COMING OUT DI UN GAY SPOSATO

COMING OUT DI UN GAY SPOSATO, Incredibile l'ho detto a mia mogle! 
 
 « Disc. precedente | Disc. successiva »Notifica nuove risposte | Invia tramite email | Stampa Discussione
 
 
 /*/go_deep\*\    Inviato il: 10/10/2008, 11:38 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 66


Stato: 


 
 Non so come sia successo ieri sera dopo cena ho avuto una discussione con mia moglie e ad un certo punto senza pensarci troppo le ho confidato di essere gay.

A pochi giorni dall'iscrizione al forum ho fatto questo passo, impossibile solo qualche settimana fa.

Lei mi ha confidato che lo sospettava da tempo ed è rimasta sollevata perchè si sentiva responsabile delle mie disattenzioni nei sui confronti.

Abbiamo pianto, ci siamo abbracciati ed è stata una liberazione per entrambi. Ho cercato di scusarmi, le ho detto che ero dispiaciuto per averle impedito di avere una vita normale con un marito eterosessuale. Anche lei si è incolpata parzialmente per non aver reagito prima, almeno da quando le erano venuti i primi dubbi sulla mia sessualità almeno cinque anni fa. Mi ha confidato, inoltre, di aver deciso di sposarsi perchè non stava troppo bene in casa con la sua famiglia.

Ora possiamo dedicarci più serenamente alla risoluzione della nostra separazione con la massima attenzione ai figli che vorremmo in affido condiviso. Stiamo cercando una casa vicina a dove viviamo oggi per permettere ai bambini in qualsiasi momento, se ne sentono il bisogno, di andare dalla mamma se sono con me o viceversa di venire da me in caso siano dalla mamma.

Ovviamente l'ho pregata di non dirlo a nessuno, soprattutto per proteggere i bambini.

Visto che la mia famiglia sta incolpando ingiustamente della separazione mia moglie, per fargli cambiare idea, nei prossimi giorni dovrò valutare se dirlo anche a loro. Vedremo.
 
      
 
 
  
 
 gayproject  Inviato il: 10/10/2008, 14:51 
 
Senior Member


Gruppo: Amministratore
Messaggi: 721


Stato: 


 
 Carissimo Deep,
io credo che tu abbia fatto la cosa più giusta. Arrivare a un dialogo vero con la donna che è stata la compagna della tua vita per tanti anni è assolutamente fondamentale e permette di fare entrambi un passo avanti il termini di consapevolezza, evitando interpretazioni improprie dei fatti. Tu e tua moglie avete in comune quello che è e resterà per entrambi l’elemento più importante della vita, cioè i figli, che non devono perdere in nessun caso la presenza di entrambi i genitori e devono capire che anche se i genitori sono giunti “di comune accordo” alla decisione di separarsi, non solo non si odiano ma si stimano e si rispettano e possono continuare a frequentarsi non solo per il bene dei figli ma anche perché hanno vissuto insieme una parte consistente della vita. Per un gay sposato, l’onestà verso la moglie è liberatoria. E per una donna che ha vissuto anni di disagio, all’inizio almeno, inspiegabile, la chiarezza permette di ricostruire, su altre basi, la fiducia verso il marito. Sono contento che le cose vadano in questa direzione, credo che entrambi, nonostante l’innegabile disagio che la situazione comporta, abbiate provato la sensazione di una comunicazione seria, dopo anni di black out.
 
     
 
 
  
 
 salvo87NA  Inviato il: 29/12/2008, 11:43 
 
Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 30
Provenienza: NAPOLI


Stato: 


 
 aprrezzo la sua onestà anke se in po' in ritardo..c'è da ammirare anke cm lei e sua moglie avete affrontato la cosa nè cn ipocrisia(restando insieme) nè fare xò scenate ke avrebbero danneggiato i ostri figli...in qst dv dirvi ke siete dei bravi genitori
     
 
 
  
 
 gay22  Inviato il: 29/12/2008, 11:59 
 
Junior Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 9


Stato: 


 
 Caro salvo87Na hai torto. Go_Deep ha detto alla moglia di essere gay quando era pronto anche cosi', dopo una banale discussione. Certo la signora ha perso anni della sua vita con un uomo che pensava fosse "tutto suo" ma se il signore non si sentiva pronto non e' da biasimare. Caro Go_Deep cerca un accordo con tua moglie, non dirlo ai tuoi genitori. Potresti dire che la colpa per la separazione e' tua ma solo perche' non ami piu' tua moglie oppure perche' l' hai amante (donna).
     
 
 
  
 
 Miss Marple  Inviato il: 7/1/2009, 18:17 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 38
Provenienza: Milano


Stato: 


 
 Ciao Deep,

il tuo racconto mi ha colpito perchè mi ricorda la storia personale di un mio conoscente che sta vivendo la tua stessa situazione.

Hai fatto una scelta coraggiosa, che non sono in molti a fare preferendo tacere e fare finta di niente con l'illusione di agire per il "bene" dei figli, che spesso però finiscono per crescere in un ambiente carico di tensioni.

La strada della verità, per quanto difficile possa essere da intraprendere, è sempre la scelta migliore e tu con la tua decisione hai dimostrato di avere veramente a cuore il bene della tua famiglia.

Complimenti sinceri!

Un abbraccio


Laura


Abbiamo conquistato il cielo come gli uccelli e il mare come i pesci, ma dobbiamo imparare di nuovo il semplice gesto di camminare sulla terra come fratelli.
(Martin Luther King)
      
 
 
  
 
 /*/go_deep\*\  Inviato il: 8/1/2009, 00:17 
 

Advanced Member


Gruppo: Utente
Messaggi: 66


Stato: 


 
 In questi tre mesi dalla mia accettazione mia moglie, anche se in un primo tempo si era dimostrata comprensiva, ha cominciato ad accusarmi di averle rovinato la vita e, cosa più grave, ha fatto scenate incredibili anche davanti alle mie figlie. E' arrivata perfino a dirmi che prova vergogna per loro che hanno un padre come me e a mettermi le mani addosso! Io non ho mai reagito e ho sempre cercato di abbracciarla e consolarla. Mi sforzo di capire il suo disagio e la disperazione, sono disposto anche ad accettare che non mi possa perdonare ma purtroppo non vuole considerare che anche io rinnegando la mia vera identità sessuale ho sofferto molto. Pur essendo una bella donna più giovane di me di cinque anni, non riesce a credere che possa rifarsi una vita. Siamo in attesa di separarci fisicamente e sono convinto che a questo punto sia fondamentale per il nostro futuro.

Da parte mia, dopo il primo periodo di euforia per essermi tolto un peso insopportabile, temo di poter cadere in depressione e mi sforzo ad andare avanti giorno per giorno e non escludo di potermi rivolgere a uno specialista per farmi aiutare.

Grazie Salvo87Na hai proprio ragione non dovremmo di certo fare scenate davanti alle nostre figlie e spero che quando non vivremo più insieme non succeda più.

Ti ringrazio Gay22 per la comprensione, in effetti, a mia madre non l'ho detto, credo che se lo sapesse ora potrebbe soffrirne troppo, già deve accettare la separazione di suo figlio, figurati se sapesse che il motivo vero è che perché sono gay! Non sono arrivato a dirle che ho un'amante donna ma ho cercato di farle capire che la colpa non è di mia moglie.

E che dirti Miss Marple! Sei una persona fantastica e una mamma meravigliosa! Ti ringrazio per le belle parole, è davvero difficile per me, ma spero con tutto il cuore che dicendo la verità io abbia fatto la scelta giusta!

Vi abbraccio forte!

 
      
 
 
  
 

 5 risposte dal 10/10/2008, 11:38
 

Comments