FAMIGLIA GAY? ESISTE UN MODELLO?

famiglia gay? esiste un modello?, e se esiste.. ho diritto a proteggerlo? 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 Lounge71  Inviato il: 11/2/2008, 18:49 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 8


Stato: 


 
 Ciao a tutti... che dire periodo di riflessione mettiamola cosi... mi andrebbe di confrontarmi su questo argomento;)

Ho un'età in cui le mie certezze, al lavoro, nella vita di tutti giorni devono riflettersi nel concetto di una famiglia, che vorrei.... e cosi ho provato passato anche a mettere su... e provato d'impegno.... ma certo è che mi mancava diciamo l’esperienza… comunque faccio frutto di quanto ho potuto vivere con i miei ex che mi ha permesso di consolidare alcune mie certezze…e obiettivi.

Di mio sono diretto verso 1 famiglia fatta da 2 persone, due uomini, che pur nelle loro differenze, si amino, si rispettino e giochino l'un per l'altro, con stessi obiettivi, in una visione comune, fatta si d'impegno, ma di aspirazioni, di ambizioni, e di calore umano, di allegria, della voglia di stare l'uno ma che risultino anche pronti a supportarsi nei momenti brutti, si perché i legami si saldano e si rafforzano mai come non mai nei momenti brutti della coppia, quando il dialogo deve essere più che mai presente… credevo di averlo trovato quest'uomo, e ti dovessi dire credo di
averlo ancora in mente… ma l’immagine è sfuocata e sappiamo noi il perché…

Da una parte mi rendo perfettamente conto che la parola famiglia riferita a due uomini è foriera di inganni, scivoloni. Il rischio è quello di voler emulare, anche inconsciamente, il modello-coppia-etero col quale siamo cresciuti, e che, in fondo, è l'unico che conosciamo.

Dico questo perché, crescendo, mi sono sempre più reso conto che "due uomini", non sono affatto uguali a "un uomo e una donna". ....Sono un'altra cosa, con un altro percorso, con un altro background, diverse prospettive, una sessualità che affonda le proprie radici e la propria ragion d'essere su meccanismi completamente diversi, e mille altre cose ancora.

……Voler riportare la coppia gay all'interno del concetto di famiglia, tradizionalmente intesa, può, su questo ne sono pienamente conscio, creare
inaspettate difficoltà, o addirittura, essere impossibile del tutto.

Credo che, pur non rinunciando al mio desiderio di "famiglia" non ci si possa esimere dal partire dallo specifico della nostra condizione, e cioè quella di uomini che amano uomini (con tutto quello che comporta). Il discorso è molto vasto.. ci sarebbe molto da parlare.. ma ho paura di uscire dal seminario del discorso ……

E sempre più vado avanti, più mi rendo conto di quanto sia importante, per me, avere la possibilità di intendermi con chi ho davanti. Che ci si possa capire, più col "non detto" che con le parole, che, come sappiamo, sono piene di limiti, inesattezze, troppo piccole per definire gli sconfinati mondi che ci agitano dentro. ...

Al momento ho degli ideali che ho trattato sopra... e tanta voglia di realizzarli... ma al momento non credo esista un modello almeno credo ma non esiste neanche un diritto che protegga qualora ne avessi bisogno questo mio ideale... di coppia...... Non lo so e almeno io non ce l'ho, magari a molti non interessa avere questa protezione legislativa..... Io vi dico... a me si...che interessa eccome!!!

Leggo spesso sulla questione, mi piace il confronto e la dialettica in tal senso.. ma mi manca la soluzione al momento.. Io sono Io accetto Io voglio... sono comunque controccorrente...Ho 1 sola certezza... che non c'è alcun merito a essere gay come non c'è alcun demerito. e questo è il punto di partenza... sia per non piangersi addosso e per reagire ad ogni soppruso.. e sia per non vivacchiare in un nulla in un limbo... in quanto convinto di avere una garanzia di intelligenza superiore ...

Ragazzi io credo di essere una persona un Uomo come si deve... con 1 bella testa sulle spalle, spero e con i pro e i contro di un Uomo di 37 anni... che ha accettato se stesso, forse tardi... ma ha accettato se stesso in pieno... ( ok con alcuni limiti sul piano lavorativ) Noi gay credo non si abbia Nessun dovere soprattutto di essere più acuti più avanti più coraggiosi più qualcosa. degli Etero... dobbiamo reagire e dimostrare che comunque la nostra voce vale qualcosa.. occorre trovare e capire il come... Ma se non reagiamo questa Uguaglianza non l'avremo mai...
Basta nascondersi vivacchiare dietro una forma sottile di concetto snob che ci piace tanto di discriminazione ..

Quindi per me la strada, l'unica, sarebbe: diritti per tutti subito e poi via ci si mette a dialogare ( averli dei rappresentanti dei politici alla zapatero) ma la sfortuna che manca la classe politica... che voglia trovare la soluzione...

Al momento i c.d ragazzi che amano ragazzi aspettano di diventare Uomini che amano Uomini. per avere questi diritti..... per me non è + un sogno di poter fare la spesa al supermercato il sabato tenendo la mano al mio ragazzo o andare in giro per la citta ... ma questo non mi basta io voglio qualcosa di più... in un momento dove il concetto di famiglia perde i colpi... cavolo ecco Noi gay che ci mettiamo in piazza per ristabilire un pò d'ordine, Ma mio malgrado capisco che senz a una classe politca adeguata io mi posso tenere il mio ideale... con tutte le confusioni che ne derivano... ma i miei diritti x proteggere mi vengono negati...e questo non mi và....Lo trovate banale??? forse si...

E' sempre e soprattutto una semplice questione di logica: se è così banale perché non si può fare? E come considerare banale una cosa che è di fatto rischiosa o impedita? Fosse banale non dovremmo fare tutta questa fatica peraltro perdente per averne il diritto. Non si può dire che il matrimonio/legalizzare la coppia non etero... è banale e poi impedirlo con tutta la violenza possibile.
Se è proibito non può essere banale, se è banale perché lo si continua a proibire... capite cosa intendo???
beh ce ne sarebbe ancora da dire...

1 abbraccio.. beh spero che le mie riflessioni siano almeno state chiare...

aspetto vostre..

Un saluto

Lounge71
 
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 12/2/2008, 21:39 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 La mia idea di coppia credo di averla già espressa ampiamente e se vuoi la puoi leggere su di un post nel blog ...

Effettivamente il modello di coppia uomo-donna non ha niente a che vedere con quello tra due uomini o tra due donne semplicemente perchè gli uomini non sono le donne sia fisiologicamente che come attitudine a relazionarsi ed a viversi o vivere nella dimensione sociale ed affettiva ... ma anche questo è un modo alla fine limitato per descrivere la moltitudine della variabilità umana ... ognuno credo dovrebbe imparare a costruirsi una propria idea personale di coppia e nel momento in cui incontra un ragazzo od un uomo con cui sente di voler intraprendere un percorso di crescita affettiva serio e profondo dovrebbe confrontarsi con l'idea di coppia che ha invece l'altro ... bisogna rendersi conto che spesso sono diversi i modi di intendere la vita di coppia e la convivenza e nessuno dovrebbe mai presuporre che il suo sia il migliore o l'unico possibile ... il dialogo è sempre essenziale ...

Il discorso dei diritti è piuttosto spinoso e passa per vie politiche e religiose e tanto altro e penso che di discuterne non si finirebbe mai ... di sicuro l'italia non è pronta e chissà quando lo sarà mai ma posso dire che ho avuto delle esperienze personali che mi portano a dire che dove i diritti per gay e coppie gay sono riconosciuti (vedi Olanda) le discriminazioni trovano altre vie spesso molto violente per limitarli comunque.
In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 12/2/2008, 21:50 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Leggete l'articolo del corriere della sera di oggi!!!i dico non sono stati approvati, ne tantomeno i pacs ma molti comuni hanno gia dato la possibilità di poter redigere atti giuridici per due persone dello stesso sesso e ci sono due testimoni che rintraccerò al piu presto!!
"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 proyou  Inviato il: 13/2/2008, 10:24 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 137
Provenienza: FIRENZE


Stato: 


 
 Per vivere in coppia per tanto tempo bisogna essere delle persone davvero tanto speciali!  Non è da tutti!
Se uno i diritti non li ha neppure in famiglia ...  
     
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 13/2/2008, 14:11 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 E’ vero, in certi casi può essere dura, ma l’importante è sapere che certe cose sono possibili e che prima o poi si realizzeranno!
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 13/2/2008, 15:03 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 SI! si realizzeranno sicuro, si cresce ci si libera e si fa la propria vita si è cosi che ci si riscatta
"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 13/2/2008, 21:30 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Beh credo che la possibilità di creare una famiglia c'è indipendentemente dai dico o i pacs...Perchè ciò che unisce una coppia non è un documento ufficiale del comune ma è l'Amore Vero e specialmente Duraturo!
Credo ampiamente nella formazione di una famiglia (uomo + uomo...donna + donna)...perchè è quello che vorrei per me e per Luca e magari adottare tanti ma tanti bambini...sarebbe super!!!   
   
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 13/2/2008, 21:40 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Ecco senza pacs e senza riforme gia non potresti farlo, la politica deve essere parte essenziale della vita di ognuno di noi perchè non è altro che vivibilità a tutti gli effetti!
"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 lokiluk  Inviato il: 20/2/2008, 14:17 
 

Un angelo cozza contro un boeing e cade...


Gruppo: Utente
Messaggi: 68
Provenienza: Genova


Stato: 


 
 Non vorrei essere scettico o pessimista...
Però, purtroppo, questo ostracismo nei confronti dei pacs, dico, cus o quant'altro (abbiamo cambiato più nomi noi che connotati Michael Jackson), non dipende dalla classe politica, che prima o poi dovrà darsi una mossa per adeguarsi al resto dell'europa.
L'ostacolo pù grande è rapresentato dalla Chiesa, un'istituzione che, nel giro di un migliaio di anni, ha affondato le sue radici all'interno dei centri di potere. L'unica mia aspettativa sarebbe paparazzare il papa col suo assistente... Insomma screditare una chiesa un po' troppo ipocrita.
Però bisognerebbe auspicarselo soltanto...

L'immagine che dai di famiglia è molto bella e sono sicuro che sia condivisa dalla maggior parte del mondo gay. Dopotutto io nell'essere gay vedo sostanzialmente l'unica differenza dell'innamorarsi e provare attrattiva verso persone dello stesso sesso. E' vero che ci sono sostanziali differenze nel relazionarsi e nelle dinamiche di coppia, ma credo che sia possibile anche costruire una famiglia gay e che due coniugi tali possano donare lo stesso affetto che un padre ed una madre possono dare al proprio figlio, che sia naturale, adottato o concepito in provetta.

 

Eu não me curo de o que são… Eu sei não ao nuocere ao mundo…
"Non mi curo di quello che sono... So di non nuocere al mondo..."
      
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 20/2/2008, 15:38 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 i miei professori odiano la chiesa ed il papa e io di conseguenza li ammiro  Effettivamente il mirino lo dobbiamo puntare sulla chiesa che rincitrullulisce tutti:politici e non
"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 proyou  Inviato il: 20/2/2008, 16:48 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 137
Provenienza: FIRENZE


Stato: 


 
 La famiglia in cui vivo fa così schifo  che qualsiasi altra forma di famiglia non può che essere migliore ...
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 20/2/2008, 18:14 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Tu vivi la tua vita come un progetto e metti coi chiodi uno scopo per il quale continuare a farlo!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 

 11 risposte dal 11/2/2008, 18:49
 

Comments