RAGAZZI E RAGAZZE DI GENERAZIONI CONNESSE

"Istituto Comprensivo Frosinone 2" 



http://www.generazioniconnesse.it/site/it/home-page/












BULLISMO E CYBERBULLISMO
 
 
Il mondo è pericoloso non a causa di chi fa del male, ma a causa di chi guarda e lascia fare .....
                                                                      Albert Einstein


Il bullismo è un fenomeno altamente negativo e spesso assolutamente “sommerso” che può diventare un atto di oppressione estremo per la vittima che è costretta a vivere una condizione di sofferenza, svalutazione ed emarginazione tali da condizionare tutta la sua esistenza.

Educatori, compagni, genitori, tutti devono sentirsi responsabili di quello che accade in seguito a prepotenze gratuite. Spesso oggi, con troppa disinvoltura, vengono ignorati o trascurati  episodi  e atteggiamenti di prevaricazione o vittimizzazione.
Dobbiamo denunciare i responsabili e  dire BASTA!!!
Nella
 società che sta cambiando ad un ritmo accelerato sia per stili di vita che per innovazioni tecnologiche continue, anche i bambini e gli adolescenti cambiano. La nuova ma significativa multietnicità e spesso la nuova struttura di molte famiglie, ormai diventata una realtà in crescita con “famiglie fragili”, conflittuali, instabili o disgregate, per separazioni/divorzi oppure con seri problemi economici e/o di adattamento, sta producendo un quadro sociale che ci pone davanti a problematiche inaspettate fino a qualche anno fa.
In questa società del benessere, del consumismo, dei telefonini  e dell’elettronica mediatica i bambini potrebbero crescere come fenomeni “televisivi” o "informatizzati". Essi in effetti praticano spesso meno sport, socializzano meno tra loro, vivono meno all’aria aperta, giocano e leggono troppo poco con possibili effetti negativi su immaginazione e ideazione!

Controlla le PAROLE DEL CYBERBULLISMO

 
 

 
 L'angolo della poesia
 

La nostra isola

 

La nostra è l’isola che c’è.

Dove acque cristalline,

accarezzate da un leggero

alito di vento, bagnano

la terra della pietra antica.

Dove fitti arbusti dalle chiome

Rigogliose s’innalzano

nel cielo limpido e mostrano

tutta la loro potenza.

Dove fiori di incommensurabile

Bellezza si aprono fieri

Alla brina mattutina.

Dove energia è in ogni

angolo sperduto e richiama

origini lontane: suoni

armoniosi e voci sussurrate.

Dove le passioni travolgenti

si nutrono di limpida

linfa rigeneratrice.

Dove sguardi ridenti

penetrano nei cuori semplici

e solitari spezzando il monotono

andare del tempo.

Dove i pensieri degli uomini

rimangono puri come quelli dei

fanciulli e dove tutto è armonia.

Questa è la nostra isola ed è qui

presente  in ciascuno di noi

nei sogni e nella realtà.

                                   

                                                   Maria Teresa Fanfera

Comments