GAY A DISTANZA DI SICUREZZA

GAY A DISTANZA DI SICUREZZA, La prudenza nella vita gay 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gayproject    Inviato il: 31/3/2008, 12:37 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 GAY E DISTANZA DI SICUREZZA

La distanza di sicurezza impedisce che ci siano incidenti gravi, consente di frenare prima di andare a sbattere e di non essere tamponati in occasione della frenata. Anche nella vita dei gay esiste la distanza di sicurezza a due livelli: esiste nei confronti dei possibili amori, con i quali la possibilità di sbagliare è pur sempre in agguato, ed esiste anche con gli amici per evitare forme di coinvolgimento imbarazzante. Chi pensa di trovarsi di fronte a quello che potrebbe essere il suo ragazzo della vita può ritenere assurdo mantenere una distanza di sicurezza perché vuole vedere realizzata la sua ipotesi... perché dunque non buttarsi in una storia con tutte le scarpe? perché non lasciarsi travolgere dal fuoco della passione? ... ma il fuoco può bruciare malamente e lo si capisce, spesso, solo dopo. Solo quando si ha la testa rotta si capisce che portare il casco ha un senso. Ma la distanza di sicurezza serve anche nelle amicizie: coming out estremamente prudente e limitato a persone molto affidabili, per il resto, affettuose amicizie generiche. Ma anche con gli amici gay la distanza di sicurezza è importante, serve a non farsi coinvolgere a parole in cose alle quali si è completamente estranei nei fatti, serve a evitare il rischio del pettegolezzo. Un principio di fondo, prudenziale, se volete: i rapporti costruiti a distanza di sicurezza durano molto di più... in cambio, è vero, sono più superficiali... ma per andare a prendere una pizza insieme non c’è bisogno di condividere una vita. Talvolta tenersi a distanza di sicurezza dà un senso forte di libertà e la libertà è un valore.
Questo post è una provocazione nei confronti di quelli che vogliono tutto e subito e non amano le mezze misure. 
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 31/3/2008, 21:06 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 ... io la vedo un pò così al di là della provocazione ... ci sono le conoscenze con cui vai a mangiare la pizza o a prenderti un drink o a divertirti per locali o cene o feste etc ... e con quelli si la superficializzazione esiste ... si parla di tutto un pò ma dei fatti propri no, non è il caso ... non interessa a nessuno in realtà farlo ... e lo spettegolezzo è seriamente dietro l'angolo ... per cui sì alla distanza di sicurezza e magari oltre al casco pure al seggiolino ... poi ci sono gli amici ... bhè con gli amici si deve andare a fondo ... agli amici è concesso l'errore, l'errare, l'allontanarsi ed il tornare ... con gli amici ci si scorna sapendo che si fa tutto solo per bene ... se poi si sbaglia questo a fin di bene, se la mira punta basso o alto o a vuoto ... se scappa il non detto o detto troppo .... tutto passa .. l'amicizia è così ... profondamente duratura .. quel che non segue le regole non era amicizia ... quindi non esiste la distanza di sicurezza ma al massimo il guidatore satellitare ... o la acra vecchia cartina stradale ...
Eh per l'amore è tutto molto complicato ... la razionalizzazione non sta di casa là .... penso sia inevitabile il BUM!!!!
Ma c'è sempre l'airbag!!!!!!!!!!!!!
In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 back2back  Inviato il: 31/3/2008, 22:44 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 80
Provenienza: Padova


Stato: 


 
 L'amore non ha distanze di sicurezza ma solo punti di collisione!!!! 
E se l'airbag non ti si apre in tempo???
Allora fai SCIAK!!!!  Caro mio ...
L'assenso generale e la mancanza di spirito critico non sono compatibili con la democrazia.
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 1/4/2008, 20:05 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Tutto è relativo, lo sciak non dipende da persone esterne alla coppia!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 back2back  Inviato il: 5/4/2008, 12:52 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 80
Provenienza: Padova


Stato: 


 
 Ehi Frederic ... immagino che intendessi questo come "airbag" ....
in an intrastellar burst ....
Eh già .......


L'assenso generale e la mancanza di spirito critico non sono compatibili con la democrazia.
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 6/4/2008, 09:51 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 ... si, si ... l'airbag è proprio questo ... è quando ti capita la catastrofe e l'airbag "ti salva" che poi la nuova consapevoleza di te ti ESPOLDE DENTRO ...
Carina comunque questa versione in video ...

In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 

 5 risposte dal 31/3/2008, 12:37
 


Comments