Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere 2015-17

INDICE ANALITICO GENERALE

tutte le voci del sito

Vedi anche le schede:

Piano nazionale contro la violenza di genere e lo stalking

Piano straordinario contro la violenza sessuale e di genere

Linee guida per l'assistenza alle donne vittime di violenza

Piano Strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne 2017-20

Piani, programmi nazionali in essere



Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere 2015-17

https://www4.istat.it/it/files/2017/11/piano_contro_violenzasessualeedigenere_2015.pdf

Il Piano, adottato il 7 luglio del 2015, è stato finanziato con oltre 40 milioni di euro, che sono stati così impiegati:

  • 2 milioni di euro utilizzati dal Dipartimento per le Pari Opportunità per elaborare, in collaborazione con l'Istat, una banca dati nazionale sul fenomeno della violenza e la conduzione di indagini sul tema (indagine sulla violenza contro le donne, indagini sugli stereotipi di genere e sulla violenza di genere, rilevazioni sull'utenza dei centri antiviolenza e delle case rifugio);
  • 1 milione di euro per realizzare, in collaborazione con il Consiglio Nazionale per le Ricerche (CNR) una mappatura quantitativa e qualitativa dei servizi pubblici e privati relativi alla violenza contro le donne;
  • 13 milioni di euro assegnati alle Regioni per finanziare, tra l'altro, la formazione del personale sanitario e sociosanitario; l'inserimento lavorativo delle donne vittime di violenza; l'autonomia abitativa per le donne vittime di violenza; l'aggiornamento degli osservatori regionali per adeguarne il funzionamento alla Banca dati nazionale sul fenomeno della violenza;
  • 5 milioni di euro, tramite avviso pubblico, per finanziare progetti presentati da istituti scolastici con lo scopo di avvicinare gli studenti ai temi della parità e del rispetto delle differenze, rappresentazione e significato dell'essere donne e uomini;
  • 12 milioni di euro, sempre con bando, per il potenziamento dei centri antiviolenza e dei servizi di assistenza alle donne vittime di violenza e ai loro figli, e per il rafforzamento della rete dei servizi territoriali;
  • 10 milioni di euro, tramite avviso pubblico, per sei tipologie di progetti che riguardano, tra gli altri, l'inserimento lavorativo delle donne vittime di violenza, il supporto alle donne detenute che hanno subito violenza, programmi di trattamento di uomini autori di violenza;
  • 615 mila euro annuali per il finanziamento del numero antiviolenza 1522, potenziandone le capacità di intervento;
  • 200 mila euro, per realizzare azioni formative e analisi dei dati in collaborazione con l'Arma dei Carabinieri.

Tutti gli aggiornamenti del sito sulla

PAGINA FACEBOOK

“Mi piace” per avere le notifiche. Suggeriscilo ai tuoi amici



Giorgio Merlo