AMORE TRA GENITORI E FIGLI GAY

AMORE TRA GENITORI E FIGLI GAY, La gioia dei ragazzi gay amati dai loro genitori 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gayproject    Inviato il: 20/3/2008, 11:46 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 AMORE TRA GENITORI E FIGLI GAY

Ciao Project,
ti ricordi di me? Matteo, di Bergamo, 18 anni, quello che era innamorato di un compagno di scuola... allora io ti avevo detto che non ero dichiarato ma adesso le cose sono cambiate. Ti racconto la storia, se ti va pubblicala, mi farebbe piacere che gli altri ragazzi la leggessero perché per me questo è un momento di felicità straordinaria. Mai avrei sognato di vivere cose simili. Ma cerco di andare per ordine e di farmi capire da tutti. Ciao Project! Anche per un ragazzo gay la vita può essere bellissima e tu me l’avevi detto anche se io allora non ci credevo! Oggi sono felice!

Ciao ragazzi, vi racconto la mia storia. Fino al mese di ottobre dell’anno scorso la mia vita è stata in sostanza solo un’attesa e un’attesa brutta di cose che io pensavo non sarebbero mai arrivate. Mi ero innamorato più volte, se si può chiamare amore il perdere la testa per un ragazzo che nemmeno ti guarda, mi sentivo frustrato e depresso. Non era nemmeno una questione sessuale, del sesso non me ne sarebbe importato nulla, mi sentivo maledettamente solo, dei miei sentimenti non potevo parlare con nessuno, poi ho scoperto il blog di Project e mi è tornato un po’ di coraggio, a ottobre ho contattato Project che mi ha detto un sacco di cose positive sui gay e sul fatto che possono veramente essere felici, quelle cose mi faceva piacere sentirmele dire ma mi sembravano anche un po’ false... in un certo senso troppo belle, come se fossero state inventate per farti stare tranquillo, una specie di anestetico. Con Project ho parlato un paio di volte, poi sono sparito, lui mi ha mandato una mail della quale capisco il senso solo adesso, ma allora non ho nemmeno risposto. Continuavo a leggere il blog e mi sembrava un po’ un libro di favole e le cose positive che scrivevano i ragazzi mi facevano un effetto stranissimo, mi dicevo che erano terribilmente ingenui ad avere fiducia nel futuro perché il futuro sarebbe stato per loro solo una delusione. Bene, adesso tutte queste cose mi sembrano assurde e l’ottimismo di Project (prudente ma vero ottimismo!) mi sembra una cosa assolutamente realistica.
Nella mia classe, alla fine di ottobre è arrivato un ragazzo nuovo che si chiama Matteo come me, quando l’ho visto ho sentito dentro come una scossa elettrica, mi sono detto: è lui! E’ tenero, dolcissimo, mai aggressivo e poi ci siamo presi fin dal primo momento. Dopo pochissimi giorni ho cominciato ad andare a studiare a casa sua. I genitori mi hanno accolto benissimo, noi studiavamo in una stanza e ogni tanto ci portavano il tè coi pasticcini o il caffè, poi tante volte sono rimasto a pranzo a casa sua, stavo benissimo, anche coi genitori ho parlato più volte, erano molto premurosi e dicevano cose bellissime del figlio. Un pomeriggio siamo andati a fare una passeggiata e lui mi ha detto che era gay ma l’ha fatto nel modo più informale possibile. Parlavamo dei suoi genitori e gli ho detto che per un figlio avere dei genitori così deve essere bellissimo e lui mi ha detto. “Tanto più poi per un figlio gay...” Alla fine del pomeriggio mi sentivo in Paradiso, Matteo era innamorato di me e me l’aveva detto chiaramente e, udite udite! ... lo aveva detto anche ai genitori che l’avevano presa bene e dopo avermi conosciuto erano entusiasti di me! Pare pazzesco ma è tutto vero! ... Però per me rimaneva un problema grossissimo, cioè quello di dirlo ai miei genitori che con ogni probabilità una cosa del genere non se l’aspettavano proprio. Matteo era venuto a studiare da me qualche volta ma i miei sono molto più riservati e con lui avevano scambiato solo poche parole di cortesia. Insomma la cosa andava benissimo tra noi e con la sua famiglia e in fondo non poteva proprio andare meglio, mi sentivo proprio incoraggiato, ma sul lato della mia famiglia mi sentivo impacciatissimo, sapevo bene che il problema potevo risolverlo solo io e ho fatto una cosa rischiosissima che non avrei mai pensato di fare, ho affrontato prima mio padre, l’osso più duro, sono andato da lui e gli detto: “Papà, hai presente Matteo, quel mio compagno...” lui mi ha detto. “Sì” e io ho aggiunto: “Penso di essermi innamorato di lui...” Mio padre è rimasto letteralmente senza parole, non sapeva che dire, ma non era sconvolto, poi m’ha guardato negli occhi e mi ha detto: “Ma sei sicuro?” Gli ho detto: “Penso proprio di sì...” e quello che mi ha detto dopo ha sconvolto me, mi ha detto: “Ma tu lo conosci bene?” in pratica sul fatto che fossi gay non ha battuto ciglio, poi gli ho anche chiesto se se lo immaginava e mi ha detto nettamente di no. Ha voluto sapere tutto di Matteo, anche dei genitori, di come mi trovavo con loro, cioè si è comportato, al 100% come se fossimo due fidanzati etero. Poi mi ha detto: “Io non ti dico nulla, se ce lo vuoi fare conoscere, insomma, fai tutto come ritieni meglio, io lo so chi sei e ti voglio bene... a mamma glielo dico io... ma vedrai che non ci saranno problemi, però state attenti a scuola che lì l’ambiente non è sempre favorevole...” Notavo che mio padre non usava mai né la parola gay né la parola omosessuale e allora l’ho invitato a farlo, cioè a dire esplicitamente che io e Matteo siamo due ragazzi gay, la prima volta l’ha fatto con una certa difficoltà, poi piano piano si è sciolto un po’. Come sono stato felice di quelle risposte di mio padre non ve lo potete nemmeno immaginare. L’avrei abbracciato, ma non l’ho fatto, lui m’ha detto: “Portami un gelato dal frigo... che mi devo riprendere un pochettino...” ma l’ha detto sorridendo. Gli ho portato il gelato e quando gliel’ho dato mi ha preso la mano e l’ha stretta fortissimo e mi ha detto: “Tu non sai quante volte io ho pensato che per te non sono stato un esempio, che magari tu avresti voluto un padre diverso...” e allora me lo sono abbracciato stretto! Accidenti, fa un’impressione fortissima sentirti tuo padre che ha appena saputo che sei gay e che vuole un abbraccio da te... è bellissimo! Il pomeriggio l’ho raccontato a Matteo e siamo stati tutta il tempo mano nella mano, una cosa dolcissima. Quando camminavo mi sembrava proprio di non toccare terra.
L’indomani a scuola è successa un’altra cosa incredibile... io e Matteo stavamo soli in classe e Matteo appoggiava la testa sulla mia spalla, a un certo punto è entrato il prof. di Matematica, un signore sessantenne ma simpatico, entra, ci vede così, capisce al volo, poi ci fa segno con la mano di separarci e si siede di fronte a noi e comincia a parlare di matematica... cinque secondi dopo entra il preside con un geometra della provincia che doveva vedere delle cose dell’edilizia. Il preside è uno che io non sopporto proprio ha un suo concetto delle disciplina... insomma se ci avesse beccato soli in classe, io e Matteo e in quegli atteggiamenti sarebbe successo un disastro. Quando il preside se n’è andato il prof. di matematica ci ha detto: “Ragazzi cercate di essere prudenti... non vi mettete nei guai...” Anche questa è una cosa che non mi sarei mai aspettato. La lezione l’abbiamo capita e a scuola abbiamo evitato qualunque atteggiamento anche lontanamente sospetto. Il prof. di Matematica quando ci vede nei corridoi ci saluta e ci sorride, anche questa è una cosa importantissima.
Io non so che cosa può cercare un ragazzo dagli altri, ma a me non interessa affatto che mi accetti tanta gente che non mi piace e che non sopporto, ma tengo moltissimo alla simpatia delle persone che stimo.
Ragazzi, lo so che vi sembra una favola e sembra così anche a me, prima che mi succedesse non l’avrei mai immaginato, eppure è successo e allora voglio dire a Project che aveva ragione e che la felicità per i ragazzi gay esiste!
Ciao ragazzi e non vi scoraggiate mai perché le cose possono cambiare in meglio molto rapidamente... se oggi siete depressi e vi sembra che le cose non andranno mai per il verso giusto, pensate che sei mesi fa la pensavo anch’io così! In bocca al lupo da Matteo 1 e da Matteo 2!!!

 
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 20/3/2008, 12:02 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Ehiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii....
Ma che bello tutte queste lettere.........quante belle testimonianze!!!
Sono strafelice che ci sono e continuano ad esserci ragazzi così.Beh queste storie mi commuovono sempre perchè penso alla mia Storia con il mio Luca...
Sapevo,me lo sentivo che oggi UNA VITA GAY FELICE E' POSSIBILE...è REALTA' e mi sento contento...alla faccia di chi dice che siamo malati,che resteremo sempre soli e vivremo da emarginati.Questa storia è un altro GRIDO, è un altro ESEMPIO che la FELICITA' GAY è dietro l'angolo...BASTA CREDERCI!!!
VI VOGLIO BENE...A TUTTI!!!
(Si vede che sono feliceeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee???)   
   
 
 
  
 
 proyou  Inviato il: 20/3/2008, 15:16 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 137
Provenienza: FIRENZE


Stato: 


 
 Siete proprio fortunati!!!!!!!! Ma proprio tantissimo!!!!
Sono felice per voi  avere dei genitori così deve essere bellissimo.
 
     
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 20/3/2008, 15:58 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 188
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 Eeeeeh sì! Mai abbattersi. Mai mai! Sono contento per voi Mattei (LOL), una testimonianza che aiuta molto. In bocca al lupo!
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 andreabsx80  Inviato il: 21/3/2008, 18:39 
 

CIAO A TUTTI


Gruppo: Utente
Messaggi: 6
Provenienza: treviso( provincia)


Stato: 


 
 E' una cosa bellissima;leggendo questa "storia" mi fa venire la speranza; trovero anche io un ragazzo che mi voglia bene...Mi viene da pensare che queste cose NON accadono SOLO nelle favole....Per fortuna!....spero che mi accada anche a me una cosa così bella!ESSERE CORRISPOSTO....E' inutile piangere pensando a lui.(UN RAGAZZO CHE HO CONOSCIUTO)..devo aver la forza di dimenticarlo xchè è etero,non succedera mai niente tra lui e me....Non sono bravo a scrivere ma questi sono i mei sentimenti che provo..Comunque sono molto felice x i 2 ragazzi ,si sono incontrati e si AMANO.....

 


TOKIO HOTEL 4EVER
      
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 21/3/2008, 21:47 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Andrea hai reso perfettamente la cosa...ti capisco sai perchè è successa anche a me...una situazione identica!
Il dolore è doppio perchè non solo non si è corrisposti ma per di più c'è questa "diversità" di orientamento che rende il tutto difficile...impossibile!Percepisco dalle tue parole che è una cosa recente e che ti addolora...però voglio che GRAZIE a queste testimonianze che si trovano sul Forum tu non possa mai perdere la speranza...RICORDA che TUTTI siamo destinati all'AMORE chi prima e chi dopo,ma TUTTI,basta CREDERCI e continuare a crederci! Forza che a volte l'AMORE VERO E CON ESSO LA FELICITA' si trovano a pochi passi da noi!
FIDATI. 
   
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 22/3/2008, 22:27 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 pensate a me che non so ancora se è etero o no....... Cavulo io non me l'aspettavo, è proprio come lo voglio io, il modello disegnato nel mio iperuranio sessuale è lui, lui che sognavo torna....mah
stavolta devo combinarla!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 Asimo  Inviato il: 14/5/2008, 17:36 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 57


Stato: 


 
 Ma... Survived... mi è appena venuto i mente che se a te piace un ragazzo ma non conosce il suo orientamento, per saperlo puoi chiedergli se è gay, dicendogli che ti era sembrato che fosse così, che non ci trovi niente di male ma che eri curioso di sapere se la tua intuizione era giusta, dopodichè se lui ti risponde di si ok, se ti risponde di no e ti chiede se lo sei tu, puoi tranquillamente negare, se non ti senti sicuro... che ne dici? (magari pensi che non è fattibile, viste le reazioni che hanno certe persone al solo sentire la parola "gay", ma ad ogni modo se non dici di esserlo, penso che nessuno potrà accusarti di essere gay...)

P.S.: per Matteo di Bergamo... mi sa che tu sei l'unico fortunato a cui è successo il miracolo... la rara eccezione di cui parlo a tutti quando dicono che l'amore perfetto (specie l'amore gay) non esiste... ma non può essere così per tutti, mi sa...! comunque sono contento per te!!
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 14/5/2008, 19:24 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Rimediato! Ho capito che gay o non gay non è affatto un ragazzo serio....per cui ora torno a buttarmi nella mischia dei ragazzoni di città...(che poi tutto quell'iperuranio se guardo bene nn c'è!)


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 G.i.o.V.a.N.N.i  Inviato il: 24/9/2008, 22:15 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 83


Stato: 


 
 beh, raga... beati voi...
beati Matteo1 e Matteo2...

purtroppo quì al Sud la mentalità è ancora più ristretta, quindi io non so perfettamente se troverò la felicità gay... i miei genitori sono molto aperti su molte cose ma non so come reagirebbero se glielo dicessi...
cmq, come vada vada, mi adeguo... che devo fare...

 

un bacione a Matteo1 e Matteo2, buon fortuna!!!  
     
 
 
  
 
 C_Shark88  Inviato il: 10/12/2008, 15:29 
 

Why is it that, as a culture, we are more comfortable with seeing two men holding guns, than holding hands? (Ernest Gaines)


Gruppo: Utente
Messaggi: 46


Stato: 


 
 Che bel coming out, Matteo!

Leggendo mi sono commosso, la reazione di tuo papà è fantastica, ma anche il professore non è stato da meno.

Anch'io sono uno dei fortunati, quasi tutti i miei CO sono stati accolti in modo positivo, a partire da quello con mia mamma che aveva già capito tutto e non aspettava altro che mi decidessi a fare la grande rivelazione!

Sarebbe bello se fosse così per tutti, purtroppo si sentono ancora troppi racconti tristi di ragazzi rifiutati dai genitori.

Complimenti ai tuoi genitori, un abbraccio a te e uno anche a Matteo 2!
Claudio

"and with a smile I'll take you to the seven seas of Rhye"


 
      
 
 
  
 

 10 risposte dal 20/3/2008, 11:46
 

Comments