GAY AMANTI DELLA SOLITUDINE

GAY AMANTI DELLA SOLITUDINE, MEGLIO SOLI... 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gayproject    Inviato il: 31/3/2008, 23:50 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 GAY AMANTI DELLA SOLITUDINE

Beh, cerchiamo di capirci... gay, ok, va bene, ci mancherebbe, non rinnego niente, ma per me sono solo ricordi. Non so se vi ricordate quella frase di Pasolini: “Solo il vivere, solo l’amare conta, non l’avere amato, non l’aver vissuto...” Ormai per me la parola gay ha il sapore del passato, non si tratta più di un essere di ma di un essere stato. Un passato, un passato del quale non mi vergogno... e poi la vecchiaia, con tua buona pace, Project, non è vecchiaia gay o etero, è semplicemente vecchiaia, tu dici che i gay non hanno nemmeno famiglia, è vero, ma tu pensi che quelli che ce l’hanno si sentano così amati e benvoluti? No... credo proprio di no... a 20 anni qualcuno pensa che tra un ragazzo gay e uno etero ci sia differenza... ma nessuno pensa che tra un vecchio gay settantenne e il suo amico etero ci sia una differenza... ormai queste cose si sono perdute. A 70 anni si parla di medicine, di dolori, di malanni, non si parla d’amore... o forse sì, se lo volete chiamare così, ma è un’altra cosa. E poi un vecchio sente l’esigenza di essere solo, di non condividere tutto, di tenersi qualcosa stretto, di essere se stesso, di non confrontarsi ma di fare da sé i suoi sbagli, anche quelli madornali. A casa ho tolto tutti gli specchi, ne ho lasciati solo alcuni piccolissimi, anche in bagno, anzi specialmente in bagno, quando avevo 20 anni non mi sentivo bellissimo, ma il mio corpo nudo mi piaceva, era forte, aveva un futuro... adesso che c’è rimasto? Uno spettacolo di desolazione. Una volta mi hanno portato al mare per forza, poi mi dicono: “Non ti metti in costume?” Loro pensano che a 70 anni è come a 20... ma non è... Io gay... eh già... mi ci sono sentito sì, le ho fatte pure io le pazzie... un giorno le ho fatte pure io... ma oggi non uscirei da casa mia per niente al mondo, lì c’è il mio letto, la mia poltrona, i miei libri i miei dischi... il mio mondo è quello. Ci sto da solo, ci voglio stare da solo finché ne avrò la forza, ci sto bene da solo. Mi diceva un amico quarantenne che a suo giudizio potrei trovarmi un compagno... a me non veniva nemmeno da ridere, pensavo solo: “Ma questo in che mondo vive?” e mi rispondevo: “Vive in un mondo giovane!” Vive ancora nella prima metà del libro... ancora si preoccupa di chi saranno gli altri protagonisti, ancora non si chiede come andrà a finire. Gay... per me di sogni gay ce ne sono stati tantissimi, ma solo sogni. Sarà perché non ho mai realizzato nulla di gay... forse, non lo so, ma non mi sento nemmeno legato al mondo gay. Non è più il mio presente e forse non lo è stato nemmeno prima. Leggevo che se hai una fantasia gay sei gay... in questo senso lo sono, ma se per essere gay fosse necessario avere realizzato qualcosa di veramente gay, che ne so... una convivenza... una storia d’amore seria... beh, allora non sarei affatto gay. Vorrei dire a gianeuge che Eugenio ha scritto cose molto belle, lo devo riconoscere... ed ha fatto le sue scelte ma sono scelte che io non farei mai... a lui è andata bene, forse è stato fortunato, forse se lo è meritato, ma è comunque un’eccezione. Forse per fare scelte di quel genere bisogna amare veramente ma a me non è mai successo. Anche quando ho avuto in concreto la possibilità di fare un passo decisivo non l’ho mai fatto... e a distanza di tanti anni sono contento di non averlo fatto. Sono rimasto solo ma non sono legato a nessuno e sono contento di non dipendere da nessuno. I ragazzi ai quali avevo pensato in gioventù come possibili scelte di fondo della mia vita, adesso, in buona parte, non ci sono più, qualcuno c’è rimasto... ma adesso sono vecchi, andiamo d’accordo, parliamo tanto ma io una vita in comune con queste persone non la vorrei proprio. Tanti anni fa non vedevo l’ora di stare insieme con loro, ma adesso quando sto con loro, non vedo l’ora di tornare a casa mia, di mettermi in liberà, di stare finalmente un po’ solo. Io una storia d’amore non la concepirei mai come una fusione totale con un’altra persona, voglio i miei spazi liberi... anche in gioventù mi sarebbe piaciuto un rapporto serio... in cui ci si vede al massimo due volte alla settimana... Lo so che questo non è l’ideale della maggior parte dei ragazzi... ma io non sono un ragazzo e forse non lo sono mai stato.
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 1/4/2008, 11:10 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 My Webpage CARISSIMO GAYPROJECT, CAPISCO BENISSIMO IL TUO PUNTO DI VISTA! IO, NON HO , PURTROPPO , UNA STIMA DI ME STESSO TANTO ALTA , NON MI VEDO BELLO , ATTRAENTE , CON UN BEL FISICO ; LA PENSAVO COSI ANCHE QUANDO AVEVO 25 ANNI ED EVITAVO , COME DICI TU , DI ANDARE AL MARE E TOGLIERMI I CALZONI O LA CAMICIA , ANZI , CERCAVO DI ANDARE IN FERIE , D'ESTATE IN MONTAGNA , D'INVERNO AL MARE . AVEVO RISOLTO IL PROBLEMA! ANCHE IO AMO PASSARE IL MIO TEMPO A CASA MIA , LEGGENDO O ASCOLTANDO MUSICA , IN COMPLETA LIBERTA , PENSO CHE SIANO LE ESIGENZE DI TUTTE LE PERSONE NORMALI ! FREQUENTAVO GLI AMICI O LE AMICHE , PERO DOPO UN PERIODO LUNGO O BREVE CHE FOSSE , ANDAVO VOLENTIERI A CASA MIA . A 30 ANNI QUANDO HO INCONTRATO EUGENIO , LUI NE AVEVA 60 , ABBIAMO PROVATO A STARE INSIEME , LA COSA HA COMINCIATO A FUNZIONARE , NON E STATO FACILE , PERCHE OGNUNO DI NOI DUE AVEVA LE PROPRIE AMICIZIE , LE PROPRIE ESIGENZE , COMPRESA QUELLA , DI STARE SOLI , PER COLTIVARE OGNUNO PER PROPRIO CONTO LE PROPRIE PASSIONI . LOGICAMENTE SE IO ANDAVO A TEATRO LUI NON ANDAVA AL CINEMA ,PER RIPICCA , SI CERCAVA SEMPRE UNA VIA DI MEZZO , UNA COSA ERA SACRA PER NOI DUE , LA VOGLIA DI STARE SOLI OGNI TANTO , ANCHE SENZA FARE NULLA DI SPECIALE . ERA UN TIPO DI CONVIVENZA MOLTO SERENA E LIBERA . FORSE L'AMORE , DOPO UN PO DI TEMPO ANZICHE SCEMARE , COSA CHE TEMEVO , SI RAFFORZAVA , STAVAMO BENE INSIEME , TANTO CHE LA STORIA E ANDATA AVANTI 24 ANNI . SENZA SFORZO DA PARTE DI ENTRAMBI , C'ERA IL PROBLEMA DELL'ETA , MA COME TI DICEVO , TANTE VOLTE ERA PIU DI SPIRITO LUI DI ME ! IL PROBLEMA DEI FARMACI ESISTE A 50 ANNI COME A 80 , PURTROPPO SU UNA COSA HAI RAGIONE , QUANDO E FINITA MI SONO RITROVATO COMPLETAMETE SOLO E DISORIENTATO ! MA SONO COMUNQUE FELICE DI AVERE RICEVUTO DALLA VITA QUESTO MERAVIGLIOSO REGALO ! ORA DEVO SOLAMENTE SMETTERLA DI COMPIANGERMI , E DI AFFRONTARE LA VITA , QUESTA VOLTA DA SOLO , UN GRANDE AIUTO ME LO STAI DANDO TU E TUTTI GLI AMICI DEL FORUM ! GIANEUGE
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 1/4/2008, 20:13 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 eheh ora arriva il mio momento di tirare le orecchie, finalmente!
A me non importa se le tue ossa scricchiolano o scivolano nei perni....

Hai scritto cose un po inadeguate per la tua personalità.

1) Sei un uomo affascinante e senza grandi problemi estetici, credimi hai un look giovanile. Te li farei vedere io quelli che tu chiami vecchi.....(con tutto rispetto, adoro anche quelli son troppo simpatici )

2) Al mare non si va per far vedere gli addominali ma per godere le gioie della natura, e il mare è una!

3) Non è detto che tu debba per forza compartire tutto col mondo, puoi anche preferire la solitudine interiore, ciò non toglie che ti abbatti senza ragionare prima.

4) La Rita Levi Montalcini dovrebbe esserti da schiaffo morale, lei che diciamolo, è decrepita, ma che decrepita!!! Decrepita d'oro!! d'oro, che più giovanile non si può. E lei non direbbe che è brutta, o che non può più vivere a pieno, anche perchè se cosi fosse non starebbe in senato.

5) Tu non sei vecchio come dici, ma sei un tartarugone papozzo dolce che più arzillo non si può....

6) GLI SPECCHI????? ma che dici, ma spero tu non l'abbia fatto davvero, che ti togli gli specchi se sei molto carino, lo so  io se fossi uno specchio sarei felice di rispecchiarti!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 1/4/2008, 20:46 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 227


Stato: 


 
 Oh ma che avete capito.....!!!!!!!!! Mica è il nostro progettista che parla!!!! Mica ha 70 anni lui!!!
Ma in ogni caso concorderei in pieno con quello che pensa lo scoiattolo che sta al piano superiore ....
In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 2/4/2008, 13:58 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Eh ma io al progettista dovevo dirgliele quelle cose e in pubblico


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 

 4 risposte dal 31/3/2008, 23:50
 


 

Comments