E' QUESTA LA VERA AMICIZIA?

E' questa la VERA Amicizia? 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 StevenL    Inviato il: 20/7/2008, 20:31 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 E' questa la VERA Amicizia?

Sentirtsi in mezzo a tanta gente e non vedere mai nessuno sguardo rivolto verso te?
Avere la sensazione di stare sempre da soli?
Promettere delle cose e vederne la mancata promessa?
Vedere che mi guardi ma non mi vedi?
Sentire il vuoto che c'è nelle tue parole?
Capire che l'illusione è profonda?
Capire che mi stai facendo sentire solo?
Avvertire la freddezza delle tue parole?
Essere sempre disposto a chiarire?
Dovermi sempre giustificare?

E' questa la VERA amicizia?

Voler ricevere un tuo abbraccio nel momento in cui me lo neghi?
Avere voglia di chiudere e non vederti controbattere?
Essere succube delle tue azioni?
Avere sempre paura che tu possa fare qualcosa di ingiusto verso di me?
Creare uno spazio internet e non avere la possibilità di concretizzare?
Essere dipendente dal tuo affetto?
Incontrarsi ma mai conoscersi veramente?
Avere sempre il dubbio di aver fatto la cosa giusta o no?
Vedere sfumare tutte le promesse che mi hai fatto?
Leggere nei tuoi occhi le bugie per illudermi?

E' questa la VERA amicizia?

Vederti mentre butti tutto all'aria?
Dover fare per forza ciò che vuoi?
Essere succubi delle tue paranoie?
Essere succube delle mie paranoie?
Vedermi scendere una lacrima e non asciugarla?
Essere trattato male e poi avere la sensazione di aver sbagliato?
Dover fingere per sembrare migliore?
Ricevere attenzioni che non voglio?
Essere falso per compiacerti?
Vederti mentire e non poter reagire?

E' questa la VERA Amicizia?

Temere che un tuo messaggio sia brusco?
Avere timore di essere fuori luogo?
Temere di aver detto una cosa offensiva?
Circondarmi di timori per non vederti andar via?
Fare dei miei timori alleati per starti accanto?
Capire dalle tue paroli che mi temi?
Stare da solo e temere che duri a lungo?
Soffrire in silenzio perchè ogni mia azione può farmi temere il peggio?
Soffrire perchè temo di perderti?
Soffrire quando mi tratti da amico di chat e temere che possa andare oltre?

E' questa la VERA Amicizia?

Lasciare che tutto si risolvi via chat?
Lasciare che tutto finisca con un sms?
Lasciare che le parole si perdano in internet?
Lasciare che mi abbandoni per non stare male tu?
Lasciare che siano gli altri a decidere se andare avanti o no?
Lasciare che tu decida se accettarmi o no?
Lasciare perdere la mia vita reale per starti accanto?
Lasciare che una chat diventi luogo di confessioni e perdere il controllo con la realtà?
Lasciare che la mia vita reale sia quella legata ad un pc?
Lasciare perdere tutto?

E' questa la VERA Amicizia?

Dimmelo tu sei lo sai...TI PREGO...ma attento,solo se lo sai!!!


 
   
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 21/7/2008, 12:04 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Come potevo immaginare...nessuno sa la risposta a queste domande!!!
   
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 21/7/2008, 12:52 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Ciao Steven,
Mi sarebbe piaciuto scrivere subito nella mattinata di oggi un commento sul tuo post un po’ scoraggiante sull’amicizia, ma ho lavorato tutta la mattina per definire uno script di preavviso che stimoli chi intende postare a leggere attentamente la nota sulla privacy premessa al regolamento. Da fuori sembra una banalità ma è una cosa importante per il forum e a livello tecnico si tratta di uno script che per chi non è esperto di java è decisamente difficile da realizzare. Ora il lavoro è finito e funziona, te ne renderai conto all’atto del posting.
E adesso finalmente posso pensare all’amicizia tra ragazzi gay. Il problema è complicato e le cose che mi hai raccontato ieri sera in chat per un verso mi hanno stupito ma per l’altro no. Il vero problema è che la grande maggioranza delle cosiddette amicizie nate in chat, in effetti, non sono amicizie, ma sono solo una forma di esplorazione alla ricerca di un rapporto affettivo-sessuale. In questa prospettiva le cose che scrivi si spiegano abbastanza bene. In realtà, nei rapporti tra ragazzi gay, chi dice di esserti amico è in cerca di un possibile amante e ti valuta esclusivamente sotto questo profilo e tu, che un ragazzo ce l’hai, già solo per questo fatto non sei una persona veramente interessante. Se si trattasse di vera amicizia, senza scopi o coinvolgimenti sessuali, forse i rifiuti ci sarebbero lo stesso ma molto probabilmente sarebbero assai meno numerosi e molto più morbidi è possibilisti. Si può essere amici in modo serio ma con livelli diversi di coinvolgimento diretto, mentre per essere amanti, almeno in teoria ci vuole una dedizione totale. Io mi onoro di essere amico di Steven ma noi non ci sentiamo tutti i giorni, quando ci sentiamo la cosa è molto gradevole, ma il fatto che Steven abbia un ragazzo non solo non mi sconvolge ma mi fa piacere. Forse proprio per ragioni di età mi trovo fuori dei meccanismi che tra ragazzi gay portano a sovrapporre amicizia e amore, ma quei meccanismi sono comunissimi e condizionano pesantemente i rapporti personali, specialmente quelli in chat, in cui non esiste nessuna condivisione di momenti di vita reale e l’attività esplorativa domina, almeno in una prima fase.
Mi sono chiesto tante volte perché un forum attira i ragazzi gay molto più di un blog e la risposta è semplice: in un forum non c’è solo da leggere e da commentare e conta pure poco il fatto che si possano avviare nuove discussioni, in un forum è possibile creare amicizie, o meglio, sia creare amicizie che condurre quell’attività esplorativa nei confronti di altri ragazzi gay che è una delle molle fondamentali che determinano il comportamento affettivo dei ragazzi gay. Alcuni ragazzi parlando con me dicono apertamente di essere alla ricerca di un ragazzo da amare (in tutti i sensi) altri parlano di amicizia in senso lato, che poi significa più o meno la stessa cosa. Spesso, tuttavia, almeno in questo forum, le finalità dichiaratamente esplorative sfumano di fronte a problemi di distanza o per il fatto che ci si trova davanti ad un ragazzo che ha già una sua vita effettiva e sessuale definita. Se, nonostante tutto, si crea e si mantiene una certa familiarità e ci si conosce più a fondo, la dimensione esplorativa finisce per cedere a vere forme di amicizia. Ne ho visti esempi notevolissimi, mentre non mi consta che si siano cerate vere storie d’amore. Per creare un’amicizia ci vuole tempo, disponibilità affettiva, e volontà seria di ascolto reciproco. Quando queste cose non ci sono e la ricerca dell’amicizia comincia ad essere troppo simile alla ricerca dell’amore, l’amicizia si brucia come una forma d’amore abortito, e questo fatto purtroppo lascia segni profondi,
 
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 21/7/2008, 13:13 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Beh Project,forse è vero quello che dici,forse sono solo parole,pensieri,punti di vista ma mai come adesso non vorrei che si facesse riferimento ad amici gay...Per me avere un amico va al di là della sua sessualità...ma il problema è che io ogni volta che conosco qualcuno si verifica una di quelle domande di cui sopra e alla fine finisce con il collezionare tante di quelle domande che non riesco più ad andare avanti...E' troppo difficile Project!
   
 
 
  
 
 marco.naturop  Inviato il: 21/7/2008, 15:45 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 51


Stato: 


 
 Vorrei cercare di rispondere a Steven facendo però un appunto a Project, non ho parlato con ste di questo ma dal suo post lui parla di amicizia mentre tu la riporti come


CITAZIONEE adesso finalmente posso pensare all’amicizia tra ragazzi gay.

Forse, come sembra di capire, lui non vuol riferirsi esclusivamente ad amicizie gay, dopotutto un gay parla di amicizia come può parlare un etero, perchè far sempre riferimento al mondo gay: amicizia gay, cinema gay, locali gay... credo si starebbe meglio vivendo senza riferimenti che potrebbero portare ad un'auto-ghettizzazione.


CITAZIONEIl vero problema è che la grande maggioranza delle cosiddette amicizie nate in chat, in effetti, non sono amicizie, ma sono solo una forma di esplorazione alla ricerca di un rapporto affettivo-sessuale.

Il problema non è il tipo di amicizia, se vera amicizia o la ricerca di altro, bensì cosa veramente una persona cerca, è questo che dovrebbe porsi una qualsiasi persona, perchè in qualsiasi contesto l'amicizia potrebbe essere vista come ricerca di altro, come ricerca di "amore", etc... ed in ogni caso amore ed amicizia potrebbero essere sovrapponibili ma solo se le persone interessate lo permettessero.

Per quanto riguarda Steven vorrei semplicemente dire che, pur essendo molto bello porsi delle domande, conoscere le motivazioni... io credo che ci debba essere un limite, una volta che avrai ottenuto risposte a queste domande spunteranno fuori altri quesiti e così via... un continuo susseguirsi di interrogativi che andranno a colmare la tua testa fino al punto di non darti più pace. Capisco che tu possa sentirti solo, ma ricordati che conoscere le risposte non sempre porta alla vittoria, i successi occorre meritarseli; ed inoltre, quando dopo neppure un giorno da quando hai inserito il post ne invii un altro in cui affermi


CITAZIONECome potevo immaginare...nessuno sa la risposta a queste domande!!!

Certo che nessuno ti può dar risposte, cerchi incessantemente risposte da altri che non potranno aiutarti, sono domande che cadranno nel vuoto poiché anche la risposta che può valere per me potrebbe non essere giusta per te...ed allora, perchè continuare con questo, permettimi il termine, "massacro" di te stesso... perchè non incominciare ad accontentarti di quello che hai, di qualcuno che ti ascolta, pur con i suoi limiti, di un ragazzo che ti sta a fianco, pur con i suoi difetti, di una famiglia che ti vuole bene, pur con i loro problemi...
Inizia a dar valore a quello che hai, alle piccole cose, ed anche se già lo fai continua e poco alla volta troverai le risposte, ma solo se eviterai l'incessante e continua ricerca che ti sei imposto, perchè è questo quello stai facendo, ti stai imponendo di perseguire un'assurda ricerca che nulla porterà di buono...

con affetto

marco
 
      
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 21/7/2008, 19:13 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Caro Marco,forse hai ragione a definire la mia ricerca come incessante e senza alcuno scopo...Ti posso assicurare che do importanza a coloro che fanno parte dlla mia vita e che la riempiono con gioia,come la mia famiglia;do importanza al mio ragazzo che mi è stato vicino quando ero giù e che mi da tanto Amore e Serenità;do importanza a te che in chat mi dai tantissimo sostegno e conforto nei momenti in cui nessuno era presente...Do importanza a tutto questo ma quando c'è un problema a casa o una crisi con Luca e tu (così come altre persone che mi sono state accanto a sostenermi in chat e mi anno dato tanti consigli) non ci siete,permettimi di desiderare una persona amica materiale che con un semplice abbraccio cerchi di farmi stare bene...Apprezzo il fattore stima e benessere personale che mi inviti a perseguire ma a volte più del benessere mentale una stretta di mano o un abbraccio fanno molto...(e tu lo sai).Io mi trovo bene a parlare con i miei amici da chat e vi ringrazio davvero col cuore,questa mia ricerca e tutte questa mie domande non vanno a discapito vostro che mi "sopportate" in chat e non vuole essere nulla di negativo verso di voi,ma semplicemente una ricerca delle problematiche (che ci sono) mie personali e comportamentali.Perchè mi pongo tutte queste domande?E' naturale porsele?E' naturale perchè è questa l'Amicizia?
   
 
 
  
 
 marco.naturop  Inviato il: 21/7/2008, 20:25 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 51


Stato: 


 
 Concordo sul fatto che un amico, li vicino a te, nei momenti di necessità fa molto di più che mille parole dette al telefono o scritte in una chat ma, se è giusto desiderare qualcuno su cui contare, qualcuno con cui scambiarsi un abbraccio, qualcuno che tu possa toccare fisicamente, non credo che con continui interrogativi tu possa capire cos'è l'amicizia... non si può spiegare, è un insieme di cose che ti fanno star bene ed a volte star male, e ricordati comunque che prima di aver bisogno di altri devi aver bisogno di te stesso, credi già di farlo ed ora vuoi altro, ma in realtà non è così e lo dimostra il fatto che riempi le tue giornate di ???

Lasciati trasportare dalla vita senza chiederti che vuole da te e cosa per te ha in serbo... ne rimarrai entusiasta 
      
 
 
  
 
 back2back  Inviato il: 23/7/2008, 20:44 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 80
Provenienza: Padova


Stato: 


 
 Chi troppo vuole nulla stringe!!!  Norma generale che vale per rapporti di amicizia così come di relazione e tant'altro!!
Leggere attentamente gli effetti collaterali di certe persone, dopo potresti pentirtene
L'assenso generale e la mancanza di spirito critico non sono compatibili con la democrazia.
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 24/7/2008, 11:15 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Non capisco a cosa ti riferisci...o meglio il senso delle tue parole... 
   
 
 
  
 
 back2back  Inviato il: 25/7/2008, 16:39 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 80
Provenienza: Padova


Stato: 


 
 Chiedevi delucidazioni sull'amicizia no? Ecco, quelle ti ho dato e solo a quelle mi riferivo.
1) se si pretende troppo nel dare o ricevere si perdono gli amici
2) dopo aver conosciuto alcune persone (la foruna è che sono pochissime ...) capita di ripetersi "maledetto il giorno in cui ..."

L'assenso generale e la mancanza di spirito critico non sono compatibili con la democrazia.
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 26/7/2008, 16:00 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Se desiderare un semplice abbraccio o una pacca sulla spalla da un amico è pretendere troppo... 
   
 
 
  
 

 10 risposte dal 20/7/2008, 20:31
 
 

 

Comments