Il Progetto nasce dall'esigenza di valorizzare, raccogliere e mettere a sistema le buone prassi di orientamento, le azioni di prevenzione e contrasto all’insuccesso scolastico e alla dispersione inquadrandole in una cornice più ampia di educazione alla cittadinanza.

Il Progetto unitario e condiviso risponde all'esigenza di affrontare in rete, Amministrazioni locali, Servizi, Enti di formazione e Scuola, la sfida di educare i futuri cittadini , promuovendo in loro la capacità di orientarsi così da cogliere le opportunità, fronteggiare le criticità e padroneggiare i cambiamenti in una realtà globale, complessa e in continuo movimento.

Il Progetto di Rete non è la somma di azioni scelte fra quelle più significative adottate già da questa o quella realtà della rete, ma si è cercato di formulare un Progetto Unico che tenga conto di essere uno dei Progetti di Rete della Regione Friuli Venezia Giulia e della Provincia di Pordenone e di essere il Progetto orientamento e antidispersione del Mandamento Maniago-Spilimbergo, .


La Rete verticale che sostiene il Progetto è espressione del territorio montano e pedemontano della Provincia di Pordenone, caratterizzato da una realtà socio-culturale e ambientale periferica rispetto al capoluogo di Provincia. In una realtà che oggi in particolare risente, come e più di altre, dei problemi legati alla crisi economica: numerose le famiglie di allievi che hanno perso uno o due posti di lavoro nelle fabbriche del territorio, che hanno manifestato difficoltà economiche a sostenere le spese scolastiche, numerosi gli allievi di recente immigrazione ricongiunti a famiglie che oggi si trovano in serie difficoltà economiche e molti i ragazzi già inseriti nel nostro Paese le cui famiglie pensano di tornare nel Paese d’Origine.

L'essere Rete periferica obbliga ad un approccio condiviso e unitario, l'essere Rete verticale, composta da 4 Istituti comprensivi, 1 Scuola Primaria, 1 Secondaria di I grado , 2 ISIS con 5 realtà scolastiche: licei, tecnici e professionali, 1Centro di formazione professionale con sedi ad Arba e a Pordenone a cui si aggiungono i Servizi: Centro per l'orientamento e Ambito territoriale Nord 6.4, garantisce una visione e una gestione del Progetto complessive, pur cogliendo le specificità di operare con allievi e famiglie dei diversi ordini scolastici.


Il Progetto di Rete affronta il compito di orientare consapevole che le azioni devono:

  • rivolgersi ai docenti e operatori dei Servizi, che devono essere “orientati”

  • agli allievi, intesi come soggetti attivi, che imparano a scegliere e non subiscono passivamente le scelte fatte per loro, e considerati in tutto il loro percorso di crescita indipendentemente dall'ordine e dal tipo di istruzione/formazione frequentato

  • alle famiglie, cercandone il coinvolgimento attivo, consapevole e continuo

  • incidere sulle persone per aumentarne l'autostima e migliorarne le relazioni ma anche cambiare le “strutture” per sistematizzare gli interventi