I FIORI DEL MALE

I fiori del male, Charles Baudelaire 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 gianeuge  Inviato il: 9/5/2008, 16:18 
 

Senior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 319


Stato: 


 
 " E quando il grande attore , nutrito della sua parte , travestito , truccato , si trova di fronte al suo specchio , orribile o fascinoso , seducente o repellente , e contempla in esso questa nuova personalità che deve diventare la sua per qualche ora , egli ricava da questa analisi una nuova perfezione , una specie di magnetismo di ricorrenza . Allora l'operazione magica è terminata . il miracolo dell'obiettività è compiuto , e l'artista può pronunciare il suo " Eureka ". Ideale di amore o di orrore , egli può entrare in scena ."
     
 
 
  
 

 0 risposte dal 9/5/2008, 16:18

Comments