GAY IN CUCINA

Gay in cucina 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gianeuge  Inviato il: 5/5/2008, 16:20 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Non so se può sembrare un'idea stramba , guardando la nostra quotidianità , una buona parte del tempo la si passa anche in cucina ! Tanti nostri amici non hanno questo problema , fortunatamente , la mamma provvede al pasto , tanti vivono soli , i più fortunati vivono con il loro compagno ed è una bellissima cosa potere preparare la cena per il proprio amico ! Quindi mi sono chiesto se , con il vostro permesso , ogni tanto , suggerire una qualche ricetta veloce ed appetitosa .Niente di impegnativo o complicato , aspetto un vostro parere ! Un abbraccio Gianni
     
 
 
  
 
 StevenL  Inviato il: 5/5/2008, 17:00 
 
Utente cancellato

 

 

 


 
 Beh a me piace cucinare tantissimo...mi piace molto inventare e creare nuove cose sopratutto con i primi...  mi viene più semplice e divertente!!!
 
   
 
 
  
 
 proyou  Inviato il: 5/5/2008, 17:40 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 137
Provenienza: FIRENZE


Stato: 


 
 Anche a me piace cucinare!  e poi lo devo fare spesso se no nessuno lo fa per me. Mia mamma poi ha sempre altro da fare!
Mi piacerebbe provare le tue ricette!! Già project me ne ha data una molto buona! 
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 5/5/2008, 23:18 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Se potessi addormentarmi e chiedere un desiderio al cielo chiederei di risvegliarmi in una casa nuova. Io e Proyou, mentre preparo la cena lui li sul divano a guardare la tv col giornale sotto braccio (l'unità ovvio)....

Se potessi, davvero SE....


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 5/5/2008, 23:37 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Facciamo così , Survived e Proyou , a leggere ed ascoltare musica sul divano , io in cucina vestito da Mamy a preparare una succulente cena ! UN abbraccio Gianni
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 5/5/2008, 23:41 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Che bellu, e poi magari gay project e frederic che arrivano suonando il campanello e con una torta gelato in un contenitore salva freddo....che bello, sarebbe la festa piu bella della mia vita!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 5/5/2008, 23:57 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Arriveremo a farla ! E cosa festeggeremo ? UN abbraccio Gianni
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 6/5/2008, 10:06 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Ora provo a sottoporvi una ricetta : Ingredienti : 2 salsicce , 200 grammi di stracchino , alcune fette di pane casereccio . Esecuzione : Pelare le salsicce , poi tritarle grossolanamente in una terrina , aggiungere lo stracchino e mescolare molto vigorosamente ! Spalmare il composto sulle fette di pane (State abbondanti ) . Infornare in forno caldo (circa 200 gradi ) per 15 minuti . Questi crostini devono essere appena rosati . Buon appetito Gianni
     
 
 
  
 
 Babiful17  Inviato il: 8/5/2008, 16:36 
 

Sono io


Gruppo: Utente
Messaggi: 36


Stato: 


 
 Adoro cucinare!In famiglia, tutti cuochi a livello professionale..sarà per quello che sono un piccolo botolo rotolante con occhiali? Mah. Bella questa sezione di cucina..posso anche io?Barbara
 
      
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 8/5/2008, 17:09 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Mettiti subito alla prova ! Spara qualche ricetta semplice e non troppo elaborata ! Evviva ! Gianni
     
 
 
  
 
 Babiful17  Inviato il: 8/5/2008, 17:51 
 

Sono io


Gruppo: Utente
Messaggi: 36


Stato: 


 
 Mia nonna la chiamava, in dialetto, "Panada". Si mangia le sere d'inverno. Piatto tipico delle valli montane in provicia di BS!

Ingredienti:
2 pane raffermo, latte-acqua q.b., 2-3 foglie di salvia, sale q.b
Esecuzione:
Prendere del pane raffermo , farlo macerare a fuoco lento in un poco di latte (in alternativa acqua). Durante l'operazione aggiungere delle foglie di salvia possibilmente fresca, e il sale quanto basta. Portare ad ebollizione, la zuppa deve restare densa.
In aggiunta, dipende dai gusti, aggiungere al tutto un composto di cipolle (si ottiene con lo stesso procedimento per il pane, o lasciandole cuocere al vapore se volete mantenere il pezzo intero).

p.s.: accompagnare con un buon bicchiere di vino rosso.
      
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 8/5/2008, 18:05 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Deve essere una zuppa gustosissima ! Niente formaggio sopra ? Vedi , anche il modo di cucinare o di apprezzare il cibo è un modo bellissimo per conoscerci meglio , e per essere meglio disposti verso gli altri ! Un abbraccio Gianni
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 8/5/2008, 22:15 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 100 grammi di autocritica
145 grammi di perdono
2 cucchiai di affetto
e una confezione di comprensione

 

avrete preparato una torta stupendamente squisita e ricercata nei migliori restaurant du monde, perchè??


beh, perchè non la cucina più nessuno!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 8/5/2008, 22:20 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Che bella Survy! Sei un Genio! ... ma lo sapevamo!
     
 
 
  
 
 Babiful17    Inviato il: 9/5/2008, 17:08 
 

Sono io


Gruppo: Utente
Messaggi: 36


Stato: 


 
 Intorno a me solo montagne. Non è una valle rinomata quella dove sto, ma è importante dal punto di vista storico per alcuni resti archeologici risalenti alla preistoria (le incisioni rupestri, sito Unesco). I boschi, anche quelli a qualche metro da casa mia, sono pieni di alberi di castagno...e le castagne qui le usiamo spesso, le mangiamo in diversi modi: facendole cuocere sul fuoco vivo, facendole bollire, facendone farina utilizzata poi per fare la pasta. Oggi però vi dico di un dolcetto (abbastanza famoso:Mont Blanc).

Ricetta per 4 persone (estremamente golose)
Ingredienti: Castagne (la quantità varia a seconda della qualità di castagna, diciamo che potete acquistare n°2-3 sacchetti preconfezionati da circa 250 gr); 1 pacchetto di cacao amaro di quello che si usa per guarnire tiramisù e altri dolci. Zucchero q,b.; panna montata fresca.

Esecuzione:
Pelare le castagne e farle bollire sino a che non diventano morbide (testare con forchetta!),dopodichè scolare, riporle su un ascigamano, asciugarle. A questo punto sistemare le castagne in un passaverdure e creare una sorta di purea. Si potrebbero frullare, ma è meglio se nella purea rimane qualche pezzo intero.
Al composto ottenuto aggiungere il cacao (iniziare con un paio di cucchiai da minestra) e lo zucchero; mischiare il tutto finchè il composto non si colora. Se volete una gradazione più scura e un sapore più forte aggiungere altro cacao.
Lasciare riposare il tutto in frigorifero per un paio d'ore circa. A parte, prima di servirlo, preparare della panna montata (oppure acquistarla già pronta, se volete dare effetti strani!). Preparare il composto come una piccola collinetta, sulla cui sommità metterete la panna montata.
Il piatto è pronto.
Da bere: le castagne si abbinano al vino rosso, meglio se leggermente aspro.

Ciao
Barbara
      
 
 
 gianeuge  Inviato il: 9/5/2008, 17:19 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Sono ingrassato un chilo , leggendo la ricetta ! Se ho capito bene , Eugenio ed io siamo venuti un paio di volte a vedere le incisioni rupestri vicino a dove abiti ! Un abbraccio Gianni
     
 
 
  
 
 Babiful17  Inviato il: 9/5/2008, 17:30 
 

Sono io


Gruppo: Utente
Messaggi: 36


Stato: 


 
 ah si? bei posticini, ma quando ci vivi da una vita, scapperesti volentieri..almeno per un pò!!!
      
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 9/5/2008, 17:41 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Bei posticini ! Forse un pò troppo fuori dal mondo , però sempre belli ! Gianni
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 9/5/2008, 20:47 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 228


Stato: 


 
 .. di ritorno dal rituale spritz ... che si sta diffondendo a macchia di leopardo ... sembra una cosa quasi pericolosa eheheh ... e pensando agli affetti della mia città mi sono detto ... ma a questo punto una ricetta dalla mia bellissima Trieste ci vuole!!!!

Per cui ... et voilà : Brodo con frittatine
150 gr di farina, 2 uova, 1/4 di latte, 50 gr di olio, sale, brodo di carne
Preparare la pastella con la farina, le uova ed il latte. 1 presa di sale. Il composto deve essere fluido. In una padella unta d'olio, preparare le frittatine facendole abbastanza sottili. Si avvolgono, si tagliano a listarelle sottili e poi si versano nel brodo caldo con una spruzzata di formaggio.


In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 back2back  Inviato il: 9/5/2008, 21:38 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 80
Provenienza: Padova


Stato: 


 
 Ehi  bel Triestino ma io a questo punto voglio la ricetta dello strudel di spinaci!!!!L'ho mangiato una sola volta ma era troppo buono!!!!!!!!!
L'assenso generale e la mancanza di spirito critico non sono compatibili con la democrazia.
     
 
 
  
 
 proyou  Inviato il: 10/5/2008, 10:51 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 137
Provenienza: FIRENZE


Stato: 


 
 Perchè Progettista non scrivi qui la ricetta del brodo vero che mi avevi dato anche a me?  Così poi le frittatine le possiamo mettere nel brodo buono e non in quello finto!!   che poi io adesso che ho la febbre lo devo bere!!
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 10/5/2008, 11:20 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Se vuoi ti passo io la ricetta del brodo di carne : Per circa due litri di brodo : Carne di manzo 400 grammi , 1 quarto di gallina , 1 carota , 1 cipolla , 1 costa di sedano , sale q. b. , se vuoi chidi di garofano . Metti l'acqua fredda in una pentola abbastanza capiente , metti tutti gli ingredienti naturalmente lavati , poi accendi il fuoco . Porta a bollore , dopo circa mezzora , abbassa il fuoco , fai bollire lentamente per circa 2 ore a recipiente coperto . Se vuoi sgrassare il brodo , metti il recipiente ( quando sarà freddo ) in frigorifero per alcune ore , poi togli il grasso , che in quel momento sarà solidificato . Buon appetito ! Gianni
     
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 10/5/2008, 13:25 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 RICETTA DEL BRODO SCENEGGIATA

Ciao Proyou!!!
Ti mando la “mia” ricetta per il brodo, però vedi tu sei hai la possibilità di farlo veramente... se ci sono problemi immagina di stare in cucina con me... mi pace tanto cucinare... e se poi potessi cucinare per te lo farei in modo speciale... e ti farei un brodino come ti dico qui sotto, però mi piacerebbe molto di più prepararlo insieme con te... Allora la ricetta te la scrivo recitata come se stessimo cucinando insieme...
Allora... tu mi apri il frigo e guardi che c’è di carne, anche se la prendi dal surgelatore va bene lo stesso, perché tanto per fare il brodo non c’è nemmeno bisogno di tagliarla... mi porti un bel pezzo di fesa di tacchino e un pezzo di manzo o di vitellone, anche un pezzo con un po’ di grasso, perché poi il brodo si può sgrassare bene, va bene pure un pezzo di carne con l’osso... la carne tutta come sta, se è surgelata senza scongelarla (la fesa di tacchino e il manzo o il vitellone) la mettiamo sul fondo di una grossa pentola poi tu prendi un bel sedano fresco, lo lavi, ci togli le foglie verdi in modo da lasciare solo le coste, lo tagli a pezzetti né grossi né piccoli e lo metti insieme alla carne... poi prendi due cipolle bianche, le peli, le tagli a metà e le aggiungi nella pentola, ma devi stare attento perché le cipolle fanno piangere e sono irritanti e se poi con le mani sporche di cipolla ti tocchi gli occhi ti bruciano forte! Poi prendi quattro carote, le peli e le aggiungi intere, poi, insieme, perché il pentolone è bello pesante, lo mettiamo sotto il rubinetto e aggiungiamo tanta acqua fino a tre quattro dita sopra la carne e rimettiamo la pentola sul fornello, copriamo col coperchio e accendiamo il fuoco... Non ce ne andiamo mica via dalla cucina finché il brodo comincia a bollire, raccogliamo i residui delle carote, del sedano e delle cipolle... (attento... non ti toccare gli occhi con le mani sporche di cipolla!) mettiamo tutto nella pattumiera. Quando abbiamo finito ci mettiamo seduti in cucina e aspettiamo che il brodo cominci a bollire... ci vuole un po’, quando comincia a bollire si comincia a sentire un po’ del profumo del brodo, il profumo di tutte quelle verdure, allora tu sollevi in coperchio e, prima che l’ebollizione sia vivace, io, con il mestolo faccio la scrematura del brodo e tolgo tutta la parte grassa che è venuta a galla, la butto nel lavandino e tu fai scorrere un po’ d’acqua per lasciare tutto pulito... A questo punto ce ne possiamo andare ad apparecchiare la tavola... Tu a capo tavola! Federico vicino a te a destra, e a fianco a lui il suo ragazzo, Survived a sinistra e io vicino a Survived, mettiamo tutto bene, la tovaglia, i piatti, i bicchieri, le forchette i cucchiai per il brodo... e poi, quando è tutto pronto ci sediamo e aspettiamo che arrivino... loro portano pure i dolci... e che ci manca a noi? Poi ci sediamo e ci sentiamo un po’ di musica tranquilli tranquilli... intanto il tempo passa... ogni tanto andiamo a vedere il brodo, proviamo se la carne è cotta, quando il manzo è morbido abbastanza, spegniamo il fuoco. Poi tu metti una pentola d’acqua sul fuoco con poco sale e metti il fuoco basso basso.
Poi arriva Federico col suo ragazzo... e hanno portato le paste! Poi arriva Survived che ha portato dei bei pezzi di pizza rossa... da usare al posto del pane.
Vai in cucina e butti i quadrucci nell’acqua bollente, per cinque persone come noi ce ne vogliono almeno tre etti e mezzo! Li fai cuocere, poi li scoli e li metti nei piatti... un mestolo di quadrucci e due mestoli di brodo, prepari cinque piatti così... ma il formaggio non ce lo metti... perché il formaggio si deve mettere nel brodo già raffreddato altrimenti fonde e diventa gommoso... quando il brodo è raffreddato ci metti un cucchiaio d’olio buono d’oliva per ogni piatto e una spruzzata abbondante di parmigiano... e porti i piatti tavola... ti guardano tutti e fanno Oh!!! che bello!!! W il cuoco!!! e così il pranzo comincia... dopo il brodo, si serve il lesso... in un bel piatto con la maionese o con la senape se qualcuno la preferisce... Proyou!!! Abbiamo fatto un pranzo eccezionale!!! ... ma per amici come questi ne vale la pena!!! Sei bravo in cucina!!!
Proyou!!! Come mi piacerebbe farla veramente una cosa simile!!!
Un abbraccio fortissimo!!!
 
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 10/5/2008, 13:44 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Behh. e io chi sono ? non mi invitate ? Gianni
     
 
 
  
 
 gayproject    Inviato il: 10/5/2008, 14:01 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Scusa, Gianni, ma era una ricetta vecchia... di quando non ti conoscevamo ancora! A proposto... tu che ci porti? o meglio che cucini di bello? perché dalle parti tue è il regno della buona cucina!
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 10/5/2008, 14:09 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Visto che Tu ed io siamo i più attempati , facciamo i cuochi ! Tu al brodo , io preparo i cappelletti da cuocere nel brodo ! I cappelletti ( Tortellini ) sono reggiani il formaggio si chiama Parmigiano-Reggiano ! Un abbraccio Gianni
     
 
 
  
 
 frederic.78  Inviato il: 11/5/2008, 18:11 
 

face your fears, live your dreams


Gruppo: Utente
Messaggi: 228


Stato: 


 
 Eh!!! Ma ora ci vuole una ricetta di Steven ... dalle tue parti si mangia TROPPO BENE ... poi la cuciniamo tutti sotto l'effetto dei "4 minutes " di Madonna ... te lo immagini, il progettista?? E anche Gianni ...
In an interstellar burst I am back to save the universe
      
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 11/5/2008, 22:39 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Perchè non apriamo un ristorante ! Magari a Roma ! Dove a turno potremmo proporre , vari tipi di cucina , visto che ormai abbiamo amici da tutte le regioni d'Italia ! Lo potremmo chiamare " Ristorante Arcobaleno " .
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 13/5/2008, 15:41 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 CITAZIONE (gianeuge @ 11/5/2008, 23:39)Perchè non apriamo un ristorante ! Magari a Roma ! Dove a turno potremmo proporre , vari tipi di cucina , visto che ormai abbiamo amici da tutte le regioni d'Italia ! Lo potremmo chiamare " Ristorante Arcobaleno " .


Io faccio il tequilero!

 


cmq grazie per il tributo del nome del ristorante!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 13/5/2008, 21:16 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Lo chiameremo ARCOBALENO ............RAINBOW.............. ARCENCIEL .............TUTTI GLI ARCOBALENI DEL MONDO!!!!!!!GIANNI
     
 
Survived    Inviato il: 13/5/2008, 21:55 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 E lo spagnolo?????????????????? NO, questo non dovevi farmelo!


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 14/5/2008, 17:33 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Questa ricetta è dedicata a Survived , per farmi perdonare .............. GAZPACHO ANDALUZ .........................................E' una tipica zuppa fredda Spagnola di pomodori , ne esistono molte versioni , questa è la più facile da preparare ! Ingredienti : 4 grossi pomodori maturi pelati senza semi , mezzo peperone , 3 cetrioli sott'aceto , un cucchiaio di cipolla tritata , 1 cucchiaio di ketchup , 1 cucchiaio di maionese , 1 cucchiaio di aceto , mezzo spicchio di aglio , sale , paprica Q.B. . Metti tutto nel frullatore , crea una bella crema , poi metti in frigorifero a raffreddare ! Ti consiglio di mangiarla solamente quando sei sicuro di non dovere parlare con nessuno , per , almeno 1 giorno ! Un abbraccio Gianni .
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 14/5/2008, 18:22 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Un'altra ricetta ! Oggi sono in vena ! Non molto leggera ma gustosissima ! Copiata a Londra da un nostro amico creolo , Quindi insalata di Jocelyn : Ingredienti : 4 patate lessate , 2 uova sode , 1 cipolla bianca , 1 chili (peperoncino piccante fresco verde ) sale , olio Q.B. Preparazione : mettere in una zuppiera le patate taglate a fette , le uova sbriciolate , la cipolla ed il chili tagliati sottilissimi , olio abbondante , sale e mescolare ! Quella sera Eugenio mangiò un petto di pollo alla piastra ! Gianni
     
 
 
  
 
 Survived  Inviato il: 14/5/2008, 19:21 
 

 


Gruppo: Utente
Messaggi: 635


Stato: 


 
 Che dolce, grazie, poi ora nn sai quanto ti invidio, ZAPATERESE


"I will survive abandonment, I will survive a broken heart, I will survive loneliness"

my blog
www.speakmyvoice.spaces.live.com
 
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 21/5/2008, 18:29 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Un tempo le fragole venivano consumate solo con il limone o lo zucchero . Provatele in questo semplicissimo matrimonio con l'aceto balsamico tradizionale ( quello di Reggio è molto meno costoso ! ) , ingrediente capace di sprigionare una vera esplosione di gusto che esalta l'aroma delle fragole , ricche di vitamina C. : ingredienti : 300 grammi di fragole 6 cucchiai di aceto balsamico tradizionale di Reggio ! Buon appetito. Gianni
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 21/5/2008, 20:43 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Questa sera mi va di cucinare " SALAME AL CIOCCOLATO " INGREDIENTI : 4 etti di burro , 2 etti di zucchero a velo , 1 etto di cacao amaro , 1 etto di cacao dolce , 1 etto di mandorle tostate , 1,5 etti di di biscotti secchi , 4 tuorli d'uovo , mezzo bicchiere di sassolino , un poco di vaniglia . : Esecuzione : Mettete in una ciotola il burro a pezzetti , già ammorbidito . Amalgamate lo zucchero , le uova , ben sbattuti , al burro , poi in sequenza , il cacao , la vaniglia , il sassolino , le mandorle ed i biscotti tritati grossolanamente . Date all'impasto la forma di un salame , avvolgetelo nella carta forno , Lasciate in frigorifero , per almeno 1 giorno . Poi , tagliatelo a fettine , come un salame , e , leccatevi le dita ! Attenzione alle calorie ! Gianni.
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 21/5/2008, 21:07 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Cucina light : Mascarpone al nocino ! : Ingredienti : 4 etti di mascarpone , 2 uova intere , 4 cucchiai di zucchero , 1 cucchiaio di marsala all'uovo , 12 cucchiai di nocino . Mettete il mascarpone in una ciotola , aggiungete lo zucchero , i tuorli delle uova , il marsala , montate il tutto a crema . A parte montate gli albumi a neve ed incorporateli pianino alla crema al mascarpone , fate raffreddare il composto per almeno 4 ore in frigorifero . Servite in coppe con in fondo un dito di nocino . E' buonissimo ! Gianni .
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 21/5/2008, 21:31 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Questa era una cosa che piaceva tanto ad Eugenio : Per condire una pasta asciutta . ingredienti : 200 grammi di speck tagliato a cubetti , 400 grammi di piselli , 1 scalogno , sale , olio , vino bianco , Q.B. : Taliate a fettine sottili lo scalogno e fatelo soffriggere in una padella con olio e sale , poi aggiungete lo speck e fatelo rosolare , quindi mettete i piselli , ed un mezzo bicchiere di vino bianco , fate cuocere lentamente il tutto per 20 minuti . E' un ottimo condimento per la pasta , oppure un piatto nutriente ad appetitoso , mangiato da solo . Per oggi penso che sia sufficente ! Gianni .
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 23/5/2008, 23:26 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Questa era una torta che piaceva tanto ad Eugenio : Tenerina al cioccolato , ingredienti : 5 uova , 150 grammi di zucchero , 1 etto di farina , 3 etti di cioccolato fondente , 2 etti di burro . Esecuzione : Montate le uova con lo zucchero , aggiungete la farina , poi mescolate con il cioccolato ed il burro precedentemente sciolti a bagnomaria . Versate il tutto in una tortiera precedentemente imburrata ed infarinata del diametro di 28 centimetri e cuocete in forno a temperatura media per 25 minuti ! E' veramente buona ! Gianni .
     
 
 
  
 
 ritsuka83  Inviato il: 26/5/2008, 06:56 
 

Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 8


Stato: 


 
 io in sti 3 mesi che sono stato da solo ho imparato a cavarmela,per evitare di dover mangiare pizza tutte le sere...inizio con qualcosa di tipico delle mie parti!
sugo alla genovese
ingredienti per quattro persone
2 carote medie,una cipolla bianca,una costa di sedano,salvia alloro e rosmarino q.b.,pomodori (dipende da quanta acqua hanno,io ne prendo 2 kg tanto per star sicuri) da sugo,olio e sale.
preparare un trito finissimo di carote,cipolle,sedano e dei gusti e poi metterlo in un tegame a soffriggere,nel frattempo dar una rapida bollita ai pomodori (per levare la buccia)a cui avrete praticato la famosa incisione a X,dopo che avrete ben appassito il soffritto aggiungere la passata che avrete ottenuto dai pomodori spelati,mescolare bene,aggiustare di sale,portare a cottura (si inizia a fuoco alto e quando il sugo inizia a bollire si abbassa sul minimo fino a cottura ultimata),quasi a cottura ultimata mettere un pò di olio di olive taggiasche e servire su pasta lunga ^^
avrete un sugo facile ma molto gustoso e profumoso!
io lo abbino al gianchu delle 5 terre,un sugo profumato con un vino profumato!
Alla prossima il pesto alla genovese XD
Sono soltanto parole per me, che la distanza ora complica io vorrei tanto capirne di più, vorrei che non pensassi al male
che perso nel sonno più chiuso che c'è,lascia soltanto un impronta nell'aria
oltre a un respiro d'amaro per noi, ci resta solo il disegno del tempo.
so che avremmo ancora bisogno di crederci,
e anche se a volte parlarne fa male
so che resta un livido amniotico gelido,
sto percorrendo a ritroso la strada
per noi, ma qui tu scivoli a fondo e non hai
rifugio per sciogliere il peso che c'è
in me è tardi in me
Sono soltanto parole per me, che la distanza ora complica
io vorrei tanto capirne di più, vorrei che non pensassi al male
che perso nel sonno più chiuso che c'è,lascia soltanto un impronta nell'aria
oltre a un respiro d'amaro per noi, ci resta solo il disegno del tempo.
se non posso nemmeno provare più a reggerti
nel vuoto che raschia il tuo sguardo specchiandomi
lasciare che il tempo ora passi sopra di noi
rendermi immobile al flusso dei giorni
tra noi,ma qui tu scivoli a fondo e non hai
rifugio per sciogliere il peso che c'è
in me è tardi in me
Sono soltanto parole per me, che la distanza ora complica
io vorrei tanto capirne di più, vorrei che non pensassi al male
che perso nel sonno più chiuso che c'è,lascia soltanto un impronta nell'aria
oltre a un respiro d'amaro per noi, ci resta solo il disegno del tempo.
sei per me livido amniotico,
sei per me livido amniotico,
sei per me livido amniotico,
sei per me livido amniotico,
sei per me livido amniotico.
Sono soltanto parole per me, che la distanza ora complica
io vorrei tanto capirne di più, vorrei che non pensassi al male
che perso nel sonno più chiuso che c'è,lascia soltanto un impronta nell'aria
oltre a un respiro d'amaro per noi, ci resta solo il disegno del tempo
 
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 26/5/2008, 17:28 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Non vedo l'ora di sapere come si fa veramente un buon pesto Ligure ! ho visto che sei un buongustaio ! Un abbraccio Gianni .
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 26/5/2008, 23:12 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Anche questo era un dolce , che piaceva tanto ad Eugenio . Ciambella , ingredienti : 4 etti di farina 00 , 3 uova intere , 1 etto di burro , 2 etti di zucchero , una bustina di lievito per dolci , la scorza grattugiata di un limone . Mescolate lo zucchero , il burro , e la scorza del limone , aggiungete le uova , unite la farina . Unite alla fine il lievito . Fate una specie di anello , appoggiatelo sulla carta forno , cospargete il dolce con zucchero in granella , mettetelo in forno a 200 gradi per circa 40 minuti . E' buona la mattina con il latte , oppure , come dessert con vino moscato dolce . Buon appetito Gianni .
     
 
 
  
 
 gianeuge  Inviato il: 28/5/2008, 14:08 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 Per tirarvi un poco su ! Zabaione cotto caldo : Ingredienti : 5 rossi d'uovo , 125 grammi di zucchero , un bicchiere di marsala 2 bicchierini di rum , 5 amaretti . Esecuzione , lavorate le uova con lo zucchero , facendo attenzione a che non montino . Aggiungere marsala e rum e cuocete a bagnomaria . Lo zabaione va fatto a regola d'arte , va tolto dal fuoco quando assume una consistenza gelatinosa . Servitelo caldo , in coppe con al fondo un amaretto imbevuto di Marsala . Lo zabaione o zabaglione è il ricostituente per antonomasia . Fa bene a tutti ! Gianni .
     
 
 
  
 
 C_Shark88  Inviato il: 11/12/2008, 18:28 
 

Why is it that, as a culture, we are more comfortable with seeing two men holding guns, than holding hands? (Ernest Gaines)


Gruppo: Utente
Messaggi: 46


Stato: 


 
 Una pasta veloce da preparare con un condimento diverso dal solito:

Maccheroni allo yogurt

Ingredienti per 4 persone

320 gr. di maccheroni (o altra pasta corta)
125 gr. di yogurt intero
8 foglie di basilico fresco
1 grosso ciuffo di prezzemolo
1 spicchio di aglio (se grosso. 2 spicchi se piccoli)
2 cucchiai di brandy
Grana grattugiato
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe

Pulite bene le erbe aromatiche, lavatele e ascuigatele con un canovaccio da cucina. Tritate le erbe con l'aglio in modo da ottenere un battuto finissimo. Mettete il il trito in una ciotola e unitevi il brandy, lo yogurt, il grana grattugiato e l'olio extravergine d'oliva (il grana e l'olio vanno dosati a occhio. Il condimento non deve essere né troppo denso né troppo liquido). Mescolate bene amalgamando il tutto e regolate di sale e pepe.
Lasciate la salsa in un ambiente tiepido in modo che al momento di condire la pasta non sia troppo fredda. Cuocete la pasta al dente, scolatela con cura, trasferitela in una zuppiera e conditela con la salsa.
Potete completare con un giro di olio extravergine d'oliva e una spolverata di grana grattugiato e pepe nero.
Claudio

"and with a smile I'll take you to the seven seas of Rhye"


 
      
 
 
  
 
 Borea  Inviato il: 13/12/2008, 11:08 
 
Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 27


Stato: 


 
 Caro Shark,
non ti smentisci mai... muoio dalla voglia di provare questo primo!
Vediamo un pò di aggiungere qualcosa anche io, pescandola dalle quattro ricette che mi riescono...

Fusilli tonno e zucchine
Ingredienti
- 400 gr. di fusilli
- 1 cipolla bionda
- 3 zucchine
- 2 scatolette di tonno
- olio d'oliva
- sale e pepe

Procedimento
E' una ricetta molto facile e veloce, adatta anche a chi è alle prime armi con i fornelli. La preparazione del condimento è piuttosto classica: sminuzzare la cipolla molto finemente e adagiarla sull'olio non ancora troppo caldo, dentro una padella piuttosto ampia. Nel frattempo lavare le zucchine e tagliarle dando la forma che si preferisce (io uso sempre quella a listarelle!); inserirle nella padella e aggiustare di sale e pepe. Quando le zucchine saranno quasi pronte aggiungere il tonno (dopo averlo ben scolato dall'olio della scatoletta) e completare la cottura.
Se il condimento ottenuto risulterà troppo denso aggiungere un pò di panna da cucina, o, se preferite, una piccola parte dell'acqua di cottura dei fusilli. A questo punto aggiungere la pasta appena cotta, ovviamente, lasciata al dente!!!

** Una piccola variante può essere quella di utilizzare anche delle olive, da mettere a cuocere insieme alle zucchine prima di aggiungere il tonno!

Buon appetito
La mia bellezza è la nostra Bellezza. Senza un Noi, sono albero senza foglie, pesce senza squame, nave senza motore...
     
 
 
 C_Shark88  Inviato il: 17/12/2008, 17:09 
 

Why is it that, as a culture, we are more comfortable with seeing two men holding guns, than holding hands? (Ernest Gaines)


Gruppo: Utente
Messaggi: 46


Stato: 


 
 Bòrea, dev'essere deliziosa!
Questa sera a casa provo la seconda versione della tua ricetta, quella con l'aggiunta delle olive.

Anche la ricetta speck e piselli di Gianeuge mi attira. La proverò apportando una piccola modifica: invece di usare il condimento per la pasta, con gli stessi ingredienti proverò a fare un risotto.


Ecco qui le ricette di tre piatti tradizionali scozzesi che vanno per la maggiore nei pranzi natalizi.

Non sono preparazioni veloci e nemmeno leggere, ma gli Highlanders nel periodo delle feste si dimenticano dell'esistenza del colesterolo!


Crocchette di salmone

Ingredienti per 4 persone

400 gr. di salmone
600 gr. di patate sbucciate
1 cucchiaio di farina
1 limone
2 cucchiai di prezzemolo tritato
sale e pepe q.b.
2 uova sbattute pangrattato
olio di arachidi per friggere

Preparazione

Cuocete le patate al vapore, riducetele in purea e fatele raffreddare. Mescolatele poi in una ciotola con il salmone, il prezzemolo, la buccia grattugiata del limone, la farina, il sale ed il pepe.
Amalgamate bene il tutto e formate poi con quest'impasto 16 palline di uguale misura che poi schiaccerete in modo da ottenere dei dischi alti circa un dito. Appoggiatele poi su di un piatto e fatele rassodare in frigorifero per circa un ora. Versate il pane grattugiato sulla carta oleata e le uova in una ciotola. Immergetele nell'uovo e quindi ricopritele bene col pane grattugiato. Friggete le crocchette in olio di arachidi fino a quando saranno belle dorate (circa 5 minuti per parte).


Anatra con salsa di mele

Ingredienti per 4 persone:

Anatra 1 media
Farina 20 gr.
VIno bianco secco 2 bicchieri
Burro q.b.
Sale e pepe q.b.

Per il ripieno:
Cipolle 2
Pangrattato 3 cucchiai
Uovo 1 tuorlo
Salvia 10 foglie Burro 50 gr.
Sale e pepe q.b.

Per la salsa:
Mele renetta 4
Burro 30 gr.
Zucchero 20 gr.
Limone 1/2
Chiodi di garofano 3

Preparazione

Per il ripieno: sbucciate le cipolle e fate bollire per 5 minuti, al termine scolatele e tritale con le foglie di salvia ed impastate il trito con il burro ammorbidito a temperatura ambiente, il tuorlo, il pan grattato, il sale ed il pepe. Mettete quindi questo ripieno all'interno dell'anatra, pulita dalle interiora, cucitela con del filo e legatela. Fondete il burro (q.b.) in un pentolino e spalmatelo sull'anatra, salatela, pepatela e ponetela in forno a temperatura media. Lasciate quindi dorare da tutte le parti l'anatra, bagnandola di tanto in tanto con il vino e lasciando cuocere per circa 1 h e 30 minuti. Quando sarà tenera slegatela e, sempre mantenendola al caldo, unite la farina al fondo di cottura, mescolate per bene, diluite con del brodo e lasciate bollire per circa 5 minuti.

Per la salsa: sbucciate le mele, tagliatele a fettine, mettetele in un tegame sul fuoco con poca acqua, il succo di mezzo limone, i chiodi di garofano, lo zucchero ed il burro e lasciate sul fuoco per circa 20 minuti, mescolando abbastanza di frequente.

Al termine servite l'anatra con a parte la salsa ben calda e accompagnatela con verdure, cotte o crude, a piacere.


Crema cannellata al forno

Ingredienti per 8 persone:

100 cl. di latte
8 tuorli d'uovo
14 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di maizena
1 limone (scorza grattugiata solo la parte gialla)
1/2 cucchiaino di cannella in polvere

Preparazione

Fate bollire lentamente tre quarti del latte, fino a che si sarà lievemente ridotto di quantità.
Nel frattempo usate la metà dell'altro quarto di latte per sbattere energicamente i tuorli d'uovo e infine il rimanente mezzo quarto per diluire la maizena.
Rimettete sul fuoco il latte bollito e, senza fare alzare del tutto il bollore, aggiungete mescolando sempre 8 cucchiai di zucchero, le uova sbattute e il latte con la maizena.
Mescolate facendo sobbollire fino a che la crema non diventerà densa e velerà il cucchiaio. Toglietela allora dal fuoco e versatela in una pirofila da forno piuttosto bassa; aspettate che si raffreddi, quindi versatevi sopra a pioggia la cannella, la buccia di limone grattugiata e lo zucchero rimanente.
Mettete in forno a temperatura media e lasciatecela fino a che lo zucchero non si sarà sciolto e non avrà formato un velo dorato. Servitela fredda.

Il pranzo inizia generalmente con un consommé o una crema di verdura (principalmente crema di piselli, di asparagi,di carote o di zucca)

È abitudine servire, tra la portata principale e il dolce, un piatto di formaggi misti accompagnati da crackers o pane tostato caldo. Crackers e pane che spesso vengono spalmati con dosi generose di burro (classico o salato).

Pane bianco o nero e burro non mancano mai e vengono tolti dal tavolo solo prima di servire il dessert.

Modificato da C_Shark88 - 17/12/2008, 17:37
Claudio

"and with a smile I'll take you to the seven seas of Rhye"


 
      
 
 
  
 
 C_Shark88  Inviato il: 19/12/2008, 01:55 
 

Why is it that, as a culture, we are more comfortable with seeing two men holding guns, than holding hands? (Ernest Gaines)


Gruppo: Utente
Messaggi: 46


Stato: 


 
 @ Bòrea

Ho fatto la pasta con tonno, zucchine e olive. Ottima!

Suggerisco una seconda variante, per chi ama i condimenti saporiti: al tonno, zucchine e olive aggiungete una manciata di capperi sottosale lavati, strizzati e asciugati e una spolverata leggera di origano.

Buon appetito!
Claudio

"and with a smile I'll take you to the seven seas of Rhye"


 
      
 
 
  
 
 Borea  Inviato il: 19/12/2008, 10:52 
 
Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 27


Stato: 


 
  Contento che ti sia piaciuta!!! Io voglio quelle crocchette al salmone (sbav)... stasera ho una cena e non so che cucinare: chissà che non mi butti su quelle! :*
La mia bellezza è la nostra Bellezza. Senza un Noi, sono albero senza foglie, pesce senza squame, nave senza motore...
     
 
 
  
 
 C_Shark88  Inviato il: 19/12/2008, 17:21 
 

Why is it that, as a culture, we are more comfortable with seeing two men holding guns, than holding hands? (Ernest Gaines)


Gruppo: Utente
Messaggi: 46


Stato: 


 
 Le crocchette di salmone ho intenzione di farle per il pranzo di Natale.

La ricetta dice di ricavare 8 palle, secondo me invece è meglio ricavarne 16 (crepi l'avarizia! ) così rimanendo più piccole si friggono meglio e restano più "stuzzicose"!

Le crocchette tradizionali si fanno col salmone fresco o in scatola al naturale, ma una volta o l'altra proverò a farle con il salmone affumicato. Slurp!
Claudio

"and with a smile I'll take you to the seven seas of Rhye"


 
      
 
 
  
 
 utonto  Inviato il: 2/1/2009, 19:14 
 

semplice-mente


Gruppo: Utente
Messaggi: 29


Stato: 


 
 questa è una delle ricette che io amo di più.
la preparazione è abbastanza lunghetta ma posso assicurare che il risultato ^^
beh provate

Ingredienti:
Ingredienti per 4 persone:
1/2 Kg circa di pasta da pane
150 g di olive di gaeta
5 acciughe sotto sale (se vi piacciono)
4 cespi di scarola
una manciata di uvetta sultanina
capperi sott'aceto
pinoli, olio e sale.

Preparazione:
cuocere la scarola per circa 15 minuti. Scolatela, lasciatela raffreddare e strizzatela bene tra le mani quindi tagliarla grossolanamente. Ammorbidite in acqua tiepida per un quarto d'ora l'uvetta; pulire le acciughe (per i più pigri potete usare quelle sott'olio) e snocciolate le olive tagliandole a pezzetti. Scaldate in una padella 4 cucchiai di olio, unitevi le acciughe, le olive e una cucchiaiata di capperi aggiungere la scarola bollita con mezzo bicchiere di vino bianco (se avete del vino cotto sarebbe l'ideale). Sempre rimestando con una forchetta, lasciate rosolorae per una decina di minuti, allontanete quindi dal fuoco ed aggiungete una cucchiaiata di pinoli e l'uvetta ben strizzata. Ungete abbondantemente una teglia e stendetevi la pasta. Irrorate la pasta con due cucchiaiate di olio, distribuitevi sopra la scarola. Coprire la scarola con altra pasta di pane e successivamente bucarla con una forchetta. Cuocete in forno preriscaldato a 250° per 20 minuti circa, avendo cura di collocare la teglia nella parte più bassa del forno. a fine cottura spennellare sulla parte superiore dell'uovo sbattuto per dare quel tocco di colore in più.

 

altra ricettina natalizia ma che può essere preparata quando volete perchè comunque è sempre buona

insalata di rinforzo

Ingredienti:
1 cavolfiore di media grandezza
2 peperoni sottaceto (nome napoletano papaccelle)
200 gr tra cipolline, cetriolini, fagiolini, carotine e sedano sottaceto
5 o 6 alici salate
50 g di olive di Gaeta
50 g di olive verdi
3 spicchi di aglio
1 dl e ½ di olio d'oliva
tre cucchiai di aceto bianco
sale
Preparazione:
Lessate il cavolfiore in acqua salata, fatelo raffreddare e mettetelo in una insalatiera e tagliare i ciuffi. Aggiungete le papaccelle tagliate, i sottaceti, le olive, le alici salate a filetti, l'aglio tagliato a fettine, l'olio e l'aceto. Mescolate bene e aggiungete il sale se necessario. Questa insalata va preparata almeno 24 ore prima di servirla.

p.s. il nome della prima ricetta è pizza di scarola
se con le mie lacrime potessi aiutare un'amico
se con le mie lacrime potessi evitare il dolore di un'amico
se con le mie lacrime potessi....
beh vorrei che non smettessero mai di sgorgare dal mio cuore
     
 
 
  
 
 C_Shark88  Inviato il: 2/1/2009, 19:25 
 

Why is it that, as a culture, we are more comfortable with seeing two men holding guns, than holding hands? (Ernest Gaines)


Gruppo: Utente
Messaggi: 46


Stato: 


 
 Mmmh, che voglia di provare la pizza di scarola!
Anche l'insalata mi ispira molto!

Claudio

"and with a smile I'll take you to the seven seas of Rhye"


 
      
 
 
  
 
 utonto  Inviato il: 2/1/2009, 19:33 
 

semplice-mente


Gruppo: Utente
Messaggi: 29


Stato: 


 
 un'altro piatto della tradizione popolare delle mie zone di origine (intendo lazio e campania) è la zuppa di fagioli

estremamente semplice da preparare

ingredienti per 4 persone
3 cespi di scarola
500 grammi di fagioli cotti (altrimenti barattoli di quelli già cotti)
cotiche di maiale (a piacere)
2 spicchi di aglio
1 peperoncino
abbondante olio di oliva
pane secco o abbrustolito


preparazione:
Cucinare i fagioli con una base di 1 costa di sedano, 2 spicchi di aglio, 5 pomorodini, le cotiche, olio e acqua abbondante. quando i fagioli sono cotti togliere metà dell'acqua se abbondante. Bollire la scarola per una decina di minuti, scolarla per bene e tagliare grossolanamente. aggiungere il la scarola ai fagioli e continuare a cucinare finchè non si assorbe tutta l'acqua (deve rimanere come se fosse una crema).
prendere il pane tagliato a cubetti o a fette e deporlo in un piatto, aggiungere sul pane la zuppa di fagioli e scarola e successivamente un filo di olio a crudo.

buon appetito ^^
se con le mie lacrime potessi aiutare un'amico
se con le mie lacrime potessi evitare il dolore di un'amico
se con le mie lacrime potessi....
beh vorrei che non smettessero mai di sgorgare dal mio cuore
     
 
 
  
 
 Aster_86  Inviato il: 2/1/2009, 19:47 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 189
Provenienza: Da qualche parte nel NE


Stato: 


 
 Falla C_Shark, è divina!
FRATTAGLIE: s. f. pl.; il cervello, il cuore, il fegato, l'anima e tutte le altre interiora.
       
 
 
  
 
 C_Shark88  Inviato il: 4/1/2009, 18:56 
 

Why is it that, as a culture, we are more comfortable with seeing two men holding guns, than holding hands? (Ernest Gaines)


Gruppo: Utente
Messaggi: 46


Stato: 


 
 Oggi per pranzo ho provato a fare la pizza di scarola.

E' buonissima!!!!
Claudio

"and with a smile I'll take you to the seven seas of Rhye"


 
      
 
 
  
 
 utonto  Inviato il: 4/1/2009, 19:52 
 

semplice-mente


Gruppo: Utente
Messaggi: 29


Stato: 


 
 bene bene sono contento che ti sia piaciuta ^^

presto posterò un'altra delle mie ricette preferite.

Ragout alla genovese.....DIVINA
se con le mie lacrime potessi aiutare un'amico
se con le mie lacrime potessi evitare il dolore di un'amico
se con le mie lacrime potessi....
beh vorrei che non smettessero mai di sgorgare dal mio cuore
     
 
 
  
 
 C_Shark88  Inviato il: 8/1/2009, 16:49 
 

Why is it that, as a culture, we are more comfortable with seeing two men holding guns, than holding hands? (Ernest Gaines)


Gruppo: Utente
Messaggi: 46


Stato: 


 
 Ricetta per chi ama i sapori corposi!


Fusilli al tonno,pomodoro,zenzero e peperoncino


Ingredienti per 4 persone

320 gr. fusilli
200 gr. tonno pinna gialla
2 gr. zenzero (tagliato a striscioline)
1 gr. aglio
2 gr. prezzemolo
300 gr. pomodoro
15 cl. vino bianco secco
20 gr. basilico
peperoncino (a piacere)

Preparazione

Tagliare il tonno a cubetti. In una padella ampia soffriggere aglio, zenzero e peperoncino senza far scurire l'aglio. Alzare il fuoco al massimo, aggiungere il tonno e saltare velocemente (1 minuto). Bagnare col vino bianco, far evaporare e rimuovere il tonno. Aggiungere il pomodoro e cuocere per 5 minuti, quindi rimettere il tonno e cuocere per un altro minuto.
Mettere la pasta (cotta nel frattempo al dente) nella padella, saltare velocemente e servire ultimando con una spolverata di prezzemolo e basilico lavati e asciugati, spezzettati con le mani (non al coltello).

Buon appetito!
Claudio

"and with a smile I'll take you to the seven seas of Rhye"


 
      
 
 
  
 
 salvo87NA  Inviato il: 10/1/2009, 21:26 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 30
Provenienza: NAPOLI


Stato: 


 
 a me piacerebbe cucinare xò mamma cn tt quello ke ha da fare
si scoccia d insegnarmi..cmq sn una buona forchetta a scapito della mia linea xò
     
 
 
  
 

 56 risposte dal 5/5/2008, 16:20
 

Comments