Anno XXIV (2004)                                            Nr. 94

 

Quasi quasi non ci credo.., dopo anni di gestazione ecco finalmente una nuova GITA del Club….
ACQUARIO DI GENOVA

     gita per soci, simpatizzanti e famigliari del Pesca Club                               Giovedì 10 giugno 2004 (Corpus Domini)

Programma:                                                                                         Ritrovo a Novazzano, presso il posteggio scuole ore 7.00                                                                        Arrivo a Genova e visita Acquario ore 10.00                                                                                                 Pranzo a Cogoleto ore 14.00                                                                                                                                     Nel tardo pomeriggio passeggiata lungo mare a Cogoleto                                                                       Rientro previsto ore 20.00 c                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 In occasione del nostro venticinquesimo offriamo questa gita al modico prezzo di:                          chf 50.-- soci Adulti e famigliari                                                        chf 35.-- Ragazzi fino a 16 anni                                                           chf 75.-- Non soci                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                Nel prezzo sono compresi: viaggio in torpedone, entrata acquario, lauto pranzo presso un tipico ristorante Ligure a Cogoleto, (Provincia di Genova). Attenzione: per il pranzo vi è la possibilità di scelta tra un Menù a base di pesce o di carne. Per motivi organizzativi vi preghiamo di comunicare la vostra scelta al momento dell'iscrizione.                                                                                                                                                                                        Iscrizione e per ulteriori informazioni telefonare                                                                            a Bruno 091/683.93.86                                                              Termine di iscrizione: mercoledì 26 maggio 2004


Gare Cantonali di Pesca:

Ecco le date delle prossime gare cantonali. Vi ricordiamo che il club sponsorizza con la somma di chf 20.-- ogni partecipante che desidera gareggiare a livello cantonale. Per ulteriori informazioni basta contattare il socio Robert Wilson, responsabile per tutte le competizioni cantonali.

13 Giugno, Trofeo GDP Matt. + Pom. Lago D'oro

27 Giugno, Camp.Ticinese Coppie Matt. + Pom., Lago D'oro




Tesseramento 2004:


Alcuni di voi non hanno ancoro onorato la tessera sociale 2004. Vi ricordiamo che la tassa sociale ammonta a CHF 20.-- per gli adulti e a CHF 5.-- per i ragazzi fino a 16 anni.

Nel caso di dubbio, contattate il nostro Cassiere

Danilo Binaghi (091-682.65.92, sera).

La ricevuta della polizza serve quale tessera sociale.



COSTINATA DEL VENTICINQUESIMO
GRILL FAMIGLIARE

                           MULINO DEL DANIELLO                            Sabato 17 luglio ore 19.30


Cosa ne pensi? perché non passiamo una bella serata estiva in compagnia in riva al Roncaglia al Mulino del Daniello??                                                                    Riservate la serata di Sabato 17 luglio 2004. Dalle ore 19.30 in poi grigliata estiva a base di costine, luganighette, bratwurst, eccetera eccetera!!!!
Al prezzo eccezionale di chf 20.-- per gli adulti e chf 10.-- per i ragazzi (bibite incluse).                                                                                                                              Per motivi organizzativi vi preghiamo di contattare Bruno 091/683.93.86 oppure Domenico 091/683.38.31 entro
lunedi 12 luglio.

 

Robiei:                                                                   La tradizionale gita a Robiei avverrà durante il fine settimana del 7/8 agosto.                                                                                            Nelle prossime settimane riceverete il programma dettagliato.


2004 = 25                                             Anni di Pesca Club Novazzano!!!         Eccccezzzziunale…il "pile" del Pesca Club va forte!! Infatti abbiamo ancora solo alcune Felpe (pile) a disposizione al prezzo di CHF 40.--. Chi fosse interessato contatti un membro di comitato.
Attenzione:                                                                                                                        Al prezzo di chf 40.-- abbiamo ancora disponibili 1 gilet da pesca nr. 54. Chi fosse interessato contatti il presidente!

 

Campionato sociale 2004:

Situazione dopo due prove delle quattro in programma. Ricordiamo che alla fine conteranno i tre migliori piazzamenti:


Cat. Adulti:

1. Molinari         Edy             pen.       2

    Polli                 Riziero

    Zappella         Andrea

4. Bernasconi     Fabio                        3

5. Caduff             Leonardo                 4

    Crocitorti        Giorgio

    Piga                 Vittorio

    Romano          Massimo

9. Realini            Aleardo                     5

    Soragni           Marco

11. Cesa              Carlo                          6

    Piffaretti        Arnoldo

    Quaglia           Stefano

14. Alliata           Mark                          7

    Arrigoni         Bruno

    Bergamin       Marcello

    Merlini           Elio

    Robustelli       Christian

19. Maternini     Guglielmo                 8

seguono altri 17 concorrenti con una sola gara disputata.


Cat. Ragazzi:

1. Bernasconi         Michele     pen.         2

2. Barreca              Pietro                         4

    Cairoli                 Mirko                        4

    Romano             Danilo                         4

5. Binaghi              Danilo    (1 gara)        1

6. Conconi             Alan       (1 gara)        3

        Salvini               Simone  (1 gara)        3



Cat. Pierini:

Per i pescatori alle prime armi abbiamo organizzato pure due uscite di pesca presso il laghetto di Casnate in provincia di Como.

Durante la seconda uscita, il noto giornalista, sig. Raimondo Locatelli ci ha messo a disposizione una bellissima canna da pesca ed un mulinello da mettere in palio tra i nostri ragazzi.

In considerazione del fatto che le uscite non sono a carattere competitivo, abbiamo assegnato i due premi ai pescatori che hanno avuto la fortuna di allamare le trote più grosse..

I due premi sono stati quindi ad appannaggio dei ragazzi Eric Tobler di Coldrerio e Samuele di Guglielmo di Morbio Superiore.

Un plauso va in ogni modo a tutti i partecipanti che ben volentieri vi elenchiamo (nella speranza di non aver dimenticato qualcuno!!):

Eric Tobler, Davide Robbiani, Elia Albisetti, Nadia Lanzi, Maurizio Caldera, Alice Caldera, Simon Tettamanti, Kevin Tettamanti, Stefano Fieni, Fabiana Fieni, Alan Conconi, Dylan Conconi, Pablo Barrai, Linda Barrai, Daniele Bianchi, Francesco Arrigoni, Alessandro Vassalli, Giada Bernasconi, Giona Bernasconi, Elisa Lauti, Samuele Di Guglielmo.




Intervento non autorizzato sul fiume Laveggio a Mendrisio:

La Federazione Ticinese di Acquicoltura e Pesca ha ufficialmente protestato presso le Autorità competenti per un intervento in zona Penate, sul Laveggio, di una ditta di scavi della zona avvenuto in data 27 aprile'04. Senza nessun apparente permesso sono stati effettuati lavori di sbancamento nell'alveo del fiume con conseguente distruzione completa del fondale per una tratta di circa cento metri.        Siamo quindi alle solite; le leggi ci sono ma non sempre vengono rispettate!!!        La FTAP ha espressamente richiesto che venga ripristinato l'ecosistema sul tratto fluviale distrutto e una somma di compensazione per l'immissione di un certo quantitativo di trote.                                                                                                            La lettera in questione è stata intimata alla Gendarmeria di Mendrisio, al Ministero Pubblico, al Consorzio di arginatura del Mendrisiotto, agli Uffici cantonali Caccia e Pesca e Corsi d'acqua.                                                                                                    Affaire a suivre!




SOCI NEWS…..diventa….

S/Tresch/ia la notizia:

(parafrasando una nota rubrica televisiva e prendendo in prestito il cognome di un nostro socio, abbiamo adattato la rubrica con le notizie riguardanti le imprese temerarie dei nostri soci).

Copyright M. Scazzati


QUATTORDICESIMA PUNTATA (speriamo non si parli ancora del Merlo o del Zapp!!!)


TAXI Driver…

Fatto realmente accaduto in data 2 gennaio 2004. Liberamente adattato, ma non troppo, dalla redazione.


I protagonisti in ordine di apparizione:

Croixtorti G.                                             capogita

Cesa C.                                                   pescatore assente

Croixtorti C.                                             Taxi driver

Quaglia S.                                               ignaro passeggero

Il Pizzaiolo                                               uomo ombra

Alcuni elementi del Club                        partecipanti uscita barbelorum


Come quasi tutti sanno il due gennaio il club organizza un'uscita "Barbelorum" presso un laghetto di pesca nella vicina Penisola. Meta scelta quest'anno i laghi delle Gerette nei pressi di Erba. Alla stessa hanno preso parte una dozzina di soci. Il Presidentone alcuni giorni prima aveva cercato di contattare il socio Cesa Carlo perchè si sapeva del suo interesse per questa uscita. Non soltanto sua ma pure di alcuni altri suoi amici (i Crocitorti). Purtroppo i tentativi di mettersi in contatto sono stati vani in quanto il Cesa si trovava a Belluno, mentre i Crocitorti sono stati semplicemente dimenticati (e non è la prima volta!!).

Tra i partecipanti segnaliamo la presenza di una new entry, Stefano Quaglia, attualmente ancora a Berna per motivi di lavoro ma in fase di rientro in Ticino….

G. Croixtorti ha pensato bene di andare per i fatti suoi a pescare presso un laghetto nelle vicinanze di Milano. Ignaro dell'organizzazione del Club, egli mette insieme un paio di persone fidate e da ordine preciso al fratellino Croixtorti P. di passare alle ore 6.45 presso il Bar Roncaglia a prendere un certo pizzaiolo interessato pure lui a sfidare la fredda mattina del 2 gennaio. Croixtorti P., sebbene non conosca di persona il pizzaiolo in questione, si presenta puntuale all'appuntamento.

Ora, cari lettori, dovete ben sapere che per l'uscita del 2 gennaio il Club ha dato appuntamento ai partecipanti presso il campo di calcio di Chiasso (nelle vicinanze del Bar Roncaglia….).

Il Presidente giunto sul posto puntuale trova quasi tutti i partecipanti…meno il Quaglia. Si decide quindi di bere un caffè veloce presso un Bar della zona e di ripassare al campo tra una decina di minuti.

Detto fatto, la soluzione scelta, risulta la migliore in quanto alle 7.15 presso il luogo di appuntamento si fa trovare pure il buon Quaglia S.

E qui potrebbe finire la storiella…..in quanto un velo di omertà ha cercato di coprire cosa fosse successo tra le 6.45 e le 7.15.

Solo dopo alcune settimane il fattaccio è stato svelato e ve lo raccontiamo noi (al cospetto il tragico Fantozzi non è niente!!).

Ritorniamo quindi al Bar, dove alle 6.45 avevamo lasciato il Croixtorti P.

Passato un buon quarto d'ora e non vedendo arrivare nessuno egli decide di uscire e giunto sull'uscio vede uno vestito da pescatore.

Con un cenno deciso gli fa segno di caricare tutto sulla sua macchina (canne, guadino, cestino, sgabello, portacanne, mantellina acqua, giaccone, stivali, eccetera eccetera). Mentre sta caricando il Croixtorti P. pensa tra se " Ma questo pizzaiolo ne ha di attrezzature".

I due partono spediti verso Vacallo dove il capogita Croixtorti G. aspetta con impazienza!! Giunti sul luogo, grande è la meraviglia nel constatare che i due (Capogita ed il presunto pizzaiolo) non si conoscono.

Infatti Croixtoriti G. chiede a Croixtorti P:

"Ma questu chi, chi che l'è?"

"Ma l'é mia ul piazzaiolo?"

"Ma no, quel li lu mai vist!!!"

A questo punto pure il bernese Quaglia si intromette:

Ma voi non andate alle Gerette con il Pesca Club Novazzano??"

Ma nooooooo, noi andiamo a Milano!!!!

Tremend imbarazz!!!

Che fare????

Spediti i fratelli ritornano al campo sportivo dove in quattro e quattr'otto

scaricano il malcapitato Stefano facendogli giurare di non dir niente a quelli la…..

Tutto bene quel che finisce bene (con un po' di fortuna il Quaglia riuscì a raggiungere le Gerette). Non è invece dato a sapere che fine abbia fatto il pizzaiolo. Probabilmente viste le condizioni meteorologiche ha preferito restarsene a letto…..


                                                                                                    la voce del Sud


Incredibile…ma vero!!

Roba da non credere, quante volte abbiamo visto la classica barzelletta con il pescatore che aggancia il classico scarpone? Praticamente fa parte dei classici sulla pesca. Sembra incredibile ma la fantasia si è trasformata in realtà. Due amici (i soliti) si sono recati sulla Magliasina per una

battuta pesco-fungicola. L'idea era di valutare la ripresa del fiume dopo le

disastrose alluvioni del passato ma l'obiettivo era anche di vedere se

potevano trovare qualche "spugnola". Di spugnole nemmeno l'ombra, pochi pesci di una certa importanza ma, ad un certo punto la seimetri dell'Andrea si metteva in tensione, il cimino si piegava sotto il peso di quanto agganciato. E mo se fu ? Facile chiedo aiuto, ma a chi? ma naturalmente al solito accompagnatore il "Gastone" fortunello. Detto e fatto, il Dario prende in mano il filo per aiutare l'Andrea a salpare la "bestia" e tira e tira sino a quando dall'acqua, con un bel PLOF esce un bel scarpone tipo militare con chiodi modello Swiss Army, piede numero 43. Adesso l'obiettivo dell'Andrea è quello di ricuperare anche il secondo scarpone perché di uno solo cosa se ne fa?


P.S. Sono ben accetti aiuti da parte di altri pescatori, a chi ritroverà lo scarpone sinistro verrà corrisposto un sostanzioso premio!!

                                                                                                                                        (skakk)

 

 


Il Dome è andato in lista in occasione delle ultime elezioni Cantonali

(e questo lo sanno tutti). Quello che pochi sanno è il significato della

definizione "Tecnico di processo" riportata sul suo "santino".

Ci siamo rivolti ai maggiori conoscitori della lingua Italiana, abbiamo sfogliato vari dizionari (Garzanti e Zingarelli) ma non abbiamo scoperto niente.

A questo punto si è riunito un comitato "ad hoc" per cercare di

capire qualcosa. Questo è quello che ne è scaturito:


Tecnico di processo può essere una persona che:

- Sa gestire i processi produttivi

- Sa gestire i processi penali e civili

- Sa costruire i prodotti e sistemare i WC (pro-cesso).


 

Lifting….:

Ormai è una moda, chi non lo fà è "Out". Berlusconi ha fatto capo (sembra) ad una nota clinica del Luganese, Merlusconi ha fatto la sua parte ma non si sa dove. Ormai non fa (quasi) più notizia.

Ma questa non la possiamo proprio tacere. Il Dome "scarbuntii" Pettinello è andato in lista a Novazzano (vedi articolo precedente..) per il partito azzurro (PPD per chi non lo sapesse). E' ovvio che senza un minimo di "propaganda" non si può pretendere

di essere eletti. Detto e fatto e il Dome si è fatto il "Santino". Il suo

viso è stato distribuito a tutti i fuochi del Comune (tranne che dalla

Cornelia nota PLR). La foto è bellissima (vedi sempre articolo precedente….) al punto tale che, sempre a detto della popolazione, sembra il viso di uno che si è "liftato" (tira da scià e mola da là). Dalle elezioni in poi il Dome non si è più visto, sembra che

sia rientrato in clinica per farsi risistemare la faccia com'era prima,

forse fa meno.......paura!!!!

 

                                                                                        Solita mosca TseTse


Zapp….trakete…..50 Anni…..

Nel mezzo del cammin di nostra vita….., ci sono arrivato anch'io.

Con piacere raggiungo gli amici che ci sono arrivati prima di me. Spero solo di non andare in paranoia com'è successo, per esempio, al Domenico "ul scarbuntii" con una crisi di identità durata 1 anno intero.

Statemi vicino ho bisogno di voi, sto invecchiando (me lo ha detto anche mia moglie).

A..rriverderci per i 100!!!!!


Siamo alle solite…..

Purtroppo ci vediamo costretti a "usare" i soliti attori per le solite

"figure". Tra i maggiori protagonisti dei nostri racconti c'è il Marco

Soragni. Quest'anno, alcuni giorni dopo l'apertura si è recato, come al solito, nell'alta Val Maggia. Presi accordi preventivi con i soliti Zapp & Frigi, onde evitare di pescare nello stesso tratto si è trovato a posteggiare la propria vettura accanto......a quella del duo citato. Ma quando vi parlate vi capita di ascoltarvi? La sola e ovvia decisione è stata quella di cambiare zona, infatti si è recato a Mogno. La raccomandazione dei due amici era quella di

iniziare dopo il ponte, infatti l'imbuMarco ha cominciato prima del ponte (ma vi ascoltate quando parlate?). Il problema, che tutti hanno avuto in quella zona, era causato dalla molta neve che creava problemi di vario genere. Fatto sta il Marco è finalmente arrivato all' agognato fiume.

Pochi minuti di pesca e rimane attaccato al fondo, tira tu che tiro io

e.........la Trabucco nuova di zecca fa CRAK (non Crakete). Dopo una risalita verso la macchina durata almeno una mezzoretta il "nostro" torna al fiume con la canna di scorta ma non pensa che quando c'è neve c'è anche il rischio di scivolare. Infatti cosa succede? Esattamente quello che deve succedere, e cioè un bel bagno ascellare. Uscito dall'acqua, ritorna nuovamente incazzeeeto verso l'automobile, dove si limita a togliersi gli stivali e, a rischio polmonite, decide di continuare a pescare con le scarpette normali (No comment). Dopo poco tempo finalmente cattura una bella trota, la slama e cerca il cestino per depositarla ma.......il cestino è rimasto in macchina (proprio non ci siamo…). Un po' arrabbiato (con se stesso) decide di smontare il tutto e di tornarsene a casa.

Secondo la redazione per evitare di tornarsene a casa non

dovrebbe nemmeno partire o in subordine andare al Ghitello o sul Roncaglia o simili, i rischi sono minori.

Oruam


Ultimissima…(purtroppo ancora LUI….il neo cinquantenne)

.Dalla serie "Il buco nella tela";

Non è possibile, bisogna essere proprio degli imbuti (o piöcch/tirchi/taccagni/scozzesi/ genovesi). 

Tanto per cambiare l'ennesima dis-avventura è capitata al Zappella. Con il fido Dario sono andati apescare in Val Bedretto. Purtroppo la giornata si è rivelata poco fruttuosa, infatti hanno preso 2 trote (il Zapp) ed 1 sola il Dario. Delusi e scornati dal risultato hanno deciso di cambiare zona ma, prima di spostarsi, hanno eviscerato (sbüsecaa) i 3 pesci.  

Anche la nuova zona di pesca si è rivelata poco felice ed i nostri (soliti) due eroi hanno deciso di tornare a casa, erano stanchi di far fare il bagno ai vermi. Per evitare di fare una brutta figura con i propri famigliari (viste le catture) si sono offerti, vicendevolmente, i pesci. Alla fine le trote del Zapp le ha prese il Frigi.

Questo in teoria perché, in realtà, di pesci il Dario ne ha ricevuto uno solo. Verifica, controlla, analizza, valuta, pensa, … ma il secondo pesce è scomparso. Quello che però è comparso è un buco nel sacchetto che conteneva i pesci dal quale l'imbuto ha perso la trota.  

Morale della favola, trakete, è assurdo fare 200 Km di strada con le relative spese per poi risparmiare su un pezzo di stoffa che costerà si e no un paio di franchetti. Se però questa è la situazione del Zappella invitiamo i nostri soci a far buon viso, regalategli qualche metro di stoffa, a cucirla ci penserà lui.

P.S. Pensavi veramente che non lo avremmo saputo????

                                                                                                                 Papi


Week-end da Sballo, tutti alle Cinque Terre:

Il capo-spedizione è il solito Marco S.

Non me ne vogliano gli altri se è sempre lui ad essere citato, se è un imbuto è giusto così!

Questa volta la scena si svolge al mare, a pesca di Occhioni (nessun riferimento politico). L'uscita in barca avviene in prima mattinata, il rientro in seconda mattinata…...

La differenza di tempo tra la prima e la seconda mattinata è di 1h e 45!!!! Nel frattempo è successo di tutto:

1) Sono stati catturati solo alcuni pesci

2) Il Marco è rimasto tutto il tempo piegato in due dal mal di pancia
(cagheta) e dal vomito.

3) Un accompagnatore con metà corpo fuori dalla barca (e non per
prendere aria).

4) Gli altri due sdraiati sul fondo della barca a causa di problemi di
equilibrio.


Morale della favola:

1) E' chiaro che i quattro non sono lupi di mare.

2) Dovrebbero sapere che pescare dalla riva è meglio perché non si
soffre di giramenti di testa o altro (a meno di non ubriacarsi)

3) Hanno inventato delle pastiglie contro il mal di mare (vendute
senza ricetta).

4) Hanno fatto un mucchio di Km per star male (per questo potete
anche restare dalle nostre parti)

5) State lontano da questi amici, sono pericolosi .

Tse Tse

  

L'angolo di Italo…

Membro: Ehi hai sentito, che la Biblioteca Nazionale di Berna ha richiesto tutte le novanta e passa copie del Runcaia?
Italo:
Si incredibile, come avranno saputo della pubblicazione?
Membro:
Mah, non lo so!!
Italo:
Saranno tutti contenti quelli del comitato
Membro:
Beh, Proprio tutti no, alcuni temono….
Italo:
Che cosa temono
Membro: temono di restare nella storia ed essere tramandati ai posteri, quali Imbuti doc, visto tutte le figure che hanno fatto in questi anni!!! Il Zapp, Il Soragni, Il Merlotti, eccetera, eccetera!!! Finiranno nell'archivio Nazionale per sempre!!!!!!!!!!!