QUEI GAY SERI

Quei gay seri... 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 man6891  Inviato il: 26/3/2008, 17:52 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 3


Stato: 


 
 Ciao a tutti.
Mi fa piacere trovare ogni tanto siti come questo. In genere, quando cerco qualcosa di gaio su internet saltano fuori muscoli, oroscopi e cazzate varie. Come se i gay non possano essere persone serie.
Sono sempre contento di leggere di storie d'amore a lungo termine e ben riuscite perchè è quello che auguro a me stesso per il futuro. E' raro e difficile trovare persone che abbiano il desiderio di metter su famiglia, di costruire una convivenza stabile, una casa, un lavoro, una vita comune.
Ultimamente ne sento sempre più l'esigenza ed è veramente triste tornare a casa dopo una giornata massacrante di lavoro, milioni di problemi da risolvere, spesso preoccupato od in tensione per il forte stress e non avere nessuno da abbracciare, da coccolare nel letto, da baciare.
Pur essendo molto giovane è da almeno due anni che non riesco più ad interessarmi a nessuno. Nelle poche volte in cui è successo ho preferito lasciar perdere perchè sarebbero state storie impossibili (nessun uomo sposato o robba simile).
Tutti i giorni conosco decine di persone ma nessuna di queste riesce ad interessarmi veramente e nelle poche volte in cui succede magari hanno idee, valori e dunque esigenze completamente opposte alle mie. Il mio più caro amico mi contesta di non avere voglia di buttarmi in una storia d'amore. "Le persone bisogna prima conoscerle per bene per poter dire se vanno bene oppure no".
Il vero problema è che se decido di buttarmi in qualcosa dedico anima e corpo alla riuscita del "progetto", costi quel che costi. E' per questo che sono cosi prudente, forse troppo.
Se a tutto questo aggiungiamo la difficoltà di trovare persone serie e sane il quadro della situazione diventa abbastanza critico. So che esistono per certo ma a volte ho come la sensazione che persone come me, normali, serie, che studiano e si spaccano il culo a lavorare (io vago tra redazioni sparse qua e là), non esistano o nessuna di queste sia gay.
Parlo di tutto ciò su questo sito perchè credo che qui ci siano persone che possano capire cosa intendo. Persone "serie".
probabilmente ho anche dato un impresione di me da "sfigato" o da depresso come tanti, tantissimi, se ne trovano, cosi non è ma pazienza.
Ciao N.
     
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 26/3/2008, 18:56 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Caio man6891,
a nome mio e di tutti i ragazzi ti do il benvenuto su questo nostro forum...
Ti ringrazio vivamente per aver detto che qui si possono trovare persone serie. Dal tuo post l’immagine della tua serietà si evince al 100%. Sono veramente lieto che tu sia qui! Le cose che dici rappresentano l’esperienza quotidiana di tantissimi ragazzi gay con la testa sul collo. I ragazzi gay seri esistono eccome... ma non si trovano facilmente nei luoghi di ritrovo che la gente chiama gay. I gay seri li trovi nella vita di tutti i giorni ma non li riconosci perché in genere non sono dichiarati e non si distinguono in nulla dagli altri ragazzi che incontri nella vita ordinaria. Un sito porno attira tanti ragazzi, anche bravissimi ragazzi ma non solo quelli, lo stesso vale per i siti di incontri. Un forum come questo e i blog collegati a questo forum sono in sostanza un filtro. Girando per questo forum avrai trovato orientamenti diversi, modi diversi di affrontare i problemi ma sempre con educazione, con rispetto degli altri, con buon senso, senza passare i limiti. I pochissimi utenti che non si sono attenuti al regolamento, in percentuale lo 0,3 per mille dell’utenza, sono stati bannati.
Un forum come questo serve proprio a favorire una discussione seria e un confronto serio di esperienze tra gay. Certo questo non dà una risposta alle esigenze che i ragazzi sentono di avere una persona da abbracciare e con cui poter costruire una vita comune, la soddisfazione di quelle esigenze dipende da tali e tante variabili che talvolta non basta la vita per attendere che si combinino nel modo gusto. Però, intanto, c’è realmente la possibilità di creare un dialogo e un confronto serio con tanti altri ragazzi gay come si vede e non poco. Per esperienza diretta ti posso garantire non solo che di ragazzi gay seri ce ne sono tantissimi ma che per loro l’esigenza di incontrarsi, di emergere per quello che sono realmente, è assolutamente prioritaria. Benvenuto tra noi!!!
 
     
 
 
  
 
 man6891  Inviato il: 26/3/2008, 19:09 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 3


Stato: 


 
 Grazie mille per il benvenuto.
So che hai ragione nel dire che esistono gay seri, ne conosco anche io un bel pò. Il problema è che, una volta trovata la persona seria, bisogna anche vedere se si è compatibili, se ci si innamora.
Teoricamente quel che io desidero non è nulla di cosi speciale. E' quanto di più normale si possa desiderare; quotidianeità, complicità e condivisione massima. Se mi guardo intorno però capisco che il mio desiderio che appare in sè semplice è una cosa difficilissima da trovare.
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 26/3/2008, 22:56 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 .... hai presente il gioco del shangai??? Ci avrai giocato almeno una volta no??

 

Che c'entra coi gay seri e la difficoltà ad interessarsi, ad innamorarsi di qualcuno, a trovare qualcuno con cui costruire ... ???? E' chiaro che te lo chiederai ... ma prova a rifletterci un pochino e poi vedrai che ho ragione ...

In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 26/3/2008, 23:22 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 188
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 Ci vuole pazienza. Ci vuole attenzione. Piccola nota personale: c'è da aspettarsi che sia una palla mostruosa ;-). Federico sei sempre un grandissimo! Prima o poi ce lo berremo un caffè, vero?
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 GIG1973  Inviato il: 27/3/2008, 12:05 
 
Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 22


Stato: 


 
 Caro nuovo amico,
ti do il benvenuto su questo forum e spero, anche grazie alla mia esperienza, di poterti infondere un po’ di ottimismo e maggiore serenità.
La frase che tu riporti E' quanto di più normale si possa desiderare; quotidianità, complicità e condivisione massima credo sia il fulcro della discussione.
Mi spiego meglio. La tua elencazione, forse anche casuale, racchiude il senso dello stare insieme, al di la delle inclinazioni sessuali che ci sono alla base, rimarcando la particolare difficoltà, se vogliamo anche concettuale, nel caso di una coppia gay.
Potrebbe sembrare una frase fatta, ma andare alla ricerca di un compagno, aspettare di innamorarsi, passare al setaccio le caratteristiche di chi ci sta intorno per cogliere aspetti compatibili mi sembrerebbe giusto qualora, e soltanto se, si riesca a calare il tutto in un piano emozionale profondo e concreto.
Forse non è arrivato ancora il momento per te di poter condividere con qualcuno determinate sensazioni, perché come tu dici non riesci a trovare nessuno che ti sembri compatibile con la tua sensibilità o forse proprio perché la tua stessa sensibilità non ti lascia il campo sgombro per intercettare le attenzioni di chi semmai ha già provato ad avvicinarsi a te ma non ha ricevuto alcun feedback incoraggiante.
Non vi è dubbio alcuno che questo forum sia un’isola felice dove le persone che arrivano percepiscono quasi all’istante l’aria che vi si respira, però è anche vero che la vita là fuori ci chiede a volte comportamenti e toni più decisi e perentori rispetto a quelli che si tengono qui.
Non dimentichiamo che la ghettizzazione e soprattutto l’auto - ghettizzazione la fanno da padrona quando si parla di omosessualità. Tante persone “poco accorte” utilizzano epiteti al limite della querela, ma è pur vero che noi stessi diamo un’immagine non proprio edificante in parecchie occasioni ed è così che chi prende le distanze da atteggiamenti discutibili si scontra con la difficoltà di “conoscere” persone di un certo tipo e di un determinato livello.
Eppure ti assicuro che in un modo o in un altro due esseri che sono fatti l’uno per l’altro, in un momento storico preciso, si incontrano anche quando hanno perso tutte le speranze; poi durerà un giorno o tutta la vita dipenderà da quanto impegno e dedizione ci si metta nel costruirla quella quotidianità, quel fluire di sensazioni che stanno alla base di un rapporto corretto e non squilibrato.
Ti abbraccio caramente e ti assicuro che qui troverai sempre degli amici pronti ad aiutarti, come hanno fatto per me!
 
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 27/3/2008, 13:10 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 CIAO man6891
innanzitutto ti do il BENVENUTO sul Forum del nostro adorabile Project (tutto questo senza lui non poteva nascere!GRAZIE!).
Poi volevo dire che dalle tue parole si intuisce una grandissima sensibilità e voglia di amare. Volevo dirti che leggendo il tuo post sono d'accordo con quello che dice il tuo amico, devi conoscere le persone prima di poter dire che non sono possibili storie e sai perchè lo penso anche io perchè questo discorso rispecchia integralmente la mia situazione.Io ho 25 anni e per via della mia superficialità, nel conoscere altri ragazzi, non sono mai stato fidanzato e questo rappresentava per me un dolore,una sofferenza,non tanto per "il fidanzato" ma quanto lo stare insieme,la protezione di un'altra persona,l'AMORE,la quotidianità e sopratutto la lotta alla solitudine...così un giorno conosco un ragazzo,io diffidente e superficiale...ma poi mi sono ripromesso di liberarmi di queste cose e così al primo incontro mi sentivo diverso perchè ero davvero positivo e infatti oggi,dopo 1 anno e 3 mesi con quel ragazzo ci sto ancora perchè la paura di conoscere e il timore che non possa andare hanno fatto spazio alla speranza e alla voglia di conoscere e così è andata benissimo...e oggi siamo INNAMORATISSIMI.Quindi il mio consiglio è appunto quello di scrollarti di dosso la paura ed il timore di non riuscire a conoscere nessuno e ad essere più positivo nelle conoscenze...Vedrai che prima o poi arriverà anche per te perchè non lo sappiamo ma la felicità è nascosta dietro l'angolo!
A presto,
StevenL! 
   
 
 
  
 
 james_florence  Inviato il: 27/3/2008, 14:19 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 32


Stato: 


 
 Premetto che rischio di andare un po' fuori dal tema del post, ma giusto un pochettino. Forse potrò sembrare ingenuo, ma probabilmente non si tratta di ingenuità, ma solo di inesperienza(ho 19 anni). Espongo la questione: il mio sogno sarebbe quello di incontrare il cosiddetto "principe azzurro" nella vita di tutti giorni, a prescindere innanzitutto dai siti d'incontri - che ho capito non essere adatti alla mia personalità, perchè le dinamiche dell'incontro che vi si creano sono troppo artificiali e spesso portano a idealizzare le persone e quindi a delle delusioni- e a prescindere dai locali gay -che ospitano un pubblico che per età e per modi di fare non mi corrisponde molto, anche se non nego che nei locali si possano passare serate piacevoli o incontrare anche qualche persona "seria" e della mia età-. Ma per ora, muovendomi nella vita reale e non in quella fittizia di internet, di incontri ne ho fatti ben pochi, anzi nessuno che abbia portato alla rivelazione della mia omosessualità all'altra persona. Ho localizzato sì qualche ragazzo gay, magari più grande di me, magari non compatibile con me, ma la cosa che più spesso mi è capitata è stata quella di innamorarmi di persone che lasciano un piccolo dubbio sulla loro sessualità..che insomma potrebbero essere omosessuali, ma anche eterosessuali. E qui viene il bello:di andare lì e dichirarmi non ho mai avuto il coraggio, e perciò sono rimasto e resto tutt'ora nel dubbio riguardo alla sessualità di queste persone. Questo mi porta un po' di sofferenza, perchè ho i miei amici gay (rare eccezioni tra le conoscenze fatte sui siti di incontri)e anche amici etero che sanno di me, e pertanto ho una vita sociale che mi soddisfa abbastanza e che mi permette di essere me stesso; ma non riesco a conoscere ragazzi come me nella vita di tutti i giorni e a vivere una storia d'amore come mi piacerebbe, come accade tra eterosessuali, come una cosa "normale". Anch'io mi descriverei come ha fatto man6891: una persona normale,seria,che studia e si spacca il culo. Ma ad approcciare persone simili a me, che potrebbero essere gay oppure no, per strada, a scuola, in un bar,..., (ancora) non ce la faccio. Consigli?
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 27/3/2008, 14:36 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Ciao james_florence,
ti capisco tantissimo perchè mi sento molto simile a te nel modo di fare...La speranza di poter vivere una vita gay felice non deve mai perdersi...non è un sogno ma una realtà...devi solo aspettare che succeda,no rinunciare mai!
Poi circa i luoghi d'incontro,beh concordo con te...in una discoteca gay puoi trascorrere una piacevole serata con gli amici ma è un pò difficile incontrare il principe azzurro (ma non impossibile)...cerca di avere più fiducia nella cosa!
Certo è possibile incontrare l'uomo dei propri sogni nella vita di tutti i giorni ma una chat o un forum ti danno più possibilità perchè lì ci sono solo gay (a parte qualcuno)...cerca di selezionare le persone con cui chatti e dedicati a conoscenze più vicine al tuo modo di pensare e di concepire un rapporto!L'incontro che avviene per caso:in giro,in un bar o a scuola è molto limitato e di difficile approccio però anche lì non rinunciarci mai...
Sai l'AMORE arriva per caso e in ogni modo...dobbiamo solo curare la speranza perchè per tutti (e dico tutti) c'è il principe azzurro che ci cerca!!!
StevenL!
   
 
 
  
 
 james_florence  Inviato il: 27/3/2008, 19:14 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 32


Stato: 


 
 grazie del consiglio!

Modificato da james_florence - 27/3/2008, 20:52
     
 
 
  
 
 nemok  Inviato il: 1/4/2008, 13:22 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 5


Stato: 


 
 ciao man6891...leggere il tuo intervento mi ha fatto sorridere...non in senso dispregiativo, sia chiaro, bensì perchè leggendo mi è parso di riconoscermi in quello che sto provando in questi giorni...
Ho 25 anni, e poco meno di un anno fa ho deciso di ascoltare la mia anima e non nascondermi più dentro me stesso...ho trovato la forza di ammettere a me stesso di essere gay nel momento in cui ho incontrato, nella mia palestra, un uomo di 34 anni che mi confessò di essere gay...
La cosa mi incuriosì molto perchè non si vedeva neanche ad un centimetro di distanza questa sua "natura" e la cosa mi sembrava alquanto strana, dal momento che fino a quel momento non avevo mai neanche parlato con un gay dichiarato e quindi vivevo di quegli stereotipi (ahimè!) che la società ci propina sul gay come "uomo effemminato, delicato"...
Insomma ho conosciuto questa persona ed ho trovato il coraggio di baciarlo una sera...quello che mi colpì immediatamente fu la sua anima, il modo in cui mi parlava di come avrebbe voluto impostare il nostro rapporto, la sicurezza che infondeva in me, ragazzo spaventato non solo dal radicale cambiamento, ma soprattutto da quel mio coraggio che giorno dopo giorno mi portava a stargli accanto...
E così, dopo qualche tempo, facemmo l'amore...in un'unica storia primo bacio e prima esperienza (in quel senso...)...
andando avanti con i mesi, ho scoperto un nuovo mondo...lui fa parte di un gruppo (sempre della palestra) di ragazzi e ragazze etero dolci all'inverosimile, con i quali all'inizio ero molto a disagio (perchè della mia "sessualità"non lo sapeva nessuno fino a quelo momento, quasi la vivessi con vergogna, mentre all'improvviso mi sono trovato in un gruppo di etero che di me sapevano fin troppo) ma con gli stessi, con il tempo, ho instaurato un rapporto bellissimo, di rispetto, dolcezza, e confidenza...
passati 6 mesi capisco che questa persona riveste una importanza per me smisurata: è dolce, sensibile, "fuori dai giri" come si suol dire...entrambi non chattiamo, entrambi non abbiamo profili, entrambi aborriamo saune, autogrill, dark-room...siamo ragazzi normalissimi, chi studia, chi lavora...
e così decido di dire la verità sul mio conto a mia sorella, l'unica della famiglia che tutt'ora sa...e da lì mi è sembrato di aver trovato finalmente quella serenità di spirito che per 25 anni avevo cercato...
gli unici "locali a tema" dove ci piaceva andare erano 2 discoteche, perchè in realtà non amiamo posti esclusivamente gay (come il coming per dire...) dal momento che non ci piace fare effusioni in pubblico...
Con il tempo ho scoperto tante cose del mondo gay che non mi piacevano, e delle quali sentivo parlare da lui e da 2 miei amici gay...tra scambi di coppia, coppie aperte, posti dove si va a fare solo sesso (tipo montecaprino)...e sempre di più pensavo di essere stato davvero fortunato ad aver trovato una persona che credevo davvero fosse una perla rara (al tempo pensavo: come me...) tra tante persone che invece incarnano lo stereotipo di "ragazzo gay" che la società continua a propinare ai più...
credevo, amavo, speravo in un futuro insieme...e lui lo stesso: tante risate, tante esperienze, tante emozioni...non si litigava mai su nulla...
poi il mio cuore si è fermato...
scopro brutte conversazioni sul suo msn...
ma resisto....lo amo troppo....e poi ci sono solo proposte su quelle chattate, ma non è successo nulla...c'era scritto che non si era mai visto con queste 2 persone...
3 settimane fa la fine: un mio amico gay mi racconta che il mio ragazzo ha cercato di praticargli sesso orale sul pianerottolo di casa sua...ed ancora faccio finta di niente, perchè voglio beccarlo in fragrante....finchè una sera in palestra con una disinvoltura raccapricciante mi comunica che quella sera deve uscire con un suo amico etero, ma poi la telefonata del mio amico gay mi conferma che non si trattava di un supposto amico etero, ma di lui...con il quale voleva portare avanti quello che non aveva avuto modo di completare...
questo accadeva martedì...
il mercoled' mattina successivo l'ho lasciato, vomitandogli addosso tutta la mia rabbia, il mio dolore, la mia frustrazione...
lo avrei giustificato se si fosse trattato di una svista, o anche di un momento di crisi per la coppia, ma niente di tutto questo era il nostro caso...in un momento in cui stavamo organizzando il viaggio per il nostro primo anniversario...
a sentire lui in questo mondo di gay erano tutti viziosi, pervertiti, insani... e noi 2 eravamo gli unici "normali"...
ma si è rivelato il contrario...
ECCOLO...mentre vi scrivo continua a mandarmi sms...a farmi le poste sotto casa, a venire in palestra agli stessi miei orari, ad implorare perdono in lacrime, stringendo con una mano le mie mani e con l'altra scatole e scatole di ansiolitici...
io lo amavo, follemente...non sono il tipo di ragazzo che guarda gli altri...e dire che da un anno a questa parte mi sono ricreduto sul mio aspetto, dal momento che ogni volta in discoteca c'era da trattenerlo dal menare i tanti ragazzi che si avvicinavano...ma nonostante ciò avevo trovato la persona da amare per il resto della mia vita...so che può sembrare strano perchè magari sono giovane, mi devo ancora laureare, e sono alla prima storia, ma io davvero lo avrei sposato, davvero avrei voluto vivere tutta la vita con lui, senza il minimo rimorso di non essermi mai "divertito" con altri ragazzi...sì, è vero, sono particolare...ma ero così anche da etero...non ho mai avuto rapporti sessuali con ragazze con le quali non ci fosse amore, e di certo non comincio ora...
NON SONO ARRABBIATO con lui...vorrei solo capire che senso abbia rovinare una storia del genere: eravamo ammirati da tutti, perchè a detta loro si erano trovate 2 perle rare...eravamo seri, parlavamo gia del nostro futuro insieme...i suoi amici lo hanno distrutto appena hanno saputo di ciò che aveva fatto...e gli hanno detto "dove lo trovi un ragazzo così bello e così serio adesso?"...
ma sinceramente adesso non so che pensare...avrei dovuto tradirlo anche io?forse ora non starei così male...ma non ci sarei riuscito, a chi lo voglio far credere...
Sono di buona famiglia, studio e sto per laurearmi, dicono che io sia un bel ragazzo, non sono lagnoso, sono semrpe sorridente, vergognosamente sensibile, serio,onesto:perchè la prima storia ha dovuto dilaniarmi così?
Ah, pra mi ha chiesto di sposarlo l'anno prossimo...e di andare a vivere con lui...e di non preoccuparmi dei miei studi perchè lui guadagna abbastanza per entrambi e che penserà lui a tutto...dio solo sa quanto avrei voluto sentire queste cose prima di scoprire il suo sordido modo di vivere l'amore....
sono distrutto...vorrei dargli una seconda possibilità perchè eravamo perfettamente compatibili, ma poi mi rileggo le chattate e gli sms di incontro con quel mio amico...e ricado in un baratro inesorabile...
vorrei tornarci insieme perchè lo considero "il meno peggio" della gente che c'è nel mondo gay...ma forse dovrei ascoltare il mio migliore amico che dice "COMINCIA AD AMARE TE STESSO...E SOLO QUANDO LO FARAI CAPIRAI CHE NON PUOI ACCONTENTARDI DEL MENO PEGGIO QUANDO PUOI ASPIRARE AL MEGLIO CHE CI SIA IN QUESTO MONDO"...
 
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 1/4/2008, 15:11 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Ciao nemok,
innanzitutto benvenuto perchè vedo che sei nuovo!
Poi volevo rispondere al tuo messaggio partendo dalle ultime 2 righe che credo siano le più importanti dove poter focalizzare l'attenzione! Dice parole d'oro il tuo amico...nella vita non ci si deve accontentare del "meno peggio" ma del migliore che sarà migliore per noi!Guarda nemok io vivevo nella paura di non conoscere nessuno (la solitudine è sempre stato un mio male),temevo di restare da solo per sempre,di non poter capire cos'è l'Amore...perchè io (come te) non frequento locali gay (ci sono stato 2 volte),non conosco le saune (mai stato),mai andato in luoghi di ritrovo e volevo che anche il mio compagno fosse come me...lontano dai "soliti giri gay"...beh ed è successo che ho conosciuto il mio attuale ragazzo con cui sto da 1 anno e 3 mesi e con il quale condivido la mia vita in tutta la sua quotidianità...studiamo,ci incontriamo all'università,andiamo a cena,al cinema (molto spesso  ),e il tutto nel modo più naturale possibile...entrambi non andiamo a ballare e a parte msn non conosciamo chat...tutto questo perchè il nostro sentimento è reale e ci amiamo davvero!
Volevo portarti la mia testimonianza per farti capire che la storia che hai vissuto tu è reale,è vera solo che hai condiviso un sentimento così bello e meraviglioso come l'AMORE con la persona sbagliata e non credo col "meno peggio" ma con il "peggiore"...non perdere mai la speranza perchè l'AMORE che hai descritto (lontano dai giri gay,vero,"normale") esiste davvero...eppoi un consiglio che voglio darti è quello di evitare di stare a contatto con lui...da quello che ho potuto capire di te (leggendo le tue righe) sei una persona che mi somiglia molto e ti dico con tutta sincerità NON MERITI UNO COSI'...meriti il migliore ragazzo che possa esserci!
StevenL!
   
 
 
  
 
 nemok  Inviato il: 1/4/2008, 16:39 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 5


Stato: 


 
 CITAZIONE (StevenL @ 1/4/2008, 16:11)Ciao nemok,
innanzitutto benvenuto perchè vedo che sei nuovo!
Poi volevo rispondere al tuo messaggio partendo dalle ultime 2 righe che credo siano le più importanti dove poter focalizzare l'attenzione! Dice parole d'oro il tuo amico...nella vita non ci si deve accontentare del "meno peggio" ma del migliore che sarà migliore per noi!Guarda nemok io vivevo nella paura di non conoscere nessuno (la solitudine è sempre stato un mio male),temevo di restare da solo per sempre,di non poter capire cos'è l'Amore...perchè io (come te) non frequento locali gay (ci sono stato 2 volte),non conosco le saune (mai stato),mai andato in luoghi di ritrovo e volevo che anche il mio compagno fosse come me...lontano dai "soliti giri gay"...beh ed è successo che ho conosciuto il mio attuale ragazzo con cui sto da 1 anno e 3 mesi e con il quale condivido la mia vita in tutta la sua quotidianità...studiamo,ci incontriamo all'università,andiamo a cena,al cinema (molto spesso  ),e il tutto nel modo più naturale possibile...entrambi non andiamo a ballare e a parte msn non conosciamo chat...tutto questo perchè il nostro sentimento è reale e ci amiamo davvero!
Volevo portarti la mia testimonianza per farti capire che la storia che hai vissuto tu è reale,è vera solo che hai condiviso un sentimento così bello e meraviglioso come l'AMORE con la persona sbagliata e non credo col "meno peggio" ma con il "peggiore"...non perdere mai la speranza perchè l'AMORE che hai descritto (lontano dai giri gay,vero,"normale") esiste davvero...eppoi un consiglio che voglio darti è quello di evitare di stare a contatto con lui...da quello che ho potuto capire di te (leggendo le tue righe) sei una persona che mi somiglia molto e ti dico con tutta sincerità NON MERITI UNO COSI'...meriti il migliore ragazzo che possa esserci!
StevenL!

grazie per la risposta...devo essere sincero? mi ha colpito motlo perchè sei stato molto dolce e comprensivo...e per questo ti ringrazio, anche perchè hai acceso in me la speranza, ancora tenue a dire il vero (ma meglio di niente,no?:-)) di non essere l'unico in questo mondo grazie alla tua testimonianza... 
     
 
 
  
 
 gayproject  Inviato il: 1/4/2008, 17:09 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Ciao Nemok,
a nome mio e di tutti i ragazzi, benvenuto tra noi! Ho letto il tuo post tutto di un fiato e sono contentissimo che tu sia qui. Questo forum ha un senso perché c’è gente seria come te che scrive cose serie. Nessuno è più convito di me che gli stereotipi gay rappresentano una percentuale minima del mondo gay e che la speculazione commerciale ha fatto della realtà gay un mezzo per fare quattrini, diffondendo tra l’altro modelli di vita gay realmente pericolosi. Conosco tanti ragazzi gay “veri” non da operetta e ti posso garantire (ma in fondo lo sai benissimo) che sono persone che ti somigliano moltissimo sotto tutti i punti di vista, sono ragazzi normalissimi, che non hanno assolutamente nulla in comune con quello che comunemente si definisce gay. Sono la realtà del mondo gay, la stragrande maggioranza del mondo gay. Più conosco da vicino questi ragazzi più resto convinto di due cose: che i cosiddetti modelli gay nulla hanno a che vedere con la vita reale della stragrande maggioranza dei ragazzi gay e che i ragazzi gay “veri” sono persone di altissima dignità e di sentimenti profondi. La tua storia mi ha colpito molto ma io penso che possa averti insegnato a non fidarti delle apparenze, nemmeno delle migliori. Se una persona ti dice cose bellissime e nello stesso tempo fa il doppio gioco, non esitare, vai per la tua strada. Hai tutte le possibilità di vivere una vita di altissimo profilo con una persona che sia al tuo livello. Quello che ti dice Steven è molto saggio: meriti una persona seria e un amore vero e lo troverai. C’è una cosa che vorrei dirti: quello che si vede del mondo gay è la punta dell’iceberg e non è la parte migliore del mondo gay ma, te lo posso garantire perché lo vedo tutti i giorni, tra i ragazzi gay fuori dai giri, tra i ragazzi gay “veri” ci sono moltissimi ragazzi veramente come si deve, ragazzi che hanno dei valori, che hanno una dignità, che hanno una personalità autenticamente adulta. Te lo ripeto, non avere dubbi di nessun genere, uno come te arriverà sicuramente a trovare la propria strada al livello che merita.
Grazie per quello che hai scritto. Sono felice che persone del tuo livello scrivano su questo forum!
 
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 1/4/2008, 17:09 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Grazie a te...per ogni cosa sempre a disposizione! 
   
 
 
  
nemok  Inviato il: 1/4/2008, 21:23 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 5


Stato: 


 
 CITAZIONE (gayproject @ 1/4/2008, 18:09)Ciao Nemok,
a nome mio e di tutti i ragazzi, benvenuto tra noi! Ho letto il tuo post tutto di un fiato e sono contentissimo che tu sia qui. Questo forum ha un senso perché c’è gente seria come te che scrive cose serie. Nessuno è più convito di me che gli stereotipi gay rappresentano una percentuale minima del mondo gay e che la speculazione commerciale ha fatto della realtà gay un mezzo per fare quattrini, diffondendo tra l’altro modelli di vita gay realmente pericolosi. Conosco tanti ragazzi gay “veri” non da operetta e ti posso garantire (ma in fondo lo sai benissimo) che sono persone che ti somigliano moltissimo sotto tutti i punti di vista, sono ragazzi normalissimi, che non hanno assolutamente nulla in comune con quello che comunemente si definisce gay. Sono la realtà del mondo gay, la stragrande maggioranza del mondo gay. Più conosco da vicino questi ragazzi più resto convinto di due cose: che i cosiddetti modelli gay nulla hanno a che vedere con la vita reale della stragrande maggioranza dei ragazzi gay e che i ragazzi gay “veri” sono persone di altissima dignità e di sentimenti profondi. La tua storia mi ha colpito molto ma io penso che possa averti insegnato a non fidarti delle apparenze, nemmeno delle migliori. Se una persona ti dice cose bellissime e nello stesso tempo fa il doppio gioco, non esitare, vai per la tua strada. Hai tutte le possibilità di vivere una vita di altissimo profilo con una persona che sia al tuo livello. Quello che ti dice Steven è molto saggio: meriti una persona seria e un amore vero e lo troverai. C’è una cosa che vorrei dirti: quello che si vede del mondo gay è la punta dell’iceberg e non è la parte migliore del mondo gay ma, te lo posso garantire perché lo vedo tutti i giorni, tra i ragazzi gay fuori dai giri, tra i ragazzi gay “veri” ci sono moltissimi ragazzi veramente come si deve, ragazzi che hanno dei valori, che hanno una dignità, che hanno una personalità autenticamente adulta. Te lo ripeto, non avere dubbi di nessun genere, uno come te arriverà sicuramente a trovare la propria strada al livello che merita.
Grazie per quello che hai scritto. Sono felice che persone del tuo livello scrivano su questo forum!

grazie, grazie davvero...
non credevo avrei trovato un simile appoggio in un sito che ho trovato per caso, quasi cercassi il proverbiale diario su cui annotare, con avida voracità, il mio dolore...
ringrazio davvero qualcuno lassù in cielo per avermi fatto conoscere 3 amici straordinari in quest'anno, per fortuna al di fuori del SUO gruppo, ed uno di loro lo considero quasi il mio mentore: ha 30 anni, è il mio migliore amico, e cerca di farmi capire che mi sento perduto semplicemente perchè la mia conoscenza del mondo gay si ferma al mio (ex) ragazzo, ma si tratta solo di tempo...perchè dice che nel momento in cui comincierò a conscere altre persone, anche unicamente come amici, allora sì che vedrò di non essere l'unico che cerca qualcosa di importante...
insomma io vi ringrazio...
ammetto che è difficile...oggi mi ha chiesto via sms di vederci ma non ho risposto....poi mi ha mandato una email strappa-lacrime in cui ripercorreva, con una quasi diabolica dovizia di particolari, la nostra vita insieme istante per istante...ma anche a questa non ho risposto...
non c'è rabbia, non c'è rancore...c'è solo tanto tanto dolore...un dolore che, credo, porterò dentro di me per il resto della mia vita perchè lui è stato e sarà sempre il primo nel mio cuore irrazionale....tutto sta nel portare il cervello ad obbligare il cuore a rimarginarsi il prima possibile...
Vi ringrazio ancora...di vero cuore...
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 1/4/2008, 21:53 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 ... sai Nemok inanzittutto io lo lascerei a parlare al vento ... la mancanza di rispetto e la menzogna subdola sono impronte caratteriali che proprio non stanno nel dna di uno che potrebbe costruire un percorso di vita in coppia ... oltre al fatto che se uno ama o è innamorato di una altra persona della storiella di sesso prorpio non sa che farsene ... è sicuro che tu ti meriti chi riesca a farti a star bene ... ed è sicuro pure che la "serietà" di cui si parla qui ti farà incontrare insieme a tante persone ancora sbagliate pure quelle giuste ... se hai letto un pò non dico il forum o il blog a cui fa riferimento, ma anche solo i commenti sopra riportati vedrai che non sei il solo che si aspetta da un rapporto una qualità che con le messe in scena ha poco a vedere ... un altro appunto sta sul fatto che spesso si parla tanto di realtà gay ... ma sai io di realtà etero altrettanto demoralizzante e consumisticamente portata al mordi e fuggi, al tutto e subito, al prendi il meglio, all'usa e abusa etc .. ne vedo tanta ... non pensiamo che il mondo gay sia tutto così, purtroppo come fai notare tu è il più pubblicizzato e visibile .. quando vai per locali sembra che tutti ti debbano vendere o peggio svendere qualcosa!!! E' ovvio che poi uno "serio" smette di frequentarli ... ma di gay a posto ce ne stanno eccome ... credimi!!!e io ormai i miei 12 anni di vita gaya li ho fatti!!! E sempre al fianco del mio Davide, e non sai quante volte mi sento dare del coglione o peggio perchè sono fedele e lui è stato il mio primo ed unico ragazzo ...
Ora io per natura sono portato a vedere sempre il bicchiere mezzo pieno ...e sai cosa mi ha colpito più di tutto nella tua storia??
I tuoi amici .. che in realtà sono i vostri amici .. ma da amici si stanno comportando per davvero ... credimi anche in questo ... l'amicizia è qualcosa che ti può aiutare tanto e tanto ... pensaci in qualcosa sei davvero ricco!!!!
In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 1/4/2008, 22:08 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Ciao Nemok,
intanto grazie per la tua bellissima replica. Io i ragazzi del forum li conosco... qui troverai degli amici come si deve, sono persone che stimo e alle quali voglio bene, di fatto abbiamo costruito una famiglia, c’è rispetto reciproco, c’è solidarietà... ci sono cose molto belle, c’è un po’ un sentirsi tutti sulla stessa barca, a vivere sostanzialmente le stesse cose, a desiderare di essere amati e di poter amare a nostra volta, nel modo più semplice e più spontaneo possibile. Avrai notato che questo forum come d’altra parte i blog formano un ambiente che ha selezionato automaticamente l’utenza. Tra i lettori abituali di questo forum è data per scontata l’idea di gay come cosa seria, di forum gay come luogo per incontrarsi e per discutere in modo serio, per non sentirsi soli e per poter costruire amicizie con persone serie. Io passo le giornate in chat a parlare coi ragazzi, 10 e più ore al giorno, vedo situazioni anche molto diverse, diversi modi di vedere la vita, anche lontani, non però lontanissimi dal mio, vedo molti sogni e molte situazioni di disagio e qualche volta di autentica sofferenza ma non ho mai visto cose squallide, non ho mai visto cose che mi siamo sembrate meno che dignitose, non ho mai visto doppio gioco, inganno, falsità. In altri termini, pur nella pluralità delle posizioni, ho visto tanta dignità... qualche volta un po’ di rabbia, un po’ di scoraggiamento ma sempre tanta dignità, tanta chiarezza nel modo di presentarsi, tanta schiettezza nel dire quello che si pensa, in altre parole, tanta moralità, e dico moralità profonda, quella che non strumentalizza mai l’altro ma che lo rispetta. Ai ragazzi del forum io devo moltissimo. Se io ho ritrovato un equilibrio e un ruolo nella vita, il merito è soltanto il loro, perché li sento vicini. Il mondo gay “vero” non è squallore... è una cosa seria! E uno come te può trovarci la felicità ed essere le felicità per un altro ragazzo. Avrai notato che la tua presenza non è passata inosservata... i ragazzi ti hanno sentito della loro stessa specie! ... e anche io. Siamo felici di averti qui.
 
     
 
 
  
 
 nemok  Inviato il: 3/4/2008, 07:02 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 5


Stato: 


 
 oddio quanto siete cari!
ora sto andando a lezione e starò tutto il giorno all'università ma mi riprometto di risponderti il prima possibile!
vi mando un bacio grande grande!
     
 
 
  
 
 proyou  Inviato il: 3/4/2008, 17:30 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 137
Provenienza: FIRENZE


Stato: 


 
 Penso che se uno dice di amarti e di volere stare con te e ti dice tante cose belle e poi invece ti tradisce nel modo che ha fatto il tuo ragazzo in realtà non ti amava per niente.  E se ora cerca di tornare con te io non lo ascolterei e non lo vorrei neppure più vedere. E come dicono i tuoi amici vedrai che non troverà più uno bello e serio come te! Anzi molto probabilmente troverà uno come lui e capirà cosa vuol dire far soffrire gli altri. Però come dice Federico sei fortunato perchè hai dei veri amici!!!

Modificato da proyou - 18/4/2008, 14:58
     
 
 
  
 
 nemok  Inviato il: 4/4/2008, 12:58 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 5


Stato: 


 
 CIAO RAGAZZI....NON SO DAVVERO COSA FARE....CIOE' OVVIAMENTE NON POSSO PERMETTERMI DI TORNARCI INSIEME, MA COMINCIO A PENSARE DI NON ESSERE STATO MOLTO CHIARO CON LUI, PERCHE' A DIRE IL VERO ANCHE IO SONO CONFUSO, MA CREDEVO ALMENO DI ESSERE STATO CHIARO SUL FATTO CHE NON POSSIAMO STARE INSIEME...MA DA TUTTO QUELLO CHE MI SCRIVE VIA MAIL E VIA SMS SEMBRA CHE LUI VOGLIA SENTIRSI PRORPIO DIRE "IO NON TI VOGLIO PIU' LASCIAMI STARE!" MA IO NON RIESCO AD ESSERE COSI' BRUTO CON UNA PERSONA...INSOMMA VI MANDO 3 EMEIL CHE MI HA MANDATO TRA IERI E L'ALTRO IERI:

PRIMA:
Ti scrivo qui , perchè forse è il modo più discreto per farlo...

Sto cercando di lasciarti in pace..non senza fatica , non è comprensibile quanta fatica mi costi il sapere dove sei e non poteri vedere ,l'avere sempre il cell in mano e non poterti chiamare , non poter vedere i tuoi occhi non poter sentire la tua calda voce , che mi rassicura e mi fa sentire vivo!

Stò cercando di fare anche questo..come mio atto d'amore dovuto, ad un ragazzo che per me è vita ...vita allo stato puro..e per il quale non mi importa di soffrire , non mi importa di pagare per i miei sbagli...In questi interminabili giorni, l'unica cosa che mi da la forza per poter sopravivere in questa agonia è il tuo ricordo e l'amore immenso che ho per te...

Fra qualche giorno è il nostro anniversario...e proprio ieri mi sono soffermato a riassaporare tutte le splendide sensazioni , i bei momenti passati insieme...

Mai scorderò quella prima uscita nata per 'caso' , mai scorderò l'emozione nelle tue parole e il mio cuore battere forte nel sentirle , mai dimenticherò la stupenda sensazione di quella mano data in macchina mentre tornavamo...e soprattutto non dimenticherò mai il primo bacio datoci in quella splendida location che è il nostro box...:-)

Poi ho ripensato a tutto.. alla prima volta a casa mia...alla vacanza stupenda con la nostra moto in una regione bella e romantica...alle cene romantiche, alle fughe in moto...Sono un mare le cose belle che mi vengono in mente , non basterbbe un libro per scriverle tutte...le emozioni mi travolgono , il dolore mi lacera fino nel profondo...


Questa di adesso non è vita per me, non vale la pena di essere vissuta , non senza te, non senza aver avuto la possibilità di recuperare un amore stupendo che ormai è parte di me e lo sarà per sempre...


Ho capito i miei sbagli gli ho fatti miei, li ho risolti, mi sono analizzato nel profondo...so quello che dico so quanto ho sbagliato , e non c'è giorno che non mi ammazzerei per quello che ho fatto...Ma so anche che sono capace di grandi cose , sono capace di amare e di
donare a te tutto il bello che la vita ci puo offrire...Io non voglio perderti, io non voglio non vivere , voglio e vorro sempre solo te...


Il mio cuore è tuo, la mia anima è tua ..e per un'uomo è impossibile vivere senza di essi...io adesso sono cosi , sono nel limbo ,sono nella non vita , sto con gli zombie...


Vorrei tanto che il giorno del nostro anniversario fosse festeggiato..e fosse sopratutto un nuovo inizio oltre che un proseguimento...

Forse queste mie parole ti scivoleranno addosso come acqua...forse tutto quello che dico a perso credibilità...questo lo so , questo è possibile!

Quello che ti dico è che io se non ti amassi non starei cosi , se non ti amassi non riuscirei a scrivere certe cose , che sento uscirmi dal profondo...Vorrei che tu capissi che questo brutto momento , sarà solo un brutto ricordo , che io farò di tutto perchè tu non debba mai pentirtene ...tu lo sai chi è il ******senza errori, tu lo sai di cosa è capace e di quanto cuore abbia...non farmi pagare uno sbaglio per il resto della vita , non permettre alla rabbia , di non darci una possibiltà...


Diamoci la possibilità di una vita insieme..io ci credo , tutto quello che ho fatto e sto facendo è anche per te , la nuova casa , l'ho presa in previsione di una nostra convivenza...non voglio andare via dalla mia vecchia casa...prima non mi importava , perchè pensavo al futuro con te..adesso l'idea mi terrorizza!

Non posso nemmeno immaginare di allontanarmi da te di lasciarti a 50 km di distanza , di non poter esserti vicino fisicamente...non ce la faccio ...non ce la faccio...non ce la faccio , mi sento impazzire lettereralmente...mi sento morire ancora di più...non voglio non voglio andare via senza te...


Ormai non ho più parole.. ormai non ho più energie...Ho solo tanta voglia del tuo amore e tanta voglia di farti vedere chi sono e quanto posso imparare da un mio errore...ho solo tanta voglia della persona più importante del mondo , del mio amore grande, della mia anima , della mia vita...

Adesso sto qui con il cuore e con la mente con te...prego , come non ho mai fatto in vita mia..chiedo aiuto a mia nonna, spero che da lassù mi aiuti e mi dia anche lei una possibilità...

Non ti disturbero più...non smettero mai di amarti , non smettero mai di odiarmi per i miei errori commessi e non smettero mai di desiderare e sperare con tutto me stesso il tuo ritorno...
Ti amo più della mia vita...
Tuo per sempre...

SECONDA:

Non vivo più senza te..non vado avanti senza te...non mi sento vivo senza te..

Dici che ti serve tempo per guardarmi con gli occhi di prima..ma come??per opera divina!!??

Se non mi dai la possibilità di essere guardato...se non mi dai la possibilità di farti vedere che tutto è cambiato..come mai potrai farlo??


Sei la mia vita non voglio perderti!!

Ti aspetterò...Ma non posso perderti la nostra storia vale un tentativo ..lo vale..lo vale tanto tanto!!


TERZA:

Ti ho chiesto di vederci..non per dirti cose che già sai che ti ho scritto, che mi escono dal cuore, ma che tu non vuoi sentire!

Ma per capire , per capire in che direzione stiamo andando!
Non posso continuare cosi , non posso un giorno vedermi scrivere che ti serve del tempo per poter guardarmi di nuovo con gli stessi occhi e il giorno dopo sentire da te in palestra tutto il contrario di tutto!

Che non ti sono mancato, che forse non sai neanche se ne vale la pena di provare...che provi solo rabbia per me e che devo fare la mia vita , quando pochi giorni fa mi hai offerto almeno amicizia perchè non volevi perdermi... quando mi hai chiesto tempo per perdonare per poter mettere un punto ed andare oltre..e ricomincire insieme!!

Ieri, ero solo merda ....solo merda e nient'altro...Per quanto possa aver sbagliato , io ho una voglia infinita di rimediare , di non buttare via una cosa preziosa com'è il nostro rapporto , ho voglia di te..di te e basta ..per sempre...!

Per quanto ho sbagliato , posso rimediare e sinceramente apparte i miei errori, non mi sento affatto merda , so quello che ho avuto , ma so anche quello che ho dato..a te ...col cuore solo a te perchè ti amo perchè solo con te voglio trascorere la mia vita!!

 

Però vorrei capire solo in che direzione andiamo..ti serve tempo...io ti do tutto il tempo che vuoi..non ho fretta per te aspetto , aspetto tutto il necessario , se serve per poter essere quello che eravamo...!!


Vuoi che sparisca dalla tua vita per sempre??Sono solo merda e non vuoi più aver nulla a che fare??

Con il cuore in pezzi ,senza vita, senza futuro...ma accetterò la tua decisione!!


Questo vorrei sapere: vorrei sapere il perchè delle mattine sei euforico...come hai detto...cosa ti rende euforico??

Pensaci, pensa a quello che provi e rendimi partecipe chiaramente almeno questo mi sento di potertelo chiedere...


NB: le email le ho copiate ed incollate quindi gli errori non sono opera mia :-P

Insomma via sms gli ho scritto che entro domenica sarei stato chiaro una volta per tutte...Ora, so bene che non sono tenuto a farlo, ma se voglio uscire da questa tristezza è l'unico modo per farlo....io non voglio che esca del tutto dalla mia vita, lo vorrei tenere come amico, perchè è stata una importantissima parte di me, ma sono anche perfettamente consapevole che, se sarà possibile, questa amicizia non potrà essereci prima di 6 mesi minimo...
se avete qualche suggerimento, o semplicemente qualche osservazione che riesca a far sorgere qualche spunto sui cui farmi riflettere o che semplicemente possa aiutarmi ve ne sono grato...
VI ABBRACCIO TUTTI.


ah, ovviamente venerdi in palestra, piangendo, ha ripreso a supplicarmi di riprenderlo e continuava a dire di essere cambiato...mi sono limitato a cercare di fargli comprendere che 2 SETTIMANE non bastano per far cambiare una persona... ma lui proprio non si dà per vinto...
baci a tutti
     
 
 
  
 
 gayproject  Inviato il: 4/4/2008, 19:13 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Ciao Nemok,
premetto che dalle cose che scrivi è molto difficile farsi un’idea concreta della situazione. Delle cose, però, anche osservando dal di fuori, saltano agli occhi. Innanzitutto dici che non sei stato molto chiaro, in effetti è così, ma non solo con lui, probabilmente anche con te stesso. I suoi messaggi sono indubbiamente molto belli ma di messaggi analoghi ne ho letti molti, sono un classico tentativo di riconquista del terreno perduto, è molto difficile capire che valore possano avere quelle parole, ma resta il fatto che sono solo parole e che tantissimi ragazzi sono maestri raffinati nell’uso di quel linguaggio quando sentono che la loro credibilità vacilla. Il discorso vale a maggior ragione quando, come nel vostro caso, la differenza di età e notevole ed è il ragazzo più grande che si vede sfuggire, per sua colpa, un ragazzo di molti anni più giovane di lui. Le parole hanno un valore molto relativo, tanto più quando sono usate da una persona che ti ha già mentito su cose fondamentali, i fatti hanno un valore molto diverso, e i fatti, in questa situazione, vanno in una direzione opposta rispetto alle parole. Quanto poi al fatto che si possa cambiare atteggiamento, tieni presente che se un ragazzo grande dell’età del tuo amico è abituato cercare contatti a fini sessuali e a mentire, e lo ha fatto anche quando era almeno a parole innamorato di te, ben difficilmente potrà cambiare abitudini, aggiungo che quando ci si innamora in senso serio “di regola” cessa la ricerca di altri partner sessuali, se questo non è accaduto è difficile immaginare che si trattasse di un innamoramento serio al di là di qualsiasi dichiarazione successiva. La tua risposta istintiva iniziale ai suoi comportamenti è stata molto decisa, poi, a seguito della sua operazione di ripescaggio hai vacillato in modo fortissimo. L’idea che ti sembra credibile di restare “amici” prelude soltanto a un tuo cedimento totale alle sue richieste perché è evidente che non sei tu a controllare la situazione e che lui da te non vuole di certo amicizia. L’idea che poi questa amicizia non si potrà realizzare prima di sei mesi è paradossale perché il tuo amico non ti mollerà finché non gli avrai ceduto. Ha già notato le tue esitazioni che sono i segni evidenti del prossimo cedimento e non mollerà certo a presa. La scelta è solo tua, se ti sta bene com’è, a parole in un modo e a fatti in un altro, sei libero di tornare da lui ma non ti illudere che sarai tu a cambiarlo. E’ ovvio che anche le esperienze negative possono essere utili ma sono comunque cose che bruciano gli anni della vita in attese poco credibili. Mi rendo conto che questo commento non va nella direzione possibilista che tu di fatto hai già scelto, ma quella scelta è un modo di tenere un piede in due scarpe, il che prima o poi si paga.
     
 
 
  
 
 proyou  Inviato il: 6/4/2008, 15:13 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 137
Provenienza: FIRENZE


Stato: 


 
 Penso che ti diceva tutte queste belle parole anche prima e poi ti tradiva e pure con gli amici restano anche adesso solo delle belle parole ma false quanto prima!!! Non aprirle neppure più le mail! E digli che tu potrai avere a differenza di lui qualcuno di migliore! 
 
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 6/4/2008, 17:46 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Non dimentichiamo che la strega di Hansel e Gretel si nascondeva in una casa fatta di marzapane,cioccolata,caramelle e torroncini... 
   
 
 
  
 
 back2back  Inviato il: 9/4/2008, 21:13 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 80
Provenienza: Padova


Stato: 


 
 Ma avanti chi è senza peccato scagli la prima pietra!!!!  Che sia un occhio  o una mano o altro chi non lo fa o l'ha mai fatto???  Non facciamo del giustizialismo assurdo!!!!!!!!Tradire sta nel DNA dell'uomo e soprattutto del genere maschile, si dice che sia evoluzionismo questo!!!
L'assenso generale e la mancanza di spirito critico non sono compatibili con la democrazia.
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 9/4/2008, 21:43 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Io non ho MAI TRADITO perchè non ho questa cosa del DNA...per fortuna...non sono portato al tradimento nè fisico nè mentale,nè nei confrotni del mio fidanzato nè degli amici!
   
 
 
  
 
 ScWalker  Inviato il: 9/4/2008, 21:56 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 8


Stato: 


 
 Ciao... era da tanto che non scrivevo...
il post che ha dato inizio al topic mi ha rattristato un po' stasera... sono tornato da poco da lavoro... di nuovo a casa di nuovo solo, senza nessuno da coccolare... A volte penso che la mia troppa prudenza (e anche paura) accompagnata da una voglia di innamorarsi e non accontentarsi di sesso facile tanto per farlo mi stia rendendo la vita troppo difficile... sì è vero.. esistono i ragazzi seri.. ma non so perchè nei canali tradizionali (leggasi community) ne sto trovando davvero pochi...

Scusate lo sfogo...
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 11/4/2008, 11:50 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Ciao ScWalker,
ciò che dici è verissimo perchè io l'ho provato sulla mia pelle.Quando sei troppo prudente e troppo pensieroso dulle conoscenze nuove ti ritrovi sempre a stare da solo senza nessuno con cui scambiarti coccole...Anche io ero così...però poi quando conobbi il mio ragazzo Luca decisi di lasciarmi andare e infatti ora siamo fidanzati da 1 anno e 3 mesi...
LASCIATI UN PO' ANDARE E VEDRAI CHE LE COCCOLE ARRIVERANNO PRESTO
   
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 13/4/2008, 16:18 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Io non capirò mai la metafora gay.

Mille minatori in pianto davanti un giacimento d'oro


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 13/4/2008, 16:55 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 188
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 CITAZIONEMille minatori in pianto davanti un giacimento d'oro

Tanti si cercano e pochi si trovano. Come la particella di sodio, c'è nessuuuuuunooooooooo?
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
 
 
Quei gay seri... 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 back2back  Inviato il: 13/4/2008, 18:03 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 80
Provenienza: Padova


Stato: 


 
 CITAZIONEMille minatori in pianto davanti un giacimento d'oro

In pratica tutti ad aspettare invano che si aprano le porte di una miniera d'oro! Perchè delle miniere di altri materiali ai gay in genere non interessa!!! 


CITAZIONECome la particella di sodio, c'è nessuuuuuunooooooooo?

Sfido a trovare un'acqua al giorno d'oggi che non sia a basso contenuto di sodio!!! Ma magari se ci si accontenta di potassio e magnesio qualcosa si trova
L'assenso generale e la mancanza di spirito critico non sono compatibili con la democrazia.
     
 
 
  
 
 man6891  Inviato il: 19/4/2008, 13:44 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 3


Stato: 


 
 Leggendo l'esperienza di nemok quasi mi ritengo fortunato ma credo di comprendere perfettamente quello che sta passando. Compresa la confusione ed i cedimenti e spero che avrà la forza e la lucidità mentale per uscirne. Cosa che io, pur illudendomi di essere forte e razionale, probabilmente non ho avuto.
Da più persone ho sentito dire che è una grande fortuna avere degli ottimi amici e concordo con loro. Il problema è che gli amici, per quanto ottimi possano essere, non sono amanti. E quando si ha l'esigenza di un amante, gli amici, anche con tutto l'effetto, l'amore e la comprensione del mondo, possono farci ben poco.
Sarò sincero con me stesso e con voi. Sono passati più di due anni dalla mia prima storia. E per capire che tipo di storia fosse basta leggere il mes. di nemok. Le aspettative ed i progetti erano identici.
Io a differenza sua ho avuto il culo di non conoscere lo squallore della parte del solito mondo gay che ha descritto.
Io ho solo avuto la sfiga, che ormai credo sia una costante della mia vita, di aver progettato, costruito, pianificato con l'assenso dell'altro ma senza che questi avesse la maturità necessaria per fare un passo importante come l'andare a convivere. E cosi, scusate la volgarità, l'ho presa nel culo abbandonando l'università, la mia città ed il mio lavoro per andare a vivere lontano da amici, famiglia e consuetudini. Ma non me ne importava nulla. Ero felice cosi. Avevo 19 anni (non che adesso sia molto più grande) e lui 28. E, paradossalmente, ero io a mandare avanti il tutto, a mantenerlo, ad occuparmi di me, di lui, della casa ed in cambio, più che amore, ricevevo soltanto paranoie, problemi e la sua depressione. Evidentemente non lo rendevo abbastanza felice come, nonostante tutto, lo ero io. Ho anche avuto qualche problema in famiglia vista la decisione presa. Ma sono riuscito a superare anche questo.
Poi un giorno ha attaccato la mia famiglia non rendendosi conto, da bambino viziato quale era, che nella vita esistono priorità inderogabili. Mia mamma stava male ed io sono tornato a Palermo per starle vicino. Data la mia decisione di tornare MOMENTANEAMENTE a Palermo è scoppiato il putiferio. Più per voglia di teatralità sua che per altro. L'ho lasciato via telefono. E' venuto a Palermo. Anche qui io, da idiota quale sono, ho fatto in modo che non gli mancasse nulla, che alloggiasse nell'albergo migliore e che avesse sempre tutto quel che gli servisse a disposizione. Tutto a spese mie che, allora, non avevo uno stipendio fisso e lauto. Lui ha provato in tutti i modi a convincermi a ritornare con lui ma non ho voluto saperne.
Questo è l'antefatto al mio disinteresse cronico verso qualunque persona mi si avvicini. Perchè ho faticato troppo per far si che tutto funzionasse, per renderlo felice e alla fine ne ho ricevuto solo calci in faccia.
E adesso attendo passivamente una quotidianeità, un rapporto stabile che magari non arriverà mai perchè pur di non soffrire ancora non mi butto più in nulla.
Non sono mai riuscito ad accontentarmi del meno peggio e mai ci riuscirò perchè non voglio.
Anhe per questo preferisco star solo piuttosto che abbandonarmi al rischio di "accontentarmi". Perchè, perdonatemi la poca modestia, mi ritengo una persona capace di imprese impossibili pur di rendere felice la persona che amo e non voglio più sprecare energie con il rischio di ricevere in cambio il nulla.
Magari, quando un giorno riuscirò a sciogliermi e ad avere meno paura e diffidenza, il "meglio" può anche darsi che arriverà. Io sul serio non pretendo molto. Mi basta la complcità con il mio compagno e che questi sia una persona seria, concreta ed affidabile come me.
Auguro a nemok che il suo periodo di "diffidenza e paura" duti meno del mio.
Un abbraccio a tutti.
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 19/4/2008, 22:43 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 man6891 ascolta "through the rain" traduci il teso e vedrai!!!!!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 30/4/2008, 16:05 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 ... "ma per davvero il lupo perde il pelo ma non il vizio?" ... si perchè quando torna a bussare alla tua porta tu che devi fare???

 metafora .. metafora .. ci mancherebbe!!Il lupo è pure il mio animale preferito!!!!!

In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 Erin_89  Inviato il: 1/5/2008, 23:11 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 35
Provenienza: basso Nordest


Stato: 


 
 Io non lo farei di certo rientrare!!

(la foto è davvero suggestiva ... forse pure troppo!!!)
i'll swallow poison, until i grow immune
i will scream my lungs out till it fills this room
how much difference does it make
 
     
 
 
  
 
 back2back  Inviato il: 2/5/2008, 11:09 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 80
Provenienza: Padova


Stato: 


 
 Ma dove *azzo le trovi certe foto Frederic  ??!!

Comunque per davvero è difficile che il lupo perda il vizio!! Certo dipende molto dall'età in cui dovrebbe avvenire la muta ...
Uno che arriva a 38-40 anni con certi "vizi" non li ha certo radicati solo a livello cutaneo!!!  Sono ben insiti insiti dentro!!!
A certa gente è meglio non aprire MAI la pancia!!
L'assenso generale e la mancanza di spirito critico non sono compatibili con la democrazia.
     
 
 
  
 
 Satrapo89  Inviato il: 2/5/2008, 17:25 
 

"Nessuno può farti sentire triste se tu non glielo permetti"


Gruppo: Utente
Messaggi: 18


Stato: 


 
 macchè sfigato!!! in queste righe leggo la profondità!!! mi piace... cioè hai posto il discorso cn serietà e si capisce che ci hai ragionato su!!!non credo che siano pensieri che un giovane non deve fare anzi!! meglio farli ora che rifletterci troppo un domani... sul fatto che forse sei troppo prudente beh... col tempo si impara a prendere le cose con più "naturalità" e comunque credo che se nn c'è quel qualcosa che rapisce un po' all'inizio è inutile continuare la conosenza approfondita per non sapere poi dove andare a parare... un consiglio fai quello che ti senti e non costringerti in cose in cui non credi!
    
 
 
 

 

 36 risposte dal 26/3/2008, 17:52
 

Comments