COME VORREI NON PENSARE...

Come vorrei non pensare... 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 Figaro1987  Inviato il: 21/1/2009, 20:57 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 50


Stato: 


 
 Ciao ragazzi! Come va? Questo titolo vi sembrerà strano, eppure è proprio quello che tante volte ho desiderato e anche adesso desidero. Vi capita a voi di avere la mente invasa da pensieri e non poterne più? A me capita perchè sono innamorato e sebben non corrisposto continuo ad avere dei problemi con me stesso perchè in fondo credo di non accettare la cosa anche se ne ho piena coscienza. Basta un suo sguardo un po' diverso per farmi girare per la testa tanti pensieri inutili e tutti incentrati su ciò che vorrei che fosse e che non è. Ed è un flusso strano. Questi pensieri mi passano per la mente senza che quasi riesca a controllarli. Probabilmente questione di debolezza mia. In questi giorni mi ripeto la realtà. Cioè che non mi ama. Spero così di farcela prima o poi, ma alle volte dubito anche di questo, quando mi accorgo che se arrivo a scuola volgo lo sguardo a destra per vedere se nel parcheggio c'è la sua macchina, quando penso a che ora arriverà lui a scuola dopo e se ci vedremo dalla mattina. Mi accorgo dopo che l'ho già pensato di questi miei pensieri. Non sono padrone di me in questo senso. Non so bene neanche in questo momento fino a che punto stia scrivendo qui per condividere con voi pensieri e sensazioni e fino a che punto stia scrivendo qui perchè so che prima o poi lo leggerà. Reprimo in qualche modo la mia esigenza di comunicazione con lui per cercare di fermare i pensieri e i desideri. Poi risento di questa mancanza di comunicazione. E i pensieri non diminuiscono, perchè davvero un suo sguardo diverso, come mi sembrava avesse nei i giorni passati, forse per un po' di dispiacere, forse per un po' di raffreddore, forse per qualsiasi altra cosa, mi fa venire il pensiero che magari qualcosa sta cambiando. Assurdo, me ne rendo conto. Eppure mi rendo conto di questo dopo che il pensiero c'è già stato. E poi nel rendermi conto della realtà o nel vederla così come è ogni volta, mi chiudo un po' in me stesso, me lo sento dentro, e ovviamente questa chiusura nel rapporto con lui la avverto e son certo che la avverte anche lui. Ora in questo momento sono molto calmo. Malinconico si, ma lo sono spessissimo. Però sono calmo ora. Prima nel salutarci vedere il suo sguardo di sempre, tranquillo e disinvolto, di una persona che, giustamente, è tranquilla e serena e si vive la sua vita, mi ha dato una brutta sensazione, che in fondo è la sensazione della realtà e basta credo. Poi mi sono calmato. Vorrei essere capace di non pensare. Mi chiedo anche se sia possibile o se invece devo trovare il modo di convivere pacificamente con questi pensieri che sono i più frequenti durante il giorno e che sono gli ultimi la sera e i primi la mattina, sebbene la mia vita sia piena si cose da fare, impegni, cose importanti. Ora scrivo con calma. Forse anche scrivere mi aiuta a razionalizzare meglio. Con tutti i pensieri che ho potrei far girare un film credo! Un film, non una storia vera. Ma vabbè. La realtà e la realtà. Cerco di pensare che la vita mi darà altre opportunità. Anche se mi rendo conto che innamorarsi non è una cosa per niente facile. Cercherò di conoscere qualche altro ragazzo gay. Alcuni li ho conosciuti. Uno anche da poco, abbiamo dormito in camera insieme per 15 giorni! Altri credo che li incontrerò, almeno avevo questa intenzione. Ma innamorarsi ho paura che sia una cosa difficile. Tutti questi pensieri me lo fanno pensare, insieme all'importanza delle sensazioni che provo dentro e dei sentimenti. Alcuni mi dicono: ne parli con lui? Ormai non saprei più dirgli niente se non due parole contate  . Mi viene anche da sorridere in questo momento. Sono calmo. Forse è anche l'atteggiamento giusto. Chissàc he non sia la volta buona. Nonostante tutto questo e il mio stato d'animo di questo periodo l'altro giorno un compagno di scuola mi ha detto: sei sempre sorridente tu! Appena uscito da un fine settimana di merda, eppure gli ho fatto una buona impressione! Mah! Per fortuna che ho tanti lati e tanti aspetti e anche se la mia malinconia mi accompagna non sono sempre chiuso e cupo. Per certi versi so che la vita è spesso fatta di momenti, più o meno lunghi diciamo. Ora infatti è il momento di andare a cena e ho un certo appetito! Ciao ragazzi! Se qualcuno sa come fare per non pensare (non so, se possa servire lo yoga o qualcosa del genere o altro) magari anche per esperienza personale, sono ben lieto di ascoltare le sue parole!
 Matteo
     
 
 
  
 
 passalacqua  Inviato il: 21/1/2009, 21:51 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 6


Stato: 


 
 la tua storia mio caro mi fa pensare alla mia molto da vicino. anche io per diversi mesi mi sono illuso che la felictà potesse esistere anche per me. ho amato moltissomo un uomo più giovasne di me che mi cpriva di attenzioni, mi scriveva sms continuamente, siamo stati in viaggio insieme, ero euforico ma poi..quando gliel'ho detto che lo amavo, mi ha detto che nulla sarebbe cambiato per lui. a quel punto ho interrotto io i rapporti e per tutta risposta 10 giorni fa mi ha comunicato col sorriso che si è fidanzato con una sua coetanea che lavora anche lie con me. che bello!!! non vorrei disilluderti e spero tanto che per te sarà diverso ma non sono riuscito a frenarmi dallo scrivere, forse per una forma di protezione nei tuoi riguardi. ho sofferto come un cane e continuo a sentirmi solo ed infelice. good luck. antonio
     
 
 
  
 
 4k4  Inviato il: 21/1/2009, 22:23 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 130


Stato: 


 
 Ah, guarda, se ci fosse la modalità silenzioso, ogni tanto la metterei volentieri...
Purtroppo anch'io mi lascio prendere facilmente da un vortice di pensieri, pensieri che neanche vorrei avere perché mi riempiono di illusioni che non hanno nulla a che vedere con la realtà...
E tutte le volte che si torna coi piedi per terra fa veramente male...

A volte hai l'illusione che qualcosa possa cambiare... Ma purtroppo bisogna anche un po' rassegnarsi, ... E' più probabile che non cambi proprio nulla...

Certo, un cambiamento può capitare... Ma aspettarlo forse non ha senso, ... E neanche cercarlo, credo.

Mah...

Se ti può consolare, non sei il solo che ogni tanto vorrebbe poter smettere di pensare... 
      
 
 
  
 
 Figaro1987  Inviato il: 22/1/2009, 20:27 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 50


Stato: 


 
 No ma io non aspetto volontariamente nessun cambiamento, ma non sono ancora capace di non sperarlo. Lo so è strano, è contradditorio, ma è così. Come sono contradditorie tante cose come la voglia di non vederlo e la sensazione della sua mancanza. Oggi ho passato una giornata nera dall'inizio alla fine, proprio molto giù di morale. Ovviamente ci siamo visti, come sempre. Mi ha fatto effetto oggi addirittura vederlo parlare con un altro ragazzo che sappiamo essere gay. Paura in qualche modo di vederlo con un altro. Di trovarmi un giorno più o meno vicino di fronte ad una situazione del genere in cui la vita mi direbbe: vuole un altro. Aiuto quante sensazioni si possono provare. Tra l'altro poi una cosa del genere magari dopo che mi farebbe soffrire non poco credo mi aiuterebbe anche a mettermi di più l'anima in pace forse. Chissà. Che sensazione brutta però. Mi sono inmpietrito. Già sono stato di ghiaccio tutto il giorno. Che poi in realtà, come potrei non augurarglielo di trovare qualcuno? Uno come lui se lo merita e glielo auguro di trovare un compagno che gli faccia vivere emozioni che io per ora so di non poter provare. Anche questa è una parte della vita no? E non da poco credo. Gliela auguro. Auguro anche a me di mettermi l'anima in pace al più presto però. Mi sento così fragile, mi accorgo davvero di non avere quella forza che mi servirebbe per reagire, dopo tanto tempo. Oggi ho suonato come un dannato un tema triste di un quartetto. Io studio il violoncello. Oggi davvero è stato un grande compagno. Auguro a chiunque suona di provare la sensazione di trovarsi in un tutt'uno con la musica e col proprio strumento. Alle volte quando si è in certi stati d'animo la musica ti aiuta un po' a sfogarti e ad esprimerti, perchè certe cose non sono facili da esprimere e la musica alle volte è quella che è più brava in questo. Mi sono stancato molto devo ammettere, ma quella musica era dentro di me...
     
 
 
  
 
 d.melanogaster  Inviato il: 22/1/2009, 21:49 
 

G: [...] Oggi 10 Gennaio 1610 l'umanità scrive nel suo diario: abolito il cielo!


Gruppo: Utente
Messaggi: 50
Provenienza: the northwest passage to the sea


Stato: 


 
 Questo è un nodo avviluppato,
Questo è un gruppo rintrecciato.
Chi sviluppa più inviluppa,
Chi più sgruppa, più raggruppa;

Ed intanto la mia testa
Vola, vola e poi s'arresta;
Vo tenton per l'aria oscura,
E comincio a delirar.

(grazie per avermela fatta conoscere)
Per Aspera, Ad Astra
      
 
 
  
 
 Figaro1987  Inviato il: 22/1/2009, 22:52 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 50


Stato: 


 
 O dio sembrerebbe qualcosa di Rossini ma sai che non mi viene cosa??? uffiiii....
     
 
 
  
 

 5 risposte dal 21/1/2009, 20:57
 

Comments