Anno XXVII (2007)                                          Nr. 107





ASSEMBLEA ANNUALE

SABATO 24 NOVEMBRE 2007

RISTORANTE BERNASCONI

NOVAZZANO

 

Cari soci e simpatizzanti,

siete cordialmente invitati all'Assemblea annuale del nostro Club che si terrà SABATO 24 NOVEMBRE 

con inizio alle ore 17.00 presso il ristorante Bernasconi di Novazzano, 

con il seguente ordine del giorno:

 

 1.     Apertura e saluto

 2.     Nomina degli scrutatori

 3.     Lettura dell'ultimo verbale

 4.     Relazione del Presidente

 5.     Relazione del Cassiere

 6.     Relazione dei revisori

     7.     Nomina Presidente di sala

  8.     Nomine Statutarie / Revisori

  9.     Programma 2008

    10.    Saluto e Informazioni dalla Società Pescatori Mendrisiotto

11.    Proposte per la prossima Ass. SPM

12.    Eventuali


Dopo l'assemblea avrà luogo la Cena Sociale per i soci, famigliari, amici e simpatizzanti.



CENA SOCIALE

SABATO 24 NOVEMBRE 2007 ore 19.30

Ristorante Bernasconi, Novazzano


"Terrina di Lepre con Insalata di Sedano"


"Risotto alla Parmigiana"


"Faraona al Gran Marnier,

Roastbeef all’inglese"

"Contorni di stagione"


"Torta al Sottobosco"


"Caffé"


Adulti Soci: CHF 30.--

Accompagnatori: CHF 40.--

Bambini/ragazzi fino a 14 anni: CHF 20.--


Bibite escluse

Dopo cena, come consuetudine, seguiranno le premiazioni per le categorie adulti e ragazzi.

PRENOTAZIONI: entro mercoledì 21 novembre telefonando a Bruno (tel. 091/683.93.86, sera).


 

La Bottega del Club…..

Durante l’Assemblea avremo a disposizione i gadget ordinati. Vi sarà quindi la possibilità di acquistarli o ritirarli per chi ha già effettuato l’ordinazione. Vi rammentiamo il materiale disponibile:

Polo: Frs. 25.--

Maglietta bicolore: Frs. 18.--

Cappellino australiano: Frs. 15.--

Cappellino: Frs. 12.--

Stemma: Frs. 10.--

Vi consigliamo di visitare il nostro sito Internet (sotto bottega) per prendere visione degli esempi. (http://pescaclubnovazzano.googlepages.com/)


 

Giornata di Pesca per i ragazzi

Sabato 6 ottobre, dopo l’ottima esperienza dello scorso anno, abbiamo riproposto una giornata di introduzione alla pesca per i ragazzi, presso il laghetto di Casnate, in collaborazione con gli amici di Arzo e la Società Pescatori del Mendrisiotto. Durante la mattinata si è svolta la parte didattica curata dall’associazione Proteus di Como e da alcuni nostri soci che hanno insegnato ai ragazzi i primi rudimenti della pesca quale il lancio, le montature e i nodi. Nel pomeriggio poi si è passati alla pratica con numerose catture. Naturalmente alla fine della giornata i ragazzi hanno imparato a pulire il pescato.

Per concludere dobbiamo purtroppo comunicare che l’Ufficio cantonale della caccia e della pesca non ha dato l’assenso per il rilascio dell’attestato cantonale di partecipazione, valevole per staccare la patente dei fiumi. Infatti, in un primo tempo, ci era stata confermata questa possibilità ma al momento del rilascio la nostra richiesta è stata rifiutata.

3a Gara Sociale
Domenica 7 ottobre il PCN ha registrato un pienone con 40 concorrenti, 37 adulti  e  3 ragazzi, mentre il pescato è stato leggermente inferiore alle attese, visti i più di due quintali e mezzo di immissione e l'andamento della giornata precedente:  291 trote per un peso che supera i 102 Kg, in media più di 7 trote e 2,5 Kg per pescatore.

Ecco i primi di settore :

Settore Blu :
Mauro Brugnoni (Primo assoluto con  18 trote per  6,14 kg),
Canio Di Guglielmo,                                                                          Sergio Bernasconi (1° nel settore VIP),                                                
Arnoldo Piffaretti
Settore Rosso :
Fabio Bernasconi,                                                                                        Athos Realini (Primo di settore per la terza volta),                                                                                                                         Marco Soragni (idem)

Per i ragazzi:
Primo Michele Bernasconi seguito da Alan Conconi e Daniele Bianchi.

Una dozzina di soci  si sono fermati per il pranzo e una chiacchierata in compagnia.
 

Nel dopo gara, come consueto, sono arrivate anche le critiche invero non troppo originali:  c'è chi critica i due turni perché il secondo turno è svantaggiato rispetto al primo, o perché questi disturberebbero troppo il pesce. A questi si potrebbe rispondere che la differenza  del pescato tra il turno blu 162 trote (57,7 Kg) e il rosso129 trote (45 Kg) non è cosi marcata come sembra, specie se si considera che nel blu si trovavano i  5 VIP ed il 1° di settore (un certo Brugnoni che non è l'ultimo arrivato), o che  i due turni permettono a chi è poco pratico di pesca in gara di osservare pescatori più allenati e, magari, di carpire loro qualche trucco, eccetera eccetera...
Resta il fatto che se si vogliono evitare i due turni occorre trovare un altro laghetto per le nostre gare, e qui le cose si complicano, in comitato nessuno è contrario a trovare altre soluzioni, l'anno passato si è provato ai Mughetti col risultato dei soliti mugugni.
Ora aspettiamo proposte costruttive, ovvero qualcuno ci indichi dove trovare un laghetto che rispecchi le seguenti condizioni:

  1. 1 - Pagare il pescato (Pagando l'immissione il club ci perde se il pescato è inferiore al 80-85%, sempre che la differenza di prezzo tra pescato e immesso sia il 15-20 %)

  2. 2 - Raggiungibile comodamente in meno di 30 minuti.

  3. 3 - Con pesci di buona taglia e soprattutto buoni (non è bello mangiare o regalare pesci che sanno di "palta")

  4. 4 - Se c'è la possibilità di bere un caffè o un bianchino durante la pausa e magari di fermarsi a mezzogiorno meglio.

Aspettiamo suggerimenti!!!!
                     
                                                                                                            il comitato

 

Classifica parziale dopo 3 delle 4 prove
(la quarta prova ha avuto luogo sabato 3 novembre, quando il ns. giornalino era già in stampa)
Cat. Adulti:
1. Realini Athos e Soragni Marco                                 3 penalità
3. Brugnoni Mauro                                                           4 pen.
4. Antonelli Maurizio e Di Guglielmo Canio                 5 pen.
6. Tresch Edy e Bernasconi Guido                               6 pen.
8. Piga Vittorio, Bernasconi Sergio e Romano M.     7 pen.

..seguono ben altri 37 concorrenti (ehi ma nemmeno al Campionato svizzero vi sono così tanti concorrenti!!!!)

Cat. Ragazzi:
1. Conconi Alan                                                     5 pen.
2. Bernasconi Michele e Bianchi Daniele             8 pen.
4. Salvini Simone                                                 5 pen. (2 gare)

 

 
.qualcuno si chiedeva come mai l'ex-vicepresidente del ns. club e tuttora pluripresidente di numerose società Momò non partecipa più alle nostre uscite di pesca….Ecco ora spiegato il motivo. Quando gli amici vanno a pescare lui invece deve……….

Indirizzo di posta elettronica:
Sei interessato a ricevere le ultime news del Club???                                                                                                Stiamo creando un indirizzario in modo da far passare le informazioni il più veloce possibile. Se sei interessato, spedisci un e-mail a : pescaclubnovazzano@gmail.com

 

SOCI NEWS…..diventa….S/Tresch/ia la notizia:

(parafrasando una nota rubrica televisiva e prendendo in prestito il cognome di un nostro socio, abbiamo adattato la rubrica con le notizie riguardanti le imprese temerarie dei nostri soci).

Copyright M. Scazzati …+ il bibliotecario…..
VENTISETTESIMA PUNTATA (…viva le belle donne)


Le Tome….

Sebbene sono già passati alcuni mesi vi riportiamo due belle "tome" che per fortuna si sono risolti con un gran spavento.

La prima vede protagonista Ezio Merlotti che in Mesolcina (ma cosa ci faceva fuori cantone?) in riva ad un laghetto alpino ha compiuto una "bela sprisigada" con carpiato per finire lemme lemme in riva ad un laghetto (Santa Maria?) con alcune ammaccature!!!
Ancora più esilarante la "toma" del Giorgio Crocitorti (per la verità doveva restare segreta, ma una persona ben informata ha pensato bene di divulgarla nel posto sbagliato….), il quale gran conoscitore del Breggia decise un giorno di inizio giugno di attraversarlo. Stiamo parlando della zona "Centro Breggia" dove normalmente l'acqua non supera i cm30….ma quel dì pioveva e l'acqua era un po' torbida. Morale della favola il buon Giorgin ha infilato un piede nell'unica buca presente finendo bagnato fino alle ascelle (beh il nostro uomo non è proprio un Marcantonio di due metri però….il bagno è stato notevole) senza poi dimenticare che è riuscito pure a rompere la canna e "sgraffignarsi" in diversi punti…..


Prudenza ragazzi….non avete più vent'anni!!!!


CASA ZAPP:

Trote al siero di Latte

Non si tratta di una nuova ricetta bensì di un nuovo sistema di pesca scoperto dai soliti Andrea & Dario.

Un bel dì si sono recati a pescare in un laterale della Val Maggia, purtroppo si sono trovati l’acqua limpidissima con le difficoltà che questo comporta, infatti di pesci se ne vedevano pochissimi. Ad un certo punto sono arrivati nei pressi di una stalla dove viene prodotto del formaggio e lo scarico del siero di latte andava direttamente nel fiume. Fatto sta che l’acqua in quel tratto era di un bel colore bianco avorio. Si son detti, beh non è l’acqua di temporale ma è meglio di niente, almeno i pesci non ci vedono.  In pochi minuti e nello spazio di pochi metri hanno fatto delle belle catture. Oltre lo scarico del siero di latte l’acqua tornava normale e di pesci non c’era più l’ombra.

Vista l’esperienza fatta si sono chiesti se non era il caso di chiedere al casaro a che ora faceva il formaggio e, di conseguenza, a che ora il siero finiva nel fiume.

Adesso i nostri “prodi” sanno esattamente a che ora andare a pescare senza doversi alzare necessariamente la mattina presto.

M. von Skakk


Mamma ho perso l'aereo…

Tutti conoscono quel film ma non tutti conoscono la versione 2 (anche se ci è venuto in mente un altro titolo di un film “Non ci resta che piangere”).

Sono cambiati gli attori, sono degli amici pescatori che si sono recati in Canada alla caccia del salmone, chi sono ?

Ai posteri l’ardua sentenza!!

 

sniff sniff sniff…..



Ma almeno l’orario di partenza del volo controllatelo, imbuti!!

Ci viene talmente da ridere (o da piangere) che abbiamo deciso di lasciare in bianco la colonna dedicata all’articolo, abbiamo pensato di disegnare, qua e la, qualche lacrima. Saranno lacrime dovute al ridere o al piangere?

BOH?


ps: 4 baldi giovani, il solito Zapp, il fido Frig, il sempreverde Preti e l'ingabolato capogita luganese Petrini, non hanno potuto prendere l'aereo di ritorno dal viaggio in canada a pesca di salmoni, in quanto sono giunti all'aeroporto in ritardo………. erano sicuri che l'aereo partiva un'ora dopo!!!!!!

 


Zapp & company... sempre al MaloJa

(VI COMUNICHIAMO CHE L’ARTICOLO ANNUNCIATO NEL NUMERO PRECEDENTE DEL RUNCAIA NON VERRÀ PUBBLICATO IN QUANTO NON POSSIAMO MICA FARE TUTTO IL GIORNALINO SUL ZAPP!!!!!)

 

 

Winkelried non si arrende mai….

 

Winkelried al Maloja (in compagnia del Pagani…)

Storiella 1)

Un vento gelido proveniente da St. Moritz sibila sulla superficie del lago di Silvaplana. Due intrepidi lo affrontano con stoicismo malgrado nessun pesce voglia abboccare (mica sono scemi), ma la pazienza e la sopportazione hanno un limite. Dopo che la loro temperatura corporea si era ridotta al limite dell’assideramento si sono decisi a rientrare al calduccio della loro cameretta. Detto e fatto, uno salpa l’ancora e l’altro si mette ai remi; “pronti via” e partono. Rema tu che remo anch’io decidono di scambiarsi il posto di vogatore ogni 10 minuti. Non sanno però che ogni volta che cambi posto il vento di soffia indietro da dove sei partito, e sembra che il posto se lo siano scambiati almeno 5 volte. Fate voi il calcolo di dove sono arrivati. Fatto sta che dopo quasi 1 ora di sforzi si sono resi conto che erano ancora al …..posto di partenza.

Morale, avete due alternative, la prima che prevede 1 anno di sedute in palestra per migliorare la muscolatura dei bicipiti, la seconda che……conviene aspettare che cali il vento, ma d’altra parte non hanno esperienza, sono ragazzzzzi!!


Storiella 2)

Alla solita combriccola di partecipanti del Maloja si sono aggiunti, quest’anno, anche il buon Pagani ed il presidente Imperiali (L’Arnoldo di W. Per intenderci)

L’idea era quella di spaccare il mondo visto che l’Imperiali è un mago nella costruzione di moschette e di ninfe. Per farla breve in due giorni di pesca il duo ha catturato la bellezza di mezzo salmerino a testa. Tra l’altro prima di partire lo hanno liberato per non sono riusciti a mettersi d’accordo sul chi lo doveva tenere. Dal loro rientro a tutt’oggi (31 maggio) stanno tentando di calcolare quanto costano i salmerini al Kg. In pratica bisogna calcolare 2 giorni di pernottamento ciascuno, le birrette e gli aperitivi del pre-cena, il vino durante la cena, i digestivi del dopo cena nonché la patente e le spese di trasferta e gli eventuali. Sembra che abbiano contattato un Nobel dell’economia che, dopo aver attentamente analizzato la problematica, ha risposto loro che il valore del salmerino al Kg equivale allo stesso peso in oro.

Non è forse meglio il Ceresio?


                                                                                        Il vostro Mauro von S.


Mandiamo un rappresentante al concorso "Cantachiasso"
Il comitato del Pesca Club Novazzano ha iscritto un esponente di spicco della pesca Momò, al noto concorso per cantanti dilettanti allo sbaraglio in programma prossimamente a Chiasso. Infatti, dopo l'incredibile prestazione canora televisiva, immortalata in un covo politico la sera della domenica delle elezioni Federali, il presidente della SPM
Giorgio Imperiali avrà l'onore di difendere i colori apolitici del nostro Club nella manifestazione sopraccitata!


Una coppia miraCULOsa!

Sotto la stella splendente della coppia Merlini-Merlo, pare sia nato un altro duo altrettanto efficace ed imbattibile sul lago Ceresio.

Ci è giunta infatti conferma che il team Merlo-Pifferi jr. (figlio del nostro indimenticabile Angelo) ha CULpito ancora! Questa volta non in quantità…ma in qualità; le solite voci ben informate ci annunciano due LP (Lunghi & Pesanti).

Paragonati alla sopraccitata celeberrima ed esperta coppia “M&M posa reti SA ..ciapa nagòtt”, il team2 (Merl&Piff) pare abbia dalla sua una tecnica di fondo: conoscenza del fondo del lago …e utilizzo del fondo…schiena (determinante quindi il famoso fattore C..!).

Cronaca di una giornata movimentata (dopo Wall Street e la borsa di Tokio!)

Pif telefona al centro spaz…ehm…spaderne (da Ezio): “Ezio nem che forse…”. Ezio, stanco e deluso da una levata di reti come al solito piene (..di GARDON!) vorrebbe dire di no ma, in virtù dei soliti successi del team2, vuole rifarsi; non sa come, ma ci crede e …via si parte!

Per depistare le solite “marmotte” che dalla riva o da dietro qualche finestra, scrutando il lago sono pronti ad allarmare la presenza del team2, si decide all’ultimo la strategia del cambio barca. Ciononostante i due pescatori vengono notati e subito partono i messaggi nei soliti metodi convenzionali (..tra i quali si sfrutta anche il segnale di fumo delle caldarroste); al giorno d’(M)oggi molti non si fidano del natel, mentre molti non l’hanno nemmeno più in quanto giace in fondo al lago (assieme alle chiavi di Ezio!). Ecco che partono le richieste (persino dalle rive del Ceresio nord): “guarda indùe che i vann”….”guarda se n’han ciàpa”… ”guarda (che la barca va!)”…

Si nota subito che Merl&Piff saranno anche forti a prendere pesci di grossa taglia…ma per quanto riguarda la ricerca del vivo sono stati dati per dispersi per diverse ore, tanto che al momento della posa spaderne pare abbiano lavorato di remi in quanto la benzina scarseggiava! Causa questo ritardo, le postazioni di posa più ambite erano già occupate (eh..sì…sono finite le bonarie trattative Winkel-Team2 per i diritti sulle superfici del lago! Le stesse venivano poi onorate con un aperitivo di fine battuta pesca! Negli archivi troviamo la storica del 31.12.06 con invitato pure un luccio di riguardevoli dimensioni…chiaramente preso dal team2). Il team2 decide quindi nuovamente di cambiare piano, ma non prima di avere incrociato (in)volontariamente una spaderna dell’Aleardo, il quale dalla riva si agitava/sbracciava! “A ma incrosüf” ..pare siano le uniche parole non censurabili dette dal caro Aleardo (al quale pare sia giunta pure una lettera dall’ufficio della navigazione, preoccupata per i suoi battelli, per una segnalazione più conforme delle sue spaderne).

Insomma, dai luoghi di posa (…quali??..dove??) (segretoni direbbe zio Enrico) sono giunte sorpresone.

La notizia si è sparsa a macchia d’olio, così come il primo commento più gettonato: “che C..lo!”. I due hanno cercato subito di “calmare le acque” (tanto x rimanere in tema), studiando uno sbarco in due fasi. Ezio con due persici da mostrare quale uniche prede, successivamente, in luogo segreto, Pif con i due LP.

Il punto di ritrovo era poi in quel di Chiasso al centro spazial…ehm ..spaderne (noto salone della cittadina..pto d’incontro VIP = vedi i pelca!). Adesso viene il bello:

Un membro del team 1 (M&M), fra i primi ad essere stato contattato dagli informatori, si è precipitato in quel di Chiasso, entrato nel saloon ha subito chiesto di vedere l’altro membro del team1…La cara moglie dell’altro membro (Santa) Nadia, ha cercato di trattenerlo (su ordine dei due segretoni) con vari discorsi (l’ha aiutata l’esperienza politica!) e alludendo ad un incontro al 1° piano fra un assicuratore (va bene che in Posta ora si stipulano anche assicurazioni, ma…) e il ricercato del momento. La “bala” ha retto 1sec., tanto quanto è bastato al Merlin per notare e quindi dedurre che i capelli delle clienti presenti erano in aria per la vista dei due mostruosi LP (a dire il vero era l’effetto del gel…). Insomma, incredulo (per le catture, visto che la mattina prima….) e furibondo (i maligni dicono che i due LP siano stati sottratti dai suoi luoghi di posa reti), ricordando i tempi passati nel GSACPCC (Gruppo Speciale Anticrimine Polizia Comunale Chiasso), si è recato al 1° piano e sfondando la porta ha sorpreso i due in flagranza, mentre stavano occultando o meglio filettando i corpi del reato!

Imbarazzati e rei di aver cercato di non diffondere la notizia, Merl&Piff hanno preso come scusante il fatto che non volevano alterargli i valori (confermati dal controllo medico del giorno prima, con nostro immenso piacere, come ottimi).

Ricordando anche i tempi passati nel GSDIPCC (Gruppo speciale duri interrogatori poliz. com. Chiasso), ha voluto sapere tutto (dalla a alla z): posti, orari, profondità, ecc..ecc..

Per motivi di spazio, tralasciamo le varie telefonate ricevute (dal team2) nel corso della mattinata, fra le quali la più temuta (per il fatto di non saper come depistarlo): quella del mitico Winkelried; il nostro valoroso Winkel ha confermato quanto detto dagli esperti e saggi: …a l’è mia bòna! (tutt’al più qualche scardola!). Tralasciamo pure il dettaglio della sua reazione quando a tardo pomeriggio ha saputo la verità….Intento ad effettuare dei lavori in zona Melide….l’ha piantà lì tütt e via….ecco forse spiegata la colonna in quel del ponte diga…almeno l’auto poteva spostarla!

 

La postilla allo scritto precedente è lasciata ad una “illustre” penna della collina di Pedrinate (non si tratta del nostro presidente…..ma di qualcuno very vip!!!). La stesura è antecedente alle elezioni Federali del 19-21 ottobre..

 

Caro L' ezio
sta matina siamo andati ancora al mercatone di Drezo: è un vizio...per Lenni che compra la slinziga per tutto il Mendrisioto. Poi ti abiamo
spetato dalla Ma Riangela, ma ale undici siamo scapati via...per chè ciavevamo il "passo" con la guardia. In tanto abiamo guardato le foto dei
pescioni che ai ciapato con il pifero: che bestie! Non è, che dicono le male lingue, che li ai ciapati nel posto del Merlino? Voi pesca tori siete pegio dei fungiatt! E noi in tanto ci è venuto solo la quolina in boca: ma di pesce è restato solo lo dore del pesatto di Drezo (quelo del mercatone del lunedì, quando che ariva, ma non ariva sempre e dopo il pesce va male ma lui lo risuscita con la moniaca che è una cosa che puza di più).
Siamo andati di corsa perchè sta setimana abbiamo portato dentro di sfroso un po' di rico stitu ente per le elezioni per chè cè ingiro un gran
mal di panza! Una volta questo rico stitu ente lo davano ai cavalli. Ma desso che ce nè uno il lista, noi lo abiamo consiliato al Lom bardi; e
lui ci ha promeso che non va più forte in machina e che beve solo il nostro rico stitu ente e basta. Sai come si chiama il nostro rico stitu
ente? Te lo diciamo lunedì 22 per chè le votazioni sono finite e noi voliamo sentire al meno lo dore del pescione che ai ciapato nel posto del Merlino. Buona se ti mana.                                                                    Queli del capucino della Ma Riangela di Drezo.                                                                                                                                                                                                                                      
Il Vice

 

Nota Mesta
Nello scorso mese di maggio è mancato il signor Leo Cavagnaro, accanito pescatore lungo i nostri riali del Mendrisiotto e, soprattutto, nostro socio Fondatore.                                                                                Il comitato porge a tutti i familiari le più sentite condoglianze, anche a nome di tutti i soci del nostro club.

 

 

La Rubrica: Le grandi catture dei nostri soci: