BIGLIETTI AGLI AMICI DI P. V. TONDELLI

BIGLIETTI AGLI AMICI, P. V. TONDELLI 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gianeuge  Inviato il: 18/4/2008, 22:40 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Mi piacerebbe raccontarvi , l'amicizia , tra P.V. Tondelli e Me , vorrei raccontarla attraverso alcuni suoi scritti e biglietti . Questa amicizia , pura , nacque circa 30 anni fa in una libreria della nostra città , prima che P.V. partisse per il suo lungo viaggio alla ricerca di qualcosa , che forse anche lui non sapeva ! Che forse , in cuor suo , conosceva molto bene , L'Amore . La libreria , diventò , il recapito , dove Lui mi faceva avere , quando uscivano i suoi libri , fino al 1991 - """"""""""""""""Nona ora del giorno""""""""""""" Solo l'amore mi lega alla vita , alla realtà , alle voglie e quindi ai discorsi . Senza Amore sono niente , se non ho una persona che mi frulla nella testa sono a secco , terribilmente vuoto . E non scrivo """""""""""""""""""" Prima ora della notte"""""""""""""" Vieni sonno, vieni mille anni perchè io venga destato da un'altra mano....L'interiorità........E a nessuno cui importasse la mia scrittura, a parte i soliti due Aldo e Francois"""""""""""""""""""""" P.V. TONDELLI ............................ Se la cosa non vi dispiace , ogni tanto , pubblicherò questi Biglietti . Gianeuge .
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 19/4/2008, 10:25 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Seconda ora della notte """""""""""""Lui si è chiesto perchè da qualche anno ama viaggiare , mentre , quando aveva vent'anni , assolutamente no . E trova una ragione : quando era giovane non aveva la scrittura ed era solito dire agli amici " I PAESAGGI , LE CITTA NON MI INTERESSANO PERCHE NON LI POSSO FARE MIEI . NON LI POSSO MANGIARE . " Ora , invece , tutto lo interessa e lo riguarda perchè ha la scrittura , ha uno strumento , ha gli occhi , una bocca , uno stomaco per mangiare e guardare la realtà . Le città e i paesaggi . Per tutto questo solo ora ritrova nei confronti del mondo esterno quella stessa curiosità che aveva nella fanciullezza . In questo modo il suo trentunesimo anno lo avvicina a quel bambino che era più di quanto sia mai accaduto nel corso della sua giovinezza """"""""""""""" P.V. TONDELLI """""""""""""""""""""""GIANEUGE
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 19/4/2008, 10:49 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 TERZA ORA DELLA NOTTE """""""""""""""""""" Fino a pochissimi anni fa , all'apice di un travagliatissimo periodo nero , altro non si faceva che girare in lungo e in largo L'Italia alla ricerca disperata di una città in cui venisse offerto il maggior numero di " USCITE DI SICUREZZA " a una condizione di vita sempre più precaria e abulica . Parve allora di identificare ogni città abitata con un sentimento o una attività ben precisa e mentre a Roma , e solo Roma , si andava per fare penitenza ed espiazione , a Milano , e solo Milano, per innestarsi in storie professionali e affaristiche , a Venezia , solo e sempre li , per suicidarsi assorbiti da un Turner a grandezza naturale , ecco Firenze proporsi come un largo e caldo abbraccio di comprensione e di affetto...."""""""""""""""""P.V. TONDELLI.............................................. P.S. Everybody need somebody to love !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 19/4/2008, 14:02 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 OTTAVA ORA DELLA NOTTE """""""""""" Vedere il lato bello , accontentarsi del momento migliore , fidarsi di quest'abbraccio e non chiedere altro perchè la sua vita è solo sua e per quanto tu voglia , per quanto ti faccia impazzire non gliela cambierai in tuo favore . Fidarsi del suo abbraccio , della sua pelle contro la tua , questo ti deve essere sufficente , lo vedrai andare via tante altre volte e poi una volta sarà l'ultima , ma tu dici stasera , adesso , non è già l'ultima volta ? Vedere il lato bello , accontentarsi del momento migliore , fidarsi di quando ti cerca in mezzo alla folla , fidarsi del suo addio , avere più fiducia nel tuo amore che non gli cambierà la vita , ma che non dannerà la tua perchè se tu lo ami , e se soffri e se vai fuori di testa questi sono problemi solo tuoi ; fidarsi dei suoi baci , della sua pelle , l'amore è niente di più , sei tu che confondi l'amore con la vita."""""""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 20/4/2008, 14:08 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 QUARTA ORA DELLA NOTTE """""""""""""" Varrà comunque la pena , introdurre un ulteriore elemento di riflessione che mi sta particolarmente , in questi tempi , caro e cioè ; non potrebbero queste poesie anche chiamarsi "APPUNTI DI UNA FENOMENOLOGIA DELL'ABBANDONO ? " Non potrebbero cioè costituire , nella loro secchezza e lapidarietà , ardenti reperti cerebrali della nostra comune situazione di abbandonati ? Di abbandonati dalle cose , dal mondo , da noi stessi ? Non potrebbero esprimere ANCHE la umana condizione di "stare soli , sotto il sole , a dimostrare che siamo senz'ali . E che niente ci protegge dall'Amore ?"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 20/4/2008, 19:42 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 """""""""""""""""NONA ORA DELLA NOTTE """""""""""""" A Milano crolli nervosi , intensità emotive ed eccitazioni febbrili , si sono succedute e rivoltare con inedita repentinità ; e dov'eran trionfi e vittorie , un attimo dopo esistevano solo rovine e macerie , come peraltro dieci minuti avanti ............. Ma io vivevo solamente negli spazi delle mie emozioni d'amore e dove più stavo male e più le intimità erano stravolte dalla passione e i miei pensieri dal sentimento , e dove i miei equilibri più infranti e le mie sicurezze turbate , più mi sentivo di esserci . Cercavo solamente grandi burrasche emotive . Questo per me era l'unico modo di amare """"""""""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 21/4/2008, 16:56 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 UNDICESIMA ORA DELLA NOTTE"""""""""""""""""""""""""""""""""""Il dolore dell'abbandono si perde e si infiamma nel dolore primario dell'abbandono della madre e del suo corpo . Dà luogo ad una catena infinita di sofferenze che si infilano l'una nell'altra fino al grande e primordiale dolore della venuta al mondo . E' una catena di dolori antichi . Per questo a Berlino Lui scriveva : " Bruno così si accorse che non era della mancanza di Aelred che soffriva , nè della sua terra o del suo lavoro . Gli era mancato semplicemente un ragazzo a nome Bruno ." E' forse per questo che l'altra sera , stando malissimo , riusciva a intravedere come forma di desiderio soltanto un quieto immaginario famigliare ,Correggio , la sua casa , la casa dei suoi genitori . """"""""""""""""""""""""""""""""""""""" P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 22/4/2008, 10:47 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 SECONDA ORA DEL GIORNO""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""In quel dicembre a Berlino , nella tua casa di Kopernickerstrasse io volevo tutto . Ma era tutto , o solo qualcosa , o forse niente ? Io volevo tutto e mi sono sempre dovuto accontentare di qualcosa . """"""""""""""""""""""""""""""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 22/4/2008, 11:54 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 Che meraviglia!!!! Davvero eri un amico do Tondelli??? Credimi sei stato una persona molto e molto fortunata!!!!! Io ho sempre desiderato poter aver avuto l'occasione di scambiarci anche solo due parole .. avrei avuto molto da ascoltare ... Biglietti agli amici è una opera bellissima un piccolo breviario temporale ... una specie di frammentazione per ore dei propri pensieri ... una lettura che amo rileggere ... ma c'è così tanto da apprezzare di quello che ha scritto al di là dei romanzi e dei racconti ... e tu lo saprai benissimo! Hai tutta la mia ammirazione ....
In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 22/4/2008, 16:22 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Mi fa molto piacere leggere ciò che frederic78 ha scritto ! PierVittorio Tondelli era un ( ragazzo ) come noi , oggi avrebbe circa la mia età . Eravamo ragazzi , come l'80% dei ragazzi di questo forum ,. Tornando a PierVittorio Tondelli , Lui , si è fermato a metà strada ; si era ribellato a quello che è il clichè , la vita in provincia , non è facile , o la cavalchi , o ne vieni travolto e fagocitato . Lui ha scelto la terza via , la più difficile e tortuosa , e dopo alcune botte clamorose , si è arreso alla vita . Lo ricordo sempre , come un caro amico ! Non dimenticherò mai , una sera , in primavera , seduti sui gradini di S. Petronio ( Bologna) a chiacchierare delle cose più assurde e ridicole , avevamo spesso questi BRIAN STORMING , fino alle 3 di notte . Amava il tipo di rosso che spesso si vede nelle tende esterne dei palazzi antichi a Bologna , forse , per quel motivo , comprò un piccolo appartamento in via Morandi ...................... QUARTA ORA DEL GIORNO""""""""""""""""""""""""""""""" Love is Natural and Real , But not for you , My love , Not tonight , my love . Love is natural and Real . But not such as You and I , my love . """""""""""""""""""""""""P.V.Tondelli
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 23/4/2008, 10:33 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 QUINTA ORA DEL GIORNO........................""""""""""""""""""""""""Poi al mattino io che non riuscivo a dormire e nemmeno il giorno dopo giovedì , e nemmeno oggi venerdì . Mi sono alzato alle sei di sera per fare un paio di biglietti per il teatro , ma sarei rimasto a sonnecchiare e leggere ancora molto . Poi ti scrivo e ti dico che sto partendo perchè non gliela faccio più in tutto questo disastro squagliamento che sono queste giornate di febbraio , che non ho speranze , che non torneranno certo , però adesso niente . Quando riceverai tutto ciò sarò a Vienna . Alessandro mi dice : Non puoi continuare ad andare via quando stai male , sopratutto quando i periodi fra una botta e l'altra sono sempre più brevi . Io dico : " Se avessi lira di certo non vivrei qui . Non mi piace affezionarmi alle persone e alle cose e alle stanze , ci rimetto sempre troppo . """"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 23/4/2008, 23:20 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 SESTA ORA DEL GIORNO """""""""""""""""""""""""""""""""""""" " Sulla fine del viaggio taceva . Non avrebbe voluto finirlo , , un sabato alla fine avrebbe voluto scomparire , senza lasciare traccia , diventando introvabile ". Ma lungo il suo viaggio di fading , un sabato pomeriggio di ottobre , si è fermato a colazione in una casa nella banlieu parigina La donna che abita la casa e che lo è venuta a prendere all'aeroporto , riempie di se le stanze e l'atmosfera . Lui è molto stanco eppure non si abbandona al sonno . Gode di quella casa e del cibo che lei ha preparato . Più volte , parlando , hanno entranbi le lacrime agli occhi Lui pensa che questo - modo di parlare con gli occhi umidi - sia l'unico modo reale che le persone hanno di comunicare .Tutto lo riporta all'idea di famiglia . In fondo è questa donna che , in una lingua straniera , gli ha dato la parola . Durante il suo viaggio la ricorderà con quel sentimento di sacralità che spontaneamente nutre nei confronti di ciò che la riguarda la sua specie , quindi l'umano .""""""""""""""""""""""""""P.V TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 24/4/2008, 08:49 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 OTTAVA ORA DEL GIORNO .....................""""""""""""""""""""" Ma io volevo baci larghi come oceani in cui perdermi e affogare , volevo baci grandi e baci lenti come un respiro cosmico , volevo bagni di baci in cui rilassarmi e finalmente imparare i suoi movimenti d'amore ."""""""""""""""""""""""""""""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 24/4/2008, 20:01 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 DECIMA ORA DEL GIORNO ......................."""""""""""""""""In fondo poi mi piace , in momenti come questo , (bevendo un pò prima di uscire , sapendo un pò il mio amico che m' aspetta ) , mi piace proprio questa stanza , questa luce , questa musica , la mia piccola stanza . """"""""""""""""""""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 25/4/2008, 20:02 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 UNDICESIMA ORA DEL GIORNO....................."""""""""""""""""""""" Le volte che mi sei mancato ... oh , non per la lontananza , ma proprio per la diversità del sentire , le volte che mi sei mancato sono esattamente questi minuti di attesa e di angoscia e di terribile lucidità aspettando un treno a Santa Maria Novella alle due e trentacinque del mattino . Ma le volte che mi sei mancato ,oh , non per la lontananza , ma per questa diversità dello sguardo sono i miei occhi , che tesi non vedono quasi più.""""""""""""""""""""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 

BIGLIETTI AGLI AMICI, P. V. TONDELLI 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 Survived  Inviato il: 25/4/2008, 20:27 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Me l'immagino le due e trentacinque di notte.....
Il silenzio
il buio
i se....


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 26/4/2008, 10:11 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 DODICESIMA ORA DEL GIORNO............"""""""""""""""""""""Il fantasma della sua terza persona lo ha accompagnato ogni giorno . C'erano momenti , nel suo vagabondare per la città illuminata da un'inedita lucentezza autunnale , in cui si sentiva tangibilmente la mano di Bruno posarsi , protettiva , sulle sue spalle . In questi momenti sentiva soggezione , rispetto al mito di sè di sè che aveva giocato . Si sentiva piccolo , mentre l'altro diventava epico ..... Così anche Aelred gli è venuto incontro a Bloomsbury vestito con un pullover grigio , le gambe un pò curve , un ciuffo biondo di capelli sulla fronte spigolosa e un pungente sguardo verde-azzurro........... Ora , a pochi minuti dal ritorno , si chiede se ha viaggiato per qualcosa ..............................."""""""""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 26/4/2008, 10:51 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 QUINTA ORA DELLA NOTTE ............""""""""""""""""""" "Conseguenza di uno shock-Baldwin vivissimo : il plot deve essere forte , una storia funziona se ha un intreccio ben congegnato ... Ho bisogno di raccontare , di far trame , di scardinare i rapporti fra i personaggi . Il fumettone mi va benissimo , più la storia e lo stile sono emotivi meglio è . Inizierei con un ambiente ( gli ambienti , i paesaggi dell'oggi , ecco cosa manca nei libri ) cioè Rimini , molto chiasso , molte luci , molti cafè -chantant e marchettari ..." Il 2 luglio 1979 Lui ha scritto queste osservazioni su una pagina del Diario . Ha impiegato sei anni per disfarsi di queste ossessioni . Oggi , tutto ciò non lo interessa più . Quello che invece vorrebbe scrivere è un distillato di " posizioni sentimentali " : tre personaggi che si amano senza possedersi , che si appartengono e si " riguardano " vicendevolmente senza appropriarsi l'uno degli altri . E sullo sfondo tre grandi città europee.....""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 26/4/2008, 15:27 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 SESTA ORA DELLA NOTTE...................."""""""""""""Anche l'ultima volta che ti ho visto faceva freddo e tu te ne stavi infagottato in quella mia vecchia giacca nera . Mi sei sembrato più vecchio , più curvo . più stanco .Vorrei scriverti che hai perso tutti i treni e quando te ne sei tornato lei era ormai Lili Marlen . Ma cosa posso raccontarti , in fondo ? Che potrei dirti fratello mio assassino ? Che sento la tua lontananza ? Che dimenticherò anche te . Ma ora , di notte , ubriaco con lei nell'altra stanza posso solo dirti che sono contento di averti trovato sulla mia strada ; e se mai pazzamente deciderai di tornare in questo freddo sappi che il tuo nemico se ne è andato e la sua donna è libera . Perchè stasera , sai , lei è venuta da me con una ciocca dei tuoi capelli biondi dicendo che gliela avevi data tu , per me , quella volta in cui avete cercato di chiarirvi . Ma io ti chiedo " Vi siete mai veramente chiariti ? """"""""""""""""....................P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 27/4/2008, 10:43 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 SETTIMA ORA DELLA NOTTE...................""""""""""""La Benda................Quando era un giovane che si esercitava nell'arte del taglio e cucito , Si Ster andò a trovare il Grande Maestro Yoshij per chiedergli il segreto della sua raffinatezza elogiata in tutto l'Impero . Con grande stupore lo vide vestito di una sola , lunga , benda bianca . " Perchè meravigliarsi ? " disse allora Yoshij . " La trasandatezza è una condizione dello Spirito . Il suo massimo grado consiste nel Sublime Trasandato il cui raggiungimento però necessita di una costante pratica di vita e di esercizio assiduo . Il Sublime Trasandato diventa allora l'agio delle cose . " Uscendo dal tempio Si Ster vide una lumaca e fu illuminato ."""""""""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 27/4/2008, 22:57 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 DODICESIMA ORA DELLA NOTTE..................."""""""""""" Ma A. L'ho rivisto dopo sei mesi e un anno , esattamente un anno fa qui a Venezia , Campo Santo Stefano . A. l'ho rivisto , mi ha guardato dolce senza accusarmi del male che gli ho riversato addosso , senza farmi pesare le umiliazioni che gli ho inflitto continuamente con il mio trattarlo male e fustigarlo nell'orgoglio ; ma A. era lì che mi guardava e mi diceva sorridendo " Bè , dimmi qualcosa ." E io nella mezzanotte sfranta e sfatta della stazione , ho scritto sul braccio " Quel che ho voluto perdere di certo non mi riapparterrà se non come una maledizione ." Ma a Venezia gli spostamenti amorosi si sono messi in circolo dentro il mio umore in un'accelerazione viziosa . Sul treno ho dormito , sono rincasato alle cinque , ho fatto una doccia , mi sono pulito il braccio e ho visto l'inchiostro blu inghiottito dallo scarico . Ho messo dentro un tranquillante , poi mi sono ficcato a letto . Una preparazione minuziosa e maniacale per addormentare qualcuno che non c'è . """""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 28/4/2008, 11:14 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 PRIMA ORA DEL GIORNO..........."""""""""""""""" " Si " disse , " l'ho preso con un amo invisibile e una lenza invisibile , lunga però abbastanza da lasciarlo vagare fino ai confini del mondo e , tuttavia riportarlo indietro con un solo stappo del filo " . Nei primi giorni in cui è a Londra subito corre a vedere dove Bruno aveva abitato . Un giorno vede Cranley Gardens e non osa percorrere interamente la via . Gli basta uno sguardo di sfuggita da Old Brompton Road . Pensa " E' stato un suggerimento abbastanza giusto ambientare qui l'incontro d'amore , la prima notte , fra Aelred e Bruno " . Poi prima del suo inaspettato ritorno , imbocca Cranley Gardens dalla parte di Fuhlam Road . E allora sente un grande respiro d'emozione e si arresta in contemplazione . Da questa parte della via un campanile sovrasta le case . Allora ha la certezza : Bruno non poteva vivere qui . Ancora una volta immagina stingere gli occhi in un sorriso il suo vecchio amico ."""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 28/4/2008, 15:50 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 TERZA ORA DEL GIORNO.............""""""""""""""""""""" "Siamo dunque qui ,nelle tre sospiratissime stanzette di Via Morandi in tutto quel tripudio di rossi bolognesi e tegole come squame di terracotta che rivestono i tetti di fronte , e meravigliosi comignoli a torretta talmente fantasiosi che un giorno di questi certamente disegneremo , Eric e io , come pezzi di una scacchiera a solo uso e consumo dei più intimi frequentatori delle nostre stanze ; siamo qui avvolti da un bel sole primaverile così lindo e ventoso e pulito che manda terse le colline al nostro sguardo e sopratutto quelle graziose colonnine là di Villa Aldini che ci mancavano da un pò , appunto dai giorni di questa vacanza parigina appena appena conclusa , il tempo di ritirare le valigie e le sportine , cacciare il taxi , salire proprio qui all'ultimo piano di Via Morandi e aprire le finestre . " E subito il telefono che canta e squilla e rumoreggia "...........""""""""""P.V.TONDELLI
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 28/4/2008, 16:17 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Questo è l'ultimo biglietto che scrivo . Il primo risale all'aprile ottantaquattro , una notte , a Firenze . Da allora tante cose sono cambiate nella mia vita e forse la più importante riguarda queste pagine che non si chiamano più " Appunti per una fenomenologia dell'Abbandono " ma semplicemente " Biglietti agli amici " . E , come vedi , anche tu sei venuto a far parte di questa intimità , prova che quel grande male anche metafisico , l'Abbandono , è stato in una piccola misura attraversato . Oggi ho una consapevolezza in più . Ed è proprio questa nuova coscienza sorta dall'attraversamento di quegli piccoli spazii di fuoco e di nulla , che vorrei regalare a te e agli altri come il più sincero augurio per il prossimo anno . PierVittorio Tondelli
     
 
 
  
 

 23 risposte dal 18/4/2008, 22:40
 

  
 

 23 risposte dal 18/4/2008, 22:40
 

Comments