AMORE VERO GAY ETERO

AMORE VERO GAY ETERO, una storia emblematica 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gayproject    Inviato il: 2/11/2008, 11:27 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 AMORE VERO GAY ETERO

Dopo la pubblicazione del post “Quando un gay si innamora di un etero” http://storiegay.spaces.live.com/blog/cns&...A!948.entry , il 30/10/2008 ho ricevuto da un lettore la seguente mail:
_______________

Ciao.... io non sono più un ragazzino.... ma mi sono perdutamente innamorato di un etero.... ma la cosa strana è che mi rende felice come non sono mai stato.
__________________

Ho risposto in data 31/10 con la seguente mail.
__________________

Ciao,
quello che mi dici non mi stupisce affatto. Anche a me è capitato di innamorarmi di un etero ed è stata una delle cose più belle della mia vita!
In questo link puoi trovare i post pubblicati su Progetto Gay relativi all’amore gay-etero, ma cercando nell’indice o nel motore di ricerca interno potrai trovare parecchie altre cose in proposito. Che possano esistere in alcuni casi (poco comuni) degli autentici rapporti d’amore gay-etero con una reciprocità affettiva profonda è un dato di fatto incontrovertibile. Si arriva al punto che per mantenere in vita il rapporto gay-etero il gay rinuncia a una vita tipicamente gay e l’etero a una vita tipicamente etero e si tratta di rinunce ampiamente compensate dalla intensità di un rapporto affettivo reciproco anche senza una reciprocità di interesse sessuale. Quando un rapporto del genere è accettato per quello che è, sono il primo a pensare che possa avere un valore enorme, ma spesso l’accettazione nasconde l’ipotesi che l’etero prima o poi si scopra gay e in quel caso, anche molto tardivamente, la frustrazione si fa sentire.

Proposta: Ti andrebbe di raccontare la tua storia ai lettori di Progetto Gay, ovviamente in modo anonimo e nel pieno rispetto della privacy?

Grazie in ogni caso per la tua mail. Un abbraccio.
GayProject
_____________

In data 1° Novembre ho ricevuto la seguente mail che pubblico. Ne ringrazio di cuore l’autore. Penso che l’argomento sia particolarmente importante e sia spesso sottovalutato. I rapporti d’amore tra un gay e un etero sono rari ma quando si realizzano, proprio per il fatto che nascono contro le previsioni e gli atteggiamenti comuni, hanno un’intensità e una reciprocità affettiva che è raro trovare anche tra due gay.
_________________

La mia storia?

ho 30 anni ed ho sempre saputo di essere gay ma non o mai voluto andare avanti per questa strada...Per questo sono stato con ragazze e mi sono anche innamorato di una ragazza con la quale sono stato 2 anni.

Non ho mai rinnegato il mio lato gay...so di esserlo e lo ho accettato.

Alla fine però mi accorgevo che il rapporto con lei era solamente una forzatura ed ho deciso di rompere...non avrei potuto darle la felicità che voleva.

Un giorno, eravamo fuori città per un week end ed un mio amico mi presenta questo ragazzo. Lo ho trovato subito simpatico ma niente di più ...per me non l'avrei neanche più ricercato al ritorno a casa. Mi chiede il numero di tel. e il contatto di msn. Da li si è inserito sempre di più nel mio gruppo anche se io non lo cercavo mai. Lui mi chiamava per uscire ...per sapere dove eravamo. La cosa mi sembrava strana perché è più giovane di me di 5 anni , è un bellissimo ragazzo ed ha un sacco di amici....Credetemi!...ha fatto di tutto per conquistare la mia amicizia ed io inizialmente lo evitavo anche.

Poi le giornate insieme diventano sempre più belle...le sue chiamate durante la giornata mi mettevano di buon umore...mi interessava qualsiasi cosa di lui...anche il racconto più banale....Piano piano me ne sono innamorato alla follia.

Mi chiama 3 volte il giorno...ci vediamo tutti i giorni...mi fa anche delle sorprese inaspettate presentandosi in posti dove non pensavo mai di trovarlo col solo intento di sorprendermi....

Io per natura amo stare con molta gente e sono molto cercato..e lui spesso nonostante il gruppo tende a isolarmi dal resto dicendo che stiamo bene solo noi...che non si accorge neanche degli altri quando è con me...Mi adora e lo dice di continuo.

Adesso sono passati due anni e la cosa non ha mai perso di intensità...anzi...siamo una cosa sola...non esisto senza di lui e viceversa.

In questo periodo è stato anche fidanzato con una ragazza ma non si è dimenticato di me...anzi....stava piu con me che con lei...e questo è servito a non farmi soffrire per il suo fidanzamento.

Non abbiamo mai litigato...neanche una volta...ridiamo e parliamo di tutto...e la cosa ci rende felici entrambi.

So per certo che non è gay....anche se ogni tanto con me ha avuto atteggiamenti equivoci....ma ho paura a parlagli...vorrei che fosse lui eventualmente ad aprirsi...anche perché non sento l'esigenza in quanto mi dà tutta la felicità che ho sempre desiderato.

Ciao


 
     
 
 
  
 
 4k4  Inviato il: 2/11/2008, 12:54 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 130


Stato: 


 
 L'autore della lettera sembra sinceramente felice della sua situazione, sembra di poter percepire gioia dalle righe che scrive!

Però ci sono due punti che in realtà mi hanno lasciato un poco perplesso:
- come mai il suo amico si è fidanzato con un'altra ragazza?
- alla fine viene espresso il dubbio sull'identità sessuale del suo amico...

Non lo so, forse parlo così perché anche a me è capitato di innamorarmi di un mio grandissimo amico, a cui l'ho anche confidato. Lui mi vuole tantissimo bene, ma la nostra grandissima amicizia, anche se molto speciale, penso resterà sempre come contorno alla nostra vita. A me va bene così e sono felicissimo di questo.
Sarà quindi per la mia personale esperienza che sono un po' portato a temere che l'autore stia sublimando tutto il suo amore nei confronti del suo amico, che non sta facendo però altrettanto, dal momento che si è fidanzato con un'altra ragazza!

Non so se mi spiego...

Penso che il loro rapporto possa essere importantissimo, ma non vorrei che venisse visto nel modo sbagliato dall'autore della lettera... Se il rapporto non è visto da entrambi nella dimensione giusta, si rischia di finire fuori rotta... o rovinare una cosa che può essere bellissima solamente per essersi fatti qualche illusione di troppo...

 
      
 
 
  
 
 editore  Inviato il: 2/11/2008, 19:56 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 60


Stato: 


 
 Insomma che ci possa essere amicizia molto profonda tra etero e gay anche quando la natura dei sentimento dell'uno è stata esternata mi sembra possibile, ma parlare di amore mi sembra irrealistico. Forse non troppo terra terra, come si dice, ma non ci credo all'amore sesso, o almeno senza un desiderio sessuale che prima o poi affiori, perché è naturale, perché così è nell'origine naturale dell'amore quella di finalizzare come sentimento alla procreazione, e nei nostri tempi, data l'emancipazione dell'uomo alle logiche naturali, alla sessualità.
D'altra parte se i comportamenti dell'amico sono reali, e non sono dettati dalla voglia della persona di trovare indizi laddove non ci sono: chiamate frequenti e giornalieri, incontri inaspettati palesemente voluti, cercare l'isolamento di coppia dal gruppo, continuare a frequentare assiduamente l'amico anche se fidanzati; sono tutti comportamenti sintomo di un qualcosa in più oltre un'ordinaria amicizia, anche di una vera amicizia, c'è quasi un eccesso di interessamento.
Potrebbe anche darsi che l'amico abbia una bisessualità latente di cui ancora non si sia reso conto, cioè si sente in un qualche modo legato, senza capire che questo legame è in realtà qualcosa in più, dopotutto sono tantissimo i ragazzi che nelle prime battute intendono il loro forte interesse per l'amico come per una forte amicizia
     
 
 
  
 
 cugimio  Inviato il: 3/11/2008, 09:27 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 4


Stato: 


 
 Ciao a tutti,
sono l'autore del messaggio....io non sò bene cosa sia questo nostro rapporto... ma vi garantisco che non sono io a vedere cose che non ci sono.
Io per esperienze passate sono molto diffidente per queste cose....mi era già capitato di innamorarmi di un amico quando ero alle superiore...e mi rendevo benissimo conto che mi stavo annullando per lui...adesso siamo ancora amici ma nel periodo dell'innomaromanto è stato un incubo per me.
Adesso sono già passati 2 anni ed ogni giorno che passa mi rende sempre piu felice....le sue attenzioni sono numerose...forse molto di piu di quante ne io per lui.
Ho sempre paura di essere troppo entrante e quindi lascio sempre che sia lui a cercarmi....ma questo non è un problema dato che mi chiama 3 volte al giorno e riusciamo a stare al telefono 20 min. anche se magari ci eravamo visti 10 min prima.
Ho parlato di episodi strani perchè ultimamente sono successi...e sono reali...io non mi sono mai illuso in tutto questo tempo....sono semplicemente felice di come vanno le cose. Ad esempio in tutto questo tempo mi ha sempre abbraccaito di continuo....mi sempre dato baci amichevoli e detto frasi bellissime...ma non ho ci ho mai visto niente...questi 2 episodi mi hanno fatto pensare....e sono successi di recente...uno al rientro a casa una lotta seminudi fatta sul letto prima di andare a letto...dove sono partiti dei morsetti sul collo da parte sua...io ho fatto altrettanto ma tutto si è fermato li....
L'altro la settimana scorsa....dovevamo dormire insieme e con noi c'era un altro amico. Mentre questa 3 persona era in bagno mi guarda fisso negli occhi e mi dice...ora dovevamo essere solo noi...continuava a fissarmi e rideva...sono rimasto di sasso.Poi è entrato l'altro e non ne abbiamo piu parlato
Ciao a tutti
     
 
 
  
 
 4k4  Inviato il: 3/11/2008, 18:04 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 130


Stato: 


 
 CITAZIONEquesti 2 episodi mi hanno fatto pensare....e sono successi di recente...uno al rientro a casa una lotta seminudi fatta sul letto prima di andare a letto...dove sono partiti dei morsetti sul collo da parte sua...io ho fatto altrettanto ma tutto si è fermato li....
L'altro la settimana scorsa....dovevamo dormire insieme e con noi c'era un altro amico. Mentre questa 3 persona era in bagno mi guarda fisso negli occhi e mi dice...ora dovevamo essere solo noi...continuava a fissarmi e rideva...sono rimasto di sasso.Poi è entrato l'altro e non ne abbiamo piu parlato

Effettivamente è abbastanza strano 
      
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 5/11/2008, 10:51 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Grazie per il contributo cugimio,
beh, se devo essere sincero mi restano dei grossi dubbi: dici che è sicuramente etero... mh, certo un etero un po' anomalo, anche nel campo ristretto degli etero che possono voler bene a un gay, un etero che gioca un po' troppo con le categorie gay. E poi mi chiedo, data l'assoluta anomalia del suo comportamento, che di etero non ha poi troppo, se tu in effetti non nutra una vera speranza di sentirti dire da lui che è gay o di ricevere un gesto assolutamente esplicito. Penso che in effetti sia impossibile mettere da parte una speranza del genere.
     
 
 
  
 
 cugimio  Inviato il: 6/11/2008, 20:58 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 4


Stato: 


 
 Grazie per i consigli.
Sicuramente dentro di me c'è la speranza che lo sia...sarei ipocrita a dire di no.
Dico solo che non mi faccio troppe illusioni al riguardo e che al momento è l'ultima delle mie preoccupazioni tando mi rende felice questo rapporto.

Ciao
     
 
 
  
 

 6 risposte dal 2/11/2008, 11:27
 

Comments