Home‎ > ‎

Daniele Amicarella

Il sito del ricercatore storico
 
 
Daniele Amicarella
Campo Tizzoro 1944
Immagini e testimonianze di una storia sulla Linea Gotica
Pistoia 2011

Daniele Amicarella
Sulla linea del fuoco
Storie di partigiani, soldati e di gente comune sulla Linea Gotica Pistoiese (1943-44)
Mursia (Milano), 2009
 
 
"Noi non lo sapevamo che sarebbe passato il generale. In mezzo a tanti attacchi di sorpresa ci scappò il fatto grosso, imprevedibile".
Il generale Wilheilm Crisolli, comandante della 20° divisione campale della Luftwaffe viaggiava in pieno giorno incontro al suo destino, che lo attendeva puntuale dietro alla curva dove, per coraggio o incoscienza, si era appostato il partigiano Lodovico Venturi detto Molotov. Inizia così la storia della guerra civile e del passaggio del fronte sulla montagna pistoiese, attraversata dalla Linea Gotica, una vera e propria linea del fuoco attorno alla quale ruotano le vicende di tutti i protagonisti della storia e di una fabbrica di munizioni da salvare ad ogni costo: la SMI di Campo Tizzoro.

 

Daniele Amicarella - Riccardo Barni - Alessandro Cintelli - Gianni Mordini - Manfredo Robazza
La linea Gotica in alta val di Bisenzio
CDSE (Vernio, Prato), 2006
 

  

 Daniele Amicarella
Quelli della "San Marco"
Sul fronte dell'Abetone
gennaio-aprile 1945
 Mursia (Milano), 2005
 
 
«Erano convinti di fare qualcosa d'importante per il loro Paese, l'Italia. Si ritrovarono nella neve e nel fango di fronte a un'altra Italia che urlava tutta se stessa in quell'altoparlante: "Arrendetevi, siete italiani come noi" o di fronte a soldati americani che gridavano: "Arrendetevi paisà!".»
I marò, i fanti di marina della divisione «San Marco» della Repubblica Sociale Italiana, arrivarono sul fronte appenninico il 25 gennaio 1945, a tre mesi dalla fine della Seconda guerra mondiale. Erano stati addestrati in Germania, molti di loro avevano tra i 17 e i 20 anni e si erano arruolati per difendere Roma dagli Alleati. Quando rientrarono in Italia, la Città Eterna era già stata persa e i loro avversari divennero i soldati americani e i partigiani schierati lungo la Linea Gotica. La storia delle operazioni belliche in cui fu coinvolto il III battaglione del 5° reggimento schierato sul fronte dell'Abetone è ricostruita partendo da quanto rimane oggi delle postazioni fortificate, delle granate e delle trincee visibili lungo i sentieri di montagna dell'Appennino tosco-emiliano esplorati attentamente dall'autore, con l'aiuto di alcuni reduci. Il paesaggio è molto cambiato, ma sotto le folte chiome dei boschi vi sono ancora testimonianze dei combattimenti che si svolsero nel gelido inverno 1944-45.

 

 Daniele Amicarella - Daniele Guglielmi
Le Battaglie della Linea Gotica 1944-45
(cartina scala 1:100.000)
Multigraphic (Firenze), 2005
 
Comments