esigenze del momento.
 
Saremo ben lieti di avervi presenti per l'intero pomeriggio...e ben lieti se con voi porterete ospiti/spettatori per le performances e visitatori per la mostra di pittura che ci ospita.
Tra una performance e l'altra - durante il riallestimento-  si potrà gustare una fetta di crostata, sorseggiare una bibita e visitare la mostra.
Arrivederci a voi ed ai vostri ospiti in visita alla mostra ed ancor più nella giornata di domenica.... ed il tutto completamente gratuito!!!!!!!!!! anche in tempi di notevoli ristrettezze !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Renzo
 
ore 15           MARIA LACCHIO presentazione libro 'Magrepha'
 
ore 15,30     ALDO BAROSSO presentazione di 'Effimere' - Cd e libro con musica dal vivo
 
ore 16,00     SIMONA BARUGOLA presentazione libro 'L'ora di Middle dawn'
 
ore 16,30     SAMUL MANZONI  E DAVIDE TREBO' proiezione di loro documentario
 
ore 17,00     YVETTE GEISSBUHLER presentazione sculture
 
ore 17,30     MARIO GENTA presentazione fotografie ad infrarossi, ovvero quando la tecnica sfonda nell'arte.
 
ore 18,00     MARIA LACCHIO presentazione libro 'Pellegrino si fermò a Santhià'
 
ore 18,30     MASSIMO ZACCHEDDU presentazione ultime composizioni, musica dal vivo

1-10 of 236