Il Progetto Educativo



Introduzione

La Polisportiva Paolo VI opera a Brugherio dal 1975 nell'ambito della Comunità Pastorale. Oltre alla Polisportiva troviamo l'oratorio San Giuseppe, San Carlo e il Teatro.

Il progetto Educativo

Ci sono diversi modi di pensare un’ attività sportiva per una Parrocchia.
Tra le tante è ribadita la scelta dello 'sport con l'Oratorio'. Parrocchia S.Bartolomeo di Brugherio pensa al suo Centro Sportivo Parrocchiale Paolo VI e all'Oratorio come ai due polmoni con cui respira la sua azione educativa nei confronti delle nuove generazioni. La nostra via è quella di un servizio educativo della Comunità Cristiana offerto alla città intera attraverso lo sport.

E' anzitutto un servizio educativo: siamo infatti convinti che la pratica sportiva può essere un grande strumento educativo, se non è ridotta a fatto agonistico spesso mitizzato o a semplice riempitivo del tempo libero. elementi educativi dello sport possono essere individuati nel campo dello sviluppo psicofisico e nelle relazioni interpersonali, nei comportamenti che richiedono sacrificio di sé, lealtà, autocontrollo, perseveranza nel raggiungere un obiettivo, nella gratuità e nel disinteresse di chi coglie nello sport un'occasione per migliorare sé e gli altri. Ed è questo modo di concepire lo sport che ci sta a cuore.

E' espressione della Comunità Cristiana: è la Parrocchia che, attraverso gli oratori, scommette sullo sport quindi se ne fa carico: indicando le linee educative, operando (dove previsto) e  (negli altri casi) approvando la scelta degli educatori e dei dirigenti, curandone la formazione, coordinando le attività del Centro Sportivo con quelle più complessive dell'intera Comunità, intervenendo negli investimenti e nelle strutture sportive. La partecipazione delle figure educative del Centro Sportivo a momenti di formazione e programmazione comuni a quelli dell'oratorio è da continuare e incoraggiare, per mostrare l'unità e la complementarietà dell'azione educativa a vantaggio dei più giovani. Responsabilità morale ultima, della gestione sportiva e organizzativa del Centro è del Presidente della Polisportiva, per quanto condivisa e oggetto di dialogo con il Parroco e il Consiglio Pastorale, è del Responsabile della Pastorale Giovanile.

E' un'opportunità offerta al paese intero: i destinatari delle attività del Centro sono i ragazzi, gli adolescenti e i giovani, di entrambi i sessi e di qualsiasi condizione, e le loro famiglie. In cordiali rapporti con le altre Società Sportive presenti in città, vogliamo offrire a tutti la possibilità di vivere uno sport come la nostra ispirazione cristiana lo presenta.

L'azione educativa del Paolo VI-CGB si attua attraverso lo sport: il fine del Centro Paolo VI è concorrere all'armonica e integrale crescita del ragazzo, più che dell'atleta. Non ci accontentiamo infatti di uno sport che sottragga i ragazzi alla strada, allenatori e tecnici preparati e un'organizzazione efficiente non significa contraddire lo spirito educativo che è proprio di un comunità cristiana: anzi esalta l'importanza di questa azione educativa, se la competenza e l'efficienza non scadono in forme devianti e autoreferenziali, la rigorosità dell'impegno nel vivere la disciplina sportiva non ha come fine il raggiungimento di risultati in campionato bensì nella crescita del Lo sport, appunto è un mezzo, nobile mezzo certo, ma non un fine.

In allegato potete scaricare il progetto educativo completo
Ċ
Giambattista Schiaffino,
9 mar 2011, 10:23
Comments