BELLEZZA E SESSO GAY

BELLEZZA E SESSO GAY, Un ragazzo gay brutto e il suo approccio alla sessualità 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gayproject    Inviato il: 7/8/2008, 20:54 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 BELLEZZA E SESSO GAY

Ciao Project,

mi sento molto strano a scriverti questa lettera, non ti conosco, ho solo letto un po’ (un bel po’) il forum. In genere diffido molto delle persone. Sono due giorni che ho la grandissima tentazione di mandarti una e-mail, l’ho scritta ma quando sto per fare il clic definitivo mi fermo. Ma adesso ho deciso, provo a fidarmi e te la mando qualunque cosa succeda (e poi non ho capito che cosa potrebbe succedere).

Facciamo che mi chiamo Marco (poi, se ci sentiamo, ti dico il nome vero, ma tutte le cose che hai scritto sulla privacy ma spingo ad essere prudentissimo, faccio male?) ho 25 anni, vivo in un paesetto della Lombardia, praticamente sotto le Alpi, un posto bello a livello naturale ma molto isolato, una frazione di poche case su una strada di montagna. Se non ci fosse internet io sarei tagliato fuori dal mondo. Adesso mi sento perfino in imbarazzo nell’andare avanti. Fino a 23 anni il sesso è stata la mia ossessione ma in un senso molto particolare, in pratica è stata la mia preoccupazione. Almeno quando andavo a scuola c’era l’ora di educazione fisica, poi all’università ho solo studiato e adesso proprio da pochissimo, ho finito anche la specialistica e ho avuto diverse offerte di lavoro tramite l’università e di questo vado molto fiero. In fondo queste cose mi hanno dato soddisfazioni grosse e penso me ne daranno ancora. Ma perché scrivo a Project? Per dirgli che sono tanto bravo e che mi sono laureato e che in fondo me ne sento orgoglioso? No, Project, il fatto è che dietro la scorza del ragazzo modello e di quello che non perde un colpo, c’è in realtà un mondo che fa pena. Dal punto di vista affettivo sono stato sempre solo, a casa mia, arrampicata sui monti, non ci viene nessuno, nel mio paese la gente è pochissima, pensa che ci sono10 negozi in tutto! E di ragazzi della mia età non ce ne sono proprio. Io amici non ne ho mai avuti, ho conosciuto dei ragazzi all’università ma li sentivo lontanissimi da me. Tu, poi, che vuol dire essere gay e essere solo lo puoi capire. I miei sono brava gente che sogna il figlio sposato e i nipotini. Quando mi sono laureato sono stati felicissimi e quando hanno visto che è arrivato anche il lavoro sembrava mi volessero dire che ormai era ora di mettere su famiglia. Da ottobre sarò a Milano per un master, oltre che per il lavoro, e almeno potrò stare lontano da casa. Che io possa trovare amici a Milano non mi sembra realistico, visto che non ne ho trovati fino adesso. E adesso vengo al capitolo dolente, quello del sesso. Nelle cose del sesso mi sento proprio un ragazzino, penso che un quindicenne ne sappia molto più di me. Non sono mai stato con un ragazzo e, quello che è paggio, credo che non sarò mai capace di stare con un ragazzo. È come se io avessi rimosso la sessualità, mi ci vorrebbe una specie di rieducazione. Forse mi sono ammazzato sui libri proprio per non pensare a me stesso. Già al liceo pensavo poco al sesso e molto allo studio, ma col sesso per i cinque anni dell’università c’è stato il black out totale o quasi. A casa mia non ho uno spazio mio dove posso stare da solo, la casa è piccolissima e la privacy non è mai esistita, anche farmi una sega è un problema (a 25 anni!), lo posso fare solo di notte con un minimo di comodità oppure la mattina quando faccio la doccia ma in questo caso devo fare molto in fretta. Quanto ai contatti con i ragazzi, non sono mai esistiti. Te l’ho detto, ho conosciuto dei ragazzi solo all’università ma, lo dico chiaro, non ho mai pensato che un ragazzo potesse innamorarsi di me e il motivo è semplice: io non sono un bel ragazzo. Il miglior commento che ho avuto su di me è stato: non hai nulla che non va! Cioè non sei proprio uno schifo, ma stai su quella strada. Ho quasi l’impressione che quando avvicino un ragazzo (non un ragazzo gay, perché di ragazzi gay non ne conosco), ma “avvicino” non nel senso che ci parlo, in chat o al telefono, perché a questo livello non c’è mai stato nessun problema, ma proprio quando mi avvicino fisicamente, quel ragazzo prova una specie si senso di repulsione nei miei confronti. Non so se la cosa è oggettiva, ma io l’avverto così. Saranno magari ragazzi etero, ma se sono ragazzi etero che repulsione potrebbero provare nei miei confronti? Tanto non ci sarebbe nessun rischio di contatto fisico, ma l’impressione è che non piaccio comunque. E se poi si trattasse di un ragazzo gay? Non bisogna essere ipocriti, un ragazzo bello fa presto a trovare quelli che si innamorano di lui, uno come me non ne trova e basta. All’università c’è un ragazzo bellissimo e gli vanno tutti dietro, ragazze, ragazzi e pure i professori, e ovviamente anche io, ma tanto quello non mi guarderà mai, quello ha solo il problema della scelta. Project, tu mi dirai che magari tutto questo con la sessualità c’entra poco e invece, secondo me, c’entra moltissimo. Ma io che me le faccio a fare le seghe su un bel ragazzo che non mi guarderà mai? Un anno fa avevo la fissazione della ginnastica da camera, almeno per irrobustirmi un po’, avevo pure comprato gli estensori e i pesi. Lavoravo come un matto ma non si vedeva nulla. Lo stesso il look. Prima vestivo sempre nello stesso modo, adesso no, sono un po’ più sciolto, ma al massimo guardano il vestito, mica me! Certe volte sul fatto di essere brutto ci faccio pure gli incubi, sogno di stare vicino a un ragazzo che mi parla, poi io gli pendo la mano e lui si ritrae schifato e mi lascia da solo sulla panchina e io mi metto a piangere. Project, non ti scandalizzare di quello che ti dirò adesso, c’è una sola cosa in cui non mi sentirei proprio in imbarazzo: il mio sesso, quello, onestamente, credo che sia di prima categoria (mi vergogno un po’ a dire una cosa del genere ma non la cancello perché è vero. Ma tanto che ci faccio? Uno che vuole stare con te ti valuta dalla bellezza in generale e, se quella non soddisfa, al sesso non ci arriverà mai. Quindi, mi trovo come ad avere un’arma segreta che tanto non potrò mai adoperare. Mi piacerebbe eccome avere un ragazzo vicino e non è solo una storia di sesso, mi piacerebbe essere in due con lui in ogni cosa: nelle coccole, nelle preoccupazioni, nell’essere felici insieme e ovviamente anche nel sesso. Sto tanto a fantasticare su queste cose, cerco di immaginarmele nei minimi dettagli, quello che farei per farlo stare bene, le sensazioni che si provano a fare i progetti insieme, il modo come fargli capire che ho voglia di fare l’amore con lui. Ma alla fine a che serve fissarsi con queste fantasie? Se sei bello c’è pure qualche possibilità che diventino reali, ma se sei brutto come me lo sai benissimo che tanto non andrai da nessuna parte e che nessuno ti desidererà mai. Project, i ragazzi brutti che conosci tu hanno fatto tutti la fine miserevole che ho fatto io? In pratica sono forzato a sublimare la sessualità studiando, perché, diciamocelo chiaro, una sega fatta pensando a un ragazzo con l’idea che prima o poi sarà il tuo ragazzo è una cosa, ma fatta con l’idea nettissima che tanto a te non ti guarderà nemmeno è proprio un’altra cosa ed è pure deprimente. Insomma, io mi masturbo poco perché so benissimo che “fantasie sono e fantasie resteranno”. Project tu hai scritto che le fantasie masturbatorie servono a strutturare la sessualità, ma io che la strutturo a fare? Per arrivare alla conclusione che in testa c’è già tutta la commedia ma che tanto l’attore è sempre uno solo? Un po’ farei il bis della storia del pene, c’è, e pure di prima categoria, ma tanto non serve a niente! Io sono brutto soprattutto di faccia. Sono arrivato a pensare seriamente di farmi una plastica, l’ho detto a mia madre e mi ha guardato come se stessi scherzando, per lei sono “bellissimo”. A Napoli si dice: “pure ‘o scarrafone (scarafaggio) è bello a mamma sua!” Io ci sto scherzando sopra ma per me è un problema grossissimo. Ho letto di tutti i ragazzi che hanno il problema di essere gay e di farsi accettare, ma io sto molto più indietro di questo livello. Certe volte penso che in fondo una ragazza la troverei (forse) ma non è il mio genere! Quindi resterò “solo” a vita. Project, ma quando eri giovane, eri bello? Che domanda stupida! Eppure uno come me le grandi aziende se lo contendono! Quando sento qualche ragazzo che mi parla della paura dell’aids con molta partecipazione mi viene da sorridere e quello mi dice: “Ma che ti credi? Queste cose possono capitare pure a te!” E invece a me non possono capitare!

Project, faccio pena? Dai dillo senza ipocrisia! Ultima cosa e poi ti saluto. Questa è una domanda! Siccome da ottobre lavorerò a Milano, che faccio? Mi ci iscrivo a una palestra o meglio a una piscina? Questa tentazione ce l’ho, e poi, dai, io almeno lì sono sicuro di non sfigurare!

Scherzi a parte (ma non sono scherzi!) mi piacerebbe fare due chiacchiere con te, naturalmente se ti va. A dire la verità mi piacerebbe parlare con te faccia a
faccia e forse mi sentirei meno imbarazzato, ma tanto non sarà possibile (anche se io un viaggetto dalle parti tue me lo farei) e allora mi accontento della chat, per il momento. Non ti rompo più. Mi puoi rispondere allo stesso indirizzo.

Ciao Project

Fabio

 
     
 
 
  
 
 d.melanogaster  Inviato il: 7/8/2008, 23:34 
 

G: [...] Oggi 10 Gennaio 1610 l'umanità scrive nel suo diario: abolito il cielo!


Gruppo: Utente
Messaggi: 50
Provenienza: the northwest passage to the sea


Stato: 


 
 L'unica cosa che mi viene in mente di dire è che non sei solo tu a vivere questo genere di cose. E' una storia che mi sembra di conoscere fin troppo bene per averla vissuta anch'io... e la causa non è di certo lo sperduto paesino di montagna, perchè le stesse identiche cose possono avvenire anche nel centro di una grande città. In fondo, per qualche particolare motivo che mi resta da capire, i miei "amici" si stancavano abbastanza presto di esserlo e quindi, tagliato fuori dal mondo, studiare rimaneva forse l'unica cosa in grado di fornire un qualche genere di soddisfazione.
Per quanto riguarda il soggetto di questa lettera, che è la bellezza... non lo so, io non ho mai pensato che potesse essere la causa di tutto quanto, non che mi ritenga particolarmente bello, solo non la considero una spiegazione accettabile perchè credo che non esista una bellezza assoluta, ma che a ognuno possano piacere aspetti differenti. E mi convinco di questo quando mi accorgo di trovare brutti oppure insignificanti persone che ad altri appaiono bellissime. E viceversa.
Ciao
Per Aspera, Ad Astra
     
 
 
  
 
 editore  Inviato il: 8/8/2008, 09:24 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 60


Stato: 


 
 Il problema è un altro: quando una persona di convince di qualcosa (in questo caso la propria bruttezza), si comporterà come se tale cosa fosse per forza vera, e vedrà nel mondo tutto in modo che si consolidi questa sua credenza, per cui se una persona una volta mi tratta male perché ha dei problemi suoi, è perché io sto antipatico al mondo intero.
Consiglierei a Marco non solo di iscriversi in palestra, ma non con l'intento di incontrare ragazzi o per voyeurismo (non ho mai capito perché la palestra debba portare a questo) ma per scolpirsi un po' e trovare un po' di autostima, e poi forse di andare anche da uno psicologo per cercare di rompere questa sua visione distorta di sé e del mondo
     
 
 
  
 
 Jek70  Inviato il: 8/8/2008, 14:02 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 149


Stato: 


 
 Non credo tu sia brutto come dici. Forse ti vedi tu così perchè in questo momento hai il morale sotto le scarpe.
(Mamma mia da che pulpito esce la predica  ).

Comunque quando troverai la persona giusta che s'innamorarà di te, di certo non lo farà per il tuo aspetto fisico. Si è vero che quello potrebbe essere un buon biglietto da visita. Ma certo è che poi, ci deve essere molto di più dietro. Una relazione non sta in piedi solo sull'aspetto fisico. Se così fosse, il David di Michelangelo avrebbe la fila che gli fa la corte.

La palestra sicuramente è una buona cosa ma non viverla come una forma narcisistica ma solo per un tuo benessere fisico.

E non pensare più di essere brutto. Va Beh! Non sarai un ragazzo copertina ma che vuol dire? E poi questa mania dei muscoli, ma che è 'sta roba?

Talvolta certi tipi sono talmente scolpiti da fare senso. L'uomo è bello uomo e non pupazzo.

Mostra il tuo cervello, la vera bellezza è lì e vedrai che ne spiazzerai parecchi. 
     
 
 
  
 
 Grifter7  Inviato il: 8/8/2008, 15:50 
 
Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 13


Stato: 


 
 Io credo che tu sia o possa apparir brutto perchè innanzitutto ti senti così.
La bellezza non è sempre un dato oggettivo, anzi ognuno ha il suo publico secondo me, però se ti senti tu stesso in questo modo avrai più possibilità di trasmettere questa sensazione agli altri.
Forse avresti bisogno di andar in palestra e da uno psicologo x aiutare un po' l'autostima ma, ancora di più, DEVI lanciarti e stare in mezzo alla gente.
Certe fissazioni vengono distorte e ingigantite x la mancanza di confronto reale e approvazione altrui, sono sicuro che una volta uscito dal tuo guscio la situazione non potrà che migliorare e anche di molto.
E poi scusa, xchè non dovresti farti degli amici a Milano?
Pensaci.
Un saluto
     
 
 
  
 
 back2back  Inviato il: 9/8/2008, 10:11 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 80
Provenienza: Padova


Stato: 


 
 Cerchiamo di essere meno ipocriti  !! Non ce la si può raccontare: ci sono oggettivamente i belli, i carini, gli insignificanti e ci sono pure i brutti e i veramente brutti quelli per dire che lo sono pure soggettivamente, che semplicemente non piacciono a nessuno!! Non è una colpa esserlo ma si sa la natura è crudele e raccontarsi le favolette è da stupidi  . C'è anche il brutto che piace, ma in genere dietro ci sta una personalità carismatica non comune. Ci sono pure ragazzi belli o carini o normali che possono non piacere più di tanto a qualcuno ma a qualcun altro piaceranno senz'altro!Ma è indubbio che ci sono persone che proprio non piacciono fisicamente. Prendetelo come un dato di fatto che non si può far sparire. E un altro dato di fatto è che tutti spontaneamente cerchiamo le cose che ci piacciono. Il famoso l'importante è essere belli dentro è un pò lo zuccherino, e a volte può però suonare falso e offensivo a molte di quelle persone a cui viene detto   . Tra l’altro essere gay brutti è molto più dura che essere degli etero brutti, le chance si assottigliano parecchio, chi lo può negare?
Certo un brutto può avere quanti amici vuole e menarsela con la bruttezza per giustificare ogni mancanza o altro difetto non ha senso. Così come viversi "da brutto" e per questo darsi alla sciatteria globale ... E lasciamelo dire il discorso sull’avere “però” un bell’uccello è piuttosto squallido e fa tanto ma tanto del tipico modo peggiore di essere finocchi.


Ora sarebbe interessante avere il parere al riguardo da parte di uno che è davvero troppo bello e pure gran figo! Ma al momento è fuori sede ….. aspetteremo!
L'assenso generale e la mancanza di spirito critico non sono compatibili con la democrazia.
     
 
 
  
 
 Jek70  Inviato il: 9/8/2008, 10:38 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 149


Stato: 


 
 Tutto vero quello che dici, non lo si può negare. Ma è anche vero che l'amore è cieco, e se trovi la persona giusta non credo si limiti a guardare quello che c'è per fuori. Il problema vero è trovarla e i belli forse da questo punto di vista hanno più possibilità di scelta, ma non credo sia solo una loro esclusiva.
     
 
 
  
 
 back2back  Inviato il: 9/8/2008, 14:44 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 80
Provenienza: Padova


Stato: 


 
 Anche i belli devono avere qualcosa dentro sia chiaro sennò diventano solo qualche buona scopata  , ma il detto "l'amore è cieco" è una altra banalità per inzuccherare la pillola. Ma poi tu pensi che ai brutti possano piacere i brutti??? Che stiano a guardare dentro alle persone fregandosene dell'attrazione fisica?? Col ca**o!!
Tutti cercano solo qualcuno che gli piaccia e certe persone non piacciono mai a nessuno!
L'assenso generale e la mancanza di spirito critico non sono compatibili con la democrazia.
     
 
 
  
 
 Jek70  Inviato il: 9/8/2008, 14:56 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 149


Stato: 


 
 Ma è anche vero il detto "E' bello quel che piace" quello che può essere brutto per te potrebbe piacere a me e viceversa. La mente umana è bella perchè è varia. Troppo spesso si mettono dei picchetti su cosa è bello e cosa è brutto.
     
 
 
  
 
 +oo  Inviato il: 9/8/2008, 20:03 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 36


Stato: 


 
 Il mio detto preferito è

"Non è bello ciò che è bello, ma che bello che bello che bello"
Nino Frassica

comunque scherzi a parte sono d'accordo con Grifter7, a volte ci sentiamo molto a disagio per qualcosa e purtroppo così facendo ingigantiamo ancora di più il problema

 
     
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 10/8/2008, 00:59 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 189
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 Beh, dire che la bellezza non conta niente è pazzesco, conta eccome, non c'è niente da fare, ma dalle esperirenze che ho io vedo che anche i brutti possono trovare una persona speciale, con l'atteggiamento giusto e un pizzico di fortuna in più. Una mia carissima amica ha 30 kg di troppo e sarebbe brutta anche se fosse magra, ma ha un carisma e un'intelligenza che -se non la conoscessi troppo bene- rischierei di innamorarmene pure io. Fa letteralmente strage di cuori perché vede gli uomini proncipalmente come un passatempo, salvo casi eccezionali. Non per niente, fa molto, molto più sesso di me, che ora sto a secco. Un mio amico è orrendo e ha da poco trovato una ragazza davvero molto carina. Fosse stato bello (e più furbo) ne avrebbe avute molte altre prima, ma fa poi così tanta differenza? Certo, loro sono etero, ma non c'è motivo di pensare che tra i gay sia davvero diverso, se non che le possibilità sono assottigliate come percentuale. Che poi non è neanche così grande il problema, perché un incontro tra due gay è comunque "più pesante" di un incontro tra un ragazzo e una ragazza qualsiasi, nel senso che è più facilmente vissuto come un'occasione per un qualcosa. Ciò che ci differenzia dagli etero è solo il contesto in cui ci dobbiamo inserire, secondo me. Il tuo atteggiamento lo trovo autodistruttivo. Se non sei bello, sai che parti in difficoltà, quindi dovrai metterci ancora più energia e determinazione per ottenere ciò che vuoi, la rassegnazione di sicuro non paga! Quanto al pisello... conoscendo "il giro", se cerchi davvero qualcosa di serio, meglio che non punti così tanto su quello, io uno che vanta più qualità inferiori che interiori tendenzialmente lo eviterei. Se poi trovo uno che ha un affare "di un certo livello", tanto meglio!
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 piccololords  Inviato il: 10/8/2008, 09:26 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 5


Stato: 


 
  ciao a tutti per una toccata e fuga da piccololords,ragazzi vogliamoci un po più bene,ognuno è com'è ! Ma
poi se è pur vero che la realtà è innegabile,e nella vita conta parecchio la fortuna,ricordiamoci che madre natura
qualcosa ci da,e qualcosa ci toglie,se fatichiamo a piacersi a noi stessi,hai voglia..........quanti sono carini,e appena aprono bocca apriti cielo !
scusate devo scappare,a presto,un'abbraccio a tutti

a presto
     
 
 
  
 
 Grifter7  Inviato il: 10/8/2008, 17:46 
 
Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 13


Stato: 


 
 Il mio discorso comunque non voleva essere ipocrita ma piuttosto realista.
E' ovvio che uno brutto brutto (perchè si, a volte può capitare che ciò sia un dato oggettivo) avrà più difficoltà a trovare un partner o degli amici, ma è altrettanto vero che se costui non tira fuori un po' di palle, carisma e iniziativa non avrà grossissime speranza di farcela!
E' una cazzata dire che la bellezza non conta, ma se non hai nemmeno carattere e un briciolo di carisma non vai proprio da nessuna parte.
     
 
 
  
 
 piccololords  Inviato il: 10/8/2008, 18:16 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 5


Stato: 


 
 ciao a tutti,concordo grifter7,come stai yek70,sto provando per la prima volta skype,ma vi seguo,son appena entrato
     
 
 
  
 
 Figaro87  Inviato il: 11/8/2008, 22:00 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 53


Stato: 


 
 Scusate un pochettino.... è una cazzata dire che la bellezza non conta... va bene, sono d'accordo..... ma mettiamoci un altro quesito: COSA E' LA BELLEZZA? ..... ammetto che da un punto di vista puramente estetico la vista di una persona può risultare più gradevole di quella di un'altra persona..... ma si tratta di un qualcosa di superficiale per quanto mi riguarda...... perchè la BELLEZZA....ma cosa è la bellezza??? Siamo certi di saperlo?..... Secondo me la bellezza è quella che vedi tu, con i tuoi occhi quando guardi qualcun'altro... è una cosa soggettiva, non oggettiva..... non può essere oggettiva.... certo, si può essere d'accordo con qualcuno sul fatto che qualcuno sia bello, che sia un bel tipo, un bel ragazzo caspita.... uno tipo solo bono....tutto quello che si vuole!! ...ma poi la vera bellezza.... passa per i tuoi occhi secondo me....per cui carissimo, non convincerti del fatto che nessuno ti vedrà mai bello...perchè questo non lo sai!!!!!!!!!!!!! che ne sai tu cosa è la bellezza per un'altro??? conosci tutti gli altri??? ...... e poi come ha fatto notare giò qualcun altro..... ci sono tanti aspetti che contano tanto...il modo in cui una persona si pone nei confronti degli altri, quello che tira fuori da se stesso, perchè credo che abbiamo tutti molto da tirare fuori da noi stessi, e molto di bello.... la bellezza è una cosa soggettiva! Prima o poi, se ti trovi in situazioni di relazioni umane vere, capiterà che qualcuno ti veda bello!!! contano troppe cose.... nessuno sa quante credo, e poi dipende dalla situazione in cui il tutto accade...e forse tante altre cose.... per cui, ti direi di guardarti allo specchio e vedere che sei tu, non che sei brutto! anzi, semmai guardati e trova tutte le cose belle di te, che se vuoi ti puoi anche piacere!!! sai alle volte capita anche a me di pensare: non sono un bel ragazzo, e per questo non sono voluto... in fondo sono brutto, o se non sono brutto non sono neanche bello... ho un fisico stecchito...una faccia qualunque.... non sono per niente bono.... e chi mi vuole???....ma poi subito dopo mi rendo conto che nella vita non è così! ..e a quanti di noi capita di vedere delle coppie e pensare: ma come ha fatto quella a mettersi con uno così brutto? o viceversa..... si ti viene da pensarlo a volte..... ma se ci pensi bene ti accorgi che sono solo ragionamenti superficiali, puramente superficiali!!! Guardati allo specchio e cerca di piacerti!!!
un abbraccio!!!
     
 
 
  
 Grifter7  Inviato il: 12/8/2008, 16:33 
 
Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 13


Stato: 


 
 L'intero insieme dei vari elementi conta, è ovvio comunque che a primo impatto (x quanto superficiale) è l'esteriorità a colpire...
e non parlo dell'aspetto fisico ma anche di cose come il portamento,la gestualità e l'espressività
     
 
 
  
 
 Figaro87  Inviato il: 13/8/2008, 11:14 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 53


Stato: 


 
 si è vero...anche la gestualità, il portamento e l'espressività contano molto....
     
 
 
  
 
 editore  Inviato il: 13/8/2008, 15:10 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 60


Stato: 


 
 Io vedo degli etero brutti che pure hanno la fidanzata (non figa ovviamente), ora non mi pare che ci sian nel mondo gay un qualcosa che assolutamente osti a due brutti di incontrarsi, anche perché spesso quel che fa mettere insieme le persone (anche gli etero), non è sempre l'attrazione fisica, ma la paura della solitudine, e spesso ci si abitua anche a farsi piacere ciò che prima non veniva manco considerato.
Se quindi un gay "brutto" non troverà un gay bello, prima o poi se non vuole star solo si accontenterà di andare con un altro "brutto", siccome i gay "belli" non se lo fileranno; e non di temi che è una cosa squallida, perché la maggior parte dei rapporti, anche tra gli etero, sono di questo tipo.
     
 
 
  
 
 Jek70  Inviato il: 13/8/2008, 15:14 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 149


Stato: 


 
 Vero editore e di solito, anche fra gli etero, sono le coppie che resistono di più, perchè riescono a vedere veramente la persona che hanno davanti, senza abbagli.
     
 
 
  
 
 Asimo  Inviato il: 18/8/2008, 21:48 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 57


Stato: 


 
 Se sei bello ti tirano le pietre,
Se sei brutto ti tirano le pietre,
Qualunque cosa fai,
Dovunque te ne andrai,
Tante pietre in faccia prenderai...

E' una vecchia canzone, dei tempi dei miei genitori... faceva più o meno così... ed è vera, lo so per esperienza diretta (e non sono l'unico!) quindi è inutile dare la colpa al tuo aspetto, che poi magari sei bellissimo (o almeno passabile, dài!!) e neanche te n'eri accorto tanto eri impegnato a pensare di esser brutto... cerca di "tirar fuori un po' di palle, carisma, e iniziativa" e vedrai come ti cambia la vita!! (da che pulpito viene la predica, poi è meglio non indagare, ma non sarai mica cosi brutto come lasci intendere tu! pensa che io ho sempre pensato di esser brutto e poi, qualche giorno fa, mio padre ha sentito due ragazze di quelle tutte in tiro, le classiche superfighe, insomma, che dicevano che ero "figo"!! (peccato che erano ragazze e non ragazzi, ma è già qualcosa, no?) quindi vedi che è meglio non fidarsi delle proprie impressioni e lasciar decidere agli altri?

In bocca al lupo per tutto!! 
     
 
 
  
 
 devid_82  Inviato il: 19/8/2008, 11:35 
 

Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 10


Stato: 


 
 caro marco.. abbiamo la stessa età.. e penso gli stessi problemi... oddio.. no.. dai.. non sono problemi... il progettista lo sa.. fino a pochi mesi.. forse un anno ero anche io come te.. nella stessa situazione..
vedevo tutto nero... e mi sentivo senza futuro...
poi anche il solo fatto di guardarmi allo specchio come hai iniziato a fare te.. mi ha aiutato a rialzarmi..
io cattolicissimo ragazzo educatore da oratorio.. mi sono scoperto gay.. pensa ai miei sensi di colpa.
non c'era giorno in cui diventavano spade nel mio cuore e soffrivo.. e ho sofferto TANTO.
risali la vetta.. fai la salita.. suda! ma appena arrivi in alto.. goditi il panorama.
non sei solo.
project ha il mio contatto.. se desideri fare due chiacchere io ci sono.

ps: ottimo il consiglio della palestra.. io nuoto.. e i pensieri trovano tutto un altra dimensione se trovi la tua dimensione persale...

un abbraccio..
davide 
      
 
 
  
 
 d.melanogaster  Inviato il: 19/8/2008, 21:01 
 

G: [...] Oggi 10 Gennaio 1610 l'umanità scrive nel suo diario: abolito il cielo!


Gruppo: Utente
Messaggi: 50
Provenienza: the northwest passage to the sea


Stato: 


 
 QUOTEe non di temi che è una cosa squallida, perché la maggior parte dei rapporti, anche tra gli etero, sono di questo tipo.

sì che è una cosa squallida, almeno per me;
se avessi paura della solitudine cercherei degli amici, oppure cercherei un cane o un gatto o un criceto o un canarino o un pesce rosso o una pulce, non un essere umano che, globalmente, non mi piace sperando-che-col-tempo-mi-piaccia-di-più o peggio ancora cercando di farmelo piacere perchè in fondo piuttosto che niente è meglio piuttosto: lo starei semplicemente ingannando.
Per Aspera, Ad Astra
     
 
 
  
 
 Coreute  Inviato il: 10/11/2008, 21:13 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 51


Stato: 


 
 La Bellezza salverà il mondo? Pensa che anche se tu ti consideri brutto tu puoi ancora apprezzare la bellezza del mondo e quella che trovi dentro te stesso. Se ami la bellezza finirai per divenire bello anche tu (finirai per assomigliare a ciò che ti piace). Nel frattempo consolati pensando che gran parte dell'arte moderna e contemporanea ha cercato di criticare ed andare oltre il modello della bellezza classica per trovare nuovi significati alla parola bello ed ampliando la nostra visuale di tale concetto cogliendo e vedendo il bello anche nell'inusuale, nello strano e persino nel cosiddetto brutto. Se è vero che non possiamo modificare alcune condizioni di partenza, il punto o lo stato da cui il destino o la divina provvidenza ha voluto dovessimo intraprendere la grande avventura chiamata Vita penso davvero che ognuno di noi sia unico ed irripetibile, frutto di un miracolo del caso o del Creatore e sia per ciò stesso un piccolo capolavoro che sicuramente avrà i suoi ammiratori anche se meno numerosi di quelli di chi è stato più fortunato dal punto di vista dell'aspetto fisico. Come ti hanno detto però se il tuo aspetto per te è un problema fai tutto ciò che è in tuo potere per migliorarlo ai tuoi occhi, perché sicuramente sei tu ad essere il giudice più severo di te stesso, a volte il tuo peggior nemico. Posso dirti che anch'io mi sono sempre reputato brutto ed anch'io ho subito molte delle tue vicissitudine, ma non mi sono mai perso d'animo e sono rimasto aperto all'insperato, alla meraviglia per tutto ciò che esiste e alla fede nell'abbondanza dell'universo (vuoi che da qualche parte non ci sia anche un tesoro riservato solo a te, solo a me come per tutti?): chissà che il mistero dell'esistenza non ci riservi prima o poi una bella sorpresa :-)
     
 
 
  
 

 22 risposte dal 7/8/2008, 20:54
 


 22 risposte dal 7/8/2008, 20:54
 

Comments