Programma della Restless Architect of Human Possibilities per "La città della Salute"
 

 


Se chiedete quale sia il "bene più importante" tutti Vi risponderanno: "La Salute", poi potranno essere citati gli altri (denaro, amore, lavoro etc. etc) Tutti riconoscono che la cosa più importante che abbiamo è la Salute e, se manca questa, tutto il resto è vano.


Eppure, paradossalmente, pur essendo il valore più importante che abbiamo, ci preoccupiamo poco della nostra Salute. La curiamo poco o non la curiamo per niente. Confondiamo la Salute con la Sanità, crediamo che avere ospedali, medici sia quanto di cui abbiamo bisogno per la nostra Salute. Niente di più sbagliato. Questa visione sta portando al collasso dei sistemi sanitari nazionali di tutto il mondo occidentale perché “curare le malattie” è enormemente più costoso rispetto a “curare la Salute”. Oggi possiamo aggiungere che, soprattutto, non è economicamente sostenibile, ovvero i soldi non bastano più.

Occorre prima di tutto precisare cosa intendiamo per “Salute”. La definizione che l’Organizzazione Mondiale della Sanità” dà della Salute è la pietra miliare di qualsiasi ragionamento: “La Salute è lo stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia”. Quindi si tratta di un concetto che travalica la semplice assenza di malattia e della sua cura. I fattori politici, economici, sociali, culturali, ambientali, comportamentali e biologici possono favorirla così come possono lederla.

Il passo successivo potrebbe essere domandarsi come fare per misurare la Salute di una popolazione per poter poi fare dei confronti tra popolazioni, misurare i fattori che la influenzano, misurare l’efficacia degli interventi. Un buon indicatore della Salute di una popolazione è l’aspettativa di vita. Il risultato dell’analisi di questa sono straordinari, colpisce ad esempio il fatto che Paesi come gli Stati Uniti d’America (USA) che sono quelli che investono le cifre più rilevanti in Sanità (non in Salute) si collocano, come aspettativa di vita intorno al 46° posto tra i Paesi del mondo dopo Paesi come la Corea del Sud, il Porto Rico, la Bosnia Erzegovina.  Se consideriamo che gli USA investiranno in Sanità nel 2016 la fantastica cifra di 4 trilioni di dollari è necessario domandarsi quali sono i fattori che determinano la Salute di una popolazione (ovvero l’aspettativa di vita) visto che enormi investimenti in Sanità producono risultati sconcertanti in termini di Salute (ovvero aspettativa di vita di una popolazione). Questi fattori che vengono chiamati “determinanti della Salute” sono tutti quei fattori la cui presenza modifica in senso positivo o negativo lo stato di salute di una popolazione. Semplificando e riducendo questi fattori a quelli principali sono stati identificati, tra questi, i fattori socio-economici e gli stili di vita, lo stato e le condizioni dell’ambiente, l’eredità genetica e i servizi sanitari.

Studi che risalgono ormai ad oltre trenta anni fa hanno dimostrato che, da una stima quantitativa dell’impatto di alcuni fattori sulla longevità delle comunità, i fattori socio-economici e gli stili di vita, contribuiscono per il 40-50%, lo stato e le condizioni dell’ambiente per il 20-30%, l’eredità genetica per un altro 20-30% e i servizi sanitari solo per il 10-15%.

Il fatto straordinario è che se andiamo a “leggere” le dimensioni dell’investimento economico da parte degli Stati su ciascuno di questi fattori, scopriamo che proprio gli USA investono per circa il 90% nei servizi sanitari, per il 7,9% circa sui fattori biologici ed eredità genetica, e la piccolissima restante quota sui fattori socio-ecomici e gli stili di vita e lo stato e le condizioni dell’ambiente.

Possiamo così adesso capire le ragioni per le quali Stati che investono enormi quantità di denaro in Sanità, ottengono poi dei risultati deludenti reali in termini di salute della popolazione, proprio perché la Salute non si misura in base al “numero di interventi” o “numero di accertamenti fatti” ma……. sull’aspettativa di vita della popolazione!!

 

La Restless Architect of Human Possibilities, che ha una lunga ed articolate esperienza nel settore formativo, ha preparato un programma che, anche per singoli progetti, puo’ essere implementato in una popolazione nell’ottica della “Città della Salute”.

 

I Comuni che intendono implementare il Programma della “Città della Salute” hanno acquisito la piena consapevolezza che la Salute della loro popolazione non può dipendere e non può essere delegata al solo Servizio Sanitario Nazionale. Al contrario, una quota significativa è legata alle scelte politiche attuate ed alle modalità di investimento che si sceglierà di individuare per promuovere la Salute nella propria popolazione, consapevoli che i risultati non potranno essere misurati nel breve tempo (mandato politico) e travalicano l’interesse del momento per andare ad incidere anche sul futuro delle nuove generazioni.

 

Se siete interessati ad investire nel bene più prezioso per la Vostra popolazione, potete contattarci per conoscere gli interventi che è possibile avviare con investimenti enormemente bassi rispetto ai risultati che si raggiungono. E’ stato stimato che per ogni $1.00 speso in  programmi mirati alla Salute,  si arriva ad un risparmio di $4.70.