LE CAUSE DELLA OMOSESSUALITA'

LE CAUSE DELLA OMOSESSUALITA', Conoscere la vera vita dei gay al di là delle teorie 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gayproject    Inviato il: 24/5/2008, 15:03 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 LA CAUSE DELL’OMOSESSUALITÀ

Ho ricevuto da “editore”, un utente del Forum di Progetto Gay, una e-mail concernente la trattazione dell’argomento omosessualità su Wikipedia. Gli ho inviato in risposta la seguente lettera.

Ciao editore,
sono stato assai incuriosito dalla tua mail che non mi aspettavo, sono andato a rileggere la pagina http://it.wikipedia.org/wiki/Cause_dell%27omosessualit%C3%A0 l’impressione che ne riposto è abbastanza ben definita: anche Wikipedia segue il trend tipico delle riviste scientifiche o pretese tali che parlano di omosessualità, teorie a non finire per spiegare questo e quello, autoreferenzialità totale della comunità cosiddetta scientifica che deve pur fare accademia.

Non posso negare che a qualcuno, tanto più se vuol fare soprattutto accademia, il problema delle cause della omosessualità possa interessare, ma in effetti a quel qualcuno manca troppo spesso una base osservazionale ed empirica che lo porti ad avere una conoscenza diretta della realtà omosessuale e della vita dei gay.
Avevo cominciato ad occuparmi di omosessualità per comprendere la mia stessa esperienza personale, ma la lettura di tanta letteratura scientifica o quasi in proposito mi ha spiazzato: diatribe infinite su questioni che non hanno nessun senso concreto, teorie su teorie il cui scopo è solo quello di fare apparire il nome degli autori su qualche rivista. Dopo questo approccio, chiamiamolo così scientifico, ho abbandonato l’idea di seguire una discussione senza fine sui massimi sistemi.

Da quando ho avviato Progetto Gay mi si è aperto davanti un mondo, il mondo vero dei gay, ai quali, francamente non importa nulla di sapere quale sia la causa della omosessualità, esattamente come nella sostanza a ben poca gente interessa sapere perché abbiano cinque dita in una mano. In altri termini, non ha alcun senso chiedersi che cosa sia l’omosessualità, ciò che conta è capire chi sono e come vivono realmente i gay.
A parte il forum e i blog, passo almeno 10 ore al giorno in chat con persone gay delle età più varie e per questa via ho capito del mondo gay cose che nessuna disquisizione teorica potrà mai chiarire.

I blog e il forum di Progetto Gay contengono soltanto materiale autentico e chi vuole capire che cosa sia l’omosessualità, non in sé (cosa che non ha senso) ma in Italia e oggi, può leggere questi materiali che non hanno alcuna pretesa accademica ma sono solo veri.

Quanto alla strumentalizzazione da parte di persone omofobe di mezzi di informazione ai quali è riconosciuta grande autorevolezza (anche se sono il frutto di contributi di moltissimi autori), posso dire che ho trovato più di una volta inseriti come commenti sui blog di Progetto Gay, falsi commenti contenti link a siti sulla terapia ripartiva della omosessualità e simili. Anche sul forum un utente ha ricopiato degli articoli tratti da un sito omofobo per provocare i ragazzi e portarli in una polemica. L’utente è stato bannato. Io penso che Wikipedia sia soggetta alla stessa logica della testate giornalistiche e non credo che sia possibile fare informazione libera tramite strumenti come Wikipedia, non fosse altro perché la riduzione di argomenti come l’omosessualità ad un articolo da enciclopedia distrugge in radice la complessità della questione e la riduce a schemi incredibilmente banali.

Nei blog e nel forum di Progetto Gay ho provato ad affrontare anche argomenti di carattere teorico ma evitando deliberatamente le citazioni e l’impostazione accademica che sento assolutamente incompatibile con un approccio serio al tema della omosessualità. Anche le questioni teoriche sono state affrontate sempre e solo sulla base dell’esperienza maturata in prima persona.

Mi è capitato di discutere con persone di estrazione cattolica radicale, dopo il loro intervento che mirava a coinvolgermi in una polemica sui massimi sistemi, quando è stato il mio turno ho parlato esclusivamente di quello che ho costatato in prima persona attraverso i contatti con le persone gay, ho raccontato cose concrete, situazioni tipiche.

Pretendere di avere un’informazione libera e seria in materia di omosessualità dove c’è una redazione che decide che cosa si pubblica e che cosa no è lontano dalla realtà. Un forum gay permette di capire che cos’è l’omosessualità molto meglio di un trattato perché un forum rinuncia a priori alla sintesi e alle interpretazioni e lascia i materiali così come sono. È proprio la pretesa di oggettività e di scientificità di una sintesi di argomenti come questi che lascia perplessi, come se uno volesse dare una definizione di uomo attraverso una voce di enciclopedia.

So bene che l’autorevolezza di certi mezzi di informazione è grande ma, se posso, vorrei dire che più che cercare di cambiare le logiche di Wikipedia, ha senso creare una informazione che avvicini la gente alla realtà del mondo gay attraverso siti gay seri, che offrono uno spaccato della realtà senza pretese accademiche ma come un semplice contributo alla conoscenza autentica della vita degli omosessuali.

Modificato da gayproject - 11/1/2009, 01:16
     
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 24/5/2008, 16:08 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 188
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 Uhm... il nostro Progettista voleva attirare l'ira funesta del sottoscritto? Francamente non ci vedo niente di male nel ricercare le cause fisiologiche dell'omosessualità, che è l'argomento dell'articolo citato, anche se forse è una ricerca un po' difficile/inutile come lo sarebbe cercare le cause della gentilezza o della stupidità o di qualsiasi altro lato del carattere. I problemi che si porta dietro questo tipo di indagine sono messi ben in evidenza nell'articolo. La questione è estremamente interessante dal punto di vista evoluzionistico, invece (mi stupisce che si indaghi poco su questo punto, ma si sa, la ricerca moderna è malata di riduzionismo). L'omosessualità esiste nell'uomo e in numerose altre specie, non si è ancora compreso come si sia potuta affermare e, soprattutto, mantenere, dato che apparentemente è un carattere svantaggioso (di solito si invoca la selezione di parentela). Da bravo scienziatino che sono, non mi permetterei mai di criticare questi studi "a vuoto": scienza si fa coi dati, non opinioni. Scagliarsi contro Wikipedia è assurdo, dato che NON è in alcun modo una fonte primaria. INFORMAZIONE DI SERVIZIO: Si avvisa la clientela che sono uno dei milioni di persone che contribuiscono attivamente al progetto (soprattutto in inglese) e la difenderei ad oltranza. In altre parole, credo che la causa dell'omosessualità non abbia niente a che vedere con l'esperienza delle persone omosessuali o con i loro diritti. Altro punto: spesso si sentono omosessuali sbandierare che "l'omosessualità non è una malattia, lo ha detto l'OMS". A parte che, ovviamente, la decisione dell'OMS è soprattutto politica, io non credo che lo sia (una malattia), ma anche se fosse, cambierebbe le nostre esperienze e rivendicazioni? No di certo! Noi continuiamo a fare quello che dobbiamo fare, gli scienziati facciano i loro studi (e solo quello), i wikipediani portino avanti il loro splendido progetto. A ciascuno il suo, dispiace che si prendano i risultati di ricerche come una cosa personale (mi auguro e credo fermamente che non lo siano).

PS: A me interessa eccome sapere perché abbiamo cinque dita in una mano, ti dirò che mi dà una certa soddisfazione avere le idee abbastanza chiare a riguardo!

PS2: Vogliamo parlare di cosa fa la riduzione ad un semplice articolo da enciclopedia la trattazione delle Malvaceae s. l. (sono piante)? Disastro. È chiaro che questo tipo di mezzo -pure utilissimo- ha degli ovvi limiti.
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 james_florence  Inviato il: 24/5/2008, 18:05 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 32


Stato: 


 
 Sento che c'è qualcosa che stona in questa ricerca delle cause dell'omosessualità. Lo sento così,a pelle. Se un giorno qualcuno mi dicesse: tu sei gay a causa di x o di y, non credo che la prenderei bene. Non so, forse sarò ipersensibile, ma una ricerca del genere la sento come un'invasione nel vissuto privato delle persone, o quantomeno come un tentativo di ridurre a un minimo comune denominatore un contesto vasto e variegato. Insomma, mi sembra una sfida persa in partenza.

Forse, per essere provocatorio, potrei dire:e se l'omosessualità iniziassimo/iniziassero a ritenerla come qualcosa di naturale, compreso nella vasta gamma degli affetti umani, ovvero come un non-problema, ovvero come un dato non eccezionale nè necessitante di una spiegazione?

D'altra parte (e qualcuno mi corregga se sbaglio, perchè mi sto addentrando in un campo in cui le mie competenze sono indegne) penso che i meccanismi chimici che stanno alla base dell'affettività siano gli stessi sia per l'attrazione uomo-donna che per l'attrazione uomo-uomo o donna-donna; penso che i meccanismi psicologici che si innescano nell'innamoramento e nella vita di coppia siano gli stessi per gli eterosessuali e per i gay.

Certo se poi mi dimostrano che esiste il gene-omosessualità o che son diventato gay(ammesso che lo si diventi e non lo si nasca - ma qui si apre un'altra questione)perchè mio padre era poco presente, non mi resterebbe che dire: sfiga! (e non mi sentirei tanto felice..)
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 24/5/2008, 18:29 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Io seguo la teoria che il tartarugo gayproject rigetta, e che ho spiegato troppe volte!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 24/5/2008, 18:33 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 188
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 CITAZIONESe un giorno qualcuno mi dicesse: tu sei gay a causa di x o di y, non credo che la prenderei bene

Beh, non mi stupisce. Anche quando qualcuno ha detto che la Terra non è al centro dell'universo o che l'uomo "discende dalla scimmia" non è che sia stato preso tanto bene! Personalmente non credo che mi interesserebbe particolarmente, se non si è capito sarei molto più curioso di capire il senso, più che il "metodo".

CITAZIONEse l'omosessualità iniziassimo/iniziassero a ritenerla come qualcosa di naturale, compreso nella vasta gamma degli affetti umani, ovvero come un non-problema, ovvero come un dato non eccezionale nè necessitante di una spiegazione?

Il fatto è che l'omosessualità è una cosa evidentissimamente normale* per noi umani, ma diciamo "interessante", per il fatto che sembrerebbe (parolone) disadattativa, cioè svantaggiosa. L'inghippo, in breve, è che non può esserlo, altrimenti, sul lungo periodo, sarebbe stata eliminata dalle nostre possibilità affettive, come sembra essere per la stragrande maggioranza delle specie animali (ma non tutte).

* Non si può considerarla una semplice anomalia, un'anomalia non può arrivare a diffondersi al 5% della popolazione!

Modificato da Aster_86 - 24/5/2008, 20:02
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 d.melanogaster  Inviato il: 24/5/2008, 18:36 
 

G: [...] Oggi 10 Gennaio 1610 l'umanità scrive nel suo diario: abolito il cielo!


Gruppo: Utente
Messaggi: 50
Provenienza: the northwest passage to the sea


Stato: 


 
 QUOTE (gayproject @ 24/5/2008, 16:03)anche Wikipedia segue il trend tipico delle riviste scientifiche o pretese tali che parlano di omosessualità, teorie a non finire per spiegare questo e quello, autoreferenzialità totale della comunità cosiddetta scientifica che deve pur fare accademia.

Va be', lo so, sono di parte, però messa così sembrano proprio solo del tempo perso. non riesco davvero a capire quale sia il problema nel trattare l'argomento in modo scientifico. dire funziona così, il meccanismo è questo, forse interesserebbe a poche persone, ma cambierebbe qualcosa per chi lo vive? non credo. Anche se è vero che molto spesso non si studia per puro interesse ma perchè un certo argomento diventa un argomento "caldo" e nell'affrontarlo si ottengono pubblicità e soldi.
Per Aspera, Ad Astra
      
 
 
  
 
 greed89  Inviato il: 24/5/2008, 19:07 
 
Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 26


Stato: 


 
 L'omosessualità è naturale è diffusa anche tra gli animali, il che dimostra che essa è del tutto naturale.
     
 
 
  
 
 james_florence  Inviato il: 24/5/2008, 19:13 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 32


Stato: 


 
 CITAZIONEBeh, non mi stupisce. Anche quando qualcuno ha detto che la Terra non è al centro dell'universo o che l'uomo "discende dalla scimmia" non è che sia stato preso tanto bene! Personalmente non credo che mi interesserebbe particolarmente, se non si è capito sarei molto più curioso di capire il senso, più che il "metodo".

Non ho capito la questione senso-metodo (non ho nessun intento polemico eh...semplicemnete non ho capito bene  )

 
     
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 24/5/2008, 19:22 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 188
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 CITAZIONEL'omosessualità è naturale è diffusa anche tra gli animali, il che dimostra che essa è del tutto naturale.

A parte che è una cosa ampiamente risaputa e che c'entra poco... Non serve "dimostrare" che l'omosessualità è naturale (qui ci starebbe un pistolotto su cosa vuol dire "dimostrare" nelle scienze sperimentali), infatti il fatto che esista nella nostra specie è più che sufficiente a renderla una cosa "normale" nel senso di "naturale". Nessuno scienziato che abbia la minima reputazione sosterrebbe infatti che l'evoluzone dell'uomo abbia avuto qualche sostanziale differenza rispetto a quella di tutti gli altri organismi. Cioè l'omosessualità in altri animali è un dato di fatto, ma di per sé non è né necessaria né sufficiente a dire che l'omosessualità nell'uomo è cosa naturale. Più polemico e saccente del solito oggi, caro Aster, eh?  Promesso, è l'ultimo messaggio mio qua!
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 24/5/2008, 19:53 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 La scienza è una dogmatica sottile… quando poi si tratta di gay non è nemmeno tanto sottile! La storia è piena di affermazioni date per “scientificamente dimostrate” nel corso del tempo che sono state contraddette mille volte da altre affermazioni altrettanto “scientificamente dimostrate”, questo sui temi gay è di una evidenza unica. Che esista la scienza con il suo nobile seguito di aggettivi è tutto da dimostrare, che esistano persone che amano paludarsi da scienziati spacciando di tutto col bollino blu di “scientificamente dimostrato” è purtroppo una realtà sotto gli occhi di tutti (http://nonsologay.blogspot.com/2007/12/gay...-e-terapie.html e http://nonsologay.blogspot.com/2007/12/la-...ond-morris.html). E poi sulla omosessualità è stato scritto proprio tutto e il contrario di tutto in nome della scienza, della fede, della morale, ecc. ecc. per tentare di capire e di spiegare. Ogni forma più o meno sottile di pregiudizio (anche quello scientifico o pseudoscientifico) è stata applicata per cercare di svelare perché i gay non seguono un modello di sessualità che secondo qualcuno dovrebbe essere “il modello”. Se la realtà contraddice la teoria se ne conclude che ad essere sbagliata è la realtà.

Modificato da gayproject - 24/5/2008, 20:54
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 24/5/2008, 19:54 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Non penso che ci sia una causa dimostrabile , penso che sia una cosa naturale , quindi del tutto normale ! Però se ci pensate bene ci può essere un filo che ci accomuna : un'attaccamento quasi morboso verso la figura Madre , e l'assenza quasi totale della figura del Padre ! E' semplicemente una constatazione ! Gianni .
     
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 24/5/2008, 20:00 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Caro Gianni, beh... ma guarda un po'... segui anche tu una delle tante teorie di Morris, che però è un altro dei grandi dogmi che hanno solo il merito di sembrare plausibili a lume di naso. Quanti dogmi pure tra noi gay!
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 24/5/2008, 20:07 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Non sto seguendo nessuna teoria di Morris , quello che sto dicendo , è un dato di fatto! Ho semplicemente cercato di ricordare tutte le persone Gay che ho conosciuto in questi anni : questo è un filo che accomuna tanti di noi ! Un abbraccio Gianni .
     
 
 
  
 
 james_florence  Inviato il: 24/5/2008, 21:15 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 32


Stato: 


 
 Per esempio nel mio caso la teoria di morris non corrisponde alla realtà..
     
 
 
  
 
 d.melanogaster  Inviato il: 24/5/2008, 21:38 
 

G: [...] Oggi 10 Gennaio 1610 l'umanità scrive nel suo diario: abolito il cielo!


Gruppo: Utente
Messaggi: 50
Provenienza: the northwest passage to the sea


Stato: 


 
 QUOTE (gayproject @ 24/5/2008, 20:53)La scienza è una dogmatica sottile[...]Che esista la scienza con il suo nobile seguito di aggettivi è tutto da dimostrare, che esistano persone che amano paludarsi da scienziati spacciando di tutto col bollino blu di “scientificamente dimostrato” è purtroppo una realtà sotto gli occhi di tutti

Dimenticando per un momento quelli in malafede, gli scienziati sono anch'essi uomini come tutti noi, con il loro bagaglio di pregiudizi che, inevitabilmente, contribuiscono all'elaborazione delle loro teorie, soprattutto nel campo della biologia e del comportamento umano.
Giusto per fare un esempio neutro noi contiamo le dita della mano dal pollice(primo) al mignolo(quinto) e questo "pregiudizio" ha portato per decenni a credere che le dita si sviluppassero in quell'ordine oppure per analogia come le ramificazioni di una foglia, mentre avveniva esattamente il contrario e se mai dovessimo avere sei dita il sesto si troverebbe "prima" del pollice.
Non capisco proprio perchè l'ordine delle dita non scalda le persone quanto la discussione sulle "presunte" basi genetiche dell'omosessualità? forse che il numero di dita che abbiamo non sia una cosa importante che ci riguarda tutti personalmente? (se anziche uno in più ne avessimo uno in meno sarebbe il pollice a mancare, provate voi a prendere in mano qualsiasi cosa senza pollice!)
va be'... sono stato anch'io un tantino polemico oggi, scusate, ma alcune cose proprio non mi vanno giù.
Per Aspera, Ad Astra
      
 
 
   gianeuge  Inviato il: 25/5/2008, 10:58 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 "Se un tema , una frase ti dice improvvisamente qualcosa , non è necessario che tu sia in grado di spiegartelo . Semplicemente , tutto d'un tratto ti è diventato accessibile anche questo gesto " Wittgenstain .
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 25/5/2008, 10:58 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 ... le teorie che spiegano in termini psicologici l'origine dell'omosessualità danno solo adito al rafforzamento delle convinzioni di quelli che dicono che "dall'omosessaualità si guarisce" ... la questione che i gay siano più legati alla madre che non al padre come base di partenza di una spiegazione di origine se uno vuole la si potrebbe in realtà facilmente rovesciare e farla divenire una conseguenza a qualcosa altro ... in più essendo un dato constatato dalla somma delle esperienze di un singolo o di più singoli individui è facilmente annullabile dall'espressione delle esperienze di altri ... nelle mie per dire non c'è alcun riscontro di questo ... l'esperienza individuale non può essere in alcun caso un dato scientifico ...
Rimane comunque assurdo pretendere di spiegare un dato incluso in una tabella senza avere idea del significato di tutti i dati che vi sono stati immessi e della logica della loro sistemazione ... insomma se ancora non si hanno le idee chiare sull'intera questione della sessualità umana ... come si può pretendere di spiegare l'omosessualità che è solo una parte del tutto???


CITAZIONEprovate voi a prendere in mano qualsiasi cosa senza pollice!

eh .. la sovrapponibilità del pollice alle altre dita è un importante passo evoluzionistico ...

Ma il fatto che io mi tenessi sempre il pollice in bocca da bambino ... era perchè non mi hanno mai voluto dare il ciuccio o perchè avevo già tendenze da frocio???
Le domande "intelligenti" della domenica mattina in attesa del pranzo ...

In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 greed89  Inviato il: 28/5/2008, 22:01 
 
Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 26


Stato: 


 
 27/05/2008: Scoperto un gene-guida all'eterosessualità: se manca, nei moscerini, compaiono tendenze omosessuali. La scoperta, riportata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, si deve a Manyuan Long, professore di ecologia ed evoluzione all'Università di Chicago.

Il gene si chiama sphinx e senza di lui i maschi di moscerini della specie Drosophila melanogaster (il comune moscerino della frutta) si 'lasciano andare' a comportamenti 'omosex', corteggiando altri maschi. Tra le varie specie di moscerini il comportamento del corteggiamento tra maschi non è raro a vedersi, ma Drosophila melanogaster fa eccezione, nessun maschio di questo moscerino normalmente si lascia 'beccare' a fare la 'corte' a un altro maschio.

Per scoprire le basi genetiche di questa differenza comportamentale della Drosophila i genetisti hanno analizzato il gene sphinx che in un precedente studio avevano trovato nel Dna della Drosophila melanogaster, ma non in quello di altri moscerini.

I genetisti hanno così scoperto che, se si spegne sphinx nel Dna dei maschi di moscerini, questi cominciano a mostrare interesse per altri maschi e quindi a corteggiarli usando esattamente gli stessi rituali che normalmente riserverebbero alle femmine. Comparso solo di recente nel patrimonio genetico dei moscerini, il gene sphinx della Drosophila, quindi, ha un ruolo nel tenere a bada 'comportamenti omosessuali' in questi insetti.

Ancora non è chiaro il meccanismo d'azione di sphinx, concludono i genetisti, ma di sicuro questo gene è posto 'ai vertici' della torre di controllo che gestisce il funzionamento di molti altri geni implicati in comportamenti complessi come il corteggiamento
     
 
 
  
 
 d.melanogaster  Inviato il: 30/5/2008, 20:57 
 

G: [...] Oggi 10 Gennaio 1610 l'umanità scrive nel suo diario: abolito il cielo!


Gruppo: Utente
Messaggi: 50
Provenienza: the northwest passage to the sea


Stato: 


 
 QUOTE (greed89 @ 28/5/2008, 23:01)... senza di lui i maschi di moscerini della specie Drosophila melanogaster (il comune moscerino della frutta) si 'lasciano andare' a comportamenti 'omosex', corteggiando altri maschi.

...colto sul fatto  adesso si capirà il senso del mio nick
Per Aspera, Ad Astra
      
 
 
  
 
 Davide_84  Inviato il: 4/6/2008, 22:36 
 

Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 13


Stato: 


 
 Secondo me non esiste alcun fattore scatenante che porta una persona a diventare omosessuale e a sua insaputa tra l'altro!! Forse ci sarà pure un gene in noi esseri umani che in alcuni funziona male e allora diventiamo tutti omosessuali ma chi può dirlo? se solo le persone così dette "normali" la smettessero di rompere le scatole guardando i gay come a delle persone diverse perchè malate di non si sà neanche che cosa, se solo le persone capirebbero che essere gay non è una scelta propria, non è un interruttore che si mette su on e off a piacimento tantomento è una malattia, allora non ci sarebbe alcun motivo di ricercare la causa di un comportamento "anomalo". Allora si potrebbe dare la colpa ai genitori se nasce un figlio gay, l'hanno fatto loro fino a prova contraria e quindi la causa la devono ricercare in loro! domani denuncio i miei per avermi fatto nascere gay  !! io sono del parere che intanto uno non può cercare di dare delle risposte a delle domande se nn sa neanche di cosa sta parlando, a meno che queste persone che fanno queste ricerche siano tutte gay così almeno sanno veramente qual'è il "problema da risolvere", e poi invece di cercare di trovare un "antidoto" a questo "virus" che colpisce le persone facendole diventare tutte gay ne trovassero uno invece contro la stronzaggine o meglio contro l'omofobia, allora tutto sarebbe sistemato poichè se nn esistesse chi rompe il c***o a noi gay non ci sarebbe neanche motivo di emarginarci o di guardarci dall'alto al basso tantomeno di fare degli studi per capire perchè siamo "mentalmente deviati"!!!

che si è capito che mi sono arrabbiato? 
     
 
 
  
 
 devid_82  Inviato il: 7/6/2008, 09:03 
 

Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 10


Stato: 


 
 io non ci capisco in queste cose. non so se ci sono cause biologiche, condizionate, esterne, patologiche, genetiche o ontologiche. la cosa più vera che so è quello che sento. cioè che da un giorno qualunque della mia vita ho iniziato piano piano a percepire una cosa, che è sempre diventata più grande e che oggi è una realtà, non più un impressione, un presentimento, una idea, un desiderio, ma una realtà contingente della mia vita di ventiseienne. mi posso chiedere perchè, ovvio, se ho sbagliato io in passato, se hanno sbagliato i miei genitori, se ho incontrato le persone sbagliate o che mi abbiano fatto il lavaggio del cervello. posso domandarmi finchè voglio in cosa constista nel profondo la mia omosessualità, forse mai troverò una risposta provata scientificamente e certa. nella varietà dell'universo c'è posto anche per me. è lì sta proprio la bellezza.
      
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 7/6/2008, 21:48 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Non ho letto alcun messaggio, non me ne vogliate, ma nn ho intenzione di sapere che ne pensate..

qualcuno ha mai studiato le cause dell'eterosessualità?
no comment


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 8/6/2008, 12:38 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 188
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 CITAZIONENon ho letto alcun messaggio, non me ne vogliate, ma nn ho intenzione di sapere che ne pensate.. qualcuno ha mai studiato le cause dell'eterosessualità? no comment

Monsignore, guardi anche lei nel cannocchiale e mi dica se la Luna ha montagne o è una sfera perfetta! Il cannocchiale? Strumento del demonio.
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 19/6/2008, 12:59 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 CITAZIONELa questione è estremamente interessante dal punto di vista evoluzionistico, invece (mi stupisce che si indaghi poco su questo punto, ma si sa, la ricerca moderna è malata di riduzionismo).

EhEh caro Aster qualcuno ha preso a cuore le tue richieste ... e proprio dall'Università di Pd (sarà un segno del destino??) ... ecco il link ...

http://www.unimagazine.it/index.php/it/naz...l_omosessualita

Certo qui continuerà a regnare il concetto-dictat ortodosso papale per cui la scienza è portatrice del relativismo morale etc etc ... ma almeno la tua questione (già dal 2004 in realtà ...) ora ha qualche risposta in più ...
In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 19/6/2008, 22:40 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 188
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 Fede, se non ci fossi bisognerebbe inventarti!
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 25/6/2008, 21:19 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Impossibile inventare un UOMO come lui


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 

 25 risposte dal 24/5/2008, 15:03
 

 

Comments