Gazzettino Informativo del Pesca Club Novazzano

Anno XXVIII (2008)                                       Nr. 109




 

"The Spider-Dipper : altri particolari in cronaca"

 


 

1. Prova Campionato Sociale

DOMENICA 9 marzo 2008

Laghetto di Casnate

CAT. ADULTI + RAGAZZI

 

programma :

Ritr. a Novazzano, piazza della Chiesa:                       ore  7.15

            Inizio Gara :                                                            ore  8.30

            Fine Gara :                                                              ore 11.00  ca.

            Premiazione :                                                         ore 11.30

 

 

Esche :          unicamente vermi, camole, caimani.    

 

Costo :           adulti :                       Frs. 30.­­compreso scatola di camole

            ragazzi :         Frs. 10.­­compreso scatola di camole

 

Iscrizioni :     entro giovedì 6 marzo telefonando a Edy 091/682.19.45 (sera) oppure scrivendo un e-mail a: "edy.tresch@gmail.com"

 

Pranzo :        si prega di annunciarsi al momento dell'iscrizione.
                        Verrà organizzato come al solito presso il laghetto
                        unicamente se saremo almeno in dieci!

 

 

La Bottega del Club…..

Vi rammentiamo che il nostro Club ha a disposizione il seguente materiale:

 

Polo:                                      Frs. 25.--

Maglietta bicolore:               Frs. 18.--

Cappellino australiano:     Frs. 15.--

Cappellino:                          Frs. 12.--

Stemma:                               Frs. 10.--      

Coltellino:                             Frs. 12.—

 

Vi consigliamo di visitare il nostro sito Internet (sotto bottega) per prendere visione degli esempi:

 ( http://pescaclubnovazzano.googlepages.com )

 

 

LANCIO GARA

2. Prova Campionato Sociale

Soci,

Prendete nota che la seconda gara sociale avrà luogo la domenica 6 aprile sempre presso il Laghetto di Casnate con il medesimo programma. Vi rendiamo noto che non verrà spedito un ulteriore lancio gara. Il termine di iscrizione è fissato per giovedì 3 aprile.

Programma, esche, costo come la prima prova!


 (Confermate la vostra presenza a Edy al nr. di telefono 091/682.19.45, sera oppure via e-mail  "edy.tresch@gmail.com".

 

 

 

Commento gara al Trotone del 20 gennaio 2008:


L’incipit del Rüncaia numero 108 recitava ”si inizia con il botto!!!!” e domenica 20 gennaio il botto c’è stato, come potete verificare consultando la classifica sul nostro sito, 32 pescatori, di cui 5 ragazzi, hanno pescato 153 trote per un peso di 183,4 kg, quindi più di 5,7 Kg a testa in media.
Se calcoliamo che il pescato ci costa 6 € al kg e aggiungiamo il prezzo delle camole e dei premi otteniamo un’uscita di Fr. 1'981, contro un’entrata per le iscrizioni di Fr. 1'020 la maggior uscita è di Fr. 961. Buuummmm!!!! … a saltare è stata la cassa del PCN.
La trota più grossa è stata guadinata, a due minuti dal termine della gara, da Edy Tresch che ha dimostrato grande C…lasse (alcuni suggerivano un altro termine con la C ma, in questo momento, non lo ricordo), mentre il maggior punteggio è stato realizzato da Marco Marazzi, nuovo socio che viste le premesse rischia di costarci caro, secondo Daniele Bianchi, battuto ai punti ma non al peso.
Per la cronaca il primo trotone di 3 kg é stato catturato da Mariangela che fino a 2 minuti dalla fine ha cullato l'illusione della vittoria casalinga (diceva a tutti: "uno così grosso non l'ho mai preso!")
Anche questa volta a pranzo c’è stato un pienone con ben 19 soci.
Nel dopo gara c’è stato chi ha approfittato della buona taglia delle trote per collaudare la solidità del proprio materiale, in questo esercizio si è distinto il nostro nuovo presidente che, nel tentativo di sbalzare una trota da 1,5-2 kg, è riuscito a trasformare una canna telescopica in una quattro pezzi … è un mago!


….in margine a questa uscita, vi è da notare le performance di un noto guadinatore….

Durante questo trotone, la quasi first lady (donna Mariangela); al secondo turno abilmente allamava un bellissimo esemplare di trota iridea (Onchoryncus Mykiss). Dopo svariati minuti di estenuante fatica, la trota non voleva saperne di uscire dal laghetto. A questo punto alcuni vicini pescatori, (very gentlemen), si sono messi a disposizione per aiutarla nel guadinare la bellissima trota!
Alcuni tentativi sono andati miseramente a vuoto (se ne son visti di tutti i colori, povera trota). A questo punto un esperto guadinatore, ormai forte della sua fama, A.W., chiedeva gentilmente all'ultimo guadinatore di farsi da parte. Egli, mettendo in risalto i suoi noti modi garbati,  con un abile colpo da maestro, insaccava la trota per la felicità di donna Mariangela, portandola al sicuro sulla riva del laghetto.
PS: DA NOTARE CHE NEL FRATTEMPO LO STESSO AVEVA SMESSO DI PESCARE PUR DI AIUTARE LA QUASI FIRST LADY !

Conclusione: ma allora Arnoldo W. è veramente in gamba con il guadino; non sono solo leggende………..però i modi garbati…..!

 

CALENDARIO GARE CANTONALI 2008 MOVIMENTO TROTA

Vi proponiamo le date delle gare cantonali organizzate alla STPS. Il nostro Club vorrebbe aumentare nel 2008 la propria presenza in queste manifestazioni. Chi fosse interessato contatti il presidente Mauro Brugnoni oppure i membri di comitato Mark Alliata e Giorgio Imperiali.

 

02.03.08                               1. e 2. prova sociale Trota Lago                    Lago D'oro

                               (camp. Ticinese Indiv. e società)

 

01.05.08                        Trofeo dell'Insubria
trota Lago                                                          Laghetto Astano
trota Torrente                                                   Fiume Tresa (Italia)

 

11.05.08                               3. e 4. prova sociale Torta Lago                    Lago delle Betulle

                               (Camp. Ticinese Indiv. e Società)

 

data da def.         Coppa Ticino, Prova Individuale                   Laghetto Audan

 

05.10.08                               Trofeo Ticino Ragazzi, Prova Indiv.             Laghetto Astano

 

26.10.08                               Combinata colpo – trota                                 Lago D'oro
                              
(gara a coppie)                                                   

 

 

Giornata del Verde Pulito:

(Azione Ecologica 2008) 

Vi rammentiamo che la giornata ecologica annuale dei comuni del Mendrisiotto in collaborazione con alcuni comuni insubrici, avrà luogo domenica 13 aprile e sarà denomina “Giornata del Verde Pulito”. Come d'abitudine il nostro Club cercherà di attivarsi lungo il Roncaglia. Maggiori informazioni saranno date dalla stampa i giorni precedenti questo significativo evento. Da parte nostra vi terremo informati tramite il nostro sito web.

 

Novità sul sito internet

Il nostro sito evolve continuamente, ora potete consultare i vecchi numeri del Rüncaia a partire dal n° 75. fino a quello più recente.

Stiamo cercando qualcuno che ci aiuti ad acquisire le immagini dei numeri precedenti attraverso uno scanner (accidenti, che giro di parole per non usare: scannerare, scannerizzare o peggio scannare) anche le foto del nostro  album attendono lo stesso trattamento. Se c’è qualche volontario chiami o scriva a Edy (091 / 682 19 45 o edy.tresch@gmail.com).

 

Indirizzo di posta elettronica:

Sei interessato a ricevere le ultime news del Club???

Stiamo creando un indirizzario in modo da far passare le informazioni il più veloce possibile. Se sei interessato, spedisci un e-mail a : pescaclubnovazzano@gmail.com

 

Rassegna Stampa:

Il nostro vice colleziona gli articoli sulla pesca pubblicati dai giornali ticinesi. Se vuoi ricevere questa “rassegna stampa” annunciati a : edy.tresch@gmail.com
 


 

 

Notizie dalla Montagna….

Gita:

Gli amici di Arzo ci comunicano che SABATO 29 MARZO 2008

Organizzeranno una gita al

Museo della Pesca di Caslano

Il ritrovo è previsto per le ore 8.00 presso l'Osteria da Seo ad Arzo, sede del Club oppure presso il Mercato Coperto a Mendriso alle ore 8.30.

Per le iscrizioni contattate il presidente Depi Christian, tel. 079/507.92.88

Lo spostamento avverrà con auto private. L'entrata al museo è offerta mentre il pranzo sarà a carico dei partecipanti.

Per motivi organizzativi è stato fissato il termine di lunedi 22 marzo 2008 per le iscrizioni.

 

Giornata d’introduzione alla pesca:

La Società di Pesca del Mendrisiotto, in collaborazione con il nostro club ed il gruppo Pescatori della Montagna di Arzo organizzerà Sabato 5 aprile una giornata di pesca didattica riservata ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni.

Eccovi il programma:

Luogo:             Laghetto di Casnate, pr. Como

Ritrovo:           ore 8.00 presso le scuole di Novazzano

Programma in breve:

Alla mattina parte didattica a cura degli insegnanti dell’Associazione Proteus di Como che tratteranno il tema della vita nelle nostre acque. Inoltre alcuni nostri soci si metteranno a disposizione per mostrare la preparazione del materiale di pesca.

Nel pomeriggio si passerà alla parte pratica con la pesca nel laghetto e la pulitura del pescato. Il ritorno a Novazzano è previsto verso le 17.30.

Per iscrizioni ed informazioni telefonare a :

Edy Tresch 091/682.19.45 (sera) oppure scrivendo un e-mail a: "edy.tresch@gmail.com

Costo della giornata, incluso pescato, trasporto in torpedone da Novazzano e pranzo a mezzogiorno: frs. 20.--.

 

La giornata sarà pubblicizzata nelle scuole e sui mezzi di informazione. Verranno prese in considerazione le prime 30 iscrizioni (quali membri del club avete quindi la possibilità di iscriversi subito!!!).

 

SOCI NEWS…..diventa….S/Tresch/ia la notizia:

(parafrasando una nota rubrica televisiva e prendendo in prestito il cognome di un nostro socio, abbiamo adattato la rubrica con le notizie riguardanti le imprese temerarie dei nostri soci).

                                                                               Copyright M. Scazzati …+ il bibliotecario…..
VENTINOVESIMA  PUNTATA (…l’importante è partecipare)

 

DRITTE SULLA METEOROLOGIA:

Andamento 2007

15 maggio: apertura Maloja, tempo pessimo con forti raffiche di vento. A.W. era presente!

31 maggio: apertura persico e sander, bel tempo senza vento. A.W. non era presente!

01 giugno: apertura laghetti: Brutto tempo con neve in quota. A.W. era presente!

Ne consegue che non vale la pena di scomodare Locarno Monti o attendere il bollettino meteo della radio o della televisione, è molto più pratico e sicuro telefonare a Giorgio ed informarsi sulle sue intenzioni.

 

 

The Spider-Dipper


ATTENZIONE! SEGNALATA UNA NUOVA SPECIE DI UCCELLI ITTIOFAGI



Avvistato sul Ceresio il temibile Merluscone, chiamato per semplicità dagli ornitologi Merlo P2. La catalogazione scientifica è ancora incerta, sembra si tratti di un ibrido frutto della mutazione genetica di un Merlo acquaiolo(Cinclus cinclus)  scatenata dal morso di un Ragno acquatico (Argyroneta aquatica) radioattivo e dalla contemporanea scossa di un fulmine. Ne è risultato un essere con l’aspetto e le funzionalità del merlo acquaiolo ma dotato di ghiandole  sericee, queste gli permettono di secernere e  tessere delle ragnatele, o meglio, delle reti con cui cattura le sue prede, questo spiega i nomi affibbiatogli dagli americani Spider- blackbird, o meglio, Spider-Dipper. Pare sia molto furbo, tanto da riuscire ad aumentare il tipo e la lunghezza delle proprie reti. Questo uccello è particolarmente nocivo per l’ittiofauna poiché la sua fame atavica, fosse un uomo si potrebbe definire un “goss”, lo spinge ad una attività frenetica che lo porta a catturare molti più pesci di quanto gli occorrano per sopravvivere. Il sovrappiù viene poi abbandonato sempre nello stesso luogo, che gli studiosi chiamano “sito di raccolta dei cascami”.

Non è incluso nella lista rossa e non trattandosi una specie naturale non dovrebbe essere protetto, diciamo non dovrebbe, ma si vocifera che vi siano dei personaggi molto influenti, non è ben chiaro se in campo politico o animalista, che lo hanno preso sotto la loro tutela, probabilmente, scambiandolo per un normale Merlo acquaiolo.

 


….Noi preferiamo metodi più sportivi…..!!!



 

 

 CASA ZAPP:

 

(nulla da segnalare…il nostro è sempre in convalescenza…..ma sta tornando!!!!).

 

 

NOVITA!!


Prendendo spunto da un episodio verificatosi durante le iscrizioni all’ultimo  “Trotone” del 20 gennaio, il comitato ha elaborato un apposito formulario per la richiesta del consenso delle consorti per la partecipazione a gare ed eventuali altre manifestazioni del nostro club.


NULLA OSTA ALLA PARTECIPAZIONE ALLE GARE DEL PCN

 

La sottoscritta [] signora   [] signorina:

 

…………………………………………………………………………………………..

 

Autorizza  il    [] figlio      [] fidanzato     [] marito     []  altro………….

 

[] signor          [] signorino :

………………………………………………………………………………………………..

 

A partecipare   []  alla       [] alle        gara/e seguente/i :

 

[]  1° gara sociale        Domenica              9 marzo 2008       al laghetto di  Casnate

 

[]  2° gara sociale        Domenica              6 aprile 2008        al laghetto di  Casnate

 

[]  3° gara sociale        Domenica             12 ottobre 2008    al laghetto di  Casnate

 

[]  3° gara sociale        Domenica             9 novembre 2008 al laghetto di  Casnate

 

[] altro……………………………………………………………………………………………

 

Dopo gara:

[]  è autorizzato anche a rimanere a pranzo

 

[]  alle 12°°   a casa!

 

Osservazioni:

………………………………………………………………………………………………..

………………………………………………………………………………………………..

………………………………………………………………………………………………..

 

Luogo: …………………………….            Firma:  ………………………………………


 

Per i più curiosi raccontiamo come si è svolto il fatto che ha portato a questa encomiabile invenzione del comitato.

Un tale, di cui come al solito non facciamo il nome per il nostro incommensurabile rispetto per la privacy, martedì 16 gennaio telefona al presidente (non al vice, altrimenti la cosa è troppo semplice) per iscriversi al Trotone, questi (il presidente) telefona al vice per avvisarlo dell’iscrizione del tale in questione. A questo punto chi andava a vedere sul blog del PCN poteva leggere il nome del tale, già distintosi durante una gara per aver collaudato un cucchiaino mentre pescava l’altro turno causando l’immancabile garbuglio finale.

Il giorno seguente, ultimo giorno utile per le iscrizioni, sempre lo stesso tizio, telefona al vice  per ritirare l’iscrizione con la seguente motivazione:

“Avevo dimenticato di chiedere a mia moglie prima di iscrivermi e, quando l’ho fatto mi ha risposto: “No! Non puoi andare, domenica mi devi portare dai miei! Se osi andarci ti canio!!!”

 

Il comitato ringrazia il nostro socio, sempre quel tale, per aver accolto la richiesta, fatta sull’ultimo numero, di fornirci degli spunti per degli articoli e rinnova l’invito agl’altri soci….

 


 


Le News del Giuvan:

Inauguriamo una nuova rubrica grazie alla collaborazione dell'amico Giovanni Guglielmetti di Mendrisio, nota figura, soprattutto ai meno giovani, della storia pescicola ticinese. Giovanni ci ha inviato un po' di materiale che ha raccolto presso amici o scritto direttamente nella sua lunghissima carriera sia in seno alla Società Pescatori del Mendrisiotto sia nella Federazione Ticinese di Pesca.

 

La cavalletta agostana.

La consuetudine “sportiva”, in campo piscatorio, mi ha abituato a considerare ogni piccola creatura animale dal punto della sua utilità pratica per la pesca. In breve rassegna intendo: vermetti di letame e vermi di terra, camole del miele e del legno, portasassi e portalegna, patacche ecc.

Ma per me la punta di sportività è l’inganno dell’esca che viene offerta al pesce.

Così oltrepassato l’ombroso faggeto, già sentivo i campanacci della mandria al pascolo. Qui il riale si fa sentire come un bisbiglio.

Mentre assaporavo un buon pezzo di pane e formaggio guardandomi attorno vedevo l’erba popolata da tante cavallette agostane, che ogni tanto si involavano in un breve volo o balzo con uno sfarfallio di ali rosse. Non poteva dunque esserci esca migliore che la natura metteva a disposizione tanto copiosamente per tentare le trote e sicuramente anche la più scaltra era pronta e disposta a spalancare le mandibole per inghiottire un così tanto gradito boccone. Mi decisi quindi di dedicarmi senz’altro alla cattura di qualche cavalletta, impresa davvero non facile, ora che il sole le aveva completamente destate, perciò non più impacciate dalla rugiada notturna.

In breve ne racimolai una dozzina che riposi in una scatoletta di latta con qualche filo d’erba, incurante dei loro tentativi  di evadere da questa prigione cui le avevo costrette. Stimai la provvista sufficiente al mio fabbisogno; ne presi una fra il pollice e l’indice della mano sinistra, mentre fra le corrispondenti dita dell’altra  mano avevo un sottile amo dal lungo gambo che ne ospitò una seconda.

Sul basso di lenza misi solo un piccolissimo piombo tanto per dare una direzione al lancio e anche per non far affondare le cavallette che devono restare a pelo d’acqua.

Fissai il nottolino d’arresto sul mulinello così da usare un sistema a filo fisso che rende più interessante questa pesca. Un ultimo sguardo alle due cavallette che agitavano le zampette nel vuoto così che l’amo assecondava nel migliore dei modi la mia insidia.

E già al primo lancio in una buchetta...uno sciacquio di una bollata. Una trota di taglia piuttosto modesta, perché ben rare sono quelle grosse che il piccolo riale potrebbe ospitare così vicino alla sorgente.

Un’altro paio sono andate a farle compagnia e la mia soddisfazione è stata grande per la pesca con la cavalletta agostana e la cattura di queste trotelle montanine che non sono da meno, in fatto di emozioni sportive, a quelle che riservono le loro più grosse compagne in un torrente.

                                                                                  LUIGI PIOTTI

 

 

 


 

La Rubrica: Le grandi catture dei nostri soci:



Un giovane socio del Pesca Club Novazzano…:

 

La foto che pubblichiamo nella rubrica "Le grandi catture dei nostri soci", già pubblicata da vari quotidiani, mostra il socio Luca Cristinelli che regge, con qualche difficoltà, un esemplare ragguardevole di lucioperca (95 centimetri per 9,150 chilogrammi) catturato con il nonno Aleardo Realini, pure nostro socio.
Singolari anche le modalità di cattura: Aleardo ci ha raccontato che il bestione è abboccato sulla spaderna innescata con dei piccoli gardon, ma al momento della pulizia si è chiarito che la dinamica della cattura era più complessa di quanto appariva, infatti il grosso predatore aveva ingoiato un suo congenere di circa 20 cm che aveva precedentemente mangiato il gardon. Tuttavia la cosa più curiosa consiste nel fatto che grosso lucioperca non era in nessun modo trafitto dall'amo, quindi avrebbe potuto guadagnare la libertà e la vita semplicemente sputando il suo pasto. Da ciò possiamo trarre il seguente insegnamento:
Anche fra i pesci, e non solo fra i pescatori, esistono i "goss".