SESSO GAY E PREVENZIONE

SESSO GAY E PREVENZIONE, LA PREVENZIONE DELL'AIDS E DELLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gayproject    Inviato il: 1/5/2008, 19:54 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 SESSO GAY E PREVENZIONE

Carissimi Ragazzi,
oggi in chat mi è capitato di venire a contatto con situazioni connesse alla sieropositività e all’AIDS. Confesso che mi sono sentito totalmente inadeguato, spiazzato come non mai. Sono abituato da sempre a parlare con ragazzi gay di tutte le età di tutte le possibili condizioni, studenti e ragazzi già in attività di lavoro, ragazzi che vivono come single o in coppia, ecc. ecc., ma, vi giuro che venire a contatto con i problemi della sieropositività mi ha messo in crisi. Avevo sempre cercato di rimuovere queste cose e di allontanarle in uno sfondo lontanissimo ma queste cose esistono e parlarne qui è un dovere assolutamente prioritario. L’AIDS esiste, la sieropositività esiste e la prevenzione è una cosa assolutamente fondamentale.

Voglio portare che mi legge a riflettere su un punto importantissimo: la prudenza nell’attività sessuale non è un di più ma è essenziale per evitare di correre rischi gravissimi la cui terribile concretezza purtroppo si percepisce spesso soltanto quando ci si trova di fronte alle conseguenza pesantissime della propria imprudenza.

L’uso del preservativo serve a proteggersi e a proteggere il nostro partner da eventuali rischi di cui potremmo non essere a conoscenza.

Il tradimento, nell’ambito di una coppia omosessuale (ma anche nell’ambito di una coppia eterosessuale) può portare alla diffusione dell’AIDS e può portare a distruggere la vita propria e la vita di colui che si ama. L’uso del PRESEVATIVO, pur non sicuro al 100%, abbassa nettamente il rischio. L’uso del preservativo nei rapporti sessuali è una garanzia irrinunciabile per la salute. Solo quando si ha una certezza reciproca assoluta, legata a una totale confidenza nel proprio partner e dopo aver fatto il test dell’HIV e delle più comuni malattie sessualmente trasmesse è pensabile avere rapporti non protetti.

Ragazzi! Cervello in testa e comportamenti responsabili vi possono mettere al riparo da rischi enormi.

Non insisterò mai abbastanza sul fatto che il sesso può essere una cosa meravigliosa ma, se fatto in modo irresponsabile, può essere l’origine di autentici disastri. Quindi: prudenza e sesso protetto! Non lo sto solo dicendo, lo sto strillando perché è una cosa troppo importante.

Non sono un medico, ad ogni buon fine riporto qui di seguito il link alla pagina del sito del Ministero della Salute concernente HIV e AIDS.


http://www.ministerosalute.it/hiv/hiv.jsp


Ragazzi, mi raccomando, cervello in testa!

Un abbraccio!
Il vostro GayProject
     
 
 
  
 
 Satrapo89  Inviato il: 2/5/2008, 17:04 
 

"Nessuno può farti sentire triste se tu non glielo permetti"


Gruppo: Utente
Messaggi: 18


Stato: 


 
 Concordo pienamente!! In merito a questa tematica in molti , sopratutto i giovani, tendono a dar scarsa importanza a questo problema poichè si pensa "tanto a me non succederà". A volte non basta chiedere: "Ehi, prima che facciamo sesso,,, dimmi se hai qualche problema di AIDS, malattie ecc.." beh non basta e come sempre meglio non fidarsi, sopratutto nei rapporti occasionali!!! Il sesso è bello e importante ma a volte la "voglia" porta a commettere "cazzate" di cui potremmo pentircene per tutta la vita!!! prudenza!
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 2/5/2008, 22:58 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Entrate in farmacia e alzate il collo:

una confezione di preservativi

uscite col collo alzato


non sapete quante lotte e quanto dolore per farli stare li dietro il bancone quei ca**i di preservativi!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 

 2 risposte dal 1/5/2008, 19:54
 

Comments