AMICIZIA

L'Amicizia.... 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gianeuge  Inviato il: 19/5/2008, 10:55 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 L'Amicizia , quella Vera , quella sincera , non è una cosa facile da trovare e sopratutto da mantenere , a volte vale di più potere contare su parole , su consigli , su appoggi dati da Amici Veri , che avere parenti o falsi Amori sui quali potere appoggiarsi . Forse non ci rendiamo conto , della fortuna che abbiamo avuto , a ritrovarci , così , quasi per caso su questo Forum , ci siamo arrivati per mille motivi diversi , però ognuno di noi dopo un poco , ha capito , che non esiste solamente il problema del singolo , abbiamo imparato ad essere meno egoisti , ci siamo resi conto che non esistono solamente i nostri problemi personali , ma ci sono i problemi di tutti , la quotidianetà . Tutto questo , penso ci ha insegnato ad essere più maturi , meglio disposti verso gli altri , è un grande passo , se ora riusciamo a vedere oltre il nostro naso ! Tutto questo grazie a Project , che con il suo impegno e il suo spiccato senso altruistico , ha fatto e sta facendo un grande lavoro ! Grazie ancora Project ! Un abbraccio Gianni .
     
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 19/5/2008, 12:30 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Ciao Gianni,
in effetti questo forum un’occasione per creare amicizie può offrirla ma non hai idea di quante perplessità accompagnino la sua crescita. Io in pratica dedico ai blog di Progetto Gay e soprattutto al forum ogni momento libero della mia giornata e difficilmente vado a dormire prima delle tre, e spesso anche oltre, ma la motivazione non è altruistica. Attraverso i blog e il forum ho la possibilità di incontrare tanti ragazzi, credimi, proprio tanti, la cosa, se per un verso mi è graditissima, per l’altro mi mette in condizione di non potermi dedicare a ciascuno di loro come vorrei. Il tempo non mi basta mai e finisco per essere terribilmente superficiale. Per creare dei rapporti umani seri, anche in internet, ci vuole tempo ed è proprio quello che mi manca. Sono molto oscillante tra il desiderio di vedere aumentare le persone che frequentano il forum e il desiderio ci conservare il numero entro limiti che consentano di costruire veri rapporti di amicizia. Parlando coi ragazzi vedo che piano piano si costituiscono tra loro da sé dei contatti più stabili, forse anche delle vere amicizie. Tutto questo mi fa piacere ma non ti nascondo che talvolta mi preoccupa, specialmente per quanto riguarda i ragazzi più giovani. Cerco di fare di tutto per mantenere l’ambiente quanto più sicuro possibile ma è ovvio che non ho la possibilità di seguire tutto. Alcuni fenomeni mi mettono un po’ in allarme, come il fatto che su 107 utenti registrati ben 34 non hanno inviato neppure un post. C’è da chiedersi per quali motivi si siano registrati. Ma ci sono anche ragioni sostanziali che mi spingono a dubitare della funzione di Progetto Gay. Qualche volta mi rendo conto che la buona volontà non basta e che il dialogo con certi ragazzi per me è molto difficile. Nella maggior parte dei casi le cose vanno splendidamente e ne sono veramente felice, ma in alcuni casi non si riesce proprio a creare un dialogo vero. Non è nemmeno una questione di età perché, anche se raramente, mi succede con ragazzi di tutte le età. Certe volte ho l’impressione di non riuscire veramente a capire quello che passa per la testa di certi ragazzi e allora il senso di scoraggiamento è forte. Mi piacerebbe molto cominciare a ritirarmi nelle retrovie (gradualmente, per carità) e lasciare che le cose vadano per il loro verso, anche senza di me. Non voglio scappare ma sono stanco. Io ho solo piantato un albero, ma quell’albero una volta cresciuto non ha più bisogno di me, ecco questo sarebbe il mio modello di Progetto Gay, non una cosa mia, ma una cosa che appartiene alle persone che la sentono come una cosa propria. Sarà lo stress che si fa sentire, sarà la vecchiaia che mi distacca un po’ progressivamente da tutte queste cose, delle quali sento ancora profondamente il bisogno, ma certe volte mi sento inadeguato, come se mi fossi imbarcato in cose più grandi di me e che non posso gestire. Con alcuni ragazzi che ho conosciuto tramite il forum ho un rapporto speciale, sono in sostanza la mia famiglia, ma i ragazzi con i quali mi troverei perfettamente a mio agio sono tanti, sono così numerosi che alla fine ho l’impressione che non potrei fare nulla per nessuno. Per fortuna, Gianni, hai ragione, tanti ragazzi si rendono conto delle necessità degli altri e la dimensione altruistica cresce in modo visibile. Questa è la forza propulsiva di Progetto Gay, se non fosse per questo motivo, il progetto sarebbe già crollato sotto il peso della sua stessa dimensione. Una cosa vorrei chiederla a tutti (anche se in buona parte è già realtà), datemi una mano, perché da solo non ce la faccio.
 
     
 
 
  
 

 1 risposte dal 19/5/2008, 10:55
 

 

Comments