OLTRE IL CONFINE

OLTRE IL CONFINE, gay o no, la vita è una sorpresa per tutti 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 Emma17    Inviato il: 29/4/2008, 14:34 
 

questa sono io


Gruppo: Utente
Messaggi: 64
Provenienza: Brescia


Stato: 


 
 Eh si, ma smettiamola di dire mondo gay e no, tematica gay e no. Diciamo mondo e basta, e sia finita li. E diciamo vista e basta.
Con tutte le complicazioni ,le contraddizioni, le sorprese.Gli sbagli, le testate contro il muro, i dubbi, le perplessità e le incertezze.
Ho scritto molte volte qui, spinta da una situazione, o dalla voglia di farlo per partecipare ad un qualcosa che si possa costruire insieme, e cioè ad uno scambio reciproco di opinioni di mondi, per dirla alla W.Wenders, "così vicini così lontani". A volte mi sento un pesce fuor d'acqua e non so dove collocare le mie parole, e allora le metto qui, anche se non sono attinenti al discorso non fa niente, anche se non parlo strettamente di una pagina di vita gay non gay, l'importante è esserci, dire qualcosa, partecipare.E poi le tematiche sono universali, non crediate di avere l'esclusiva...
Penso che nulla succeda mai per caso, e ancora una volta ho avuto la dimostrazione che il mio istinto e la mia essenza hanno visto giusto, poche le storie..si perchè noi tante volte ci raccontiamo storie, io sono la prima, ma la realtà, quella che l'istinto ci dice di vedere e seguire, non la consideriamo.Stiamo a contare tutti i problemi e tutte le varianti invece di cominciare a "s-ragionare" come sarebbe opportuno fare. Capisco che parlare così può sembrare semplicistico, ma non penso che il mondo vostro sia tutto un problema...lo è anche il nostro  . I problemi ci sono, i contrasti pure, ma se non si comincia a instaurare un dialogo senza remore, falsità (verso noi stessi) non se ne esce più.
Da tempo ero schiava di tanti pensieri, gesti e parole (diciamo che ho vissuto di omissioni), arrivavo qui, leggevo, comprendevo...poi è capitato che mi sono trovata a leggere e ho visto tutto in un altra ottica. Ho guardato e letto le parole, ciò che mi trasmettevano..ho preso nello stesso momento un attimo di respiro e mi sono staccata. Poi sono tornata e la sensazione che avevo è stata confermata.
Ragazzi, siamo tutti nella stessa barca.Cuccioli e Cucciole, se mi permettete. Ogni giorno ci svegliamo e andiamo al lavoro, pensiamo al nostro amore, leggiamo un giornale, facciamo le nostre considerazioni.Ci chiediamo se quello che abbiamo fatto quel giorno o quello prima è giusto, cosa possiamo fare o cambiare. E nel frattempo tutto scorre. Io questo prima non lo consideravo, vedevo solo i problemi e mi chiudevo in una sorta di compatimento. No. C'è tempo anche per quello, ma poi basta. Adesso ho lasciato andare tutto e ho aperto la testa e il cuore a tutto quello che di buono può arrivare. Cerco di vivere con coerenza, e ho deciso di non decidere più nulla se non quello che il buon senso e la vita di tutti i giorni richiede.
Un abbraccio forte, a tutti.
Barbara
      
 
 
  
 
 gayproject  Inviato il: 29/4/2008, 15:27 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Grazie Cucciola! Io non ti avevo sentito da tempo e mi ero un po' preoccupato ma ci sei!!! Ci sei eccome!!! e il fatto che tu sia qui non è solo una cosa graditissima ma ha un valore enorme... il mondo è davvero uno! Un abbraccio forte!
     
 
 
  
 

 1 risposte dal 29/4/2008, 14:34
 

Comments