Home‎ > ‎

Proposte Educative 2011-2012 - Educational proposals


Per/To: Scuole primarie, secondario di primo e secondo grado, università, adulti - Schools, universities, adults

Tipologia/Typology: lezioni in aula, attività di laboratorio, escursioni animate sui luoghi della memoria, diorami viventi, indagini di archeologia di guerra - Lectures. Laboratorial activities, Animated walking in the memory places, diorama viventi (living diorama)


“Storie di uomini in guerra sulla Linea Gotica”
"Stories of men at war on the Gothic Line"
Ricordare per essere cittadini attivi
 

La Linea Gotica e la Didattica

La Linea Gotica fu l'ultimo fronte di guerra in Italia dall'agosto del 1944 all'aprile del 1945 dividendo in due l'Italia, dal mar Tirreno all'Adriatico. Da una parte l'esercito tedesco che difendeva i punti strategici sulle alture appenniniche, dall'altra parte gli Alleati che tentavano di penetrare nella Pianura Padana. Accanto alla guerra combattuta al fronte il territorio fu segnato da numerosi episodi di stragi di civili, per tutte Sant'Anna di Stazzema e Monte Sole (Marzabotto).
Ancor più che un teatro bellico la Linea Gotica fu il luogo dove si manifestarono profondi cambiamenti politici a livello mondiale, il timore inglese della fine dell'epoca dell'impero coloniale nel quadro politico di spartizione tra le nuove potenze americana e sovietica che presto sarebbe stato sancito nella Conferenza di Yalta.
Ma la Linea Gotica rappresentò anche un villaggio globale ante litteram che vide l'incontro tra soldati di oltre trenta paesi diversi che con le loro culture entrarono in contatto con le popolazioni locali.
The Gothic Line was the last front of the Second World War in Italy, from August 1944 until April 1945, dividing Italy in two from the Tyrrhenian to the Adriatic Sea.  On one side was the German army,  defending the strategic points of the Apennine uplands, and on the other were the Allies, trying to break through to the Po Valley.  As well as the war fought along the front, the area of the Gothic Line was also marked by a large number of massacres of civilians, chief amongst them those at Sant'Anna di Stazzema and Monte Sole (Marzabotto).
Even more than a theatre of war, the Gothic Line was a place where profound changes occurring in the world’s political structure were reflected: British uncertainty as the end of the era of the country’s colonial empire approached, against the political background of the division of the globe between the new powers, the Americans and the Russians, soon to receive formal blessing at the Yalta Conference.
The Gothic Line was also in some ways a forerunner of the global village, since soldiers from more than thirty countries fought there, bringing their cultures into contact with each other and with the local communities.



 

Ogni luogo è una storia. La Linea Gotica dei Monti della Riva sul filo della memoria: le voci del 18 Febbraio 1945 from As Linea Gotica Officina Memoria on Vimeo.

Il progetto educativo Storie di uomini in guerra sulla Linea Gotica nasce nel 2002 e si afferma con la nuova modalità di animazione sui luoghi della memoria: il diorama vivente, una innovativa metodologia didattica che usa la narrazione biografica di personaggi (interpretati da ricercatori storici) delle varie parti in conflitto, definisce e ricostruisce un preciso episodio storico legato ad una data e ad un luogo della memoria col fine di stimolare nel pubblico (con cui gli interpreti interagiscono) una partecipazione attiva ed emozionale ai fatti e alla complessità della guerra.

Didattica attiva e sperimentazione metodologica sono i nostri cardini per stimolare nel ragazzo la curiosità, l'interesse per la storia, ma anche per favorire una sua profonda riflessione sulla complessità e sull'importanza delle tema
tiche ad essa connesse.
Le fondamenta del progetto educativo sono:
- Professionalità e preparazione dei membri del gruppo
- Archivio audio di centinaia di interviste con i protagonisti delle varie parti in conflitto che stiamo raccogliendo fin dal 1995
- Centro di Documentazione ed una Biblioteca diffusi, molto assortite con foto, libri e documenti in italiano, inglese, americano, tedesco, brasiliano
- Conoscenza approfondita della storia dei luoghi di memoria anche grazie alle indagini di archeologia di guerra condotte negli anni da nostri esperti.

Il progetto educativo adotta come metodologia la rappresentazione della complessità del periodo fornendo, in modo semplificato, punti di vista e chiavi di lettura diverse per rendere agli alunni un "quadro d'insieme" il più chiaro possibile, e analizza gli eventi in modo critico e problematico. Il focus del progetto è far capire il cambiamento delle persone coinvolte nella guerra.
Per questo il progetto è:
* Interdisciplinare, in quanto coinvolge alcune materie d'insegnamento quali:
- Storia (la Campagna d'Italia e la Linea Gotica),
- Geografia (contestualizzazione geografica del territorio dove si sono svolti gli eventi, muoversi utilizzando la mappa, riconoscendo le curve di livello, la simbologia e i punti cardinali grazie a semplici tecniche dell'orienteering)
- Educazione Fisica (muoversi in ambiente montano, acquisire una maggiore consapevolezza corporea per il raggiungimento di una meta)
- Educazione Civica (far riflettere l'alunno: sulla propria Identità stimolando la sua personale ricerca riguardo alla storia della sua famiglia nel contesto storico, sul valore di sé come soggetto attivo e responsabile della società (Cittadinanza attiva), sull'importanza della Solidarietà e del valore della Pace, sulla Linea Gotica come villaggio globale delle tante nazioni coinvolte con propri usi e costumi (Interculturalità);
* inoltre favorisce il Lavoro di gruppo per riflettere insieme sulle dinamiche di gruppo e personali emerse durante le attività.
 
Siamo disponibili a concordare con gli insegnanti i progetti in base alle esigenze del programma scolastico. Le proposte educative sono modulari, ovvero possono essere abbinate.

Diorama vivente/Living diorama

Il Diorama vivente è una metodologia didattica che usa la narrazione biografica di personaggi di tutte le parti in conflitto, interpretati da ricercatori storici. Essa definisce e ricostruisce un preciso episodio storico legato ad una data e ad un luogo della memoria, col fine di stimolare nel pubblico (col quale gli interpreti interagiscono) una partecipazione attiva ed emozionale ai fatti e alla complessità della guerra. 
The “Living Diorama” is an educational technique which uses the biographical narration of characters on each side of the conflict, played by historical researchers. It defines and reconstructs a specific historical episode, connected with a date and a memory location. It aims at rousing active, emotional participation in the events and complexities of war amongst the audience (with whom the role-players interact)

La nuova metodologia "Nuova metodologia di animazioni durante visite ed escursioni sui luoghi storici" è stata depositata alla SIAE con repertorio contrassegnato dal num. 2010004876 del 03-11-2010


PROPOSTE EDUCATIVE

1. Lezioni con discussione finale

  

2. Escursioni ed attività guidate sui luoghi della memoria
 
 
3. Escursioni guidate con "diorama vivente" sui luoghi della memoria
 
 
4. Escursioni guidate con indagini di archeologia di guerra sui luoghi della battaglia
 
 
 
(.pdf)
 
 
 
Luoghi storici/Historic places:
 
MODENA

 
Sassoguidano (Pavullo nel Frignano)
 
 
 

Sassoguidano ‎(Pavullo n/F)‎, maggio 2009

 

Parco Santa Giulia (Monchio di Palagano)
 
17 marzo 1944, il giorno prima della strage
17th March 1944, the day before the massacre
(possibilità di visita al Museo della Repubblica partigiana di Montefiorino (ora chiuso)
Is possibile to visit the The Partisan Museum of Montefiorino republic (closed)
 
 
 
 
30 luglio 1944, attacco alla Zona libera di Montefiorino
(possibilità di visita al Museo della Repubblica partigiana di Montefiorino (ora chiuso)


 
Monte Penna (Montecreto)
 
 
 
 

Monte Penna ‎(Acquaria di Montecreto)‎ 21 maggio 2009

 

 
Monti della Riva (Fanano-Lizzano in Belvedere)
 
18 febbraio 1945, il giorno prima della battaglia
18th February 1945, the Day Before the Battle

 

(25 min, 137 MB)


 
Monte Belvedere (Lizzano in Belvedere)
 
20 febbraio 1945, l'attacco
20th Febryary, the attack
 
 

 
Monte Rocca (Castel d'Aiano)
 
13 aprile 1945, il giorno prima dell'attacco finale
13th April, the day before the last attack"
(possibilità di visita al Plastico multimediale della Linea Gotica 
 

 
Monterumici (Monzuno)
 
17 ottobre 1944, gli americani non sfondano
17th October 1944, the Allies can't break the front
 
 


 

Monte Fuso (Neviano degli Arduini)

 

Il rastrellamento di luglio 1944

(con visita al  Museo storico della Resistenza di Sasso - Neviano degli Arduini)


 

 

Lago Santo (Corniglio)

 

La prima battaglia: 19 marzo 1944



 
Passo della Collina (Pistoia)
 
Settembre 1944: la Linea Gotica I
 
 
 

 
Maresca (San Marcello Pistoiese)
 
 
 
    
Ċ
Massimo Turchi,
06 set 2011, 07:15
Comments