COME RICONOSCERE UN GAY

COME RICONOSCERE UN GAY, ragazzi gay alla ricerca di altri ragazzi gay 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gayproject    Inviato il: 6/2/2008, 12:45 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 COME RICONOSCERE UN GAY

Tra le chiavi accesso ai blog di Progetto Gay si trova spesso “Come riconoscere un gay”. In effetti, per un ragazzo che si sente gay la necessità di relazionarsi con altri ragazzi gay è fondamentale. La ricerca degli altri gay scatta automaticamente in conseguenza del solo sentirsi gay. Le motivazioni sono varie ma convergenti:
1) il bisogno di non sentirsi unici e di diminuire il senso di emarginazione, percependosi come parte di un gruppo
2) il bisogno di un colloquio, senza continue finzioni, con altri ragazzi che vivono esperienze simili
3) il bisogno di creare rapporti di amicizia e di fiducia reciproca con persone che condividono orientamenti simili
4) il bisogno di creare rapporti affettivi forti, di amare un ragazzo e di vivere per lui, e di sentirsi da lui riamati, che costituisce per un gay la spinta affettiva più potente
5) il desiderio di contatto fisico con altri ragazzi sia in chiave generica che consapevolmente sessuale

I altri tempi, prima dell’era di Internet, un ragazzo gay poteva trovare notizie sulla omosessualità e sul modo di vita degli altri ragazzi gay esclusivamente attraverso i libri, qualche raro film a tema gay o attraverso la conoscenza diretta di ragazzi gay, evento comunque abbastanza raro.

Si dice comunemente, ed è vero, che ogni ragazzo gay sviluppa metodi e tecniche molto raffinate per individuare altri ragazzi gay, il cosiddetto “radar gay” o “gaydar”.

Alla domanda “come riconoscere in gay?” si può rispondere solo in modo articolato.
1) Se un ragazzo gay non vuole essere riconosciuto, in un ambiente in cui essere gay non è accettato, riconoscerlo è praticamente impossibile per chiunque. Anche le persone più esperte di giovani gay, quando cercano di usare il “radar gay”, in casi come questi, si espongono a situazioni grottesche.
2) Se un ragazzo gay, in un ambiente in cui l’omosessualità può essere tollerata, deliberatamente (situazione più frequente) o sbadatamente lancia dei segnali, allora è possibile ad un altro gay avviare una vera e propria procedura di riconoscimento.

In genere chi lancia consapevolmente segnali molto deboli di omosessualità lo fa nella esplicita speranza di essere riconosciuto da altri gay ma non dagli etero, che non hanno la capacità di decodificare quei segnali.

Tra i segnali deboli di omosessualità alcuni sono piuttosto comuni:
1) assenza di qualunque riferimento a “la mia ragazza”
2) non parlare di donne o di ragazze, oppure parlarne ma solo il termini di amicizia
3) non fare commenti quando passa una ragazza carina
4) non continuare un gioco di battute sulle ragazze che sia stato cominciato da un altro
5) non parlare dei gay, non fare battute su di loro, non proseguire un gioco di battute sui gay cominciato da un altro

Altri segnali sono meno deboli e più significativi sono:
1) Non dire “innamorarsi di una ragazza” ma “innamorarsi di una persona”
2) Scrivere in modo non sessualmente connotato, evitando sistematicamente i pronomi o le forme verbali distinte per sesso. Riporto qui di seguito due esempi di scrittura, che dicono sostanzialmente le stesse cose, uno sessualmente connotato e l’altro no.

Testo sessualmente connotato:
“Sono andato da lei ieri sera, mi ha detto che sarebbe venuta a trovarmi, io la amo perché è bellissima e poi è la mia ragazza e l’ho sempre desiderata.”

Testo non sessualmente connotato
“Ci siamo visti ieri sera. Mi ha detto: “Non ti preoccupare, vengo io a trovarti”, quello che provo io è amore e poi è la persona che per me conta di più... insomma è l’oggetto dei miei desideri, in pratica è così da sempre.”

Il testo sessualmente connotato è esplicitamente un testo in cui un ragazzo si esprime a proposito di una ragazza.
Il testo non sessualmente connotato non permette di concludere nulla circa il sesso di chi parla né circa quello dell’altra persona.

In genere, quando non c’è nessun elemento a priori che lo orienti diversamente, un etero legge un testo non sessualmente connotato direttamente in chiave eterosessuale. Un gay percepisce immediatamente che si tratta di un testo neutro e nell’interpretarlo evita di usare un discorso sessualmente connotato.

molti ragazzi, quando avvertono più o meno deboli segnali gay da parte di un altro ragazzo, mettono in moto una ricerca di informazioni su di lui degna dei servizi segreti, ne cercano in internet il nome e la mail su più motori di ricerca, se quel ragazzo ha un sito o un blog non esplicitamente gay, lo passano al vaglio con criteri filologici rigorosi, leggono con spirito acuto il profilo dell’autore. In sostanza cercano di raccogliere elementi atti a confermare l’ipotesi iniziale. In qualche caso finiscono per trovare riferimenti espliciti a una ragazza o ad esperienze etero e la ricerca si conclude con un’archiviazione perché “non è gay”. In altri casi invece le ipotesi si confermano e si arriva al “probabilmente è gay” o, più raramente, se si tratta di ragazzi non dichiarati, al “certamente è gay”.

Nei decenni passati l’individuazione di altri ragazzi gay era difficilissima, oggi, con Internet le possibilità di incontro tra ragazzi gay sono enormemente aumentate, il che se per un verso rende più facile conoscere ragazzi gay, per l’altro crea fenomeni di concorrenza analoghi a quelli classici del mondo etero.

Dopo questa fase di ricerca degli altri gay, viene quelle delicatissima dell’approccio della quale parlerò successivamente.
 
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 6/2/2008, 13:23 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 ... poi ci sono i casi proprio difficili se non proprio impossibili ... io me ne sono preso uno molto a cuore ... ma d'altra parte pure lui, creatura ... forse stava peggio messo ... innamorarsi di un etero ... poi però avevamo così tanta voglia uno dell'altro che un nostro personale linguaggio per sondarci l'abbiamo creato ... esiti iniziali si sà catastrofici ... già, lo riconosco fuori da internet è un gran brutto casino ...
In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 proyou  Inviato il: 6/2/2008, 16:18 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 137
Provenienza: FIRENZE


Stato: 


 
 ... e pure con internet ... eh, mica si scherza .... 
     
 
 
  
 
 claudiox86  Inviato il: 6/2/2008, 20:59 
 
Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 29


Stato: 


 
 davvero, io senza internet non so dove sarei andato a parare!! mi è stato molto utile.. conobbi il primo ragazzo gay per caso su un forum qualsiasi, e mi fu di grandissimo aiuto..mi confidai con lui dicendogli che avevo difficoltà ad accettarmi e per questo ci sentimmo per telefono e mi raccontò delle sue esperienze, mi diede consigli, ecc. insomma, mi spronò molto. poi conobbi tanti altri ragazzi, alcuni dei quali ho frequentato, anche solo in amicizia...per avere confronti diretti internet può anche essere utile se becchi le persone giuste, poi ovviamente se speri di cercarci l'anima gemella campa cavallo..
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 6/2/2008, 22:38 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Internet è stata la porta per la mia vera vita!
"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 will74  Inviato il: 7/2/2008, 22:48 
 

Tempus fugit...


Gruppo: Utente
Messaggi: 10


Stato: 


 
 Io senza "la rete" sarei ancora single. Uhmmm....aspetta, ma io SONO single
Ricordo che i primi ragazzi li conobbi -ricordi di un'era con suffisso -zoica - tramite una chat su televideo, con gli sms. Con l'avvento di internet il mondo si apre. E' tanto più facile quanto più paradossalmente difficile. Il contatto umano si perde, si fa selezione da un profilo, da una foto, da due parole. A volte la rete toglie spazio alla vita reale, a volte ne facilita lo svolgimento. Io il mio migliore amico l'ho conosciuto in rete, su un sito dove la foto più casta è il primo piano di un posteriore. Riconoscersi dal vivo a volte è davvero difficile, a volte, sopratutto in ambienti "sicuri" dove "l'homo gayus" tende a ghettizzarsi, i segnali sono palesi. Ma non chiedetemi di rimorchiare perché sono capace di stare un'ora con un ragazzo carino seduto di fianco che mi fissa, senza dir nulla, lasciando che alla fine se ne vada. Solo. 
      
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 7/2/2008, 23:07 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 188
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 ...probabilmente è accaduto nel Cenozoico...
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 8/2/2008, 11:52 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 ... bhè ragazzi ... andiamoci piano io sono solo di pochi anni più giovane del simpatico coyote ... ma colle ere -zoiche non ci ho niente a che fare ....
... ma se ti chiedo qualche accessorio dell'ACME ... me lo invii? avrei qualche problemino da risolvere ...
In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 8/2/2008, 13:42 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 188
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 http://it.wikipedia.org/wiki/Cenozoico

Quanto agli accessori dell'ACME, beh, direi che è meglio evitare, visti i risultati del povero coyote!
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 8/2/2008, 14:55 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 Grazie per il link sul Cenozoico ... io a Bolca (Vr) ci sono andato spesso a girovagare ... ma i miei fossili più belli li ho trovati sui monti trentini .... comunque ribadisco ... non mi sento zoico ...

L'ACME? Ok, non è risolutiva ma visto che i miei problemi sono irrisolvibili almeno potrei tentare in modo creativo ... e poi avrei la certezza di non rimanerci mai secco e di mantenere l'entusiasmo ....
In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 8/2/2008, 21:00 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Il coyote è stato un grande, sopravvivere!!!!non è facile, mi ha fatto molta tenerezza, il televideo, i primi siti, internet, che bello io spero davvero che incontrerai una persona che possa prenderti e farti realizzare cio che VUOI
"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 lokiluk  Inviato il: 12/2/2008, 13:01 
 

Un angelo cozza contro un boeing e cade...


Gruppo: Utente
Messaggi: 68
Provenienza: Genova


Stato: 


 
 Aspettate...
Non è poi tutto così facile, col web...
Io ad esempio, devo la mia apertura sul mondo gaio esclusivamente al fatto che il mio migiore amico i è dichiarato per primo a me, confidandomi la sua omosessualità...

Per me è stato un grosso sollievo perchè non mi sono più sentito solo. Dopo quella sera speciale ora ho un confidente, un amico già da cinque anni, ma che ora è ancora più speciale... E parlando con lui ho trovato anche il coraggio di farmi avanti e conoscere ragazzi tramite web... Altrimenti rimanevo ancora nei meandri di Shockinggaysites.com  (che non è male, ma sinceramente... dal vivo è tutto mglio no?  )
Eu não me curo de o que são… Eu sei não ao nuocere ao mundo…
"Non mi curo di quello che sono... So di non nuocere al mondo..."
      
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 12/2/2008, 15:25 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Esperienze di vita che si intrecciano, fortune sfortune casualità....thanks to everyone of ya, i love ya!!!!
"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 claudiox86  Inviato il: 18/2/2008, 20:37 
 
Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 29


Stato: 


 
 CITAZIONE (lokiluk @ 12/2/2008, 13:01)Aspettate...
Non è poi tutto così facile, col web...

Questo è ovvio. E' un po' tutto accellerato, non hai molto tempo per conoscere le persone, e gli incontri se vuoi sono un po' casuali... ti può capitare di conoscere persone ok con cui magari diventare amici, come persone che si nascondono in tutta la loro falsità dietro un monitor che cercano solo quello... 
     
 
 
  
 
 ScWalker  Inviato il: 5/3/2008, 23:00 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 8


Stato: 


 
 Nella vita reale è senz'altro difficile... qualcuno (non evidente ovviamente) lo becco... anche se però poi sono a fasi alterne... in alcuni periodi mi sembrano tutti gay 
     
 
 
  
 
[.LobselVith.]  Inviato il: 7/3/2008, 01:51 
 

Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 7


Stato: 


 
 Heheh credo sia un attimo azzardato dare dei consigli sul come riconoscere un omosessuale poiché tutti siamo diversi e ogn'uno ha i propri modi di esporsi e di farsi vedere alla gente. Ad esempio io conosco molte persone apparentemente normali che nascondono un animo gay, io stesso, quando feci coming out al mio migliore amico non volle credermi all'inizio, perché non avevo mai dato segni di "deviazione" sessuale. Insomma, se non lo sento con le mie orecchie, non mi pronuncio mai a dire "è gay" o "non lo è"...Beh, non è proprio così, però diciamolo che non ci sono veri e propri canoni per dire chi è o no gay.
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 7/3/2008, 17:58 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Ecco perchè ci si rivolge ai siti perchè è troppo difficile poter avere il coraggio di bucare il silenzio di un ragazzo che mannaggia quanto sembra gay.....poi è un bigotto uah


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 [.LobselVith.]  Inviato il: 7/3/2008, 18:42 
 

Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 7


Stato: 


 
 CITAZIONE (Survived @ 7/3/2008, 17:58)Ecco perchè ci si rivolge ai siti perchè è troppo difficile poter avere il coraggio di bucare il silenzio di un ragazzo che mannaggia quanto sembra gay.....poi è un bigotto uah


Ahimé pura verità...
     
 
 
  
 
 RICH10  Inviato il: 18/5/2008, 20:49 
 

...sono il Rich


Gruppo: Utente
Messaggi: 28
Provenienza: Portoghese residente in Svizzera


Stato: 


 
 Io invece, il primo ragazzo gay che ho conosciuto era quasi due anni fa, quando ero andato a lavorare in estate in montagna. Pensavo fosse innamorato di me e invece credo volesse solo sesso e io volevo solo affetto. Poi ad un certo punto s' è messo a fare l' antipatico e infantile e allora mi sono allontanato da lui. Più che un rapporto è stata un' avventura perchè non ci siamo neanche messi daccordo se stavamo insieme oppure no. E poi io non capivo le sue intenzioni e lui non diceva mai niente.
L' anno scorso invece ne ho conosciuti 2. Uno è un parente di una mia amica, l' altro era il suo migliore amico. Mentre poco tempo fa mi sono innamorato di uno e sto cercando di conquistarlo javascript:; (però sono un idiota che non sa dire le cose opportune quindi.....speriamo vada bene comunque) sto organizzando un paio di incontri (1 in teoria, gli altri se qualcosa andasse storto)

Fatemi gli auguri 
     
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 18/5/2008, 21:07 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Senti RICH10, gli auguri certo, ma cerca di essere prudente in tutti i sensi. Non ti fare prendere dalla mania di combinare comunque qualcosa. Se cerchi affetto, cerca di capire molto bene chi hai davanti, non precipitare le cose e, una raccomandazione di fondo, se e quando ti dovesse capitare di avere contatti sessuali, tieni sempre presente che la tutela della salute tua e di quella degli altri ragazzi può essere garantita attraverso comportamenti coscienti e consapevoli (quanto meno il preservativo), lo dico perché so per esperienza che parecchie volte, incontri nati per pura simpatia disinteressata, si sono trasformati, in situazione, in incontri sessuali veri e propri. Queste cose non devono essere casuali ma volute e non sulla base di una spinta momentanea e in ogni caso la salute va tutelata non fidandosi mai delle parole di un altro, ma prendendo tutte le precauzioni del caso. E, a parte il sesso, anche a livello affettivo si rischia di uscire bruciati da rapporti iniziati con leggerezza. Premesso questo, un’ultima osservazione: il fatto che un ragazzo si innamori di te non dipende dai tuoi comportamenti. In altri termini non è una partita a scacchi dove chi fa la mossa giusta vince. L’innamoramento è un fatto non razionale e non spiegabile. Comunque, con tutto il cuore spero che le cose vadano come tu desideri!
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 18/5/2008, 21:08 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Io ne avrò fatti trecento di incontri: è come averne fatto uno.
Anche se ogni volta è un'emozione diversa!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 RICH10  Inviato il: 18/5/2008, 21:15 
 

...sono il Rich


Gruppo: Utente
Messaggi: 28
Provenienza: Portoghese residente in Svizzera


Stato: 


 
 Grazie mille  ma riguardo al sesso non preoccupatevi. Su quello sono molto sicuro e non intendo precipitarmi in un rapporto sessuale. Non mi interessa. E se dovessi essere sforzato non avrò problemi a troncare pensando che non era la persona giusta.

Per fortuna ho trovato qualcuno con molta esperienza. Ho letto gran parte dei post stasera e devo dire che mi hanno chiarito molto le idee. GARZIE. e scusatemi se vi ho rotto troppo.^^
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 18/5/2008, 21:20 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Ma che "rotto", qui puoi parlare quanto vuoi è un piacere!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 Dennis00102  Inviato il: 10/6/2008, 16:05 
 

Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 8


Stato: 


 
 Prudenza certo... Sono d'accordo. Il problema è che ormai sono così prudente che... sono rimasto totalmente solo! Dai, un pò esagero, però il fatto è che, nonostante internet, nonostante chat e tutto il resto, rimane un problema (almeno per me) capire nella realtà quando si può fare un passo avanti e con chi e come, considerato che non ho parlato di me quasi a nessuno. Già capire se la persona che ti interessa è gay è difficile. Se non ne sono certo che si fa? Se poi scopro che non lo è, non corro il rischio di essermi confidato a una persona cui invece avrei fatto bene a non dire nulla? Metti il caso che poi ne parla a destra e manca, tanto non gliene importa nulla... Comunque, anche se si fosse appurato quasi certamente... E' difficile pure andare avanti! Se chiedi cellulare o contatti vari ad altre persone subito s'insospettiscono, se approfitti di feste o altre occasioni in cui c'è altra gente per avvicinarlo gli altri s'insospettiscono lo stesso, discoteca lasciamo perdere perchè non ci vado... Boh forse sono paranoico.
Ma voi di questi problemi non ve ne siete mai posti (più o meno remotamente)? Fatemi sapere. Grazie!
Buona serata
Viziosa è ogni specie di contronatura. La più viziosa specie d'uomo è il prete: egli insegna la contronatura. Contro il prete non si hanno motivi, si ha la prigione.
     
 
 
  
 
 d.melanogaster  Inviato il: 10/6/2008, 18:58 
 

G: [...] Oggi 10 Gennaio 1610 l'umanità scrive nel suo diario: abolito il cielo!


Gruppo: Utente
Messaggi: 50
Provenienza: the northwest passage to the sea


Stato: 


 
 Altro che più o meno remotamente. Questo è stato ed in parte è ancora il problema! (almeno per me)
Per Aspera, Ad Astra
      
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 13/6/2008, 21:39 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Anche a me succede, ovvio! Purtroppo è una realta davanti la quale difficilmente si riesce ad uscire, soprattutto quando trovare una persona seria sembra utopico!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 G.i.o.V.a.N.N.i  Inviato il: 17/9/2008, 14:28 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 83


Stato: 


 
 io a dir la verità sono gay, ma non si nota per niente, ma sapete che significa "per niente?"
ma è di mia natura così... avere modi maschili, fingo ma cmq dico che alcune ragazze mi piacciono, parlo in modo maschile, insomma, nella vita reale, sono come tutti gli altri...
se dicessi a tutti che sono gay rimarrebbero così
il fatto che sono dolce, che sono timido a volte, dipende tutto dal mio carattere, non dal fatto che sono gay...
     
 
 
  
 
 *eni*  Inviato il: 17/9/2008, 21:52 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 37


Stato: 


 
 posso dire lo stesso di me... 
     
 
 
  
 
 mick.C  Inviato il: 22/9/2008, 11:03 
 

Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 14


Stato: 


 
 Ci sono molte persone che non sanno che io sono gay (nn mi fido di loro ...  ) e credono che il mio ragazzo sia il mio migliore amico!! Una volta che abbiamo fatto apposta una battuta uno ha detto che su noi metterebbe la mano sul fuoco!!! Prima o poi .... 
     
 
 
  
 
 G.i.o.V.a.N.N.i  Inviato il: 22/9/2008, 22:18 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 83


Stato: 


 
 ahahahahahahahahahahhah!
     
 
 
  
 

 29 risposte dal 6/2/2008, 12:45
 

Comments